fbpx

Il miglior manga My Hero Academia

Ultimo aggiornamento: 21.11.19

 

Manga My Hero Academia – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Come scegliere il vostro manga preferito di My Hero Academia? Se siete qui, vuol dire che siete interessati al genere o avete sentito parlare di questa famosa serie, che, nel giro di poco, ha raggiungo il massimo successo nel mondo, arrivando a ben 200.000 copie vendute solo in Giappone, con il primo volume. Quelli che ci hanno convinto maggiormente sono: My Hero Academia: 1, in cui inizia la storia del protagonista, nato senza poteri ma ostinato nel voler combattere il male al fianco di coloro che ne sono dotati, all’interno dell’Accademia. Viene subito dopo My Hero Academia: 2, che come ben potete capire è il sequel del primo, da non perdere a causa dei numerosi colpi di scena che si susseguono e anche per la bravura dell’autore nell’aver creato dei personaggi sempre più netti e marcati. Se ci seguirete leggendo l’articolo fino alla fine, vi sveleremo numerose curiosità sulle serie nonché i principali punti di forza e debolezza del genere nel quale volete cimentarvi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior manga My Hero Academia

 

Questa serie, che spicca sicuramente tra i titoli più venduti online, è stata apprezzata dagli utenti per il suo carattere nuovo e fresco, che ha appassionato anche gli adulti. Se non siete sicuri, perciò, su dove acquistare e quale manga My Hero Academia comprare a prezzi bassi, i nostri consigli di acquisto vi offrono un aiuto in più sulla scelta.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cos’è un manga?

Può sembrare una domanda banale, soprattutto perché molti sono abituati a considerare i manga come dei libri normali: in realtà rappresentano quasi una categoria a parte, che per certi aspetti richiama, di poco, il fumetto italiano.

Prima di tutto il nome “manga” è un termine coniato in Giappone che raggruppa una materia molto vasta di volumi in cui vi è un forte contrasto emotivo dei personaggi, che tocca generi differenti, dall’azione al romantico.

La differenza più grande rispetto al fumetto occidentale sta però nella struttura e nell’impaginazione: il manga si legge infatti al contrario, partendo da quella che per noi è l’ultima pagina, quindi seguendo lo schema da sinistra a destra.

Le vignette poi, erano inizialmente disposte in verticale, per poi essere spostate in orizzontale, seguendo lo schema dall’alto verso il basso, al fine di non creare confusione nel lettore.

Ovviamente, un occidentale, abituato a una lettura alfabetica, troverà più difficoltà nell’abituarsi a questo universo di segni e disegni tanto vari tra loro. Alla fine, infatti, non vi sarà una trattazione del volume per contenuto, ma un’impressione visiva del quadro generale, spiegata a grandi linee attraverso la serie di illustrazioni che si susseguono.

 

Il genere Shonen

Come scegliere un buon manga My Hero Academia? Abbiamo detto che i manga possono avere dei generi differenti e che ciascuno di essi prende un nome particolare, tale da essere riconosciuto appunto per categoria. Uno di questi è lo “shonen” ossia il genere che interessa il manga My Hero Academia, uno dei più venduti.

Si concentrano soprattutto sull’azione, ed è per questo che il nome, letteralmente “ragazzo”, richiama l’universo per lo più maschile, in cui le trame sono tutte incentrate su duelli e combattimenti, in cui i protagonisti devono imparare ad emergere contando sulle loro forze.

Ogni serie prevede perciò un traguardo imposto o meno ai personaggi, che solo dopo continue peripezie viene portato a termine, in quello che può definirsi “un lieto fine”, senza contare il numero di perdite subite.

Tra l’altro, tutto si concentra su una conclusione in cui vi è una prova finale, la più difficile, dove il protagonista dovrà rinunciare a tutto e, solo nel momento in cui sta per soccombere, ottiene la vittoria nello scontro decisivo.

