La migliore lavatrice San Giorgio

Ultimo aggiornamento: 06.04.20

 

Lavatrici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

È da oltre mezzo secolo che San Giorgio realizza elettrodomestici di qualità abbinandoli spesso a un prezzo davvero competitivo. Se hai deciso di affidarti a questo marchio made in Italy, considera alcuni elementi prima di effettuare il tuo acquisto: valuta lo spazio che hai a disposizione a casa, a volte una lavatrice standard non entra e bisogna optare per una slim o per una con carica dall’alto. Oltre al prezzo, considera anche la classe di efficienza energetica (da A+++ a D) se non vuoi trovare brutte sorprese in bolletta. Poi dai un’occhiata ai programmi disponibili e alla velocità massima della centrifuga se vuoi ottenere capi già quasi asciutti all’uscita. Andando subito al sodo, ecco i due modelli che ti consigliamo tra tutti: SES510D è un elettrodomestico compatto, con cestello da 5 kg e classe energetica A+. SEN812D ha invece una capacità di 8 kg, classe A++ e una centrifuga che arriva a 1.200 giri al minuto. Entrambi vantano un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori lavatrici San Giorgio del 2020?

 

Elemento imprescindibile per ogni famiglia, la lavatrice è fondamentale per avere una buona pulizia dei tuoi capi. Grazie alla tecnologia è possibile non impiegare gran parte del tuo tempo nel lavaggio a mano che non offre risultati ottimali. Ti proponiamo tre modelli della San Giorgio, marchio leader nella produzione di elettrodomestici. Analizza le loro caratteristiche e valuta se sono adatte alle tue esigenze.

Nata nel 1954 a Genova, la San Giorgio si distingue sin dall’inizio per la qualità dei prodotti e per la continua innovazione nel campo degli elettrodomestici. Si impone ben presto sul mercato soprattutto per la realizzazione di lavabiancheria di qualità che diventano il suo cavallo di battaglia. Oggi è proprio questo il segno distintivo dell’azienda che cerca di stare sempre al passo con i tempi.

Sono diversi gli elementi da tenere in considerazione nella scelta di una lavatrice davvero performante. Innanzitutto valuta il tipo di carico: è preferibile quello frontale o quello dall’alto? Il primo è il più diffuso e ha un costo più contenuto; quello dall’alto è molto più comodo perché ti consente di non piegarti e di inserire altri capi anche a lavaggio già avviato ed è ideale per chi ha poco spazio in casa.

La capacità è un altro aspetto da considerare: se sei single o hai una piccola famiglia potrai beneficiare di un modello da pochi chili che consuma anche poco. Tieni conto che dell’azione della centrifuga: se vuoi prelevare i tuoi capi già quasi asciutti, potresti puntare su un modello da almeno 1.000 giri al minuto.

Fondamentale è verificare che la classe energetica di appartenenza sia almeno una A per non avere spiacevoli sorprese in bolletta: questo vale sia per i programmi di lavaggio che per la centrifuga dato che entrambi hanno la propria distinta categoria.

Oltre alla presenza dei programmi classici, assicurati che siano presenti anche quelli brevi e con ridotto consumo di acqua per ridurre i tempi di azione e il consumo. Un occhio di riguardo meritano anche quelli che utilizzano le basse temperature e agiscono tramite il vapore o l’aria per avere risultati ragguardevoli senza impiegare troppa energia.

 

Prodotti raccomandati

 

SES510D

 

Davvero sottile, questo modello della San Giorgio può essere collocato in poco spazio grazie alle sue dimensioni di 59,5 x 45 x 89 centimetri.

Molto apprezzato dagli utenti per il buon rapporto qualità/prezzo, è un elettrodomestico venduto a basso costo ma altamente performante. Ne è una dimostrazione la grande varietà di programmi adatti a ogni esigenza: puoi lavare le tue tende o i tuoi piumoni in tutta sicurezza grazie alle specifiche funzioni che vi agiranno con tutta la delicatezza possibile.

