La migliore lampada da parete

Ultimo aggiornamento: 15.11.18

 

Lampada da parete – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

La lampada da parete ha il compito di portare luce anche in un punto specifico della stanza. Invece della classica soluzione a soffitto che illumina indistintamente tutto l’ambiente, con queste soluzioni è possibile creare la giusta atmosfera. Il gioco di luci e ombre è in grado di stimolare direttamente l’umore e lo stato d’animo di chi vive in casa. Quindi è importante scegliere con cura il design della lampada e l’intensità della luce che riesce a emettere. Anche la scelta di collocarla all’interno o all’esterno influisce direttamente sulla sua resa. Per evitare di spendere male il proprio denaro comprando qualcosa che non risponda perfettamente ai nostri gusti e desideri è bene informarsi con cura confrontando le tante proposte in vendita. Chi non ha tanto tempo da dedicare alla ricerca della soluzione più performante, può puntare dritto alla selezione che presentiamo in questo articolo. In particolare sono due le lampade da parete da non lasciarsi scappare se si è alla ricerca di una soluzione che concili buon gusto a un prezzo proporzionale alla qualità. Junker 1200mAh, una soluzione che ben si presta a essere usata all’esterno perché sfrutta l’energia del sole ed è dotata di sensore di movimento. Coquimbo Retro, ideale per dare un tocco originale e ricercato all’ambiente con il suo design rétro che richiama lo stile industriale di fine Ottocento.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore lampada da parete

 

Non si tratta solo di scegliere quella che ci sembra più bella o che meglio si intoni alle caratteristiche dell’ambiente. Si deve scegliere la lampada in base al suo scopo e alle sue utilità. Vediamo cosa non deve mancare in un buon articolo in base a dove abbiamo deciso di collocarlo.

 

 

Guida all’acquisto

 

Da interno o da esterno

La giusta illuminazione è fondamentale per rendere accogliente un ambiente in cui si trascorre tanto tempo. Non si tratta solo di scelte dal valore estetico: la luce riesce a influenzare la percezione che abbiamo delle cose e degli spazi, influendo direttamente sul nostro umore. Non è un caso che le giornate di sole ci rendano più sereni, mentre il cattivo tempo renda tanti un po’ più tristi.

Quando si tratta di scegliere una lampada da parete bisognerà tener conto non solo del prezzo, ma anche del luogo in cui dovremo posizionarla.

Non avranno lo stesso aspetto o le stesse funzioni modelli destinati all’uso dentro casa, per illuminare un corridoio o un disimpegno, rispetto a quelle usate per illuminare un passaggio all’esterno della casa, nel giardino o nel patio. La loro funzione sarà diversa così come l’intensità di luce che dovranno trasmettere. Chi confronta prezzi sa che i modelli in grado di resistere anche all’azione corrosiva delle intemperie possono costare un po’ di più.

 

Quale lampadina è compatibile

La classifica degli aspetti da non trascurare quando si tratta di scegliere una buona lampada da esterni comprende anche il tipo di lampadina da poter montare. L’attacco deve essere compatibile con la maggior parte delle soluzioni standard per rendere facile il cambio quando è necessario. Di solito lo standard più comune prevede l’attacco E27 per le più grandi oppure E14 per le più piccole. Si può scegliere il tipo di lampadina anche in base al suo consumo, quindi abolite le tradizionali a incandescenza eccessivamente dispendiose, la scelta ricade su quelle a Led o a basso consumo. La recensione del modello che avrete preso in considerazione dovrà specificare anche quale tipo di attacco è compatibile.

 

 

In armonia con il resto dell’arredamento

La quantità di soluzioni presenti sul mercato non lascia certo spazio a insoddisfazioni. È possibile cercare fino a trovare la soluzione estetica che meglio risponda ai nostri gusti. Non è indispensabile scomodare la migliore marca per trovare qualcosa di veramente gradevole alla vista e funzionale. Potremo facilmente trovare proposte che si sposano con le caratteristiche predominanti dell’ambiente così come ce lo immaginiamo o come è già stato allestito. Basterà un po’ di pazienza e di occhio fino, che ci permetteranno di trovare la migliore soluzione, dalle dimensioni correttamente proporzionate e linee e colori in armonia con il resto della casa.