Le ambientazioni in cui si svolgono le storie sono di pura fantasia, spesso in un mondo utopico del futuro o in un universo post apocalittico, con elementi magici o tecnologie avanzate per migliorare la vita dell’uomo sulla Terra. Ben poco spazio viene dato all’amore e allo sviluppo sentimentale dei personaggi, anche se comunque spesso vi sono numerose figure femminili attraenti e maliziose.

 

 

Perché leggere un manga

Leggere un manga potrebbe essere un’idea divertente e originale per passare le proprie giornate in relax, tra un momento di pausa e l’altro. Oltre che breve e semplice da portare a termine, quindi con nessuna pretesa impegnativa e fattibile in poco tempo, è anche un modo per cambiare genere e cimentarsi in un orizzonte diverso.

Potrete così dimenticare la realtà e conoscere un mondo e una cultura lontane, che a tratti potrete sentire e guardare attraverso ogni avvincente avventura.

 

I migliori manga My Hero Academia

 

Dopo un’attenta comparazione delle offerte e dei titoli più venduti in commercio, la nostra guida per scegliere il miglior manga My Hero Academia vi propone una pratica lista dei prodotti che ci hanno colpito di più, dal più economico al più avvincente, secondo i vostri gusti personali.

 

Prodotti raccomandati

 

My Hero Academia: 1

 

Principale vantaggio:

L’elemento distintivo di questo manga è la storia che propone: incentrata sull’azione, che lascia con il fiato sospeso attraverso vicende che si svolgono in modo semplice e lineare. Nonostante ciò mantengono al loro interno tematiche più riflessive e profonde, che portano il lettore a immedesimarsi e a ragionare.

 

Principale svantaggio:

L’imballaggio del manga non è curato in modo preciso: molti utenti hanno notato che, al momento della consegna, la rivista risultava danneggiata, in particolare sui bordi. Inoltre alcune pagine erano addirittura strappate o usurate in certi punti, cosa che, soprattutto per i collezionisti, è un bel problema.

 

Verdetto 9.8/10

Se ancora siete indecisi su quale sia il miglior manga My Hero Academia, non vi resta che cimentarvi in questa storia piena di colpi di scena, che non vi deluderà. 

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Cosa succede

La domanda che sorge spontanea a questo punto è: qual è il filo conduttore del manga? E come si svolge la storia? Tutto ha inizio con una strana mutazione genetica, che ha permesso al genere umano, dopo un certo periodo di tempo, di adattarsi e sviluppare dei nuovi superpoteri, che nel manga prendono il nome di “Quirk”.

 

 

Questi poteri si risvegliano nei bimbi a partire dai 4 anni, ma per qualche ragione in alcuni non prendono piede, e questi umani rimangono semplicemente al loro stato normale. Ciò accade al protagonista Midoriya Izuku, studente delle scuole medie che desidera ardentemente combattere il male al fianco degli eroi, ossia una serie di umani superdotati.

Ma proprio per la mancanza di potenziale, viene continuamente preso in giro e definito “Deku”, che tradotto sta per inetto. Grazie, però, alla sua determinazione nel perseguire i suoi sogni, alla fine viene notato dall’eroe con i maggiori poteri, ossia All Might, che decide in via eccezionale di farlo entrare all’Accademia.

 

Curiosità

In seguito alla mutazione, esistono nel manga infiniti poteri tutti diversi tra loro, a cui è difficile dare un nome. Per evitare squilibri, e mantenere la pace, vengono poi classificati in tre categorie precise, che permettono anche di capire più facilmente con quale tipo di nemico gli eroi hanno a che fare.

Esiste perciò il Quirk di tipo emissione, ossia quello più diffuso e che permette di alterare determinati materiali o plagiare sostanze tramite il proprio inconscio: un uso prolungato, però,  potrebbe prosciugare totalmente le energie di chi ne è portatore.

