Panasonic Lumix DMC-GM1 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 26.04.19

1-panasonic-lumix-dmc-gm1

Principale vantaggio

Sono diversi i pregi di questa fotocamera mirrorless della Panasonic ma dovendo sceglierne uno in particolare, la scelta ricade obbligatoriamente sull’autofocus che sfruttando la tecnologia del nuovo sensore, è velocissimo.

 

Principale svantaggio

Chi impugna una macchina fotografica sogna di passare ore a scattare fotografie. Purtroppo la lamentela più comune per questa fotocamera è proprio la scarsa durata delle batterie.

 

Verdetto: 9.4/10

Il modello esaminato assicura la realizzazione di foto con un’elevata qualità d’immagine. Non sono da meno i video registrati con qualità Full HD, il tutto in un oggetto dalle dimensioni ridotte e facile da maneggiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Immagini di alta qualità

Nulla da eccepire sulla qualità delle immagini realizzate con questo articolo della Panasonic. Gran parte del merito va sia al sensore digitale Live MOS che si basa sullo standard Micro Quattro Terzi (standard che offre un angolo di campo dimezzato rispetto a ottiche di pari lunghezza focale che si possono trovare sulle full frame) sia al nuovo processore Venus Engine che si fa valere soprattutto con le ambientazioni notturne. L’unione del sensore digitale Live MOS e del processore Venus Engine permette di avere una sensibilità di ISO 25600 e quindi un’ottima sensibilità alla luce. Un aspetto che vale la pena sottolineare, l’innesto dell’obiettivo di questo modello Panasonic è lo stesso della GF2 e della GF5. Inoltre, secondo alcune persone che hanno acquistato l’articolo in esame, è possibile utilizzare anche alcuni obiettivi della Olympus. Oltre la possibilità di scattare fotografie, questa fotocamera realizza anche video in alta definizione.

3-panasonic-lumix-dmc-gm1

 

Una macchina davvero compatta

Le dimensioni di questa fotocamera sono ridottissime. È possibile trasportarla in una tasca e può stare nel palmo di una mano. Va detto che le dimensioni ridotte non sono un vantaggio per tutti. Alcuni clienti hanno fatto notare che l’utilizzo può presentare qualche difficoltà se si hanno le mani troppo grandi. Inoltre, sempre a causa delle dimensioni ridotte, i comandi principali possono essere raggiunti solo tramite il touch screen. C’è solo un tasto programmabile. In tanti consigliano di acquistare delle batterie di scorta, vista la scarsa durata di quelle in dotazione. Nella confezione è presente un caricabatteria, un cavetto usb per trasferire sul computer le foto scattate, un obiettivo 12-32, le istruzioni e un CD. Non è compresa la scheda di memoria che va comprata a parte.

 

Una via di mezzo tra una reflex e una fotocamera compatta

A occhi profani, le fotocamere mirrorless possono sembrare delle comuni macchine compatte ma come i più esperti sanno, a una fotocamera compatta non è possibile cambiare l’obiettivo. Cosa che invece, si può fare con una reflex. È qui che sta la grossa novità di questo tipo di macchine arrivate sul mercato: la possibilità di avere un qualcosa che si trova a metà strada tra una reflex e una fotocamera compatta. È importante sottolineare che a differenza delle reflex, le mirrorless non hanno lo specchio all’interno, come del resto suggerisce il nome stesso. L’assenza di questo specchio – che nelle reflex ha la funzione di riflettere l’immagine che entra nell’obiettivo all’interno del mirino – permette di avere un oggetto dalle dimensioni ridotte. Va da sé che è sacrificato il mirino ottico che riesce a vedere fedelmente ciò che vede l’obiettivo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status