fitTek digitale BG39-lpit – Recensione

1.1 fitTek digitale 5

Principale vantaggio

Ha un prezzo irrisorio, quasi ridicolo. Si tratta del vantaggio che salta agli occhi di tutti gli acquirenti che hanno scelto di comprarlo per aumentare la dotazione di accessori per la propria cucina e che ne fanno un uso non professionale e, in questi termini, soddisfacente.

 

Principale svantaggio

È un po’ lento. Significa che impiega anche più di qualche secondo per rilevare la temperatura del liquido o la sostanza che si vuole monitorare. Dettagli da considerare in base all’uso che si intende fare di questo termometro.

 

Verdetto: 9.8/10

Piccolo, pratico e facile da riporre in un cassetto senza prendere spazio, ecco come si presenta questo dispositivo per la rilevazione delle temperature dei liquidi di cottura, come olio o latte, o delle carni da cucinare alla brace per ottenere il meglio dal taglio scelto.

Il costo contenuto è proporzionale alla sua funzionalità, il range dichiarato va da -50° a 300°C forse è meglio non raggiungerlo né in un picco né nell’altro, ma in generale soddisfa gli acquirenti che ne fanno un uso domestico e saltuario.

Acquista su Amazon.it (€9.9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Adatto a preparazioni domestiche

Seppur non possa dirsi in assoluto il miglior termometro da cucina, è uno tra quelli che più ci ha colpito per la buona relazione tra prezzo e qualità di rilevazione del dato.

Ha una capacità dichiarata di rilevare le temperature sotto lo zero, -50°, fino a un massimo di 300°, così da avere un buon margine in cui muoversi per tenere sotto controllo le diverse preparazioni.

Chi lo usa quotidianamente mette in guardia dal non eccedere con l’esposizione del sensore alle altissime temperature, anche i 300° dichiarati potrebbero creare, alla lunga, qualche problema ai contatti interni.

Destinandolo a un uso domestico e occasionale, le prestazioni del sondino sono piacevolmente sorprendenti. È perfetto da usare per misurare la temperatura dei liquidi di cottura, come il latte per la preparazione di yogurt o formaggio, oppure l’olio di frittura per controllare che non raggiunga il punto di fumo.

1.3 fitTek digitale 5

 

Funzionamento a sonda

La sonda si presta bene per essere usata in diversi contesti. Non soltanto immersa in un liquido, restituisce un dato preciso, anche se non proprio al millesimo, anche della temperatura di roast beef o altri tagli che necessitano cottura lenta e uniforme.

Non dispiace la capacità di rilevare anche la temperatura ambientale, come quella di una cella di lievitazione che deve lavorare a valori costanti per permettere la proliferazione dei lieviti e batteri.

Ma questo termometro non è adatto a essere usato direttamente in forno, la presenza di plastiche che a volte lasciano perplessi gli acquirenti rispetto alla loro solidità, di certo non reggerebbe l’esposizione diretta delle alte temperature del forno.

 

Materiali e funzioni

Plastica e acciaio compongono l’esterno del termometro alimentato da una semplice batteria a bottone del tipo AAA.

Le funzioni principali, e piuttosto basilari, si governano da pulsantiera posta ai lati del display Led. È possibile decidere di cambiare l’unità di misura della rilevazione, scegliendo tra Celsius e Fahrenheit, ma anche di mantenere in memoria la temperatura appena rilevata grazie alla funzione Hold che la ferma sullo schermo.

Sono presenti i due tasti on/off per disattivare il sensore e contenere il consumo della batteria.

 

Acquista su Amazon.it (€9.9)

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...