C’è poi il tipo Trasformazione, che permette a chi ne è possessore di potenziare le proprie capacità fisiche, cambiando e trasformando il proprio corpo (ma si tratta di una virtù più rara). Infine il terzo tipo, che ha un potere costantemente in movimento dentro di sé, che lo rende più forte e più riconoscibile rispetto agli altri due, ma che causa anche più problemi a livello di controllo.

 

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

 

My Hero Academia: 2

 

Il secondo capitolo della serie si apre con l’entrata all’Accademia di Izuku, che dovrà dimostrare, attraverso dure prove, che anche un “senza potere” come lui può farcela nelle situazioni più difficili e ottenere così il rispetto.

La prima prova consiste nella formazione di due squadre, di cui una rappresenta gli Hero e l’altra i Villain, cioè coloro che devono essere inseguiti e catturati. Durante l’addestramento, Izuru si trova messo alle strette da un vecchio compagno, Katsuki, contro il quale alla fine riesce a vincere grazie al suo nuovo potere, donatogli da All Might.

Dopo aver vinto, Izuru si trova subito insieme alla squadra a dover prestare nuovamente i suoi servizi di Hero: il gruppo incontra un essere capace di creare buchi neri, che li costringe a scappare prima di essere risucchiati in vari punti, pieni di nemici pronti ad ucciderli.

Pro
Storia:

Nulla da dire sulla trama, avvincente e divertente al punto giusto, senza mai trascurare l’intento moralistico e quel sottile volere dell’autore nel condurre il lettore a cercare un significato più profondo in ciò che sta leggendo.

I personaggi:

Da non trascurare i dettagli che vengono spiegati e curati dall’autore soprattutto per quanto riguarda le vicende personali dei protagonisti. Non vivono in un mondo utopico, ma pieno di debolezze, al di fuori del loro potere che li rende invulnerabili.

Leggero:

Sicuramente uno dei migliori manga My Hero Academia per la scorrevolezza delle vicende, che non risultano mai noiose e che comunque non cedono al banale. Ciò grazie al giusto equilibrio di stile e dettagli che vengono inseriti al suo interno.

Contro
Scolorito:

Alcuni utenti hanno avuto da ridire sui disegni, non perché fossero poco curati nella grafica, ma perché scoloriti in diversi punti, oppure sbiaditi in macchie indistinte che non hanno reso per niente la lettura piacevole.

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

 

My Hero Academia: 3

 

Questo volume, il terzo della serie, si apre subito con un colpo di scena: un misterioso essere dalla grande forza e apparentemente imbattibile, si ritrova in uno scontro con All Might, il più forte dei supereroi, che è costretto a usare tutta la sua forza.

Ciò lo porta a vincere ma anche a ritrovarsi senza forze. Altri nemici lo attaccano e solo il tempestivo intervento di Izuku permetterà l’arrivo degli insegnanti dell’Accademia che riusciranno a metterli in fuga e salvare la vita, così, del loro capo.

Il giorno dopo ha inizio il festival sportivo, un evento di grande importanza in cui Hero da tutto il mondo arrivano per far vedere i propri poteri. Izuru, deciso a non sfigurare, si allena duramente con i suoi compagni, ma al momento della prova, vengono di nuovo attaccati dai Villain che avevano precedentemente sconfitto.

Pro
Accattivante:

Solitamente, quando una storia continua oltre i primi volumi, tende a perdere quel suo lato intrigante, o almeno si ha una vicenda che non è all’altezza delle altre; questo terzo volume invece rispetta tutte le alte aspettative dei lettori grazie al suo lato accattivante e ricco di sorprese.

Diverso:

Dato qui abbiamo l’entrata e l’unione dei Villain insieme ad un’altra serie di elementi ricchi di colpi di scena, questa storia sembra quasi essere distaccata dalle prime, con un carattere tutto diverso e particolare, volto a renderla maggiormente interessante.

