n n
n
n
▷ Consolle DJ Pioneer DDJ SB : Opinioni & prezzo

Pioneer DDJ SB – Recensione

Ultimo aggiornamento: 07.12.19

Principale vantaggio

Il controller è di dimensioni generose: tanto spazio a disposizione fa sì che la consolle sia molto comoda da usare, oltre a permettere di avere due jog abbastanza grandi.

 

Principale svantaggio

Il software in dotazione è una versione basica, certamente sufficiente per i dilettanti ma chi vuole sfruttarlo nella sua interezza è costretto a effettuare l’upgrade a pagamento.

 

Verdetto 9.5/10

A nostro avviso Pioneer è riuscita nell’intento di mettere a disposizione dei principianti una buona consolle a un prezzo che, sebbene non sia basso, è comunque allettante se rapportato alla qualità dello strumento. Per un’esperienza più appagante forse sarà il caso di effettuare l’upgrade del software in dotazione.

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Consolle entry level

È una consolle DJ per principianti che farà la felicità di chi sta muovendo i suoi primi passi come disk jockey. Le due jog con superficie in alluminio sono molto fluide e fin dal primo tocco trasmettono la sensazione di avere tra le mani un buon strumento.

Le jog occupano buona parte della scena ma va detto che sono corredate da una serie di controlli che permettono di interagire efficacemente con il software in dotazione.

A riguardo riteniamo opportuno precisare che, trattandosi di un controller MIDI standard, può funzionare con qualsiasi programma che possa ricevere e trasmettere segnali MIDI.

Ma vediamo un attimo che tipo di software c’è nella scatola. Si tratta del Serato DJ Intro, che attenzione, è una forma light del famoso Serato DJ. Ci sono dunque delle limitazioni ma è comunque un buon modo per instradare i principianti verso la conoscenza di questo tipo di programmi. Ad ogni modo, chi vorrà, potrà effettuare un upgrade (a pagamento) o scegliere un altro programma per DJ.

Controller grande

Il controller è bello grande, su per giù come i modelli usati dai professionisti: tanto spazio a disposizione ha permesso a Pioneer di inserire due jog grandi, per certi versi molto simili a quelli che caratterizzano la DDJ SR, consolle di fascia superiore, sempre firmata dall’azienda giapponese. La sezione deck è completata da otto pad di gomma, da pitch finder e da una sezione dove hanno trovato posto diversi effetti da impiegare durante le esibizioni.

La sezione mixer è abbastanza semplice: è qui dove si nota maggiormente il carattere entry level della consolle. È caratterizzata da due feder del volume che offrono una buona precisione, un discreto crossfader, che determina l’ampiezza dei segnali di ciascun canale, dai tasti per l’assegnazione del preascolto in cuffia e da una serie di potenziometri per le varie regolazioni.

 

Connessioni ridotte al minimo indispensabile

Un altro punto debole riguarda le connessioni, che sono ridotte all’osso. Del resto è una scelta piuttosto frequente nelle consolle per dilettanti. Ad ogni modo troviamo una sola uscita stereo RCA e un ingresso USB che consente di collegare il computer dal quale il prodotto di Pioneer attinge anche l’energia necessaria per il suo funzionamento.

Ancora, troviamo un ingresso per il microfono con relativo regolatore del volume e l’uscita per la cuffia. Quanto alla scheda audio, è di discreta fattura e lavora molto bene insieme con il software Serato DJ Intro. Per quanto riguarda i materiali, ci sembrano buoni e in questo abbiamo anche il supporto degli utenti che hanno già avuto occasione di provarla: la consolle dà la sensazione di essere molto solida e resistente.

 

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status