 

Le migliori lampade da parete del 2018

 

Vediamo adesso quali sono i migliori prodotti da non lasciarsi sfuggire prima di scegliere la lampada da acquistare e collocare in casa.

 

Prodotti raccomandati

 

Junker – 1200 mAh

 

Ecco forse la migliore lampada da parete proposta quest’anno per rispondere a diverse esigenze in maniera rapida e semplice. Si installa con facilità ovunque la lampada possa essere baciata dal sole. È in grado di accumulare energia grazie ai suoi sensibili pannelli che incamerano corrente anche se la giornata è piovosa o nuvolosa. Funziona solo grazie all’energia solare e questo le consente la libera installazione ovunque serva e senza bisogno di essere collegata a una presa elettrica.

L’illuminazione che restituisce questa lampada parete a Led è piacevole, grazie ai 20 stoppini su cui può contare. Si può usare per rischiarare un patio o il passaggio in un giardino o in cortile. Non è necessario attivarla perché è dotata di riconoscimento di movimento a infrarossi. È possibile regolare l’angolo di rilevamento fino a 120° in modo da dirigerne il segnale fino a 5 metri in linea d’aria. Esteticamente non è il massimo: le linee sono molto spartane e poca attenzione è data al suo potere come elemento d’arredo. Ma la sua funzionalità e l’efficacia del suo funzionamento in ogni condizione climatica ne fanno una delle più interessanti tra le migliori lampade da parete del 2018.

Se avete l’esigenza di illuminare punti precisi di una stanza o di uno spazio esterno, prendete in considerazione gli articoli che abbiamo selezionato per la nostra guida per scegliere la migliore lampada da parete. Anche grazie alle opinioni di altri consumatori, abbiamo potuto sintetizzare i pregi e i difetti degli articoli, a cominciare da quelli della lampada Junker.

Pro
Batteria:

È una lampada ad energia solare che si affida a una batteria caratterizzata da una soddisfacente autonomia.

Montaggio:

Oltre che semplice, l’installazione è praticamente libera perché si tratta di una lampada che può essere sistemata ovunque la raggiunga il sole.

Contro
Luminosità:

Non ha soddisfatto la potenza della luce emessa, in molti la ritengono insufficiente a soddisfare le proprie esigenze.

Design:

Non si tratta di una lampada bella da vedere, il suo design convince poco o nulla. Da questo punto di vista si poteva fare di più.

Acquista su Amazon.it (€11,99)

 

 

 

Coquimbo Retro

 

Non è facile scegliere quale lampada da parete comprare se si hanno gusti difficili e si è sempre in cerca di articoli originali e inconsueti. Chi punta al fattore estetico ancora più che all’aspetto funzionale, potrebbe valutare con interesse questa soluzione economica ma molto originale che si rifà allo stile industriale d’altri tempi.

Riproduce le fattezze di un rubinetto e all’estremità è possibile fissare la lampada che meglio si addica all’ambiente in base alla luce che si vuole diffondere. È ideale come lampada da parete per la cucina o in grado di arricchire un locale, un pub, oppure da posizionare strategicamente in casa per stupire i propri ospiti.

Ha una terminazione compatibile con le lampadine standard, del modello E27. Quindi è possibile scegliere se collegare quelle a basso consumo o quelle a led, indifferentemente. La lampadina, però, non è compresa nella confezione e bisognerà cercare tra le offerte quella più interessante da combinare a questo simpatico portalampada.

Se invece volete sapere dove acquistare una lampada dal design retro, cliccate sul link che trovate subito dopo i pro e i contro che abbiamo riscontrato per Coquimbo.

Pro
Design:

Che dire del design di questa lampada? È quantomeno originale. Secondo noi l’idea è vincente e non mancherà di conquistare svariati ammiratori.

Materiali:

Esprimiamo la nostra completa soddisfazione per la scelta dei materiali che conferiscono resistenza e longevità al prodotto.

Contro
Placca:

Una volta avvitata manca il minimo spazio tra la placca e il muro, scelta che rende impossibile, o quasi, anche il passaggio di un cavo.

Extra:

Magari si tratta di una sciocchezza che non influisce sul giudizio finale ma manca la lampadina e dunque bisogna comprarla a parte.