Ottimo regalo:

Per chi è alla ricerca di un lettura fresca, con caratteristiche differenti rispetto ai soliti libri e con il giusto grado di azione e batticuore, questa potrebbe essere la scelta più azzeccata, soprattutto per adolescenti e appassionati.

Contro
Consegna:

Anche qui gli utenti hanno riscontrato problemi sia con la consegna, in ritardo di alcuni giorni, sia per lo stato del volume, con la copertina piegata, le pagine strappate e in alcuni casi i disegni scoloriti.

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

 

My Hero Academia: 4 

 

Nel quarto volume della serie, il protagonista Izuku si trova invischiato nella prova ad ostacoli  durante un torneo olimpico, che riesce a vincere ottenendo il massimo dei risultati. La seconda prova si apre con l’organizzazione in squadre di quattro persone, al fine di rubare alle altre una fascia colorata recante il loro punteggio.

Izuku è quello con il punteggio più alto, per cui tutti lo prendono di mira ponendosi contro di lui. Tuttavia riesce a trovare una valida squadra, con cui arriverà poi alla terza prova, nella quale sfiderà Todoroki, il più forte del gruppo che si classificherà primo con i suoi compagni.

La terza prova consisterà invece in un torneo uno contro uno, in cui all’inizio Izuku viene sfidato da un altro personaggio, Shoto, che si rivelerà essere il figlio del secondo eroe più forte al mondo dopo All Might, deciso a sbaragliarlo con la sua bravura.

Pro
Le sfide:

Qui entriamo proprio nel cuore del genere shonen, perché il volume è tutto incentrato su una serie di sfide che il protagonista deve portare a termine: la soluzione giusta per voi amanti dell’azione.

Breve:

Il fumetto non è molto lungo, cosa sicuramente apprezzata da numerosi utenti adulti, soprattutto quelli che comunque possono concedersi la lettura solo tra un momento di pausa e l’altro, senza che risulti pesante o prolisso.

Stile:

I dialoghi tra i personaggi sono espressi in modo del tutto chiaro e limpido, senza che vi siano eccessivi fronzoli o termini aulici a rendere noiosa e difficile la comprensione. Non si tratta dunque di una lettura impegnativa.

Contro
Qualità:

La Star Comics ha prodotto, a detta di alcuni, questo manga in modo del tutto scadente a livello qualitativo, questo perché la carta assorbe facilmente il sudore delle mani macchiandosi perché le pagine sono eccessivamente sottili.

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

 

My Hero Academia: 5 

 

Dopo la sconfitta del primo avversario Shinso, che ha il potere di manipolare le menti umane a proprio piacimento e liberatosi dell’ipnosi forzata impostagli, Izuku continua con un’altra serie di prove in questo quinto volume della serie.

Un’altra compagna di squadra combatte contro uno dei più forti e viene sconfitta, mentre Izuku affronta Shoto, che durante il combattimento si svincola da qualsiasi limite autoimposto. 

A questo punto, dopo una serie di scontri e un ultimo attacco, Izuku viene scaraventato via dal ring, decretando la vittoria indiscussa di Shoto, che continua la sua scalata verso la vetta olimpionica.

La sfida finale, però non viene vinta da lui, perché si trattiene dall’usare al massimo i suoi poteri e, a causa della sua debolezza, viene eliminato.

Pro
Copertina:

Di grande impatto la copertina di questo volume, da alcuni giudicata come perfetta, da altri invece considerata molto bella e ben curata, sia sul fronte che sul retro, cosa che aumenta anche la voglia di leggere il continuo della storia.

Dimensioni:

Le dimensioni di questo volume sono giuste, infatti può essere comodamente portato in borsa o in valigia durante un viaggio. Non ingombra e non pesa molto, tanto che potrete inserirlo tra gli scaffali di casa, senza che occupi troppo spazio.

