Il miglior kit di riparazione per pneumatici

Ultimo aggiornamento: 21.11.18

Kit di riparazione per pneumatici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

I kit per riparare uno pneumatico sgonfio sono composti da una serie di attrezzi base ma non tutti sono uguali. I due consigliati sono: GIVI S450 è completo, affidabile e corredato da chiare e semplici istruzioni. Comprende anche tre bombolette di anidride carbonica, fondamentale per gonfiare lo pneumatico dopo la riparazione. Rhutten RHU 281867 è un kit essenziale ma efficace, proposto a un prezzo imbattibile, ideale per chi ne voglia acquistare più d’uno.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior kit di riparazione per pneumatici

 

Come deve essere composto un kit di riparazione per pneumatici? Come si usa e quanto costa? Scopri queste e altre informazioni leggendo la nostra guida, mentre nella classifica in basso trovi la recensione dei modelli più apprezzati sul mercato da automobilisti e motociclisti.

Guida all’acquisto

 

Gli attrezzi che non possono mancare

Il kit di riparazione per pneumatici è un valido alleato per automobilisti e motociclisti perché in pochi minuti consente di superare una situazione di impasse e di giungere in orario a un appuntamento importante o di proseguire tranquillamente una gita fuori porta.

Si rivela addirittura fondamentale di notte o nei giorni festivi quando tutte le officine sono chiuse. Evita di dover chiamare il carro attrezzi e di smontare/rimontare la ruota. In ogni caso, dopo la riparazione, è sempre consigliabile recarsi da un gommista per effettuare controlli più accurati.

I kit in vendita tra cui scegliere possono essere più o meno completi, ma ci sono alcuni attrezzi che non devono assolutamente mancare, quattro in particolare.

Dopo aver estratto la vite o il chiodo che ha causato la foratura – per squarci più grossi qualsiasi tipo di kit si rivela inutile – bisogna disporre di speciali strisce in grado di tappare il foro che vanno inserite tramite un apposito punteruolo con occhiello. Prima, però, bisogna pulire e liberare il foro con un alesatore e poi cospargerlo di colla.

Questi quattro oggetti – strisce, punteruolo, alesatore e colla – sono presenti in ogni kit perché costituiscono la base e, tuttavia, da soli non sono sufficienti.

 

Altri attrezzi

I kit della migliore marca si distinguono dagli altri perché offrono soluzioni più complete, anche se bisogna mettere in conto una spesa maggiore. I modelli essenziali, infatti, hanno un prezzo estremamente competitivo, a volte perfino irrisorio. Tuttavia, come detto, hanno bisogno di altri accessori che bisogna possedere già in casa o acquistare separatamente.

Una volta individuato il chiodo che ha causato la foratura bisogna rimuoverlo e per farlo occorre un paio di pinze che non sono presenti in tutti i kit.

Bisogna poi pulire il foro e riempirlo con mastice e una o due strisce. A questo punto la riparazione è completa però lo pneumatico rimane sgonfio. Ecco perché è necessario disporre di una bomboletta con anidride carbonica che possa gonfiarlo e diversi kit ne contengono anche due o tre.

In alternativa potresti considerare un set che comprenda, invece, un piccolo compressore che va collegato alla presa accendisigari del veicolo e che assicura il gonfiaggio dello pneumatico in maniera più rapida e comoda.

Istruzioni

Confronta prezzi e completezza dei vari kit ma, qualunque sceglierai, assicurati di saperlo utilizzare. Anche se, tutto sommato, occorre poco tempo per riparare la foratura, è importante sapere come agire, specialmente se hai poca dimestichezza con gli pneumatici.

Privilegia quei kit che contengono chiare istruzioni in italiano perché possono essere vitali quando dovrai materialmente procedere alla riparazione.

Dai anche un’occhiata su YouTube perché molte aziende hanno realizzato tutorial online che, affiancati alle istruzioni, si rivelano di grandissima utilità.

 

I migliori kit di riparazione per pneumatici del 2018

 

Vediamo adesso, in pratica, come scegliere un buon kit di riparazione per pneumatici. In basso trovi le recensioni dei prodotti più apprezzati dagli automobilisti tra i quali ti consigliamo di fare una comparazione perché in pochi minuti potresti individuare quello che stai cercando senza dover fare ulteriori ricerche.

 

Prodotti raccomandati

 

GIVI S450

 

Se stai cercando un prodotto particolarmente completo e affidabile, il miglior kit di riparazione per pneumatici potrebbe essere per te quello proposto dall’italiana Givi.

Bastano pochi minuti per riparare la gomma, ritornare su strada ed effettuare i necessari controlli all’officina più vicina. Tutti, però, hanno bisogno di istruzioni comprensibili su come utilizzare i vari strumenti e quelle in dotazione con questo kit sono semplici e chiare, come testimoniano molti utenti.

