Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

Il miglior kit fermentazione

Ultimo aggiornamento: 20.09.18

 

Kit fermentazione – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Se volete diventare provetti mastri birrai, optare per un kit fermentazione è un’idea che può farvi riscuotere successo. Grazie a questo prodotto sarà infatti facile preparare la birra e, perché no, anche del buon vino. L’elemento da considerare in primis è il fermentatore, ovvero il recipiente che deve contenere tutti gli ingredienti. Dalla sua capacità deriverà la quantità di birra che potrete ricavare: meglio uno più capiente se avete intenzione di offrirla agli amici. Selezionate il tipo di malto in base al sapore che vogliate abbia il prodotto finito e non trascurate di verificare la presenza degli accessori, che comportano un gran risparmio su altre spese. Nella nostra guida sono inclusi diversi suggerimenti su come fare la giusta scelta. Se non avete il tempo di leggerla, ecco qui un’anteprima dei prodotti più validi. COOPERS Kit fermentazione Lusso ha un prezzo conveniente e comprende due fermentatori, oltre a vari elementi che vi aiuteranno a ottenere una buona birra. Ci ha colpito anche Ferrari Group Coopers, un kit completo dedicato a chi è alle prime armi e non ha molta dimestichezza con attrezzi di questo tipo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior kit fermentazione

 

Preparare la birra in casa richiede l’acquisto di un kit di fermentazione, che aiuta a ottenere buoni risultati. Se non siete esperti del settore e avete bisogno di alcuni suggerimenti, consultare la nostra guida vi consentirà di apprendere nozioni utili a operare la scelta. Nella classifica più in basso abbiamo invece posto le recensioni dei prodotti che abbiamo ritenuto tra i migliori presenti sul mercato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Le caratteristiche del fermentatore

Quando bisogna scegliere un kit del genere, si deve fare caso a tutti gli elementi che vanno a comporlo, per spendere bene il proprio denaro e non rischiare di sprecare il tempo impiegato.

Il primo componente da considerare è il fermentatore, ovvero il luogo nel quale tutti gli ingredienti dovranno essere posti. Il materiale di fabbricazione deve essere preferibilmente l’acciaio inox, in quanto è importante che resista a lungo mentre il processo è in atto.

Con altri tipi di metalli rischierete infatti di intaccare il sapore della birra e di vedere il prodotto rovinato in men che non si dica. Prestate attenzione anche alle dimensioni, che sono il fattore che incide maggiormente sulla quantità di bevanda da produrre.

La migliore marca è quella che permette di preparare almeno 23 litri di birra con un malto, così da accontentare non solo i propri gusti, ma anche quelli degli ospiti. Un kit base ha solitamente questa capienza, ma può arrivare anche a 30 litri, se siete esperti e volete cimentarvi con una produzione più abbondante.

 

Il malto

Un altro elemento che va a comporre il kit di fermentazione è il malto, che è differente in base al tipo di bevanda che si desidera realizzare. Quelli solitamente inclusi sono di tipo Lager, che consentono di produrre una birra di tipo europeo, con un retrogusto amaro.

Indipendentemente dal prezzo, che risulta comunque abbordabile, questa tipologia è da preferire se non si amano birre dalle gradazioni alte, perché possono raggiungere i 4 gradi ma non superarli.

Chi predilige invece sapori più forti, può optare per un kit per birre artigianali, che contengano malti di provenienza belga o tedesca e che però richiedono un po’ più di esperienza nell’esecuzione del processo.

Un tipo di birra molto in voga è anche la IPA, che ha una gradazione più alta e un sapore corposo gradito a chi ama assaggiare qualità differenti: se volete farla in casa, troverete in commercio il kit di fermentazione che ne consenta la produzione.

 

 

Gli accessori

Chi è solito confrontare i prezzi si renderà presto conto che in un kit non devono mai mancare gli accessori indispensabili per servire subito la bevanda. Uno di questi è il rubinetto, che può essere applicato direttamente al fermentatore.

Per aprirlo basterà premere un pulsante, il sistema più comodo, ma se si desidera risparmiare qualcosa in più si può optare per la vite, leggermente più faticosa da ruotare.

Molto utile la presenza delle palette, che aiutano a mescolare la birra, e dei tappi, che non dovrete acquistare a parte quando desiderate imbottigliarla. In qualche kit è presente anche l’apposito tappabottiglie, che permette di conservare più a lungo il preparato.

 

I migliori kit fermentazione del 2018

 

Di seguito potete leggere le recensioni dei cinque prodotti che ci hanno convinto maggiormente tra quelli venduti online. Fate una comparazione delle loro qualità per trovare uno dei migliori kit fermentazione del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

COOPERS Kit fermentazione Lusso

 

Il valido rapporto tra qualità e prezzo ci ha portato a mettere in cima ai nostri consigli d’acquisto questo kit fermentazione birra di Coopers, che può essere facilmente acquistato da chi ha intenzione di creare un prodotto casalingo.

