Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

La migliore poltrona con massaggio

Ultimo aggiornamento: 20.09.18

 

Poltrone con massaggio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

La scelta di una poltrona massaggiante risponde spesso al bisogno di un supporto comodo e allo stesso tempo pratico da utilizzare, non solo per persone di una certa età, che possono andare incontro a questioni legate alla mobilità ma anche per quegli utenti che amano rilassarsi al termine della giornata, unendo al comfort di un oggetto anche i benefici di un massaggio mentre si sta guardando la Tv o si sta leggendo un buon libro. Tra i consigli d’acquisto che abbiamo raccolto, figurano diversi modelli, alcuni con un prezzo ridotto, altri che si sono guadagnati una recensione per rientrare tra i più venduti in rete. Cecotec – sedia con 10 funzioni unisce le funzioni delle migliori poltrone massaggianti del 2018 con l’utilità di un sistema di sollevamento pratico e funzionale. Amaco PO1343N migliora la postura, grazie a una forma accogliente che restituisce un buon feeling anche a chi trascorre diverso tempo seduto, con diversi apprezzamenti e un buon posizionamento tra i migliori prodotti venduti on line.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore poltrona con massaggio

 

Se avete tempo da dedicare alla lettura e alla comparazione tra diversi prodotti, la consultazione della tabella comparativa che abbiamo realizzato può illuminare diversi aspetti aggiungendo informazioni interessanti a chi nutre ancora dei dubbi. Sono presenti in questo caso tre prodotti, con pregi e difetti elencati in modo sintetico, al termine dei quali poi si trova una conclusione che riunisce i diversi fili della questione.

 

 

Guida all’acquisto

 

A ognuno la sua poltrona

Come scegliere una buona poltrona massaggiante? Per rispondere a questa domanda è bene capire in prima istanza le esigenze che spingono all’acquisto. Se parliamo di comodità infatti la nostra scelta andrà su quei modelli in grado di offrire quante più possibilità sul fronte delle cure e del relax per la persona.

Se invece la scelta punta ad aiutare anche un possibile utente con problemi di mobilità, la ricerca andrà a puntare sia sul comfort sia sui dispositivi per il sollevamento, con una predilezione per quei modelli automatici in cui basta la sola pressione di un pulsante per sollevare o abbassare la seduta.

In entrambi i casi anche se le offerte fioccano sul mercato, il nostro consiglio è di capire bene funzionalità e affidabilità della poltrona. Confrontare i prezzi e i pareri di chi ha avuto l’opportunità di provare in prima persona quel modello che tanto incuriosisce, potrebbe essere la chiave di volta per scovare la poltrona massaggiante che fa al caso vostro.

 

La questione massaggi

Le poltrone massaggianti si distinguono hanno su per giù tutte la stessa forma, con braccioli comodi e un poggiaschiena ampio e morbido. La maggiore differenza si ha però nel caso delle funzioni nascoste al suo interno, ovvero quelle che riguardano il tema massaggio.

Si va dai modelli in cui tutta la parte della schiena viene stimolata, fino a quelli dotati di una zona per le gambe, allungabile e con una gestione della parte massaggiante che non trascura anche cosce e polpacci. Stesso discorso anche per spalle e collo, con movimenti rotatori su cui l’utente può intervenire modificando la potenza e l’intensità.

C’è da dire che maggiori saranno le zone e le differenti parti interessate, più alto sarà l’investimento richiesto per portarsi a casa un prodotto completo, versatile e della migliore marca.

 

 

Design e optional

Lavorando con vibrazioni e in alcuni casi con la produzione di calore concentrata in più zone, la questione della qualità dei materiali e della sicurezza diventano due punti importanti da tenere in considerazione. È bene verificare che sia sempre presente la certificazione CE, che regola controlli e verifiche comuni a tutti i paesi Europei.

Stesso discorso anche per la sigla CEM che invece guarda alla compatibilità elettromagnetica. Per quel che concerne il rivestimento esterno, la pelle possiede il suo indubbio fascino, anche nella sua versione eco. Di contro la poltrona è maggiormente delicata e la pulizia del prodotto si complica.