Il vantaggio ulteriore è la presenza del codice QR che permette di accedere ai video tutorial online con lo smartphone anche dove non c’è copertura di rete per avere sempre e ovunque una dimostrazione pratica su come si usano gli accessori. La visione di questi filmati è sempre consigliata e va abbinata alla lettura delle istruzioni per non trovarsi impreparati quando la foratura rischia di rovinare una bella gita fuori porta.

Tra i più venduti online, è completo perché contiene ben tre bombolette di anidride carbonica: una, infatti, potrebbe non essere sufficiente a riportare lo pneumatico alla giusta pressione. Manca, però, la pinza.

Un buon set quello proposto da Givi, completo di tutto l’occorrente per riportare in vita un pneumatico forato. Dai pareri in rete sono pochi i lati negativi emersi, vediamo il quadro generale al completo, così da illuminare pregi e le eventuali zone d’ombra.

 

Acquista su Amazon.it (€30,99)

 

 

 

Rhutten RHU 281867

 

Tra i migliori kit di riparazione per pneumatici del 2018 troviamo questo modello Rhutten composto da cinque strisce di gomma, il mastice e quattro attrezzi, tra cui le pinze che a volte non sono presenti neanche nei kit più costosi ma che sono indispensabili per estrarre la vite o il chiodo dallo pneumatico.

Mancano, invece, le bombolette per il gonfiaggio; l’automobilista o il motociclista dovrà acquistarle a parte oppure dovrà dotarsi di un piccolo compressore.

Il costo di questo kit è alla portata di tutti e non mancano coloro che ne hanno acquistati più d’uno per i diversi veicoli presenti in casa.

Gli utensili hanno impugnature ergonomiche e non manca il sacchettino per contenerli tutti e riporli nel portabagagli occupando un ingombro ridottissimo.

Un pratico video su YouTube realizzato dalla Rhutten stessa – che, a dispetto del nome, è un’azienda italiana – dimostra con chiarezza come vanno usati i vari accessori e con quanta facilità si può riparare la foratura.

Il marchio made in Italy offre una tra le soluzioni più economiche presenti sul mercato. Scopriamo quali sono i pregi del kit e dove si potrebbe migliorare per una maggiore soddisfazione dei clienti.

 

Acquista su Amazon.it (€13,67)

 

 

 

Haskyy CPRRS-15

 

Il kit di riparazione per pneumatici CPRRS-15, prodotto dalla ditta Haskyy, è un set di tipo professionale ma di fascia economica, composto da un totale di 45 pezzi contenuti in una pratica valigetta portatile.

Il kit è composto da due manici a T, tre punteruoli intercambiabili di cui due già montati sui manici, due chiavi a brugola per il montaggio dei punteruoli, quattro tubetti da 12 grammi ognuno di mastice vulcanizzante per caucciù, un piccolo cutter, una pinza, una confezione di grasso lubrificante e 35 strisce per la riparazione delle forature.

Gli acquirenti lo ritengono un buon kit di riparazione pneumatici, abbastanza completo e anche economico, essendo prodotto in Germania, inoltre, gli strumenti si distinguono per la loro robustezza e resistenza; le pecche sono le istruzioni, presenti soltanto in lingua tedesca, e la mancanza di bombolette di CO2, che sono indispensabili per riportare a pressione lo pneumatico dopo averlo riparato.

Pro
Strisce di riparazione:

A differenza di altri kit simili che contengono soltanto poche strisce di ricambio, di solito non più di cinque, il kit Haskyy CPRRS-15 ne offre ben 35 nella sua dotazione di accessori.

Custodia:

Pratica oltre che comoda, non solo permette di tenere tutti gli strumenti del kit in ordine, ma può anche essere trasportata con estrema facilità, occupando un ingombro minimo.

Pinze:

Le pinze sono un accessorio che non tutti i kit offrono, ma in quello Haskyy è presente anche una pinza di estrazione per rimuovere chiodi o altri corpi estranei che, eventualmente, potrebbero penetrare nello pneumatico.

Utensili robusti:

Gli utensili del kit Haskyy, soprattutto le pinze, le punte alesatrici e i manici, hanno il pregio di essere robusti e resistenti e di non piegarsi come quelli dei kit a basso costo.

Contro
CO2:

Il kit Haskyy è completo quasi di tutto, fatta eccezione per le bombolette di CO2 che servono a gonfiare la gomma, ma si tratta di un difetto comune a molti kit del genere.

Acquista su Amazon.it (€15,99)

 

 

 

Come utilizzare il kit di riparazione per pneumatici

 

Può capitare a tutti e in qualsiasi momento, anche quello meno opportuno (ammesso poi che ci sia un momento opportuno per una spiacevole situazione), di forare una ruota. Cosa si fa? Ma certo, basta cambiarla con la ruota di scorta. Vero, peccato che non vi siate preoccuparti di farla riparare dopo l’ultima foratura. Per viaggiare più tranquilli, è preferibile avere sempre in auto un kit di riparazione per pneumatici.