All’interno della confezione troverete ben due contenitori, all’interno dei quali far fermentare il malto Lager incluso, che consente di produrre fino a 23 litri di birra. Molto apprezzata dagli utenti anche la presenza di una fornita dotazione di accessori.

Il densimetro, il cilindro per densimetro e la paletta sono importanti per mescolare gli ingredienti. Il rubinetto, invece, aiuta a servire la birra prodotta direttamente nel bicchiere. Non mancano i tappi, in numero di 100, utili a chiudere le bottiglie, nelle quali potrete versare la bevanda.

L’unica pecca, secondo alcuni acquirenti, è il tappabottiglie, che non risulta molto valido a esplicare la sua funzione.

Acquista su Amazon.it (€73,95)

 

 

 

Ferrari Group Coopers

 

Tra i più venduti per il buon prezzo, troviamo il kit di Ferrari Group, che accontenta chi non ha intenzione di spendere più di una piccola cifra. Nonostante questo, gli elementi che compongono il set sono numerosi e permettono di ottenere una birra dal sapore molto forte, per cui deve essere preferito da chi ama gustare il malto allo stato puro.

Non dovrete rinunciare al termometro, al densimetro, al malto Lager incluso, che permette di ottenere 23 litri di bevanda. I tappi, ben 100, saranno utili a chiudere le bottiglie, quando vorrete conservare la birra.

Il punto di forza è certamente la facilità d’uso, che ne consente l’impiego anche a chi è alle prime armi. Il punto debole, invece, risultano essere alcuni accessori, come il tubo per il travaso, considerato di uso un po’ troppo complicato.

La tappatrice non è inoltre inclusa, per cui dovrete fare un’altra spesa per procurarvela.

Acquista su Amazon.it (€41,75)

 

 

 

Brewbarrel Kit Premium

 

Il migliore kit fermentazione per chi ama la qualità IPA può essere considerato quello di Brewbarrel, soprattutto perché non ha un costo molto proibitivo. Questo è un lato molto interessante, che accontenta chi è alle prime armi e non vuole oltrepassare un piccolo budget.

Un altro vantaggio di questo prodotto è la velocità con la quale potrete ottenere la vostra birra: seguendo le istruzioni, basteranno 15 minuti per ottenere il composto, che poi dovrà essere lasciato fermentare per cinque giorni.

Un aspetto molto apprezzato è il design del fermentatore, molto particolare, che arriva con tanto di rubinetto, trasformandosi in un mini fusto. Pare però che sia fragile, nel senso che può ammaccarsi con urti o cadute.

La quantità di birra che potrete produrre si ferma inoltre a 5 litri, una cifra non ottimale se state pensando di condividerla con gli amici.

Acquista su Amazon.it (€37,9)

 

 

 

Klarstein Maischfest

 

Se non sapete ancora quale kit fermentazione comprare, ma preferite un modello che vada bene anche per il vino, provate a dare un’occhiata a quello di Klarstein, disponibile nelle versioni da 25 e da 30 litri.

Nella confezione troverete anche un paiolo, un coperchio, un tubo per la fermentazione con tappo incluso, ma non il manuale d’uso. Questo non sembra comunque essere un problema, dato che il prodotto non appare troppo difficile da utilizzare.

Questo kit fermentazione per la birra è in acciaio inox, per cui i sapori resteranno inalterati, sia che vogliate produrre birra, sia vino. Inoltre avrete la garanzia di igiene, in quanto potrete lavarlo tutte le volte che volete senza farlo arrugginire.

Chi avrebbe desiderato un articolo che includesse tutto, non sarà soddisfatto dall’assenza dell’ingrediente principale, il malto, che dovrete acquistare a parte.

Acquista su Amazon.it (€99,99)

 

 

 

MR.MALT KIT BIRRA LUSSO

 

I nostri suggerimenti su come scegliere un buon kit fermentazione non sono stati finora sufficienti? Provate a dare un’occhiata anche a quello di Mr.Malt, che propone un set completo a un costo molto accessibile.

Sicuramente non pecca in completezza, visto che include, tra le altre cose, anche un densimetro, una paletta, un lavabottiglie e un libretto di istruzioni, sempre utile per chi è alle prime armi.

Il fermentatore ha una capienza di 28 litri, è dotato di coperchio e non manca di tappi a corona, in numero di 100, indispensabili per chiudere le bottiglie nelle quali travasare il prodotto finale. Alcuni utenti lamentano il malfunzionamento di parti come il tappabottiglie, che non appare utile e deve essere sostituito con un modello più valido. Manca inoltre il malto, che deve perciò essere acquistato separatamente.

Acquista su Amazon.it (€69,9)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.