La capacità di 5 kg la rende adatta a chi non ha grosse necessità per cui può caricarla con un numero contenuto di indumenti senza rinunciare a grandi prestazioni. La centrifuga da 1000 giri riesce a strizzare i capi ottenendo risultati soddisfacenti per gran parte degli utenti che testimoniano come i tessuti risultino quasi asciutti dopo la sua azione.

La classe di appartenenza è A+, il che implica un ridotto consumo di energia che viene a essere alimentato quando si usano programmi specifici come l’Eco pensato appunto per limitare le spese.

La grande soddisfazione degli utenti unita alle sue prestazioni ce la fanno ritenere la migliore lavatrice San Giorgio sul mercato.

Acquista su Amazon.it (€238)

 

 

 

SEN812D

 

Una delle caratteristiche che contraddistinguono questo elettrodomestico è la grande silenziosità, testimoniata da un’ampia fetta di acquirenti. 

Grande 89,5 x 59,5 x 57 centimetri, occupa uno spazio limitato e può essere collocata dovunque desideri. La sua capacità di 8 kg la rende preferibile per chi ha una famiglia numerosa o necessità di lavare una grande quantità di capi. Grazie ai suoi 1200 giri gli indumenti vengono strizzati bene tanto da risultare quasi asciutti a molti utenti che hanno voluto acquistarla.

Dotata di molti programmi distinti per ogni capo e ottimizzati per il risparmio, appartiene alla classe A++ che riduce significativamente il consumo di energia e ti garantisce di non ricevere bollette salate.

Acquista su Amazon.it (€306,97)

 

 

 

SEN1012D

 

Se puoi spendere un po’ di più e acquistare questa che è una delle migliori, se non la migliore lavatrice San Giorgio del 2020, ti assicurerai di risparmiare sulla spesa di energia poiché appartiene alla classe A+++.

Con i suoi 10 kg di carico ti permette di lavare una grande quantità di capi e di potervi inserire anche i più ingombranti, così non dovrai ricorrere alla lavanderia per le tue tende e i piumoni. A detta di molti acquirenti la centrifuga da 1200 giri rende gli indumenti quasi asciutti e consente un risparmio di tempo anche nello stirarli.

Tra le varie caratteristiche hanno particolare importanza la sua silenziosità e la possibilità di scegliere tra molti programmi dedicati a ogni tipo di capo.

L’indicatore di tempo residuo è molto utile se vuoi poter sapere quando il ciclo sarà finito e dovrai essere pronta a stendere la tua biancheria.

Acquista su Amazon.it (€404)

 

 

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove si trova il filtro della lavatrice San Giorgio?

Ci sono diverse possibilità all’interno di una lavatrice San Giorgio: il filtro può essere collocato, come accade di solito, in basso a destra, nascosto da uno sportellino facile da aprire. Un’altra opzione può essere quella di trovarlo sul fondo della vasca, chiuso da una cerniera.

Di certo, dovete verificare che non si tratti di un modello autopulente e quindi privo di filtro, per non impazzire a cercare qualcosa che non c’è!

 

Come pulire il filtro della lavatrice San Giorgio?

Il filtro è un elemento molto facile da pulire: una volta individuato dov’è basta svitarlo in senso antiorario, estrarlo dalla sua collocazione e rimuovere gli eventuali accumuli di detriti, come sapone, capelli o anche pelucchi. 

Per sicurezza, lavatelo sotto l’acqua corrente e poi rimettetelo al suo posto, avvitandolo questa volta in senso orario.

 

Dove si trova il condensatore della lavatrice San Giorgio?

Se avete un vecchio modello di lavatrice, uno di quelli privi di scheda elettronica, per intenderci, e incontrate alcuni problemi con la centrifuga, ciò che li può causare è proprio il condensatore.

Questo elemento si può trovare accanto al motore, per cui andrà smontata la parte posteriore della lavatrice, oppure accanto al programmatore, quindi si dovrà rimuovere la parte superiore del prodotto.

Tuttavia non si tratta di una spesa eccessiva, in quanto il costo di questo oggetto è molto basso. Dovrete però verificare di acquistare il giusto pezzo in sostituzione: controllate che i numeri presenti al lato siano quelli del nuovo pezzo.