Più spazio e auto più leggera

In teoria disporre di un kit per riparare le gomme eviterebbe l’ingombro della ruota di scorta la quale, come si sa, occupa buona parte del bagagliaio, oltre a rendere l’auto più pesante. Tanto è vero che alcuni produttori, al posto della ruota di scorta inseriscono il suddetto kit. Bisogna però dire che non sempre è possibile riparare la gomma; pensiamo al caso di uno squarcio nel copertone. In questa occasione avere la ruota di scorta è una vera salvezza. Ecco perché, anche se decidete di comprare il kit, è sempre bene avere nel bagagliaio almeno il ruotino.

 

Cosa comprende un kit

Generalmente un kit include un mini compressore e una bomboletta. In alcuni casi può essere presente anche un attrezzo utile per allargare il foro, A riguardo apriamo una parentesi. Non tutti vedono di buon occhio quei kit che per la riparazione richiedono di ampliare, seppur di poco, il foro perché ritengono che ciò comprometta ulteriormente il pneumatico. Il compressore è alimentato da una tensione di 12 V e può essere collegato all’accendisigari dell’auto. La bomboletta, che contiene una schiuma, va collegata al piccolo compressore.

La procedura di riparazione

Diciamo subito che non c’è bisogno di smontare la ruota. Innanzitutto è necessario individuare il foro. Fatto ciò si collega il compressore all’accendisigari, come anticipato un attimo fa e dunque si avvita la bomboletta spray. Quando si aziona il compressore, una certa quantità di schiuma e aria viene inserita nella gomma fino a tappare il buco. La fase successiva è verificare la pressione della ruota.

Se tutto è in ordine, bisogna comunque attendere una decina di minuti per dare il tempo alla schiuma di legarsi con il copertone. Attenzione, bisogna viaggiare a velocità moderata: è opportuno non superare i 60 Km/h. Sempre per questioni di sicurezza, è bene far controllare la ruota a un gommista alla prima occasione.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Prodigital Kit de Riparazione

 

A volte l’automobilista o il motociclista già possiede alcuni attrezzi che si possono trovare in un kit di riparazione per gomme come la pinza, le bombolette per gonfiare lo pneumatico o un piccolo compressore. Ecco perché nei nostri consigli d’acquisto trovi un kit essenziale come questo Prodigital che è composto solo dalle quattro componenti fondamentali: mastice, strisce, alesatore e punzone con occhiello.

Il vantaggio principale di questo prodotto sta nel prezzo imbattibile che ne fa uno dei più venduti sul mercato. Nonostante il costo a dir poco abbordabile, il kit svolge egregiamente il suo lavoro come, del resto, testimonia la maggior parte degli utenti che lo hanno utilizzato.

Come detto, bisogna disporre già di alcuni attrezzi, altrimenti il kit in sé non risolve il problema e poi è sempre consigliabile recarsi dal gommista più vicino dopo aver riparato la foratura.

Il set qui proposto punta a includere quegli strumenti che non possono mancare, con un prezzo molto concorrenziale. A fine paragrafo potrete trovare il link su dove acquistare il kit se interessati.

 

 

Baili 15194

 

Il kit Baili è stato apprezzato da molti automobilisti non tanto per le prestazioni offerte quanto per il prezzo di vendita davvero competitivo. Bastano pochi euro per assicurarsi questo prodotto che, naturalmente, è essenziale e contiene solo gli utensili indispensabili: lima, punteruolo, mastice e strisce di riparazione.

Non può, quindi, essere utilizzato da solo perché ha bisogno di un compressore, o per lo meno di bombolette con anidride carbonica per il gonfiaggio dello pneumatico, e di una pinza per l’estrazione del chiodo o della vite.

Fatte queste precisazioni, si tratta comunque di un kit valido – le recensioni positive dei consumatori lo confermano – che permette di risolvere in poco tempo la foratura senza dover cambiare tutta la ruota, senza rivolgersi immediatamente a un’officina che potrebbe essere chiusa o lontana e senza chiamare il carro attrezzi.

 

 

Tech Star HJ67hR

 

Chi è interessato a un prodotto base ma non sa quale kit di riparazione per pneumatici comprare può dare un’occhiata a questo modello.

Come detto, si tratta di un set essenziale che non comprende, per esempio, compressore, pinza o sacchetto di cui si può fare a meno se si posseggono già.

Non mancano, invece, gli utensili indispensabili come quello per pulire e liberare il foro, e il punteruolo con occhiello nel quale far passare una delle cinque strisce di riparazione, insieme al mastice.

Grazie a questo kit semplice ma universale, con poche operazioni sarà possibile rimettersi su strada, indipendentemente dal tipo di veicolo che si possegga, a due o a quattro ruote. E, altro vantaggio fondamentale, anche senza smontare la ruota.

Essenzialità è il nome scritto sul biglietto da visita di questo oggetto. Ripassiamo insieme le specifiche clou del prodotto e gli aspetti migliorabili secondo gli utenti on line.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 4.71 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.