Le migliori biciclette elettriche – Confronta prezzi e offerte

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

Biciclette elettriche – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Un metodo ecologico, comodo e divertente di spostarsi per la città è rappresentato da una bicicletta elettrica che, in base alle necessità e ai modelli presenti sul mercato, consente di limitare o eliminare completamente la fatica della pedalata. Disponibile in versioni in grado di soddisfare il gusto estetico di tutti, questo mezzo ha prezzi ancora piuttosto alti, perciò è molto importante scegliere con oculatezza. Per questo abbiamo realizzato una guida all’acquisto nella quale, oltre ai consigli, troverai anche le recensioni dei modelli più interessanti. Come la Atala 31200 che sfoggia una potenza di 400 watt e vanta una batteria in grado di assicurare un’autonomia di circa 170 km. La Bicicletta Elettrica Montagna 26″ Full alluminio, invece, consente di scegliere tra cinque differenti livelli di pedalata assistita, in base alla difficoltà del percorso da affrontare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Qual è la miglior bicicletta elettrica per il tuo portafoglio?

 

Sono sempre più le persone che scelgono di acquistare una bicicletta elettrica. Si tratta di un buon compromesso per quanti non vogliono servirsi dell’auto ma al tempo stesso non sono esattamente degli sportivi. Per carità, non serve nessun allenamento particolare per fare una passeggiata in bici ma se si deve raggiungere, per esempio, il posto di lavoro che si trova a una considerevole distanza da casa, è meglio avere un aiutino durante la pedalata. Ti daremo alcuni consigli per aiutarti a scegliere la bici più adatta.

Quali sono i fattori da tenere più in considerazione per chi confronta prezzi e offerte, prima di scegliere il modello di bicicletta che fa per noi? Sicuramente il basso costo. Ma il prezzo da solo non basta, a tale condizione deve corrispondere una certa qualità ma la cosa più importante da sapere è la durata della batteria, la sua autonomia rapportata ai chilometri che si fanno e come questa risponde sui percorsi in pendenza, vero tallone d’Achille delle bici con pedalata assistita.

Se siamo soliti fare un percorso dove ci sono diverse salite, magari impegnative, allora servirà un modello che abbia un motore sufficientemente potente. Ecco, il motore è il secondo fattore importante da tenere in considerazione, più del costo e più del tipo di telaio, giusto per dirne una. Se viviamo in una zona collinare, dovremo preoccuparci che la nostra bicicletta abbia il motore della giusta potenza. Il percorso che intendiamo fare con la bicicletta è determinate per il tipo di modello che andremo a comprare.

Se la usiamo solo in città, vanno bene i cosiddetti modelli da passeggio ma se affrontiamo percorsi misti o addirittura di campagna e/o città con strade sterrate, allora avremo bisogno di un modello stile mountain bike. Dopo aver fatto queste fondamentali considerazioni preliminari, avremo le idee più chiare su che tipo di bici abbiamo bisogno. Noi te ne suggeriamo alcune che a nostro avviso – e tenendo anche conto delle opinioni dei clienti che hanno avuto modo di acquistarle e provarle – sono le migliori biciclette elettriche del 2018.

 

 

Prodotti raccomandati

 

Atala 31200

 

Questa bicicletta è disponibile in varie misure che vanno dalla S alla L. Monta una batteria da 400 watt che garantisce un’autonomia di 175 km. Si tratta di un chilometraggio ragguardevole. Ha un motore Bosch – marchio noto al grande pubblico e sinonimo di qualità – modello Performance CX Cruise e il cambio a nove velocità. È compreso il kit di ricarica per la batteria.

Atala è una bicicletta che non teme le sfide impegnative, anche se a pedalare è un uomo che supera i 100 kg. Si tratta di una bicicletta studiata soprattutto per la montagna, garantisce una grande spinta su tali tipi di percorsi ma anche in pianura dà delle belle soddisfazioni. Il peso del telaio è nella media per bici di questo tipo, siamo sui 21,5 kg. Il prezzo potrebbe sembrare alto ma rispetta la media degli articoli di tale livello.

Non resta che scoprire dove acquistare questa bella bicicletta elettrica. Noi suggeriamo di seguito il link al negozio online che la vende a un prezzo interessante e vantaggioso.

Pro
Una fortunata serie di collaborazioni:

Dal motore a firma Bosch fino alla componentistica Shimano, questa bici proposta da Atala, altra stella nel firmamento dei cicloamatori, è davvero un gioiellino.

Alta resistenza della batteria:

La batteria in dotazione ha una portata di 400 Wh, che si traduce in un’autonomia davvero ragguardevole.

Adatta a tutti i terreni:

È pensata per dare una spinta in più a chi ama il cicloturismo montano dato che riesce a dare grandi risultati anche in salita, ma dà il meglio di sé anche nel traffico cittadino.

Contro
La qualità si paga:

Non è il modello più economico in circolazione, anzi di certo il più costoso della sua gamma.

Acquista su Amazon.it (€1844,1)

 

 

 

MOMA BIKES Bicicletta E-Mtb 26 Alu 

 

È una bici ideale per la montagna e percorsi accidentati in particolare. Il telaio è in alluminio idroformato, questo significa che è stato modellato ad acqua. La bicicletta monta un motore Brushless con potenza da 250 watt e una batteria a ioni di litio da 39 V.

