Le migliori autoradio – Confronta prezzi e offerte

Ultimo aggiornamento: 20.01.19

Autoradio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Le autoradio presenti sul mercato sono significativamente diverse tra loro, come fare dunque a scegliere il modello giusto? Dai un’occhiata alla nostra guida, ti aiuterà a chiarire alcuni aspetti fondamentali, mentre in basso puoi trovare l’elenco dei prodotti più apprezzati. In questo modo riduci notevolmente le possibilità di fare un acquisto sbagliato. Se, però, non hai tempo sufficiente per leggere tutte queste informazioni, ti presentiamo brevemente solo le prime due classificate. Sony CDX-G1100 è molto apprezzata dai consumatori per il prezzo competitivo, l’ideale se vuoi spendere il meno possibile. È, comunque, dotata di ingresso USB, AUX e anche dello slot per CD, fondamentale se non vuoi abbandonare la tua vecchia collezione. Un’autoradio completamente diversa è la Pioneer FH-460UI, un modello 2 DIN con tecnologia Advanced Sound Retriever per ripristinare la qualità sonora dei file MP3. Non manca l’uscita RCA per chi volesse collegare un amplificatore esterno o un subwoofer per potenziare il suono.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Qual è la migliore autoradio per il tuo portafoglio?

 

Guida all’acquisto

La tua autoradio è danneggiata oppure, semplicemente, le sue prestazioni non ti soddisfano più? Prima di acquistarne una nuova, informati sulle caratteristiche tecniche dei modelli che ti interessano, confronta prezzi e offerte e tieni conto anche delle recensioni dei consumatori.

Leggendo la nostra guida potresti risparmiare tempo: troverai indicazioni utili, consigli e la nostra classifica dei modelli che riteniamo al top quest’anno. Scopri quali sono.

A.1 Migliori autoradio

 

Ti serve un’autoradio tradizionale o una 2 DIN? È questa la prima decisione che dovresti prendere. Se la tua auto è predisposta e ha il giusto alloggiamento, potresti optare per una di ultima generazione 2 DIN, quella più alta, con lo schermo più grande e numerose funzioni. La presenza del display – che può essere anche molto ampio – permette di vedere film o altri contenuti e si può collegare anche alla telecamera posteriore (a volte inclusa) per controllare il retro dell’automobile e parcheggiare con maggiore facilità. Alcuni modelli sono dotati di touch screen e sono particolarmente comodi da controllare.

Per chi è orientato su un modello tradizionale, invece, ci sono diversi elementi da prendere in esame. Se non vuoi rinunciare alla tua storica collezione di CD, controlla che l’autoradio abbia l’apposito slot perché quelle più moderne spesso non lo prevedono. È fondamentale che abbiano l’ingresso USB e AUX per poter collegare smartphone, lettore o pen drive e ascoltare i file che vi sono contenuti.

Inoltre ti consigliamo di scegliere uno stereo che supporti la tecnologia Bluetooth perché il vantaggio è duplice: poter ascoltare la musica dal proprio dispositivo senza un collegamento fisico e gestire le telefonate in vivavoce senza utilizzare le mani, un requisito fondamentale quando si è alla guida. Sullo schermo dovrebbero, poi, comparire nome o numero del chiamante.

Se hai un prodotto Apple, controlla che l’autoradio supporti anche Siri, l’assistente che permette di fare chiamate, ascoltare messaggi e accedere a contenuti solamente utilizzando la voce.

È importante anche capire la qualità del suono che lo stereo garantisce e se permette, per esempio, di migliorare il livello audio dei file compressi come gli MP3 che, inevitabilmente, risulta deteriorato.

Infine se dentro hai un’anima da DJ, potresti preferire quei modelli che consentono di mixare e gestire al meglio le tue playlist preferite, magari abbinando effetti cromatici per personalizzare le impostazioni in base ai gusti e allo stile.

 

Prodotti raccomandati

 

Sony CDX-G1100

 

1.Sony CDX-G1100Un primo importante vantaggio dell’autoradio Sony è il basso costo a cui può essere acquistata. Se vuoi spendere il meno possibile ma senza rinunciare alla qualità, tieni questo modello in grande considerazione.

Campione di vendite online, lo stereo è essenziale ma è dotato, comunque, di lettore CD, ingresso USB e AUX per poter collegare tutti i tuoi dispositivi e ascoltare la musica preferita. Non è, invece, supportato il Bluetooth.

Molto apprezzata dai consumatori, è disponibile con diverse illuminazioni, ha una qualità audio e una potenza che dovrebbero soddisfare le esigenze della maggior parte degli automobilisti.

