La miglior bici da passeggio per donna

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

Come scegliere la miglior bici da passeggio per donna del 2018?

 

Il piacere di una mobilità su due ruote passa dalla scelta del giusto modello di bici. Uomini e donne si trovano spesso a puntare su prodotti differenti, con la necessità di far fronte a un’esigenza più sportiva o a dover per affrontare il tran tran cittadino.

Nella scelta di una bici da passeggio per donna non si può dimenticare che forma e sostanza vanno a braccetto. Alcune specifiche generali sono comuni per tutte le tipologie di bici. La scelta di un telaio che unisca resistenza a un peso non eccessivo può riscuotere successo tra quanti non dispongono di un garage o di una pratica zona di accessori.

Puntare su materiali ultra leggeri e resistenti alza l’asticella del prezzo ma può valere l’investimento e ripagare nel lungo periodo.

È bene documentarsi sulla misura del telaio, cercando in rete la formula per il calcolo in base alla propria altezza e al cavallo. Nei modelli femminili di solito la canna centrale è assente. La presenza di un buon parafango contiene i danni in caso di pioggia, per quante indossano gonne e vestiti lunghi. Un manubrio dalla forma leggermente ripiegata verso l’interno assicura una guida comoda e con pochi sforzi, che facilita una postura eretta e un minore affaticamento della zona cervicale.

Assicurarsi che il sellino sia ampio il giusto e confortevole quanto basta vi metterà a riparo da dolori e dalla spiacevole sensazione di diffusa scomodità. Avere la possibilità di montare un cestino in cui riporre uno zainetto o una borsa di tela per la spesa, alleggerisce l’utente durante spostamenti e commissioni.

Per chi vuole ottimizzare sullo spazio, è possibile considerare anche i modelli pieghevoli; si possono portare anche in metro e puntano tutto sulla mobilità estrema. Impianto frenante e di qualità, da accompagnare a un sistema di cambio marce semplice ed efficiente, sono gli aspetti che vanno a completare il novero delle specifiche per chi ha intenzione di fare questo acquisto e portarsi a casa la migliore bici da passeggio da donna del 2018, magari anche a basso costo.

 

 

Frejus Bristol

Principale vantaggio

Una bicicletta che si caratterizza per un prezzo di vendita che non spaventa e che si fa apprezzare per la robustezza e la qualità generale delle componenti utilizzate per ruote e telaio.

 

Principale svantaggio

Alcuni elementi in plastica, come i pedali e i freni, denotano la natura economica della bici. Nel caso dei freni, inoltre, la qualità non eccelsa si accompagna anche a una certa rumorosità.

 

Verdetto: 9.4/10

La bicicletta di Bristol si distingue per l’estetica apprezzabile soprattutto a fronte di un costo moderato. Chi non ha dimestichezza con il montaggio di oggetti del genere, sarà molto contento di riceverla già assemblata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Dimensioni e design

Il modello Bristol è pensato per soddisfare le esigenze del pubblico femminile, in virtù di dimensioni adeguate alla stazza delle fanciulle. Nello specifico questa bici è di taglia M, dunque adatta alla maggioranza delle donne, in particolare a quelle che tengono d’occhio anche il design, in questo caso piuttosto classico. La scelta di stile è quella di abbinare al telaio di colore nero una serie di elementi marroni. Parliamo della sella, delle manopole del manubrio e degli pneumatici, che creano un piacevole contrasto, rendono la bicicletta un po’ meno seriosa e le donano un gradevole effetto retro.

Per non spendere molto

Se nella scelta di una bicicletta la voce relativa alla spesa da sostenere per l’acquisto è ai primi posti della vostra classifica, allora il modello di Frejus non vi deluderà. Costa infatti poco e, nonostante questo, si fa apprezzare per la buona qualità generale e per un’apprezzabile robustezza. Certo l’acciaio utilizzato per il telaio è l’Hi Ten, non proprio il non plus ultra ma comunque largamente diffuso sulle bici di fascia medio/bassa. Gli appassionati di due ruote con velleità agonistiche fanno notare come ci sia un largo utilizzo di plastica, per i pedali come per i freni, quest’ultima scelta è senza dubbio criticabile anche perché rende la fase di frenata fastidiosamente rumorosa. Nel complesso però si tratta di difetti che vanno rapportati all’esborso necessario all’acquisto e che dunque appaiono come necessarie concessioni da fare nell’ottica del risparmio.  

