La migliore batteria acustica yamaha

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

Come scegliere la migliore batteria acustica Yamaha del 2018?

 

La scelta di una batteria, per il principiante come per chi ha già maturato una certa esperienza nel campo, è un’operazione che richiede tempo, vuoi per la ricchezza dei componenti, vuoi per le diverse configurazioni/kit tra cui scegliere. In questa guida abbiamo raccolto una serie di specifiche base che possono servire da linee guida prima dell’acquisto, cercando dove possibile di bilanciare la bontà del prodotto con il basso costo.

Il primo passo da compiere riguarda la comprensione delle parti che formano il set iniziale. Per chi è agli inizi, la scelta migliore ricade su modelli che, a un prezzo abbordabile, restituiscono una qualità discreta, upgradabile nel tempo con successive modifiche, aggiunte e sostituzioni. La qualità dei materiali, in particolare del tipo di legno e dei fusti, sono le note forti a cui prestare la dovuta attenzione. Un set di partenza comprende una grancassa e il relativo pedale, due tom, un timpano, un rullante, un Charleston e un piatto di tipo Ride o Crash.

Un kit del genere è ottimo per capire le varie dinamiche e la singola funzione di un elemento che compone la batteria. Riguardo la tipologia di legni, si va dall’acero che è caratterizzato da una buona potenza e un bel equilibrio, fino alla betulla canadese presente in molti modelli di fascia medio alta. Per il batterista in erba, l’importante non è avere sin da  subito fusti di ottima qualità, quanto un set resistente, che conceda allo studente di prendere confidenza con lo strumento.

In un secondo momento si potrà puntare su una configurazione sempre più personale, aspetto che riveste un’importanza capitale se parliamo di batteria, acustica e non. Stabilire un budget massimo e confrontarsi con i pareri degli altri utenti online, può migliorare il quadro delle specifiche e le informazioni che si riescono a raccogliere su quella che consideriamo la migliore batteria acustica per il nostro portafoglio. Meglio un buon “muletto” da stressare e con cui giocare durante le prime fasi di studio e avvicinamento allo strumento, piuttosto che un set a basso costo con un’aspettativa di vita molto bassa.

 

 

Yamaha Rydeen Burgundy

Principale vantaggio

Un buon set per iniziare e forte di un marchio affidabile, rinomato nel tempo per la qualità costruttiva che si ritrova anche nel kit qui proposto.

 

Principale svantaggio

Il prezzo dell’oggetto potrebbe non essere in linea con il budget preventivato per l’acquisto di una batteria acustica.

 

Verdetto: 9.5/10

Performance di alto livello e stile inconfondibile hanno fatto di questa batteria acustica Yamaha un elemento immancabile per un provetto musicista. Il libretto di istruzioni verrà sempre in aiuto di chi è alle prime armi.

Acquista su Amazon.it (€603,28)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Versatile

La batteria realizzata da Yamaha si presenta con un set di cinque pezzi, in grado di soddisfare il principiante alle prime armi come chi ha raggiunto un livello intermedio nella pratica dello strumento. I fusti composti da sei strati alternati, reggono bene lo stress di chi è alla ricerca del proprio sound e non si fa problemi a stressare lo strumento a dovere durante le ore di pratica. Il ball mount permette un angolazione del tom estremamente personalizzata, con una collocazione che si adatta alle esigenze e ai gusti del singolo.

Stessa cosa vale anche per il blocchetto alla cassa: possiede un diametro di 2,2 mm, una misura ideale per personalizzare il set e consentire una successiva aggiunta di altro hardware, così da arricchire la configurazione di base, togliendo o incorporando nuovi elementi. I piatti che sono inclusi vanno ad allargare ancora di più il range e la varietà sonora, con una completezza e una ricchezza timbrica non così scontate in un prodotto di fascia media.


Qualità

Yamaha si è costruita nel corso degli anni un profilo e una fama assodati, grazie a strumenti per tutti i livelli e le tasche. Anche con questo set il discorso non cambia: hardware e tom sono originali, per un suono e una resa che portano addosso la garanzia della casa produttrice. La pelle della cassa è di tipo P3; è realizzata con un doppio strato sul bordo, in grado di restituire bassi profondi e di spessore. Quanti hanno avuto occasione di testare dal vivo l’oggetto, confermano un montaggio intuitivo e semplice, con la possibilità di mettere su il vostro set in poche mosse.

Il manuale di istruzioni incluso è estremamente dettagliato, così da seguire passo dopo passo l’utente nella sistemazione del set di batteria acustica all’interno di una saletta o in una zona dedicata della casa. Anche a un semplice tocco i pezzi risultano dotati di buona resistenza e senza il tipico effetto plasticoso di alcuni modelli di fascia bassa.

 

Look accattivante

Quando si parla di batterie, la sostanza è la questione fondamentale a cui guardare, ma a volte anche l’occhio vuole la sua parte. Sotto questo aspetto la casa giapponese non ha rinunciato a un aspetto e un look piacevole, con finiture opache e glitter di colore rosso acceso che donano alla strumentazione un’indubbia personalità, in grado di non sfigurare all’interno di una saletta. Per il modo in cui suona e il look accattivante l’oggetto si piazza tra le migliori batterie acustiche Yamaha del 2018.

La solidità e la robustezza dei materiali fanno il resto, mettendo nelle mani dei futuri batteristi un prodotto in grado di durare nel tempo. Le specifiche e la bontà costruttiva funzionano da palestra esclusiva per chi muove i primi passi nello studio e nell’esplorazione di un suono, con un set upgradabile nel tempo ma in grado di dare soddisfazione già nella sua configurazione base.

 

Acquista su Amazon.it (€603,28)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.