Acquista su Amazon.it (€28,99)

 

 

 

Sunix® Comodino flessibile

 

Non è facile capire come scegliere una buona lampada da parete se le esigenze che si hanno sono speciali. Chi deve rischiarare un quadro o una statua, dovrà garantire la giusta illuminazione che con l’effetto del chiaroscuro metta in evidenza tutta la bellezza dell’opera d’arte. Ma anche chi, più semplicemente, vuole una lampada da parete con braccio da dirigere sul libro da leggere o sul proprio lavoro, potrà apprezzare la possibilità di direzionarla direttamente sul punto più adatto.

I materiali solidi, la grande durata della lampada che può raggiungere le 50mila ore di lavoro e l’attenzione per l’estetica sono altri suoi punti a favore.

Emette una luce bianca, ma calda e piacevole. Che illumina senza stancare lo sguardo e creando un’atmosfera accogliente. Tutto sommato, la luce emessa non è tra le più potenti perché equivale a 30W di una classica lampadina a incandescenza. I consumi sono invece molto contenuti e la capacità di durare per tanti anni ripaga presto dell’investimento, molto contenuto, fatto per acquistare la lampada.

La lampada da parete Sunix pare abbia fatto il pieno di pareri positivi, anche in virtù dei prezzi bassi a cui è venduta. Ma cerchiamo di scoprire il perché di tanta soddisfazione attraverso l’analisi dei pro e dei contro.

Pro
Pratica:

Ottima per portare un po’ di luce dove serve, magari di fianco al letto, per leggere un buon libro prima di addormentarsi.

Luminosa:

Nonostante le piccole dimensioni, la lampada è molto luminosa e a meno che non cerchiate un lampadario, vi soddisferà.

Contro
Incompleta:

La lampada è priva di cavo elettrico e presa della corrente, elementi indispensabili che andranno comprati a parte.

Materiali:

Non soddisfano, in quanto ritenuti di qualità modesta e anche abbastanza fragili.

Acquista su Amazon.it (€19)

 

 

 

Philips Creek

 

La comparazione prosegue ed è il turno di una bella lampada da parete per esterno a marchio Philips, leader nel settore e che anche in questa circostanza offre alta qualità. È indicata per l’installazione all’esterno della casa, in modo da ricreare l’effetto del classico lampioncino ma con una linea contemporanea e molto accattivante. È disponibile in tante versioni, compreso quella con sensore di rilevamento per accendersi autonomamente quando serve. Si rifà al design dei vecchi lampioni a gas che illuminavano le strade un tempo, ma lo fa impiegando materiali molto performanti e adatti a sopportare l’azione delle intemperie. È realizzata in alluminio e materiale sintetico, quindi non è usato il vetro per i pannelli trasparenti. Sopporta bene acqua, vento e sole senza riportare danni o malfunzionamento grazie all’indice di protezione IP44. La suggeriamo tra i nostri consigli d’acquisto anche se non include la lampadina, che bisognerà acquistare a parte.

La nostra guida prosegue con la lampada Philips Creek, si tratta di un nuovo modello che abbiamo pensato bene di segnalare ai nostri lettori ai quali lasciamo, come sempre, il resoconto su pregi e difetti rilevati.

Pro
Montaggio:

Questa lampada è davvero molto semplice da montare, bastano pochi minuti anche ai meno esperti in questo genere di lavori.

Estetica gradevole:

Il produttore ha scelto uno stile accattivante che riesce a far convivere in un sol oggetto il fascino dei lampioncini del primi del ’900 e un design moderno.

Contro
Materiali:

C’è un po’ di malumore circa la qualità, secondo alcuni sono troppo fragili e delicati per un prodotto del genere che non è certo il più economico in commercio.

Dimensioni:

Secondo le opinioni che abbiamo raccolto in rete, questa lampada è troppo piccola e dunque inadatta su una parete esterna.

Acquista su Amazon.it (€16,09)

 

 

 

SOBROVO Moderno 8W

 

Tra i modelli venduti online troviamo anche questa bella soluzione che si presta ad arredare una parete esterna o dentro casa. Conta su una struttura solida e robusta con un design elegante e facile da combinare con quasi ogni stile d’arredo. La luce emessa è bianca, calda e molto rischiarante. È possibile scegliere l’angolazione dell’illuminazione e così decidere l’intensità e l’estensione della luce in ogni punto. L’indice di protezione della lampada è tra i più alti per questa categoria di prodotti, IP65, confermando la buona resistenza alle infiltrazioni di polvere sottile e di umidità. Per questo non presenta vincoli sulla sua collocazione, che può essere fatta dove più piace o serve.

