Shan zu Damasco Acciaio 67 Strati– Recensione

Ultimo aggiornamento: 07.04.20

 

Principale vantaggio

La lama è liscia e la struttura è caratterizzata da 67 strati di acciaio Damasco. Ciò lo rende un prodotto molto resistente, perfetto per il taglio di qualsiasi tipo di alimento. Inoltre, è di facile manutenzione.

 

Principale svantaggio

Il filo della lama potrebbe non essere molto tagliente durante il primo utilizzo. Questo problema può essere ovviato levigando l’oggetto su un affila coltelli.

 

Verdetto 9.8/10

Nonostante non si tratti di un articolo di fabbricazione giapponese ma cinese, i materiali utilizzati sono accettabili, mantenendo un elevato rapporto tra la qualità e il prezzo.

Acquista su Amazon.it (€99,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Versatile

Seguendo le regole della tradizione culinaria nipponica, ogni coltello orientale ha una funzione specifica a seconda della forma della lama. Inoltre, essi vengono differenziati anche in base al nome. In questo caso, ci troviamo di fronte un utensile da cucina chiamato Gyuto che, a differenza di altri modelli più particolari, non gli viene attribuita un’unica mansione. Infatti, si tratta della tipologia di coltelli giapponesi più diffusi, sia all’interno di ristoranti e cucine professionali, sia in ambienti casalinghi.

Per questo motivo, possono essere utilizzati per tagliare qualsiasi alimento, sia quelli più morbidi, sia quelli più resistenti. Caratteristica fondamentale è la presenza dalla lama liscia, la più indicata per effettuare tagli netti, per sminuzzare la frutta o le verdure, oppure per affettare carne e pesce. Se non doveste essere soddisfatti dell’affilatura, l’utilizzo di una buona pietra da levigatura, riuscirà a migliorare le prestazioni del prodotto per qualche anno.

Materiale

I Gyuto in genere hanno una lunghezza standard che va dai 20 cm ai 28 cm di lunghezza. Quella del coltello giapponese Shan zu, è di 35 cm, compreso il manico. Quest’ultimo, non ha un corpo separato ma è parte integrante dell’oggetto; ciò serve ad agevolare la stabilità del prodotto e a garantire un perfetto bilanciamento tra la punta e la parte finale.

Il materiale utilizzato per la forgiatura è l’acciaio Damasco. Il nome deriva da un’antica tecnica con la quale venivano lavorate le katane, antiche spade giapponesi utilizzate dai samurai. Con questo procedimento, Le lame Damasco vengono forgiate sovrapponendo strati di ferro e acciaio, ripiegate su loro stesse, fino a quando non si ottiene lo spessore desiderato.

In questo caso, il coltello Shan zu presenta 67 strati alternati, di cui anche l’interno del manico è composto. Questa particolare tecnica di lavorazione, dona all’utensile un’ottima resistenza agli urti e al contempo, la possibilità di effettuare tagli netti e precisi.

 

Design

Per le popolazioni orientali, la forma e il design degli oggetti, siano essi di origine naturale o artificiale, sono aspetti fondamentali, che ne definiscono l’essenza. Proprio per questo motivo, la lavorazione dell’acciaio Damasco è molto apprezzata in Giappone.

Durante il processo di forgiatura, gli strati di metallo vengono sovrapposti e battuti fino a ottenere uno spessore sottile e resistente. In seguito, la lama viene lucidata e trattata con degli acidi che mettono in risalto i vari livelli di cui è composta, dotandola di un particolare effetto ottico chiamato marezzo. Ciò gli dona un aspetto unico ed elegante, grazie alle venature a spirale che, secondo i giapponesi, ricorda il riflesso dei raggi del sole sulle onde del mare.

 

Acquista su Amazon.it (€99,99)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status