 

Già montata

Un innegabile vantaggio è che la bicicletta viene consegnata praticamente già assemblata e questo evita di perdere tempo in una serie di passaggi e di farsi venire il mal di testa nel tentativo di capire quello che è riportato nel libretto di istruzioni. Certo, il pacco che arriva è di dimensioni significative, dunque mettete in conto un po’ di impegno per portarlo fino in casa, soprattutto se non vivete al pian terreno. Per poter essere utilizzata anche di sera, la bici è dotata di due faretti a Led che sono alimentati a batteria e che hanno una chiusura in plastica non proprio impeccabile, tanto che potrebbe capitare che si aprano mentre percorrete qualche strada più accidentata. Nel complesso il giudizio su questa Frejus Bristol non può che essere positivo, in virtù del rapporto tra quanto ci si trova a pagare per comprarla e quello che offre in cambio. Si tratta ovviamente di un prodotto economico e dunque non è nemmeno giusto aspettarsi una qualità di altissimo livello di tutte le componenti. Non deluderà dunque chi è in cerca di un modello per qualche piacevole biciclettata in compagnia.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Cicli Ferrareis – Bici Graziella

Principale vantaggio

La possibilità offerta dalla struttura pieghevole di ottimizzare lo spazio, ne fa un prodotto ideale per quanti vogliono unire comodità di trasporto con un’agile mobilità.

 

Principale svantaggio

La bicicletta arriva smontata. L’assemblaggio potrebbe risultare scomodo per chi non ha confidenza con questo genere di operazioni.

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Componentistica di qualità

La bici è realizzata da un marchio made in Italy, con un’attenzione per i dettagli e le finiture che mixa al meglio estetica e funzionalità. Il colore nero opaco le conferisce un look austero, passando per il bianco del sellino e la cromatura del manubrio e del faro, tutto va a evocare certe atmosfere anni cinquanta.

Questo mood di un tempo passato è aggiornato ai giorni nostri, con l’inserimento di un cambio a 18 velocità: è la soluzione migliore per affrontare eventuali dislivelli, salite e discese, muovendosi dove possibile tra zone ciclabili e traffico cittadino senza sforzi eccessivi. Nella parte posteriore della bicicletta trova posto una zona in cui inserire un piccolo portapacchi per tenere ferma una rivista o una borsa per la spesa, avendo quindi campo libero per un utilizzo diverso del cestino, collocato nella parte anteriore.

Rapporto qualità/prezzo

La scelta di un materiale come l’acciaio per la realizzazione del telaio, denota una certa cura nel disegno di un mezzo a due ruote agile ed elegante. Il prezzo, in virtù di queste caratteristiche si equilibra e trova il suo bilanciamento con quanto messo in campo dal marchio italiano.

All’interno della categoria delle bici da passeggio per donna risulta un prodotto interessante e comodo da utilizzare. In quanto a versatilità e componentistica non delude, supportando chi vuole girare in città con un cambio ben responsivo in ogni situazione, un adeguato impianto frenante e un sellino comodo e regolabile a piacere.

Per la sicurezza di chi si trova a viaggiare con scarsità di luce, una luce è collocata nella parte frontale della bici mentre sul retro un ampio catarifrangente si occupa di segnalare il mezzo.

 

Portabilità

La struttura della bici si compone al centro di una pratica cerniera: con un sistema di serraggio è possibile aprire e chiudere il tutto, separando il corpo principale dalla zona posteriore, con un guadagno in spazio per chi non dispone di una cantina e vuole portarsi la bici fin dentro casa. La bici diventa quindi trasportabile, richiudendosi in poche e semplici mosse, con un blocco intuitivo che aggiunge un tocco di praticità e ottimizzazione al tutto.

Le dimensioni complessive rientrano in questo progetto di mobilità sostenibile, migliorando anche la grandezza delle ruote, per una pedalata fluida e un trasporto piacevole ed efficace. Il peso non è tale da affaticare troppo la schiena, per quanti hanno necessità di chiudere e trasportare il mezzo in una zona specifica della casa o su un mezzo pubblico.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.