Buone anche le prestazioni per quanto riguarda il contenimento dei consumi che si assestano su posizioni molto contenute e performanti.

È tra i modelli più venduti anche grazie alla sua garanzia a vita che copre da eventuali difetti di fabbrica o malfunzionamenti.

Concludiamo la nostra guida dedicata alle lampade da parete con un articolo dal design moderno come la SOBROVO Moderno 8W.

Pro
Resistente:

C’è una soddisfazione unanime o quasi circa la buona qualità dei materiali, visto che è una lampada molto resistente.

Design:

Abbiamo apprezzato moltissimo lo stile della lampada grazie al quale riteniamo possa essere un buon complemento d’arredo.

Versatile:

Uno dei punti di forza di questa lampada è la sua versatilità perché può essere installata sia all’interno sia all’esterno.

Contro
Luminosità:

Secondo diversi clienti la luminosità della lampada non è sufficientemente potente, ciò la rende più adatta ad ambienti medio piccoli.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

Come utilizzare una lampada da parete

 

La scelta di un sistema di illuminazione a parete comporta l’opportunità da parte dell’utente di optare per forme e dimensioni differenti, senza lasciare da parte l’effettiva utilità e la capacità di creare un ambiente ben illuminato e piacevole. Nelle righe seguenti facciamo il punto della situazione, con una serie di suggerimenti che possono tornare utili durante e dopo il montaggio della stessa.

 

 

Capite bene la collocazione

Il corretto posizionamento della lampada è l’aspetto principale che vi suggeriamo di non trascurare. Se puntate a un supporto da esterno è opportuno capire l’indice di protezione presente sul modello. In quel caso la resistenza ad agenti atmosferici come la pioggia, il vento e la polvere possono allungare di molto la vita dell’oggetto.

 

Puntate su lampadine a basso consumo

L’arrivo sul mercato della tecnologia LED costituisce una scelta oculata e responsabile. Le lampadine a incandescenza tendono infatti a consumarsi con maggior rapidità e presentano aspetti negativi, non ultimo un eccessivo riscaldamento del globo in vetro che può creare problemi in caso di una sostituzione.

 

Considerate modelli ad energia solare

Per chi desidera posizionare la lampada in una zona del patio solitamente esposta ai raggi solari, l’opzione di un supporto luminoso in grado di caricarsi e funzionare come luce di passaggio nel corso della notte, può risolvere lo spinoso problema di un’installazione complicata, da collegare a una presa di corrente.

 

Moderate l’utilizzo della lampada

In case dotate di una buona illuminazione, la scelta di una lampada potente può essere controproducente e poco utile. Il consiglio che ci sentiamo di darvi è di sfruttare il supporto solo se strettamente necessario. Il vostro portafoglio vi ringrazierà e le spese in bolletta saranno ridimensionate.

 

Conservate le parti e le viti in più

Spesso all’interno di un buon set di montaggio trovano posto anche piccole parti che possono servire in caso di sostituzione o rottura di un perno. Vi suggeriamo di trovare un posto sicuro dove poter riporre il tutto, così da averlo a portata di mano quando necessario.

 

 

Seguite con attenzione le istruzioni

Se avete acquistato una lampada particolarmente stilosa e che presenta un sistema di montaggio a cui bisogna prestare attenzione, avere un buon libretto di istruzioni è essenziale. Prendere da soli l’iniziativa e cercare di sistemare le cose senza alcun riferimento porta con sé il rischio di tempistiche più lunghe e fissaggi imprecisi.

 

Tenete i liquidi lontani dalla lampada

La scelta di un modello a parete, collocato magari in un angolo della cucina o in una zona di passaggio, non vi risparmia dal fare attenzione a che eventuali incontri tra acqua o altri liquidi possano verificarsi. Assicuratevi che la copertura e il posizionamento della lampadina siano adeguate e protette da eventuali schizzi accidentali.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.