La scelta di un materiale come il PU, che sta a indicare il poliuretano, viene incontro a chi guarda a una maggiore versatilità e a un tessuto maggiormente gestibile, anche in termini di manutenzione regolare.

 

Le migliori poltrone con massaggio del 2018

 

La classifica relativa alle migliori poltrone massaggianti non può prescindere dall’inclusione dei prodotti più venduti, capaci di mettere d’accordo un buon numero di clienti, grazie a un equilibrato rapporto tra qualità e prezzo, così come a una cura realizzativa che punta dritta in direzione della durata del prodotto.

Il comfort è un requisito imprescindibile, così come certi optional che possono far comodo a chi ha problemi di mobilità. Lo spazio dedicato a un bicchiere o le modalità di sollevamento automatico la dicono lunga sull’attenzione che il produttore ha avuto al momento di realizzare il supporto. Quale poltrona massaggiante comprare quindi? Vediamo insieme i prodotti proposti. Siamo certi che al termine della lettura avrete le idee più chiare a riguardo.

 

Prodotti raccomandati

 

Cecotec – sedia con 10 funzioni

 

L’oggetto ha raccolto pareri positivi, sia per la realizzazione esterna, che predilige un materiale come la similpelle, sia per il tipo di oggetto che si porta in casa. La poltrona relax massaggiante coniuga i due aspetti che vanno per la maggiore e che tanti vogliono ritrovare.

Da un lato abbiamo infatti la questione dei massaggi, con dieci opzioni a cui l’utente accede senza passaggi complicati. Gli otto motori interni gestiscono quattro parti del corpo, con un confort per l’utente che non esclude anche la produzione di calore.

Il meccanismo di sollevamento è manuale, accompagnando la persona seduta fino a quando non è in posizione completamente eretta. Altro fattore a cui prestare attenzione è quello che riguarda il buon rapporto qualità/prezzo messo in campo dall’oggetto Cecotec.

Dai pareri raccolti, il modello proposto da Cecotec riesce ad accontentare sia quanti puntano al relax sia gli utenti che hanno necessità di un massaggio e un supporto adeguati. Analizziamo pregi e difetti, con un link a fine articolo su dove acquistare se interessati.

Pro
Meccaniche:

Grazie al movimento manuale di sollevamento, l’utente è in grado di procedere senza difficoltà, aumentando il grado e la posizione fino alla stazione eretta.

Effetti:

Sfruttando il sistema a dieci zone massaggianti, la poltrona si occupa di stimolare diverse parti del corpo, con una potenza variabile, ideale per tutti i gusti.

Materiali:

La realizzazione in tessuto in similpelle conferisce una certa eleganza al prodotto, così da inserirlo come complemento d’arredo per chi desidera posizionarlo in salone.

Contro
Seduta:

Alcuni clienti hanno lamentato una ridotta larghezza della zona dove sedersi, un aspetto che ha influito in maniera negativa sul giudizio finale.

Acquista su Amazon.it (€264)

 

 

 

Amaco PO1343N

 

Piacevole per la produzione di calore nella zona lombare, la poltrona Irene si reclina manualmente, nascondendo al suo interno un cuore motorizzato che si occupa di smuovere e migliorare il comfort, riducendo progressivamente tensioni e stress accumulati nel corso della giornata.

Lo schienale è reclinabile in più posizioni, con un poggiapiedi che si allunga di conseguenza e che sostiene le gambe facilitando la circolazione e migliorando la sensazione di piacevolezza.

Sul fronte della versatilità, l’oggetto consente anche di sdraiarsi completamente, allungando in modo ottimale tutto il corpo.

Interessante e tra le più economiche della categoria, la poltrona Amaco si dimostra un supporto piacevole, anche in virtù della funzione riscaldante.

Pro
Relax:

Grazie a un sistema di riscaldamento posizionato nella zona lombare, il prodotto distende e sfrutta il calore per infondere relax e piacevolezza all’occupante.

Schienale modulare:

Sfruttando un meccanismo reclinabile, l’utente può decidere di gestire in piena autonomia la posizione migliore tra quelle disponibili, così da personalizzare al massimo la seduta.

