fbpx

Il miglior libro di Tolkien

Ultimo aggiornamento: 16.07.19

 

Libri di Tolkien – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

Chiunque abbia visto la trilogia di film de Il Signore degli Anelli, portata sul grande schermo dal regista Peter Jackson, è rimasto affascinato dal mondo creato dallo scrittore inglese J. R. R. Tolkien. Se non avete familiarità con le sue opere e volete rimediare a questa lacuna, potrete trovare ulteriori informazioni nella nostra guida e i consigli d’acquisto su come scegliere un buon libro di Tolkien tra i titoli venduti online. A seguire troverete anche la recensione di quelli che, secondo i lettori, sono i migliori libri di Tolkien del 2019, ordinati secondo una classifica di gradimento che abbiamo stilato in base alle preferenze degli acquirenti e al numero di copie vendute. Al primo posto, nonostante il prezzo elevato, si riconferma ampiamente quello che i lettori ritengono essere il miglior libro di Tolkien: l’edizione integrale Bompiani de Il Signore degli Anelli, aggiornata secondo le indicazioni dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani e arricchita dalle splendide illustrazioni di Alan Lee. Al secondo posto, invece, si colloca il secondo volume della trilogia: Le Due Torri, in edizione economica Bompiani, ottimo per chi si è trovato ad acquistare soltanto il primo volume e manca ancora dei successivi.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior libro di Tolkien

 

La tabella di comparazione, invece, confronta prezzi, pregi e difetti delle diverse edizioni offerte dal mercato librario, in modo da potervi aiutare a scegliere subito quale libro di Tolkien comprare in base alle vostre preferenze o al budget di spesa disponibile.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cenni biografici

John Ronald Reuel Tolkien, filologo, scrittore, linguista, glottoteta e accademico britannico, nacque a Bloemfontein nel 1892. A tredici anni rimase orfano e, insieme al fratello, fu affidato a un sacerdote cattolico Oratoriano che, oltre a guidarlo negli studi, influì profondamente sulla sua fede religiosa.

Tolkien rivela la sua naturale propensione allo studio delle lingue fin da giovane, e a 18 anni si immerge anima e corpo nello studio dell’antico inglese e delle lingue germaniche. A 23 anni, con l’inizio della Grande Guerra nel 1915, Tolkien si arruola come volontario nel reggimento dei fucilieri del Lancashire, con il grado di sottotenente, e viene inviato sul fronte occidentale dove partecipa alla sanguinosa battaglia della Somme. L’esperienza bellica lo segnerà profondamente e ne ispirerà i successivi lavori letterari, soprattutto la descrizione delle battaglie narrate nella trilogia de Il Signore degli Anelli.

 

Dalla narrativa per ragazzi al Signore degli Anelli

La produzione letteraria di Tolkien è focalizzata soprattutto sui saggi di filologia, materia che insegnava a Oxford, e sull’hobby della creazione di nuove lingue,che sarà fondamentale per la creazione dell’epica del Signore degli Anelli.

Ma all’origine della famosa trilogia si pone innanzitutto la sua prima opera di narrativa, Lo Hobbit, pubblicata nel 1937 e rivolta prevalentemente ai più piccoli, ma che in sé porta già i semi di quello che sarà destinato a diventare un mondo più vasto e complesso. Diciassette anni dopo infatti, nel 1954, vede la luce La Compagnia dell’Anello, il primo capitolo della trilogia de Il Signore degli Anelli.

 

 

Un successo tradotto in 38 lingue

Il Signore degli Anelli riscosse un grande successo tra i lettori, e fu successivamente tradotto in 38 lingue.

Il romanzo ha esercitato una profonda influenza, non soltanto nei generi della narrativa fantasy e high fantasy, ma anche in campo culturale e mediatico, come testimoniano le numerose associazioni culturali e società Tolkieniane sparse in tutto il mondo.

L’opera presenta diversi livelli di lettura, basati su temi religiosi, romantici e umani, ma vi si ritrova soprattutto un aspetto peculiare dello scrittore: il suo amore per la natura e la forte avversione per la tecnologia, che stava radicalmente cambiando l’epoca in cui viveva.

 

I migliori libri di Tolkien 

 

L’edizione più richiesta, a dispetto del costo elevato, rimane quella integrale. Ma come potrete vedere dalle recensioni, sono presenti anche edizioni decisamente più accessibili dal punto di vista economico.

 

Prodotti raccomandati

 

Il Signore degli Anelli

 

Il Signore degli Anelli è stato il romanzo che ha inaugurato il sottogenere letterario noto come High Fantasy, o Epic Fantasy, caratterizzato da elementi tipici del medioevo romanticizzato e fatato misti ad avventure su scala epica appunto, dove il destino del mondo è in una condizione di precario equilibrio che si regge sulla lotta tra il bene e il male.

