fbpx

Climatizzatore portatile ed etichetta energetica

Ultimo aggiornamento: 15.10.19

 

 

Guida su come leggere in modo chiaro tutti i dati e le specifiche riportate su un elettrodomestico, evitando acquisti affrettati e tenendo tutto sotto controllo.

 

Al momento di scegliere un ottimo climatizzatore portatile si presenta la questione di capire anche quale sia la migliore soluzione sul fronte dei consumi energetici e dell’ottimizzazione di questa particolare voce. Si tenga conto, infatti, che spesso si tratta di prodotti mediamente energivori, che migliorano anche molto la temperatura interna dell’ambiente in cui sono collocati ma a scapito della bolletta della luce. Nelle righe che seguono abbiamo così deciso di fare il punto sulla questione, esaminando nel dettaglio quelle specifiche che possono e devono essere verificate prima di completare l’acquisto.

 

Struttura di un’etichetta energetica

A seconda del tipo di dispositivo si trova una diversa  etichettatura, riportante valori e simboli legati al consumo e alla capacità del modello in questione. Dalla forma rettangolare, presenta, a partire dall’alto, dettagli e informazioni circa il modello e il nome del produttore. Appena sotto si trova poi il simbolo di una ventola di colore azzurro. 

La sigla EER significa letteralmente Energy Efficiency Ratio; in pratica è un valore che indica la capacità di un condizionatore che funziona in modalità di raffreddamento. La sigla COP invece sta a indicare il Coefficient of Performance, ovvero l’efficienza elettrica di un condizionatore/climatizzatore in caso di riscaldamento. I valori sono riportati da numeri che variano da 1 fino a un massimo di 4. Maggiore risulta questo numero, più alta è l’efficacia energetica del dispositivo. 

Altri e più approfonditi sistemi di classificazione stanno lentamente sostituendo le due sigle, con l’inserimento di informazioni e dettagli legati alla stagionalità, alla zona geografica e alla tecnologia utilizzati. Anche per questi, maggiori sono i valori e migliori i consumi in termini di risparmio ed efficacia. Nella seconda parte dell’etichetta troviamo una scala di colore differente che procede dal verde verso il colore rosso, accompagnata anche da una serie di lettere che vanno da A fino alla G.

 

 

Classi di efficienza energetica

Ci siamo spostati verso il basso all’interno di questa etichetta. Affrontiamo ora la dicitura che unisce lettere e colori. La parte in alto è di colore verde e riporta la lettera A insieme a un numero di asterischi che variano da * a ***. Ognuno di questi rappresenta un più e sta a indicare una classe di risparmio progressivamente superiore. Un climatizzatore portatile con classe energetica A*** è una scelta ideale per chi vuole ottimizzare al massimo efficacia e consumo, ma porta con sé un costo elevato giustificato dalla tecnologia nettamente superiore. Man mano che si prosegue verso il basso si passa alla lettera B fino all’ultimo gradino della scala, con la sigla G a indicare un’efficienza energetica molto esigua.

 

Consumo energia e rumorosità

La sezione sottostante, con lo schema contenente le classi di efficienza energetica riveste un ruolo centrale, considerato il fatto che si tratta del consumo in kW realizzato dall’apparecchio. All’interno del primo riquadro troviamo la capacità di raffreddamento dichiarata, mentre nel secondo riquadro con la scritta SEER viene visualizzato l’indice di efficienza energetica stagionale. Questi consumi sono poi espressi sia in termini di capacità nominale sia nel confronto con il consumo energetico orario, con la dicitura dei chilowatt assorbiti per ogni ora di utilizzo del climatizzatore. 

L’ultima sezione, infine, si concentra sul livello di rumorosità prodotto. Espresso in decibel trova nella misura di 40 dB il corrispettivo della rumorosità presente in un appartamento residenziale di notte. Il valore raggiunge poi i 50 dB di giorno all’interno di una abitazione. Un climatizzatore che produce 63 dB equivale su per giù al rumore prodotto che si ascolta da una conversazione in toni tranquilli tra due persone.

 

 

Consigli finali

Analizzata dunque la questione legata all’etichetta energetica, si possono prendere in esame anche altri aspetti e diciture che fanno la loro comparsa sulla confezione e tra le specifiche tecniche del climatizzatore portatile. Una di queste è legata direttamente alla presenza di un tubo nell’elettrodomestico che si va scegliendo. Se trovate questa scritta vi segnaliamo che, in realtà, se di tubo non viene fatta menzione si parla di un flessibile.

La descrizione “senza tubo” si riferisce infatti all’assenza di opere murarie o al posizionamento di un’unità esterna fissa da dover installare. In questo caso sarà sufficiente collocare il flessibile presente nella scatola in un passaggio creato aprendo un poco solamente una finestra. 

Altre due importanti diciture riguardano il tipo di condizionatore, se a inverter o con gestione della temperatura on/off. La prima tipologia mantiene la temperatura in base all’impostazione stabilita, regolandosi così anche a seconda del risultato e di eventuali cambiamenti all’interno dell’abitazione. Un climatizzatore portatile di tipo on/off invece si spegne definitivamente una volta raggiunta la temperatura desiderata. 

Un dispositivo con tecnologia inverter modula e regola l’erogazione di energia in maniera più intelligente, permettendo anche di contenere i costi in bolletta. È consigliato per monitorare e regolare la temperatura per un periodo mediamente lungo, come di notte, in cui i cambi di temperatura capitano spesso. Nel modello on/off il supporto si spegne per poi riaccendersi al momento di un cambio della temperatura. Il funzionamento sarà nuovamente a pieno regime, un’opzione poco pratica e che va a incidere in modo sostanziale sui consumi elettrici, però con segno negativo.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status