Il miglior climatizzatore portatile caldo freddo

Ultimo aggiornamento: 20.01.19

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere i migliori climatizzatori portatili caldo freddo del 2019?

 

Combattere l’afa estiva e il freddo invernale utilizzando un solo dispositivo è un’impresa possibile, basta scegliere accuratamente il miglior climatizzatore portatile caldo freddo in vendita sul mercato. Se non avete mai acquistato un prodotto di questo tipo vi consigliamo di leggere la seguente guida che vi aiuterà a evidenziare pregi e difetti dei prodotti più apprezzati dagli utenti.

Le caratteristiche di cui tener conto quando si vuole acquistare un climatizzatore portatile sono diverse, la prima e più importante è sicuramente il valore BTU, British Thermal Unit, che indica la potenza del dispositivo.

Tuttavia, tale valore non è sempre disponibile dal momento che alcuni prodotti, soprattutto i più economici, definiti bio-climatizzatori portatili, funzionano tramite mattonelle di ghiaccio che vanno preventivamente congelate. La scelta di un modello ad alte prestazioni dovrebbe essere tenuta in considerazione se non si hanno dispositivi appositi per scaldare o raffreddare la casa, mentre i modelli a basso costo potrebbero interessare una fascia d’utenza che vorrebbe potenziare sistemi già presenti in casa.

Un elemento da considerare, spesso sottovalutato, sono i decibel emessi da tali prodotti. Ci si ritrova ad acquistare senza prendere in considerazione la rumorosità effettiva del climatizzatore portatile salvo poi pentirsene una volta messo in funzione. Inutile dunque girarci attorno, si tratta di prodotti rumorosi che spaziano dai 45 a oltre 60 decibel, poco adatti a chi non sopporta ronzii continui.

Vi consigliamo quindi di tenere a mente questo dettaglio prima di orientarvi automaticamente sul prodotto più potente in vendita sul mercato.

Se siete preoccupati per i consumi, ricordate che è obbligatorio indicare nell’apposita etichetta la classe energetica di ogni dispositivo elettronico. Potrete quindi vedere immediatamente, su una scala che va da A+++ a D, se il prodotto scelto consuma o meno tanto. È buona norma, solitamente, optare per quelli che hanno una classe energetica superiore alla A per non ritrovarsi con bollette salate.

Vediamo dunque insieme i prodotti raccomandati per riuscire a evidenziare il miglior climatizzatore portatile caldo freddo del 2019.

 

Prodotti raccomandati

 

Aspen AX3006/1

 

Il costo impegnativo del prodotto di Aspen è correlato alla sua efficienza. Si tratta di un dispositivo con classe energetica A per raffreddamento e A+ per riscaldamento, permette quindi di risparmiare notevolmente sui consumi.

Il valore BTU della capacità di raffreddamento e riscaldamento è rispettivamente di 12.000 e 11.000, più che sufficiente per climatizzare un ambiente di oltre 50 metri quadri. Come la maggior parte dei climatizzatori portatili è dotato di un tubo di scarico con kit per parete e finestra, per permettervi di scegliere quale delle due opzioni preferite. Sebbene l’installazione a parete sia più comoda potrebbe limitare lo spostamento del dispositivo, è bene dunque considerare quella tramite finestra per una maggiore mobilità del prodotto.

La rumorosità è superiore a quanto alcuni acquirenti si sarebbero aspettati, circa 62 dB, non esattamente un climatizzatore silenzioso.

È tuttavia il più potente della nostra lista, e, se avete esigenza di riscaldare o raffreddare un appartamento di dimensioni medie, potrebbe essere la scelta migliore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TOP SHOP MEDIATEC

 

Top Shop Mediatec è un bio-climatizzatore, pensato pertanto come prodotto ecologico. Il sistema di raffreddamento è dunque affidato a mattonelle da inserire nell’apposito vano dopo averle posizionate per qualche ora nel congelatore.

Se dal punto di vista della comodità non eccelle, il suo vantaggio principale è la bassa rumorosità, che si attesta sui 40 dB circa, risultando inferiore ad altre proposte. Se non sopportate il rumore continuo dei condizionatori portatili potrebbe essere il prodotto adatto alle vostre esigenze.

I consumi sono ridotti grazie alla classe energetica A, tuttavia, bisogna comunque tener conto anche della potenza massima del flusso d’aria, calcolata in m³/min, e corrispondente in questo caso a 25. Riuscirete quindi a climatizzare un’area molto ristretta, inferiore ai 20 metri quadri.

L’ideale se avete bisogno di un prodotto che vi permetta di rinfrescare o riscaldare una singola stanza ma poco idoneo per chi non ha un altro, più efficiente, sistema di riscaldamento in casa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Jocca 5892 grigio/bianco

 

Il prodotto di Jocca è la nostra scelta a basso costo. Il prezzo naturalmente lo qualifica nella categoria dei bio-climatizzatori, più economici ma dalla resa inferiore. È in grado di alzare o abbassare la temperatura dell’ambiente di circa 6 gradi, poco adatto a essere utilizzato come unico sistema di climatizzazione dell’appartamento.

Come la maggior parte dei bio-climatizzatori raffredda l’ambiente tramite mattonelle, incluse nel prodotto, che vanno congelate ogni volta che si desidera attivare la modalità refrigerazione. In alternativa è possibile usarlo come ventilatore con tre velocità d’aria.

Gli utenti non sono tutti entusiasti, sia dal punto di vista della rumorosità, circa 48 decibel, sia da quello dell’efficienza lascia a desiderare e ci sentiamo di consigliarlo solo a chi ha già un perfetto impianto per il periodo estivo e invernale e vuole acquistare semplicemente un ventilatore con qualche funzione in più.

Acquista su Amazon.it (€139,62)

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Climatizzatore portatile silenzioso

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.