Noto soprattutto nella letteratura anglosassone, Il Signore degli Anelli ha avuto un ampio successo e diffusione mondiale grazie alla trasposizione cinematografica del regista Peter Jackson. Questa edizione, in particolare, raccoglie tutti e tre i capitoli della trilogia: La Compagnia dell’Anello, Le Due Torri e Il Ritorno del Re, accorpandoli in un unico volume aggiornato e corretto secondo le indicazioni proposte dall’AIST, l’Associazione Italiana Studi Tolkieniani.

Il volume contiene anche cinquanta illustrazioni di Alan Lee, tratte dall’edizione che la HarperCollins diede alle stampe nel 1992, nel centenario della nascita di Tolkien.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Le Due Torri

 

Le Due Torri è il secondo capitolo della trilogia de Il Signore degli Anelli, e narra del tradimento di Saruman, lo stregone a capo dell’ordine al quale appartiene anche Gandalf, che si allea con le forze dell’oscuro Sauron e crea per lui una nuova razza di potentissimi guerrieri orchi.

Una lettura approfondita del libro lascia trasparire l’attenzione di Tolkien ai temi sociali, soprattutto il progresso tecnologico selvaggio, l’avvento dei sistemi produttivi di massa e l’assoluta mancanza di rispetto per l’ecosistema e l’ambiente, metaforizzati dalle forze del male di Sauron. Le esperienze personali dello scrittore, inoltre, traspaiono anche dalla battaglia di Isengard, la cui accurata descrizione ricalca in maniera impressionante una delle pagine più cruente della Grande Guerra, la battaglia di La Somme, della quale Tolkien fu costretto a essere testimone e partecipe.

Il volume Bompiani ha il pregio di essere disponibile a un prezzo decisamente vantaggioso e accessibile a tutti.

Acquista su Amazon.it (€5,1)

 

 

 

Il Ritorno del Re

 

Il Ritorno del Re è il capitolo conclusivo della famosa trilogia di Tolkien dove, tra gli altri eventi, sono narrati anche l’assedio di Gondor e la successiva battaglia dei Cancelli di Mordor. Il poco “spazio” a disposizione, purtroppo, non ci permette di approfondire ulteriormente le complesse tematiche affrontate dall’autore, soprattutto quelle relative all’umiltà, all’amicizia, alla morte, al sacrificio e alla salvezza, includendo anche la resurrezione. Tutti temi molto cari a Tolkien d’altronde, il quale soleva descrivere il suo romanzo come “un lavoro fortemente religioso e Cattolico”.

Anche questo volume appartiene alla linea Libri ORO edita da Bompiani, e possiede le stesse caratteristiche del volume esaminato in precedenza, incluso il prezzo estremamente vantaggioso. L’unica pecca di queste edizioni economiche, purtroppo, è il formato ridotto che ha inciso notevolmente sulla grandezza dei caratteri, e quindi sulla leggibilità, nonché il livello qualitativo generale: carta sottile e copertina dalla grafica poco curata in primis.

Acquista su Amazon.it (€5,1)

 

 

 

Lo Hobbit

 

Lo Hobbit, per coloro che non hanno familiarità con le opere di Tolkien e che si sono persi l’omonimo adattamento cinematografico in tre parti, sempre da parte del regista Peter Jackson, rappresenta il “prequel”, per così dire, degli eventi narrati nella trilogia de Il Signore degli Anelli.

La storia narra le avventure di Bilbo Baggins, lo Hobbit appunto, e di come arriva a entrare in possesso, in modo più o meno “fortuito”, del famoso Anello magico di Sauron a causa del quale si scatenerà l’aspra lotta tra le forze del bene e quelle del male.

Molti dei personaggi presenti ne Lo Hobbit, infatti, ricompaiono invecchiati nella trilogia successiva nella quale, tra l’altro, sono contenuti anche numerosi riferimenti agli eventi narrati in questo libro.

L’edizione DeLuxe è un po’ cara ma è comprensiva delle splendide illustrazioni di Alan Lee, per cui vale decisamente la pena. Inoltre è disponibile anche come ebook.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Il Silmarillion

 

Il Silmarillion è una raccolta postuma di scritti di Tolkien, ordinata e curata dal figlio Christopher, ed è un’opera mitopoietica, ovvero illustra la creazione dell’universo di Arda e ne racconta le vicende fino alla Terza Era, quella che vedrà svolgersi gli eventi narrati ne Lo Hobbit e nella trilogia de Il Signore degli Anelli.

Nonostante sia una raccolta di brani e stesure frammentaria e incompleta, è considerata da Christopher Tolkien l’opera prima di suo padre, quella che lo scrittore ha amato di più. Più che un romanzo vero e proprio, infatti, è l’insieme dei miti e delle leggende ideate da J.R.R. Tolkien, che rappresentano la pietra angolare sulla quale ha costruito i suoi capolavori.

L’incompletezza e la frammentarietà accennate in precedenza, infatti, nonché la pubblicazione postuma, testimoniano appunto come il lavoro di Tolkien sulle storie che esso contiene non si sia mai fermato durante l’arco di tutta la sua vita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status