Attenzione totale:

Grazie a un sistema attivabile dall’utente è possibile allungare anche la zona delle gambe, con un poggiapiedi confortevole e rilassante.

Contro
Potenza:

Alcune persone hanno evidenziato una ridotta capacità massaggiante, con una potenza complessiva inferiore alle aspettative.

Acquista su Amazon.it (€222)

 

 

 

Homcom 84 x 92 x 109 cm Nero

 

Grazie a una leva posta nella zona laterale, si modifica l’inclinazione senza troppe difficoltà, con un gesto intuitivo con cui l’utente può inclinare e reclinare lo schienale, gestendo al tempo stesso la questione del poggiapiedi, così da avere le gambe sollevate e ottenere il massimo in quanto a benefici nella zona lombare e non solo.

La zona centrale dello schienale offre anche una funzione riscaldante, con otto punti dedicati invece all’oscillazione massaggiante in corrispondenza di vita, schiena, cosce e gambe.

Il materiale di cui è composta è in similpelle, con una base girevole che asseconda e facilita una rotazione completa, ideale per chi è in cerca di una poltrona elettrica massaggiante.

Grazie a un base girevole e una serie di funzioni non secondarie, il prodotto Homcom si è ritagliato il suo posto all’interno di questa guida per scegliere la migliore poltrona con massaggio.

Pro
Mobilità:

Grazie a un sistema di rotazione posto nella parte inferiore, l’utente può spostarsi senza difficoltà, orientando al meglio la poltrona senza sforzi.

Zone massaggianti:

Sfruttando il potere di otto parti mobili grazie a un motore interno, l’utente è in grado di gestire e assecondare zone differenti del corpo, dalla schiena alla parte lombare, senza trascurare anche le cosce.

Modalità reclinabile:

Per chi vuole distendersi completamente, la scelta di un modello con questa funzione inclusa può essere un vero toccasana per la schiena e le spalle. In questo caso basta premere un pulsante laterale per allungare anche le gambe.

Contro
Telecomando:

Alcuni hanno evidenziato la cattiva tenuta della zona deputata a contenere il comando elettronico, che quindi spesso cade a terra.

Acquista su Amazon.it (€239,95)

 

 

 

Multistore 2002 Shiatsu Nero

 

Chi apprezza i risultati di un massaggio shiatsu e la comodità di un oggetto professionale e ben realizzato, siamo certi apprezzerà la versione prodotta dal marchio Multistore. Se non è la migliore poltrona massaggiante, poco ci manca infatti.

Dalla sua possiede sei motorini vibranti, con un design e una qualità realizzativa, confermata da più parti. Le zone di massaggio riguardano nello specifico tre parti del corpo: spalle, anche e gambe.

In questo modo si crea una linea che, dall’alto verso il basso segue le forme e si adatta alla conformazione e alle necessità dell’utente. La seduta è riscaldata, con un poggiatesta ben imbottito e una linea al tempo stesso elegante e accogliente.

Gli amanti di un massaggio shiatsu hanno trovato nel modello Multistore 2002 un oggetto valido su cui distendersi a fine giornata o in un pomeriggio di relax.

Pro
Robustezza:

Quanti l’hanno provata confermano la bontà di un oggetto che si adatta bene all’ambiente in cui è posizionato, assicurando anche un adeguato supporto e una resistenza nel tempo.

Seduta:

La parte centrale della poltrona consente un buon indice di riscaldamento, funzionale per chi, oltre al massaggio, apprezza anche l’azione lenitiva del calore.

Potenza:

Sfruttando la vibrazione dei sei motorini disponibili, la poltrona asseconda i desideri di chi è in cerca di un supporto adeguato e dalla giusta intensità.

Contro
Costo:

Il prezzo di vendita a cui è proposto l’oggetto potrebbe superare il preventivo di spesa per una poltrona del genere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Gess 723 Professionale

 

Se non avete problemi di budget e desiderate che comfort e qualità del riposo vadano a braccetto. In particolare, grazie al telecomando e alla sensazione reale di morbido abbraccio offerta, la poltrona sfrutta la posizione Zero Gravity per annullare la sensazione di peso, sostenendo in una modalità quasi sospesa l’utente.

