fbpx

Climatizzatore: un buon alleato per la salute

Ultimo aggiornamento: 19.09.19

 

 

Temperature alte e basse non sono un problema con un buon condizionatore in casa che, tra l’altro, può essere anche un buon rimedio contro l’aria malsana che può crearsi con l’umidità.

 

L’estate è alle porte e a quanto pare porterà i classici venti caldi e afosi che i cittadini dovranno affrontare sia in casa sia in ufficio. Sono finiti i tempi delle ferie al mare e in montagna, adesso i giovani e le famiglie sono spesso costrette a passare la maggior parte dell’estate in città. D’altronde se provate a fare due passi in qualsiasi città italiana come Bologna, Firenze, Milano o Roma troverete tantissimi turisti e abitanti che girano per le vie della città, partecipando ad eventi estivi allestiti dal comune. I motivi del minore flusso migratorio estivo sono da ricondursi all’economia non proprio eccezionale in cui da anni siamo impantanati e ovviamente anche dai diversi lavori e professioni. 

Se prima la maggior parte delle persone venivano assunte dalle aziende o dagli enti pubblici, adesso sono tantissimi professionisti con partita IVA o che lavorano su turni, con una distribuzione delle ferie completamente diversa. In estate inoltre si continua a lavorare sempre di più, vista la collaborazione con clienti esteri resa sempre più facile da internet. All’estero le festività sono diverse dalle nostre, infatti alcune aziende hanno iniziato a non chiudere per la settimana di Ferragosto in modo da rimanere a disposizione dei clienti stranieri. 

Negozi e ristoranti invece ormai sono praticamente destinati a rimanere aperti tutto l’anno, specialmente nel nord Italia dove il turismo ormai va a gonfie vele. Basta pensare ad una città come Bologna che con il Fico e altre attrattive è riuscita a risollevarsi e a moltiplicare il numero di visitatori dall’estero e da altre città italiane. 

E quindi via libera per l’acquisto di climatizzatori, grandi alleati nella lotta contro il caldo. I prezzi sul mercato si sono abbassati al punto che ormai un climatizzatore di buona qualità può essere acquistato da tutti. Ma quali sono davvero i suoi vantaggi? C’è un particolare rapporto tra climatizzatore e qualità dell’aria che è bene sapere, perché potrebbe davvero cambiare la vita e migliorare la salute quando si sta in casa o in ufficio.

 

Pompa di calore e climatizzatore

Vi ricordate i condizionatori? Ormai questi stanno venendo velocemente sostituiti dai climatizzatori, più moderni ed efficienti per rinfrescare la casa, ma anche riscaldarla. La gestione delle temperature è di alto livello, specialmente se il climatizzatore viene collegato ad una pompa di calore. In questo modo si può tenere il clima in casa ed in ufficio ad un livello costante in modo da evitare malanni causati dall’aria troppo fredda o da un livello di umidità eccessivo. Uno dei vantaggi della pompa di calore sta anche nel basso consumo che consente di tenere il climatizzatore acceso senza trovarsi con delle bollette di fine mese troppo salate. 

 

 

Per quanto riguarda i climatizzatori, si possono trovare prodotti con sensori e filtri multipli in grado di tenere lontano impurità, batteri e allergeni che migliorano notevolmente la qualità della vita. D’altronde tutti sanno che entrare in un luogo chiuso dopo aver subito il caldo esterno ed attivare al massimo l’aria condizionata non è proprio il massimo. Si può andare incontro al cosiddetto ‘shock termico’ che può portare a mal di testa, mal di pancia e generare malattie a livello respiratorio come bronchiti, raffreddori e polmoniti. 

Chi tiene acceso un condizionatore anche di notte a temperature minime, si può svegliare con dolori muscolari e antipatiche cervicali causate dal troppo freddo. Per questo è bene scegliere un buon climatizzatore e soprattutto utilizzarlo con un certo criterio, magari puntando anche su un modello silenzioso in modo che non risulti troppo fastidioso. 

 

Rimedi intelligenti

Quando fa troppo caldo in casa c’è la possibilità che si crei troppa umidità che può far molto male al fisico, indebolendo le difese immunitarie. Oltre al climatizzatore infatti è una buona idea acquistare un deumidificatore per poter tenere a bada l’umidità e non respirare aria troppo malsana. Questo dispositivo è utile anche in inverno, specialmente se si abita in un condominio con riscaldamento centralizzato. 

Per evitare di ammalarsi durante la notte, si può optare per un climatizzatore con una particolare funzione che gli permette di generare micro flussi d’aria alternati che vengono gettati in diverse direzioni in modo da non puntare solo ed esclusivamente sul letto. Samsung ad esempio ha dotato i suoi recenti climatizzatori di tecnologia ‘Wind Free’ che invece del flusso costante di aria fredda creerà una piacevole brezza grazie a dei microfori.  

 

 

Si sa che i climatizzatori possono spargere polvere e impurità in casa, quindi l’ideale è puntare su un prodotto con un buon sistema di filtraggio che permette di ridurre le polveri sottili, spesso causa di allergie. Chi ne soffre non può proprio fare a meno di acquistare un prodotto simile e anche le aziende dovrebbero dotare ogni ufficio di climatizzatori con questo tipo di filtro per venire incontro ai dipendenti. 

Visto che questi dispositivi non sono proprio ‘amici’ del risparmio energetico è sempre meglio comprarne uno di classe A+ o superiore, specialmente se si ha intenzione di tenerlo acceso per lunghi periodi della giornata.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status