Ben sviluppato:

La cosa che più colpisce è sicuramente il modo in cui, nel volume, si vede la crescita personale dei personaggi. Ciò avviene anche grazie alla trattazione di eventi e vicende personali legate al passato, che diventano motivo di forza nel presente.

Contro
Pieghe:

Non una novità, ma di certo molto grave, la cattiva spedizione del manga. Se, infatti,  non sembrano esserci difetti di stampa o nel formato, si trovano invece numerose piegature alle pagine dovute alla mancata protezione di volumi così fragili.

Acquista su Amazon.it (€3,65)

 

 

 

Curiosità sul manga My Hero Academia

 

My Hero Academia negli ultimi anni ha raggiunto un successo clamoroso, dovuto non solo alle divertenti e avvincenti avventure che il protagonista si ritrova a vivere, ma anche alla diffusione dell’anime, ossia la parte animata in serie, giunta ormai alla terza stagione in Giappone.

Per leggere un manga, ricordate sempre che è opportuno partire dall’ultima pagina per arrivare all’inizio, quindi da sinistra verso destra e non come i tradizionali libri cartacei. Questo del quale parliamo appartiene al genere “shonen”, ossia destinato a un pubblico maschile di età variabile e tutto votato all’azione, alle sfide e a numerose prove a cui i personaggi sono costantemente sottoposti.

 

 

Da dove è partita la storia che avrebbe poi fatto il giro del mondo in poco tempo? La prima pubblicazione è avvenuta sulla rivista Weekly Shonen Jump, mentre il primo volume si ebbe nel 2014: fu un fallimento, in quanto ne furono messi in vendita solamente quattordici in tutto.

Successivamente, con il crescere sempre maggiore della serie, i fan cominciarono ad appassionarsi e a spargere la voce fin quando non è arrivato anche in Italia, annunciato al Lucca Comics nel 2015 e poi pubblicato in italiano nel 2016.

 

Nuovi progetti per il futuro?

L’autore, nella pubblicazione del nuovo numero nel Sol Levante, ossia il 19esimo manga della serie, ha anche trascritto alcune idee e progetti per il futuro del suo colosso e per una buona riuscita, con un finale da paura.

Lo scoop sicuramente più accattivante per i fan è quello che riguarda la durata dei volumi: nell’immaginario iniziale, infatti, l’autore aveva intenzione di raccogliere la storia in soli 30 volumi, ma ben presto, sviluppando i personaggi e la storia, ricca di suspance e intrecci vari, si è reso conto di aver bisogno di più spazio, decidendo di prolungarla.

Tutt’oggi, l’autore afferma di trovarsi a metà della trama principale che inizialmente si era prefissato: tuttavia, nel corso del tempo, potrebbe sviluppare nuove storie, inserire ulteriori colpi di scena e personaggi, per concludere tenendo alte le aspettative del suo pubblico.

Insomma, resta tutto da vedere, ma è comunque rincuorante il fatto che mantenga una certa costanza e, perché no, abbia almeno una vaga idea su dove la storia porterà i fan appassionati ormai da anni.

 

 

Spunti e ispirazioni

Come tutti gli autori, anche Kohei Horikoshi ha avuto le sue ispirazioni, tratte da alcuni aspetti di vita quotidiana o da passioni infantili.

Ad esempio, sembra che per scrivere questo manga si sia ispirato proprio agli eroi Marvel e questo sfata il mito secondo cui il motto dei protagonisti dell’accademia, “uno per tutti e tutti per uno”, deriverebbe invece dai Tre Moschettieri di Alexandre Dumas.

In realtà il detto richiama il giusto equilibrio tra le forze del bene e del male, che vengono a convergere: senza l’una non può esserci l’altra. Un’ulteriore analogia si potrebbe trovare in un personaggio di Avatar, che risulta uguale in aspetto e carattere ad un protagonista del manga.

L’autore ha sottolineato però che si tratta di una coincidenza e che questo soggetto è stato in realtà creato da lui quando era piccolo.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status