Praticamente tutta la superficie della poltrona è avvolta da zone dedicate al massaggio, con un’attenzione che non trascura neppure le mani.

Attraverso la gestione della maggiore o minore pressione dell’aria, l’utente può regolare senza problemi gli effetti del massaggio, con un livello di personalizzazione che si dimostra una delle carte vincenti messe in campo dalla poltrona.

Non è tra i modelli più economici, ma il prodotto Gess si posiziona al top della categoria delle poltrone con massaggio. Scopriamo insieme come e perché.

Pro
Massaggio totale:

Una tra le funzionalità maggiormente gradite dell’oggetto è la sua capacità di massaggiare gran parte delle zone del corpo, senza esclusione anche per le mani, in una nuova dimensione rilassante molto gradita agli utenti.

Struttura:

Grazie a una forma avvolgente, la persona che si siede si sente stretta in un abbraccio totalizzante, ideale per chi apprezza una completezza del massaggio.

Personalizzazione:

All’utente è lasciata una grande libertà per quel che riguarda la capacità di allungamento e massaggio delle zone del corpo, con una semplicità e un livello di comfort alla portata di tutti.

Contro
Investimento:

A detta di alcune persone l’esborso per questo tipo di prodotto non rientra in una spesa che tutti possono permettersi a cuor leggero.

Acquista su Amazon.it (€3199)

 

 

 

Come utilizzare una poltrona con massaggio

 

Il piacere di stendersi e visionare un bel film sfruttando, oltre al comfort della poltrona, anche il potere massaggiante incluso nel supporto. Questa una delle tante motivazioni che spingono gli utenti a puntare dritto verso la migliore poltrona con massaggio presente sul mercato. A fronte di questo aspetto, abbiamo raccolto una serie di suggerimenti che possono tornare utili a quanti vogliono ottenere il massimo da questo supporto.

 

 

Regolate secondo necessità la potenza

Nei modelli dotati di un telecomando, è possibile scegliere e impostare il giusto livello da dare al massaggio. Facendo così si può sperimentare senza remore l’effetto sul corpo e sulla zona scelta, con una serie di risultati che vanno tutti in direzione del benessere e del relax per chi si siede sulla poltrona.

 

Verificate i collegamenti

Nei modelli massaggianti, il supporto meccanico alla base del lavoro riesce a dare il meglio grazie alla qualità dei collegamenti. Controllate sempre con attenzione che la presa sia ben collegata con il resto, così da non creare danni alla struttura con un cavo tirato in modo eccessivo o che si può infilare sotto la stessa poltrona.

 

Procedete a una regolare pulizia

Il supporto per il massaggio non deve far dimenticare che la manutenzione del mezzo è altrettanto importante per chi ne fa un utilizzo quotidiano. Dove possibile cercate di mantenere pulita la fodera, liberandola da residui di polvere e da altro sporco che tende nel tempo ad accumularsi. Stesso discorso anche per le tasche e la zona del poggiatesta.

 

Scegliete una collocazione adeguata

Il posizionamento di una poltrona massaggiante può essere un momento delicato, specie se il modello scelto tende a occupare diverso spazio in casa. Verificate quindi prima che ci sia lo spazio disponibile, con la presenza in più di una presa a cui collegare il motore che si occupa di mettere in funzione il sistema massaggiante.

 

 

Leggete con attenzione le istruzioni

Prendetevi del tempo per dare una letta approfondita al manuale della poltrona. Potreste scoprire alcune funzionalità e modalità che avevate dato per scontate e alcuni utili sistemi grazie a cui prolungare la vita dell’oggetto, e di conseguenza anche il relax ottenuto da un prodotto ben funzionante e sempre nelle migliori condizioni di operatività.

 

Non esagerate con l’azione massaggiante

Pur non essendoci particolari controindicazioni legate a un massaggio prolungato, è opportuno però gestire con moderazione i movimenti e la durata del tutto. In questa maniera non si mette troppo sotto sforzo il motore e si alternano fasi più intense a momenti di assoluto relax.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.