Sigma BC 12.12 STS – Recensione

Ultimo aggiornamento: 18.02.19

1.Sigma BC 12.12 STS

Principale vantaggio

Questo modello della Sigma fa del prezzo la sua arma vincente, un costo letteralmente irrisorio se confrontato con altri modelli in commercio, nonostante provenienga da un’azienda con tradizione nel settore.

 

Principale svantaggio

Probabilmente quello che terrà lontani alcuni potenziali acquirenti da questo modello è l’assenza dello standard Ant+ e di conseguenza l’impossibilità di visualizzare sul dispositivo la propria frequenza cardiaca, la quale può essere un utile elemento per l’allenamento.

 

Verdetto: 9.2/10

Al netto delle relative mancanze del ciclocomputer Sigma, la linearità e la competitività sul mercato di questo modello sono ciò che l’ha reso molto popolare fra i cicloamatori. Un dispositivo di qualità a un prezzo quasi da giocattolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Installazione e manutenzione

Il ciclocomputer in questione funziona tramite tecnologia wireless, ideale per chi vuole liberarsi di spiacevoli fili che creano ingombro sulla struttura della propria bicicletta, andando però a causare un consumo maggiore delle batterie (un paio incluse all’interno della confezione). Nella confezione è incluso un pratico aggancio tramite cui ancorare il dispositivo al manubrio o allo stelo della bicicletta; il meccanismo di fissaggio avviene con dei semplicissimi o-ring, che a onor del vero alcuni clienti hanno preferito rimpiazzare con delle fascette poiché ritenute più solide, più sicure. Il meccanismo di fissaggio del magnete ai raggi della ruota (necessario per il funzionamento del contachilometri) è risultato essere intuitivo e affidabile. Qualche compratore ha riportato dei difetti di funzionamento nel dispositivo dopo un chilometraggio consistente, sempre coincidente con periodi di tempo superiori all’anno di utilizzo.

3.Sigma BC 12.12 STS

 

Design

Il modello in questione presenta un display su scala di grigi con la possibilità di modificarne a proprio piacimento il contrasto, a nostro avviso un fondamentale elemento di progettazione poiché garantisce una buona visibilità del display in ogni condizione atmosferica che ci si trova ad affrontare sulla strada, sole estivo di mezzogiorno incluso. Il display, oltre che ben visualizzabile, è organizzato in maniera da poter sempre tenere sotto controllo i dati più importanti senza la necessità di dover andare a cercarli premendo vari tasti durante la pedalata; risulta essere sempre in mostra anche l’importante indicatore del livello di carica delle batterie, per non correre il rischio che il ciclocomputer si spenga nel mezzo della corsa.

 

Funzioni

Nonostante l’impossibilità di associazione di un cardiofrequenzimetro al dispositivo, ci sono altre funzioni che meritano di essere menzionate. Il cosiddetto Trip Section Counter consente di calcolare i dati relativi a una sezione del percorso senza andare a intaccare in alcun modo quelli riguardanti il totale dei chilometri percorsi, un modo utile per valutare le proprie prestazioni durante una singola parte del tracciato. Una funzione simpatica è quella del conteggio eco-friendly, che riporta a fine pedalata informazioni quali l’ipotetico ammontare di benzina risparmiato grazie alla scelta di pedalare. I dati prestazionali rilevati sono tutti immagazzinati e scaricabili su periferiche esterne per poter essere organizzati ed elaborati in un secondo tempo. Molti clienti si sono pronunciati favorevolmente sulla funzione di rilevamento della temperatura esterna.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.