Cura dei capelli

Ultimo aggiornamento: 27.05.20

Che differenza c’è tra balsamo e maschera? E quali sono quelli più adatte al nostro tipo di capello? In questo articolo vi spieghiamo le differenze.

 

Prendersi cura dei propri capelli è un fattore molto importante per la maggior parte delle donne, ma anche degli uomini. Per fare in modo che ciò avvenga correttamente è necessario partire dal lavaggio, che non dovrebbe essere fatto più due volte a settimana, per non correre il rischio di seccare eccessivamente le punte e il cuoio capelluto.

Questo, sentendosi privo del suo naturale film lipidico, potrebbe produrre sebo in eccesso e portare alla formazione di forfora. Il tipo di shampoo andrebbe scelto in base ai propri capelli: chi soffre di eccessiva secchezza, oppure ha le punte sottili e sfibrate, dovrebbe orientarsi su un prodotto delicato e adatto ai lavaggi frequenti. 

Se invece avete i fusti molto grossi, avrete di sicuro bisogno di qualcosa di più nutriente, e altrettanto diverso sarà quello per quelli colorati e trattati chimicamente.

 

Come fare lo shampoo nel modo corretto?

Innanzitutto iniziate a bagnarvi la chioma, utilizzando l’acqua tiepida e non bollente, che invece può rovinarla. Se avete uno shampoo senza parabeni e siliconi, ricordate di diluirlo all’interno di un bicchiere: in questo modo eviterete gli sprechi e potrete massaggiare e pulire meglio il cuoio capelluto nella sua interezza. 

Fare due passate non serve, anzi, anche se potrebbe inizialmente darvi una sensazione di maggiore freschezza, il doppio passaggio tende a far sporcare più velocemente i capelli, costringendovi a lavarli con più frequenza.
È il momento del balsamo: anche questo prodotto va selezionato in base alla propria tipologia di fusto e, chi soffre di eccesso di sebo, dovrebbe evitare di applicarlo sulle radici. Infine, se siete amanti dei metodi naturali, vi suggeriamo di effettuare un ultimo risciacquo con una bottiglia di acqua fredda con dell’aceto, che serve a bilanciare il pH e renderli più lucidi. 

Il momento dell’asciugatura è altrettanto importante: prima di pettinare i capelli, togliete l’eccesso di acqua con un asciugamano in microfibra, perché questo materiale è in grado di rimuovere meglio l’umidità, nemica giurata delle chiome, soprattutto quelle sfibrate e tendenti al crespo. 

È importante utilizzare un buon fon, dal momento che i modelli a basso costo o molto vecchi tendono a surriscaldarsi con molta facilità. Per chi ha i capelli corti, questo potrebbe non essere un problema, tuttavia per chi ama averli lunghi e necessita quindi di più tempo per eliminare tutta l’acqua, l’eccessivo calore è controproducente. 

Sul mercato esistono una gran quantità di asciugacapelli innovativi con tecnologia a ioni, in grado di lucidare le lunghezze e rovinarle il meno possibile. Anche la spazzola va scelta con cura: è bene preferire pettini in legno a denti larghi piuttosto che in plastica, poiché questo materiale aumenta l’elettricità statica e rende più frequente lo strappo. 

Chi li ha molto sottili e tendenti ai nodi, potrebbe eventualmente acquistare una spazzola da utilizzare preferibilmente con i capelli bagnati, chiamata Tangle Teezer, che è progettata per districare al meglio e senza dolore.

 

Meglio la maschera o il balsamo?

Spesso ci si confonde e si tende a riferirsi con entrambe le parole a un solo prodotto, ciò però è sbagliato, poiché sono due fluidi con scopi molto differenti. Il balsamo viene utilizzato dopo lo shampoo, si tiene in posa per pochi minuti e serve principalmente ad ammorbidire i capelli e scioglierne i nodi causati dal lavaggio.

Infatti il rischio è quello di rendere la chioma poco pettinabile e più dura al tatto durante l’asciugatura. Proprio per questo motivo è importante adoperarlo sempre, altrimenti potreste soffrire molto quando li andrete a pettinare. 

La maschera, invece, va applicata prima dello shampoo e con i capelli asciutti che ne dovranno assorbire i principi: è composta da ingredienti volti a migliorare l’aspetto delle chiome sottoposte a stress o ai lavaggi frequenti, a renderle più morbide, ad aumentare la lucidità, oppure a ravvivare quelle colorate chimicamente. 

Può essere molto utile anche nel caso abbiate un cuoio capelluto molto sensibile e tendente alla forfora, a patto che ne scegliate una indicata proprio a questo scopo. Ha un tempo di posa variabile, da un minimo di 15 minuti a tutta la notte, a seconda della marca.
Se state cercando una maschera per capelli venduta online che possa andare incontro alle vostre esigenze, potete dare un’occhiata a quelle proposte dai brand più importanti come per esempio Sephora, Kerastase o Garnier. 

Tuttavia, se preferite dei prodotti senza siliconi e conservanti chimici, potreste orientare la vostra scelta verso una di marca Organic Shop, Lush Cosmetics o altre più rispettose dell’ambiente.

Maschere naturali

Se avete voglia di passare un pomeriggio a prendervi cura di voi stesse, non c’è niente di meglio di una bella maschera. Che sia per il viso, per il corpo o per i capelli, chi non ha voglia di acquistarne una già pronta, potrà utilizzare gli ingredienti che ha in casa, come la frutta, la verdura, gli oli e persino la maionese. 

Un’ottima alleata per le chiome spente e sfibrate è quella composta da yogurt e limone: il primo ha delle buone proprietà idratanti, l’acido citrico invece è utile a lucidare, esattamente come l’aceto. 

Un’alternativa alle classiche maschere ristrutturanti già pronte, potrebbe esserne una all’uovo e miele: questi due alimenti sono un portento contro i capelli crespi e ricci, grazie alle proteine e ai minerali di cui sono ricchi. 

Anche la maionese si rivela essere un ottimo rimedio contro quelli secchi e sfibrati: come per la precedente, le uova contengono delle sostanze nutritive che, mischiate all’olio e al limone rendono la chioma lucida, idratata e più pulita. 

Una ricetta un po’ più elaborata, per contrastare la secchezza e le doppie punte, prevede l’uso di un avocado, olio di cocco e gel d’aloe. Dopo aver inserito in un recipiente metà frutto, un cucchiaio di olio e un altro di gel, mescolate il tutto e applicatelo con cura su ogni ciocca, cercando di distribuirla in modo omogeneo. 

Questa maschera si rivela estremamente utile in estate, per riparare i capelli dai danni provocati dal sole e dalla salsedine.

 

 

 

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status