La pedalata è assistita e il livello di assistenza (si può scegliere tra cinque) si seleziona sul display posto sul manubrio. L’autonomia è di 70 km ma è importante tenere in considerazione che tale valore si riferisce all’utilizzo da parte di un adulto del peso di 70 kg che fa un percorso in pianura e con pedalata assistita.

Pro
Struttura solida ma leggera:

È realizzata in alluminio idroformato che le assicura leggerezza e resistenza per una guida piacevole e sicura.

Performance:

Conta su un potente motore brushless da 250 W, ideale anche per sopportare pesi massimi in forte pendenza.

Display facile da consultare:

Ha il quadro comandi chiaro e facile da leggere grazie allo schermo frontale, sul quale è possibile impostare cambio e altre funzioni con un tocco rapido.

Contro
Scarica in salita:

Se la salita è ripida il motore eroga la massima potenza, con conseguente scaricamento repentino della carica.

Acquista su Amazon.it (€999,98)

 

 

 

Brinke BR-Allroad

 

La Brinke Allroad non è per tutte le tasche ma al costo proibitivo corrisponde una bicicletta dotata di grandi qualità. Indubbiamente è un modello destinato a chi ha intenzione di farne un largo uso e chiede dalla sua “due ruote” prestazioni elevate.

È ideale per i percorsi di montagna dove dà ottime risposte, grazie anche all’abbondante uso di tecnologia. È una bici complessa, nel senso buono del termine; monta un motore 8Fun Brushless da 36 V, posizionato centralmente. Ha il cambio Shimano a nove velocità e una batteria prodotta dalla Samsung.

I punti di forza sono tanti ma non si può non menzionare il display da 3 pollici grazie al quale si possono tenere sotto controllo tutti i parametri. Bicicletta consigliata a ciclisti particolarmente esigenti che fanno molto più di una semplice passeggiata all’aria aperta.

Prima di decidersi per il nuovo acquisto è consigliabile confrontare i pareri degli acquirenti che hanno provato su strada la Brinke. Ecco quali sono le caratteristiche salienti che meglio la descrivono, in positivo e in negativo.

Pro
Display da 3’’:

I comandi sono tutti facilmente accessibili grazie allo schermo frontale ampio e comodo. Da qui è possibile selezionare tutte le funzioni e controllare lo stato della batteria.

Ideale su ogni pista:

Pensata per accompagnare gli appassionati di gite in bici in ogni loro spostamento, questa bicicletta elettrica dà il meglio di sé tanto in pendenza come nel traffico cittadino.

Potente:

La batteria da 420 W è in grado di garantire una buona autonomia per la pedalata assistita, tanto per gli sportivi che vogliono un aiuto in salita come per chi è fuori forma e ha bisogno di maggiore supporto.

Contro
Costicchia:

La qualità, ancora una volta, si paga, dunque entrate nell’ottica di dover allargare i cordoni della borsa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una bicicletta elettrica

 

Pedalare in città, specie se si hanno difficoltà nel corso di salite e discese, può diventare un problema non da poco. Puntare su una bici elettrica può quindi essere una tra le possibili soluzioni al problema. Nelle righe che seguono abbiamo inserito diversi accorgimenti per un utilizzo consapevole e attento del mezzo.

 

 

Sfruttate la modalità Eco

Diverse bici elettriche sfruttano un sistema che ottimizza il consumo della batteria. Se avete difficoltà e volete risparmiare la carica residua per un determinato punto del tragitto sarà bene capire come attivare questa funzionalità.

 

Prendete confidenza con il mezzo

Sin dai primi tempi vi suggeriamo di capire e conoscere quanto più nel dettaglio il vostro mezzo. In questo modo non sarà difficile capire l’origine di un problema e si potranno sfruttare le diverse opzioni a disposizione per una pedalata più agile.

 

Non dimenticate il casco

La prudenza e tutte le accortezze necessarie devono essere prese prima di mettersi in moto. A questo proposito è bene verificare la tenuta e la qualità del casco. Meglio spendere qualcosa in più e avere un sostegno affidabile e duraturo.

 

Verificate lo stato della carica

Specie nel corso delle prime uscite è buona norma avere sott’occhio il tipo di carica e il chilometraggio medio che si riesce a percorrere a piena carica. Un controllo preliminare può infatti preservarvi da spiacevoli sorprese durante un’uscita.

 

Proteggete il motore

Il punto nodale su cui si fonda l’efficacia del mezzo, sta nel lavoro messo in campo dal motorino elettrico. Verificate che sia ben posizionato e che tutte le parti non abbiano subito danni o urti nel corso dell’uscita. In caso contrario è bene non prendere iniziativa e portare il mezzo presso un centro specializzato.

 

Non lasciate la batteria sul mezzo

In caso doveste assentarvi o parcheggiare la bici per un lungo periodo. Scegliete un posto ben illuminato e con un passaggio costante di persone. Qualora fosse possibile procedete alla rimozione della batteria o serratela in modo che nessun malintenzionato possa portarla via.

 

 

Riciclate la batteria

Una volta raggiunto il termine della suo ciclo vitale è bene informarsi circa un possibile riciclo e riutilizzo della batteria. Il rispetto ambientale deve procedere di pari passo con la sensibilità e la ricerca di possibili alternative riguardo questi supporti.

 

Rispettate la bici

Verificate sempre che le gomme siano ben gonfie, così da poter ottimizzare il consumo e rendere la pedalata più efficiente. Evitate percorsi sterrati e parti non asfaltate, specie se la bici elettrica che avete scelto non è una mountain bike.

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Batteria per bicicletta elettrica

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.