Huawei MateBook D – Recensione

Ultimo aggiornamento: 02.04.20

 

 

Principale vantaggio

La versione con CPU AMD Ryzen 5 consente di pagare un prezzo adeguato per un ultrabook dalle buone prestazioni e dal design raffinato. Spicca poi il display Full HD.

 

Principale svantaggio

Manca un sensore di impronte digitali per accedere al desktop, opzione prevista sul modello con processore Intel ma scartata per questo modello leggermente meno costoso.

 

Verdetto: 9.8/10

Se si cerca un laptop da 14 pollici con tutte (o quasi) le caratteristiche migliori che si possono pensare, il MateBook D di Huawei merita attenzione, visto anche un prezzo accessibile e anche minore di molti concorrenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Chi conosce il brand Huawei sicuramente lo associa alla produzione di smartphone, nonché per i recenti problemi con gli Stati Uniti e il presidente Trump in particolare. Ma l’azienda cinese, da qualche tempo, è entrata anche nel mercato dei notebook. 

Uno dei primi modelli arrivati sul mercato è il MateBook D, che rientra nella categoria degli ultrabook, ovvero laptop leggeri, performanti e anche belli da vedere. E non a caso questo prodotto ha un corpo realizzato in alluminio e il pannello inferiore può essere rimosso togliendo le nove viti. Diciamo subito che non c’è nulla di clamorosamente originale nel design e infatti è molto simile a un Apple MacBook.

Prestazioni di tutto rispetto

MateBook D include un processore AMD Ryzen 5 2500U. Proprio come la serie U di Intel, questa CPU è un chip multi-thread quad-core da 14 nm con un TDP da 15 W, quindi dai consumi ridotti. Arriva a un clock di 2 GHz, e viene inoltre fornito con 8 GB di RAM e un SSD da 256 GB.

Ryzen 5 2500U è ciò che AMD definisce APU, ovvero una combinazione di CPU e GPU, che in questo caso prevede una scheda video Radeon Vega 8. Abbastanza buona la durata della batteria che arriva tranquillamente oltre le sette ore con un utilizzo medio.

 

Display Full HD

Huawei MateBook D è dotato di uno schermo con risoluzione 1080p da 14 pollici, con un formato 16: 9. Questa scelta di formata è azzeccate in quanto consente di avere uno schermo più ampio per mettere le app fianco a fianco. Il display e attorniato da cornici strette ai lati, con una più grande nella parte superiore per fare spazio a una webcam. Il display è abbastanza luminoso per essere utilizzato al chiuso, ma all’aperto risulta piuttosto lucido e diventa riflettente, abbassando il comfort di visione.

 

USB difficili da capire

Il lato sinistro del computer portatile presenta una USB Type-C, che funge anche da porta di ricarica. Sempre sul lato sinistro sono offerte una USB Type-A e una HDMI. Sul lato destro, altra USB Type-A e un jack audio combinato da 3,5 mm. Attenzione che una delle porte Type-A è USB 2.0 mentre l’altra è USB 3.0. Huawei non fornisce alcuna distinzione tra le due. 

In genere, la porta USB 3.0 dovrebbe essere blu o dovrebbe presentare il logo ‘SS’ per indicarla, ma non ci sono coordinate di colore o etichette che svolgono questa funzione. Per la cronaca la porta sul lato destro è quella USB 3.0. 

La tastiera è piuttosto standard sul MateBook D, per un ultrabook, e questa è una buona cosa. I tasti sono neri e quadrati, ancora una volta segnando una somiglianza con un MacBook Pro.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status