 

Come sostituire la guarnizione della lavatrice San Giorgio?

Sostituire la guarnizione della lavatrice è un’operazione che richiede pazienza ma non è per nulla difficile. Dopo un certo numeri di usi, infatti questo elemento inizia a sgretolarsi.

Iniziate con la rimozione, se possibile, dello sportello che chiude l’oblò, in modo da aver maggiore spazio per agire. Individuate la fascetta esterna, che tiene ferma la guarnizione all’interno dell’oblò. 

Sollevatela ed estraetela, così da lasciare libera la parte in gomma: impugnatela e poi piegatela verso l’interno. Provate a spostarla: se non riuscite, probabilmente ci sono dei morsetti che le impediscono di muoversi.

Eliminateli tramite un cacciavite e poi cercate la vite che regola la fascetta che tiene ferma la guarnizione. Una volta rimossa, potrete finalmente togliere la guarnizione.

 

Come aprire l’oblò bloccato della lavatrice San Giorgio?

Ci sono diversi motivi per i quali l’oblò della vostra lavatrice può non aprirsi: per esempio, c’è acqua all’interno della vasca? Se la risposta è sì, probabilmente si tratta di un problema alla pompa di scarico. 

Questa, funzionando in maniera non corretta, impedisce all’acqua di defluire, costringendo quindi l’oblò a rimanere chiuso. In un caso del genere è meglio consultare un tecnico. Invece, se all’interno della vasca non c’è acqua, il ciclo di lavaggio è finito, ma la porta non si apre, potreste voler intervenire autonomamente prima di dover chiamare lo specialista.

In alcuni casi è presente una maniglia di “emergenza”, che permette di sbloccare l’oblò, facendo leva in maniera manuale. In caso contrario, dovrete smontare la parte superiore della lavatrice per arrivare alla guarnizione e quindi forzare l’apertura, magari con l’ausilio di un cacciavite.

 

 

8
Leave a Reply

avatar
3 Commentare le discussioni
5 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
6 Gli autori dei commenti
Maria CristinaGiuseppina SorrentinoBuonoedEconomicoDonatellaBuonoedEconomico I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
loredana menichetti
Ospite
loredana menichetti

Buongiorno ho acquistato una lavatrice sangiorgio l’anno scorso. Da subito un enorme problema.. Non sempre centrifuga..mi è stato detto che dipende dal carico..dipende da come inserisco gli indumenti ecc..mi hanno detto che gli indumenti vanno inseriti a strati, questo perché non centrifuga carichi sbilanciati… .ma io non ho più parole. Sono stanca.. Non ho mai avuto un problema simile e non ho mai sentito persone con un problema del genere.

Barbara
Ospite
Barbara

Anche io ho questi problemi….

Maria Cristina
Ospite
Maria Cristina

Anche io ho questo problema. Inoltre il detersivo? Se ne metti appena di più o cmq non meno del dosaggio consigliato sul flacone… ti ritrovi il pavimento pieno d’acqua e sapone!!

Barbara
Ospite
Barbara

Buon giorno avrei bisogno di sapere se la SEN1012D preleva sempre 50 litri di acqua indipendentemente dal carico della lavatrice. Oltretutto a me non sembra per niente silenziosa! A volte sento la cinghia e la lavatrice è piena. Avra 6 mesi di vita. Grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Barbara,

le lavatrici moderne elettroniche come questa regolano automaticamente il carico d’acqua in base alla quantità di indumenti inseriti, permettendo così di ottimizzare i consumi.

Saluti

Giuseppina Sorrentino
Ospite
Giuseppina Sorrentino

Io ho lo stesso problema e oggi la sostituiscono ho due anni di assistenza.

Donatella
Ospite
Donatella

Mi hanno proposto una Lavatrice Sangiorgio mod FS14DI.
Non trovo nessuna scheda tecnica su di essa domando;
è forse un modello fuori distribuzione gia” vecchio?

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Donatella,

non conosciamo questo modello né ci risultano informazioni di alcun tipo al riguardo…

Saluti

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status