fbpx

La proposta di Olimpia Splendid per un utilizzo a tempo del climatizzatore portatile

Ultimo aggiornamento: 15.10.19

 

 

Il noto produttore, insieme con un portale di e-commerce, lancia la sfida a chi desidera sfruttare per un tempo stabilito i benefici di un climatizzatore mobile.

 

Il mondo della climatizzazione, come qualunque branchia del mercato dei prodotti hi-tech, è pieno di appassionati, curiosi di provare l’ultimo modello lanciato, per poterlo valutare in quanto a efficienza, funzionalità e gestione della temperatura negli ambienti domestici. Realtà differenti portano avanti progetti e continui miglioramenti, con l’obiettivo di unire ricerca e affidabilità in vista del miglior climatizzatore portatile in circolazione. 

L’economia circolare, insieme alle altre modalità di scambio e di gestione di un prodotto hanno fatto capolino anche qui, attraverso una nicchia in cui l’utilizzo di un prodotto per certi versi stagionale, compie il suo ciclo vitale e viene a supporto per un arco di tempo limitato, rientrando poi alla casa madre una volta passato un certo periodo.

 

Pay-per-Use

Più che una filosofia qui si parla di una linea e uno sguardo laterale e alternativo a certo consumo che inizia e finisce spesso una volta comprato i prodotto di cui si ha bisogno. 

Portable Economy o economia circolare, queste le due definizioni che calzano maggiormente a una gestione e fruizione diversa di un prodotto. 

In questo caso specifico il tutto nasce da una collaborazione tra l’azienda Olimpia Splendid e il sito Eprice. La scadenza per la riconsegna del modello di climatizzatore portatile era fissata al giorno 31 agosto 2019, momento in cui chi ha acquistato l’oggetto può riconsegnarlo, usufruendo di un rimborso di 150 euro sul prezzo di partenza. 

 

 

Diffusa in diversi paesi, non solo in ambito elettronico ma anche nel settore della mobilità, la linea pay-per-use guarda a un nuovo modo di intendere l’utilizzo di un dispositivo. Se la prima parte riguarda ed è simile al classico acquisto di un oggetto è nelle modalità di fruizione che si segna il punto di distanza e in cui sta la novità.

Andando poi nello specifico si vede la scaltrezza e la praticità del tutto. Il climatizzatore portatile infatti trova la sua ragion d’essere in un tempo che compre su per giù tre mesi dell’anno, rinfrescando e dando respiro nel corso di un pomeriggio o di una notte afosa.

Portabilità che fa rima con comodità d’uso, visto che date le dimensioni si riesce senza problemi a muovere e collocare l’oggetto a seconda del bisogno. In camera da letto durante una siesta pomeridiana, oppure in salone nel corso di una visione estiva allungati per bene sul divano.

 

La proposta Olimpia Splendid

Assecondando dunque un’idea del reparto vendite dell’azienda Olimpia Splendid e la possibilità di visibilità offerta anche dal portale Eprice, si è trovata la giusta quadratura, con al centro il modello di climatizzatore portatile Compact 9. Il passaggio sul portale Eprice permetteva, una volta scelto questo prodotto, di riceverlo a casa, con gli installatori a spiegare anche come e dove posizionare il supporto. 

Fornito di tutto il necessario per il posizionamento e la giusta collocazione, il climatizzatore arrivava dotato di un tubo per il passaggio dell’aria e di un sistema con cui anche se non si dispone di un buco sulla finestra si può bloccare il passaggio dell’aria anche senza grossi interventi sul supporto. 

La compattezza della tecnologia e di tutto l’apparato Compact 9 vengono incontro a chi cerca il minor ingombro possibile, con 70 cm di altezza e i 35 cm di larghezza. Le ruote piroettanti e le maniglie laterali gestiscono poi la questione dal punto di vista dello spostamento negli ambienti domestici, mantenendo bassi i consumi in termini di spesa energetica e con un display comodo da impostare e intuitivo nella scelta delle funzioni a cui affidarsi.

 

 

La riconsegna dopo l’uso

Il rispetto delle diverse modalità d’uso, così come delle funzioni e specifiche dell’oggetto, costituivano il requisito fondamentale per beneficiare al meglio del climatizzatore portatile (ecco i migliori modelli).

Il controllo e la verifica dei tecnici che hanno installato a suo tempo il prodotto è il passaggio che consente di far scattare il rimborso di 150 euro previsti al termine del tempo limite, che coincideva con l’ultimo giorno del mese di agosto. 

Passando dalla pagina personale sul sito Eprice era possibile, una volta entrati nella sezione dedicata, recuperare tra gli ordini quello del condizionatore, passando poi alla voce del servizio clienti e quindi scrivere un messaggio sulla volontà che il prodotto venga ritirato. Per velocizzare la cosa si poteva anche inviare una mail a: servizioclienti@ePRICE.it e, dopo aver inserito il numero d’ordine riportare lo stesso messaggio, ovvero quello che sottolinea la volontà di ritirare il prodotto. 

Terza e ultima opzione, si poteva telefonare direttamente al numero dedicato, fornendo tutti i dettagli del caso. Da quel momento la richiesta viene presa in consegna e, dopo qualche giorno, si riceve la visita del tecnico per controllare che l’oggetto è a posto e non ha subito danni.

In questo modo si capisce come, in caso di una corretta gestione del dispositivo, si possa rientrare di una cifra di 150 euro, riconsegnando un prodotto in buono stato, utile per il periodo per cui se ne è avuto bisogno, ovvero la stagione calda, rientrando anche in parte dell’investimento. Una buona pratica dunque, la cui sperimentazione è stata attiva solo nella zona di Milano. Se il tecnico constatava che tutto è stato gestito a dovere si riceverà il rimborso entro 14 giorni attraverso la stessa forma con cui si è proceduto al pagamento.

Ideale alternativa a chi desidera una via alternativa a certo acquisto compulsivo, il pay per use potrebbe aprire una nuova via nella gestione di prodotti che trovano successo in un determinato periodo dell’anno e secondo certe necessità.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status