4 consigli per comprare la giusta macchina da caffè

Ultimo aggiornamento: 06.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Una piccola guida per conoscere le caratteristiche e le differenze delle macchine da caffè più utilizzate in commercio. 

 

Sul mercato sono disponibili tantissimi modelli diversi, dalle macchine super automatiche a quelle manuali oppure, per chi preferisce completa praticità, ci sono le alternative a cialde o a capsule. 

Ci sono dei parametri a cui è sempre preferibile fare riferimento in modo tale da scegliere una macchina adatta alle proprie esigenze. C’è chi punta alla praticità e chi invece non ha intenzione di rinunciare all’estetica; anche le dimensioni e il peso della macchina non sono da sottovalutare, così come la sua pulizia e la manutenzione. 

Ecco, dunque, cosa non deve mancare nelle migliori macchine da caffè. 

 

Il design della macchina

La prima considerazione da fare riguarda il design e le dimensioni della macchina, che viene collocata in bella vista in cucina, e quindi si deve adattare anche esteticamente allo stile dell’ambiente. 

Un aspetto da valutare con attenzione sono le dimensioni, tenendo conto che è meglio optare per una zona libera della vostra cucina, in modo tale da garantire spazio attorno al quale muovervi durante la preparazione del vostro espresso.

Le macchine automatiche, a cialde e quelle manuali sono solitamente le più ingombranti, mentre i modelli a capsule sono salvaspazio per eccellenza. Al pari delle dimensioni, anche il peso non si deve sottovalutare, perché il piano di lavoro sul quale poggia deve essere pulito e la macchina si dovrà spostare di tanto in tanto. 

Un altro aspetto da valutare con attenzione riguarda la presenza del “cappuccinatore”, ovvero il tradizionale erogatore di vapore che consente di realizzare dei gustosi cappuccini, oppure di preparare tè e tisane. 

Solitamente, la lancia vapore è presente nei modelli manuali, a cialde e nelle macchine automatiche, ma quasi sicuramente non si trova nelle macchine a capsule, le super compatte. Si tratta di un accessorio comodo che rende la vostra macchina versatile, quindi fate attenzione a questo particolare se, oltre a un buon espresso, vi piace anche il cappuccino.

La pressione della macchina 

La seconda considerazione da fare riguarda la pressione della macchina da caffè, perché quelle casalinghe funzionano nello stesso modo di quelle presenti nei bar, e tra i segreti per garantire un ottimo espresso domestico è essenziale estrarre la miscela ad alta pressione. 

Solo così le sostanze che sono racchiuse al suo interno, così come il gusto e l’aroma, vengono potenziate. La componente che si occupa di azionare la pressione interna della macchina, spingendo l’acqua nella caldaia, è la pompa, presente in tutte le macchine da caffè.

L’acqua raggiunge i 90° e viene trasportata all’interno del filtro, per poi fuoriuscire nell’erogatore. La qualità del risultato dipende quindi, non solo dalla scelta della materia prima e del tipo di macchina, ma anche dalla pressione, che per garantire una buona riuscita dell’espresso deve essere compresa tra i 12 e i 15 bar. 

Un valore che supera i 15 bar assicura un espresso cremoso dal gusto intenso. 

 

La manutenzione della macchina 

Un altro dettaglio da non sottovalutare mai, se decidete di acquistare una macchina da caffè, consiste nel provvedere ad una manutenzione corretta, in modo tale da non compromettere le funzionalità del prodotto.

Questo aspetto solitamente non si pone con le macchine da caffè automatiche e superautomatiche, provviste di programmi che consentono di eliminare il calcare accumulato e pulire le componenti interne.

Anche le macchine a capsule non necessitano di particolare manutenzione, al contrario di quelle a cialde o manuali, per le quali è consigliabile leggere e seguire le indicazioni d’uso. Prima di procedere all’acquisto, cercate sempre di valutare la necessità della macchina in termini di pulizia, e quanto tempo avete da dedicare a questa operazione, che per certi modelli è strettamente necessaria. 

In linea generale, ci sono poi delle componenti che hanno sempre bisogno di una controllata e di essere pulite, come il filtro e il manicotto, il serbatoio che contiene l’acqua, la lancia vapore e il portafondo, ovvero il piccolo vassoio sul quale vengono appoggiate le tazzine di caffè. 

Se la vostra macchina non è dotata di un programma per la decalcificazione, vi consigliamo di provvedere a questo tipo di manutenzione una volta al mese. A ogni modo, per la massima qualità del vostro caffè, è sempre preferibile usare acqua minerale, piuttosto che quella proveniente dal rubinetto. 

Cialde e capsule: reperibilità e compatibilità 

Se la vostra scelta ricade sulle macchine a cialde o a capsule, ricordate di verificare la loro reperibilità e la compatibilità. Fino a qualche tempo fa, infatti, questi prodotti venivano forniti solo dalle aziende che producevano questo tipo di macchine da caffè, e non era possibile sceglierne di brand diversi. 

Fortunatamente il mercato si è allargato, per cui ora è possibile acquistare cialde e capsule di tanti marchi diversi, in modo tale da garantire un maggiore risparmio ai consumatori. Le cialde inoltre sono la scelta più gettonata per chi cerca una soluzione biodegradabile, da gettare nel sacco dell’umido.

Le capsule non sono biodegradabili e neppure facili da riciclare, perché sono realizzate con una miscela di plastica e di alluminio. Le aziende che hanno a cuore la salvaguardia del nostro ambiente si sono però messe al lavoro e, da qualche tempo a questa parte, sono sempre più numerosi i produttori che realizzano capsule biodegradabili. 

Infine, ricordate che hanno un costo maggiore rispetto ai chicchi o alla polvere di caffè, quindi non solo la scelta ideale per chi punta al risparmio, anche da questo punto di vista.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status