Per coloro che amano bassi particolarmente ricchi e profondi, il tasto centrale Mega Bass serve proprio per aumentarne la potenza. Non manca la possibilità di impostare l’equalizzatore in base ai propri gusti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pioneer FH-460UI

 

2.Pioneer FH-460UIPur trattandosi di un’autoradio 2 DIN, il prezzo di questa Pioneer è davvero contenuto. Non sarà, quindi, necessario sborsare un capitale per migliorare notevolmente la qualità audio e l’estetica della propria auto.

Dotata delle più moderne funzioni come RDS, USB, AUX (non è presente, invece, il Bluetooth), l’autoradio ha anche il lettore CD integrato per chi non vuole rinunciare alla propria collezione costruita nel tempo con pazienza e amore.

Pioneer ha sviluppato una tecnologia molto interessante che impiega nei suoi prodotti, Advanced Sound Retriever, che consente di ripristinare dettagli e qualità che nei file compressi come gli MP3 erano andati perduti.

Per chi ama la massima potenza, l’uscita RCA permette di collegare un subwoofer o un amplificatore esterno.

Infine lo speciale design impedisce alla polvere di entrare all’interno causando problemi, col vantaggio di allungare la vita dell’autoradio.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

JVC KD-X330BT

 

3.KD-X330BTSe vuoi sostituire la tua vecchia autoradio puntando su un modello decisamente più moderno ma dal prezzo contenuto, valuta con attenzione questo stereo della JVC.

È dotata degl’immancabili ingressi USB e AUX per collegare lettore, pen drive, smartphone e tablet e, in più, supporta la tecnologia Bluetooth per una connessione ancora più comoda, sia per dispositivi Android che iOS. In particolare, è possibile associare due cellulari contemporaneamente e ricevere la telefonata su uno dei due solo premendo un tasto; altrettanto semplice è la ricerca della canzone preferita dall’elenco.

Si tratta di un modello tecnologicamente avanzato, dotato di diverse interessanti funzioni, ne evidenziamo due: la prima è Sound Response che permette di aumentare le basse frequenze perse in fase di compressione del suono nel formato MP3 o AAC.

La seconda è Space Enhancement che, selezionando la dimensione del veicolo, è in grado di ricreare un effetto surround virtuale. Il vantaggio, in entrambi i casi, è quello di godere di una qualità audio superiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un autoradio

 

Ascoltare la propria musica su CD o supporto rimovibile, così come il programma che passa ogni mattina per radio. Questi sono alcuni dei motivi che spingono gli utenti ad acquistare un supporto come l’autoradio. Nelle righe che seguono abbiamo raccolto quegli aspetti che possono migliorare l’ascolto e l’esperienza.

 

 

Leggete con cura le istruzioni

Un gran numero di utenti salta questo passaggio, non sapendo che spesso diverse e interessanti regolazioni si trovano proprio qui, migliorando la qualità di un brano e aiutando l’utente a personalizzare volumi e ricchezza del suono.

 

Non forzate la radio

Il sistema di collegamento di una radio funziona sfruttando un aggancio e sgancio semplice e rapido. In caso di problemi con questa opzione, vi consigliamo di procedere con calma, provando senza esercitare forza eccessiva sul dispositivo, rischiando così di romperlo e compromettere per sempre il collegamento.

 

Salvate le stazioni

Una volta capito come procedere alla memorizzazione, è bene scegliere una posizione e salvare l’emittente radio, così da richiamarla in modo rapido senza perdere troppo tempo nella ricerca della frequenza.

 

Non alzate il volume eccessivamente

Un improvviso innalzamento del volume, può creare problemi all’interno dell’abitacolo, infastidendo chi è alla guida con il serio rischio per chi sta intorno e per le casse del mezzo.

 

Inserite correttamente i supporti audio

Per chi è solito utilizzare CD o memorie esterne, il suggerimento è di posizionare e caricare nel giusto modo i supporti, ricordandosi di rimuoverli al termine della riproduzione, senza lasciarli troppo tempo all’interno dello slot.

 

Riponete l’autoradio in una custodia

A fine tragitto è bene staccare dal supporto fisso l’autoradio, evitando di lasciarla in bella vista, lontana dallo sguardo e dalle attenzioni di malintenzionati. Il consiglio sarebbe di portarla in borsa, posizionandola in zone poco visibili del mezzo.

 

 

Sfruttate le funzioni bluetooth

Un’interessante novità di alcune autoradio, specie dei modelli 2DIN, è la multimedialità offerta. Il collegamento senza fili e il pairing con uno smartphone sollevano l’utente dal dover utilizzare le mani mentre è alla guida, sfruttando il vivavoce attraverso le casse della macchina.

 

Non utilizzate il frontalino su altre macchine

Solitamente gli attacchi del blocco di una autoradio si differenziano da modello a modello. Per questa ragione vi sconsigliamo di tentare di collegare un modello su un supporto di un’altra marca. Potreste rompere gli attacchi e danneggiare i collegamenti.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 voti, media: 4.71 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.