fbpx

Climatizzatore: meglio spegnerlo quando ci si assenta per poco?

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

 

Mettiamo in atto svariate strategie per risparmiare sui consumi ma siamo sicuri di agire sempre per il meglio? Ce lo dice Daikin.

 

Diciamoci la verità, spesso il climatizzatore è fonte di ansia. Il timore che consumi troppo e dunque arrivi una bolletta della corrente pesante come un macigno non fa dormire sonni tranquilli. Di conseguenza si cerca di usarlo il minimo indispensabile e spegnerlo alla prima occasione. Si tratta di preoccupazioni comprensibili considerati i costi dell’energia elettrica che sono in costante aumento e incidono non poco sul bilancio familiare. 

Eppure certe volte si mettono in atto alcune azioni al fine di risparmiare, ma che a conti fatti sono inutili se non addirittura deleterie. Errori commessi in buona fede, certo, frutto di erronee credenze o se preferite, scarse conoscenze. Al fine di farvi passare un’estate più serena e fresca, Daikin ha condotto un esperimento i cui esiti sono interessanti, pertanto ci sembra opportuno presentarvelo.

 

Daikin Air Investigation Team

La multinazionale giapponese è da sempre molto attenta ai consumi dei suoi dispositivi; il miglior climatizzatore Daikin deve essere tale non solo perché rinfresca meglio di altri, ma anche per la sua capacità di non pesare troppo in bolletta. Tuttavia le azioni dell’uomo possono incidere sul risparmio energetico. 

Su questi e altri aspetti lavora il Daikin Air Investigation Team, una squadra di esperti che conduce diversi esperimenti e verifiche al fine di individuare una serie di accorgimenti che consentano di sfruttare al massimo le potenzialità dei prodotti Daikin, cercando di limitare al massimo i consumi. Tra le questioni verificate dal team c’è quella del miglior comportamento da attuare quando ci si allontana da casa per brevi periodi. 

In sostanza, quando si esce di casa per una breve commissione o per qualsiasi altra ragione, conviene spegnere il condizionatore oppure no? Nel prossimo paragrafo entreremo nei dettagli dell’esperimento. I risultati, probabilmente, vi sorprenderanno non poco ma come vedrete, a ben pensarci è anche una questione di buon senso.

 

 

L’esperimento

Il team di esperti Daikin si è servito di due appartamenti identici per metratura: il test è durato dalla ore 9:00 alle 23:00. Nell’appartamento A, il climatizzatore è rimasto acceso per tutto il tempo. Nel caso dell’appartamento B, invece, il climatizzatore è stato spento e riacceso a intervalli regolari di 30 minuti. Cosa ha messo in luce il test? Gli esperti del team hanno notato che nella fascia oraria tra le 9:00 e le 18:00 lasciare il climatizzatore acceso nel caso ci si allontani per brevi periodi, è conveniente. Nella seconda fascia oraria, invece, la conclusione cui sono giunti è di spegnere il climatizzatore anche se ci si allontana per breve tempo. 

Ma perché? Durante le ore di maggior caldo la differenza che c’è tra la temperatura impostata e quella che raggiunge l’ambiente dopo aver spento il climatizzatore, è maggiore. Dunque, per ritornare alla temperatura che c’era con il dispositivo acceso è necessario un maggior consumo di corrente. Una volta raggiunta la temperatura, grazie all’inverter, resta costante nel tempo e dunque il condizionatore funziona al minimo dei consumi. 

Quando fa più fresco, dunque nella seconda fascia oraria, c’è una minore differenza tra la temperatura impostata e quella della stanza con il climatizzatore spento. Di conseguenza il dispositivo deve fare uno sforzo minore per raggiungere una temperatura confortevole e quindi consuma meno.

 

 

Daikin Online Controller

Per migliorare ulteriormente i consumi del vostro climatizzatore potete scaricare l’app Daikin Online Center grazie alla quale, anche quando non si è in casa si può gestire il climatizzatore accendendolo, spegnendolo, regolare la temperatura e così via. È sufficiente una connessione Wi-Fi domestica e naturalmente uno smartphone. In questo modo non avete più bisogno di programmare il timer. 

La configurazione è molto semplice e richiede solo una manciata di minuti. Inoltre Daikin, per facilitare ulteriormente il compito agli utenti, ha pubblicato un video tutorial molto chiaro che risolve qualsiasi difficoltà. L’unica cosa che resta da fare è recarsi sul sito di Daikin e verificare le serie compatibili. Inutile dire che l’applicazione è disponibile tanto per sistemi Android quanto iOS, basta recarsi sui rispettivi store e scaricarla.

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status