La migliore sedia da campeggio

Ultimo aggiornamento: 19.10.17

Sedie da campeggio – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2017

 

Godersi un momento di relax con comodità è possibile grazie alle varie sedie da campeggio che ci sono in circolazione. Per un’escursione nel verde o per andare a pescare, questo oggetto risulta essere utile a chi ha bisogno di praticità da portare in giro. Il loro punto di forza è il fatto che si pieghino facilmente e occupino poco spazio una volta chiuse. Quale materiale preferire? Di certo uno resistente come l’acciaio o l’alluminio. Anche la portata ha la sua importanza, specialmente se a sedersi sono persone di una certa stazza. La nostra guida ha lo scopo di aiutarvi a scegliere quella migliore. Il modello che preferiamo è la Grand Canyon 150033, perfetta per chi vuole anche distendersi e rilassarsi in mezzo alla natura. La presenza di varie tasche permette di avere tutto il necessario a portata di mano. Buona anche la Brunner Raptor NG, venduta a un prezzo molto competitivo e dotata di una pratica sacca per il trasporto.

 

Come scegliere la migliore sedia da campeggio

 

Chi ama andare in campeggio non può certo rinunciare a una comoda sedia da portare con sé. Si evita così di rinunciare a una seduta che consente di mantenere il comfort anche fuori casa. La nostra guida ha lo scopo di evidenziare quali caratteristiche deve avere la migliore sul mercato.

Guida all’acquisto

 

Quali sono

Ciò che accomuna le sedie da campeggio è la possibilità di piegarle per far loro occupare meno spazio una volta poste in macchina. Ci sono molti modelli in commercio, ma la scelta si concentra su uno di questi tre: le sedie, gli sgabelli e le sedie a sdraio.

Chi ha bisogno di maggiore praticità si orienterà senza dubbio su uno sgabello, senza schienale, che non crea un ingombro esagerato e viene accompagnato da un prezzo ragionevole. Il suo uso richiede una praticità che non è propria di anziani e bambini, per cui è preferibile che sia un adulto a scegliere una soluzione del genere.

Le sedie tradizionali hanno il vantaggio di offrire grande stabilità e si addicono perciò anche a chi ha problemi di equilibrio e mobilità. Quelle a sdraio non sono da confondere col canonico modello che si porta a mare. Permettono infatti di reclinare lo schienale ma non di porlo totalmente disteso, garantendo comunque di avere maggiore relax.

 

I materiali

Nella classifica degli aspetti da tenere in considerazione ha una notevole importanza il materiale con il quale la sedia da campeggio è stata realizzata. La resa dell’oggetto dipende molto dagli elementi che costituiscono il telaio e i tessuti.

La migliore marca sarà quella che crea le sue sedie dotandole di una struttura in alluminio, materiale leggero e funzionale ma, soprattutto, duraturo. Non subisce l’effetto degli agenti atmosferici e del tempo, pur essendo molto facile da trasportare.

Quelle in plastica sono le più economiche per chi ama confrontare i prezzi, tuttavia non sono molto resistenti e si rivelano poco sicure per reggere soggetti di un certo peso. Inoltre sono più pesanti da trasportare, per cui, se si devono percorrere parecchi chilometri imbracciandole, la fatica sarà notevole.

Di particolare rilievo è anche l’intelaiatura: prima di procedere all’acquisto è bene verificare in quali contesti si userà la sdraio per poter procedere alla scelta del tessuto migliore. Le fibre naturali sono più piacevoli al tatto ma hanno bisogno di una cura maggiore.

Tendono infatti ad attirare lo sporco e questo può avvenire più di frequente se si pratica il campeggio in aree boschive. Chi le preferisce deve perciò optare per un modello sfoderabile, che consenta di tenerle pulite. Una soluzione alternativa sono le fibre sintetiche, che possono essere lavate facilmente con un panno umido facendo anche risparmiare una notevole quantità di tempo.

La scelta giusta

Prima di prendere la decisione finale, basandosi sulle proprie necessità e tenendo conto di tutti i fattori che abbiamo esaminato, è bene anche valutare cosa pensano gli altri acquirenti. Se un modello sembra troppo costoso o, al contrario, troppo economico e si hanno dubbi sulla sua qualità, è preferibile leggere la recensione fatta da altri utenti che dà una conferma o meno della validità della sedia.

 

Le migliori sedie da campeggio del 2017

 

Ecco le cinque migliori sedie da campeggio del 2017, secondo la nostra classifica. Fate una comparazione delle loro caratteristiche per individuare quella più adatta a voi.

 

Prodotti raccomandati

 

Grand Canyon 150033

 

Rilassarsi in mezzo alla natura è possibile anche grazie ad alcuni accessori da portare sempre con sé. Uno di questi è una sedia pieghevole da campeggio, che permette di distendersi e stare comodi all’aperto.

Il modello proposto da Grand Canyon risulta ideale per chi ha bisogno di una seduta comoda ma anche di rilassarsi all’occorrenza. Grazie allo schienale regolabile è infatti possibile trasformarla in una sdraio dotata anche di poggiapiedi, per aumentare la sensazione di comfort.

L’alluminio del quale si compone garantisce che sia leggera da trasportare e resistente fino a un massimo di 100 kg. Il cuscino allegato può essere montato nella zona della testa mentre le tasche porta bibite e oggetti sono molto utili a chi vuole avere tutto a portata di mano.

Qualche utente sostiene che la struttura non sia molto solida perché i tubicini sembrano essere troppo sottili. È anche per questo che la ditta invita ad alzarsi dalla sedia usando la forza delle gambe e non poggiandosi sui braccioli.

 

Acquista su Amazon.it (€72,78)

 

 

 

Brunner Raptor NG

 

Chi non ha intenzione di sostenere una spesa elevata troverà in questa di Brunner la migliore sedia da campeggio in commercio. Risulta essere infatti una delle più convenienti tra quelle vendute online a fronte di prestazioni abbastanza soddisfacenti.

La sua struttura è in acciaio resistente e il rivestimento è in poliestere, facile da lavare anche con una spugna. Gli utenti ne apprezzano la robustezza, che le permette di reggere fino a 110 kg. Facile da aprire, sembra invece creare qualche difficoltà nella chiusura e quando la si vuole inserire nella pratica sacca da trasporto inclusa nella confezione.

Molto bello anche il design che ne consente un uso non relegato all’esterno: molti acquirenti la preferiscono per usarla in casa come sedia di emergenza. I piedini regolabili aiutano a mantenerla stabile anche sul normale pavimento, garantendo comodità e sicurezza.

La presenza del vano porta bibita è un plus gradito da chi vuole avere a portata di mano una bottiglia d’acqua fresca.

 

Acquista su Amazon.it (€47,9)

 

 

 

Highlander Scotland FUR002-RD

 

Tra i nostri consigli d’acquisto non può mancare una delle offerte più vantaggiose presenti sul web. Se non sapete quale sedia da campeggio comprare perché avete paura di spendere troppo, sarete soddisfatti dal modello di Highlander Scotland, disponibile a un prezzo molto basso.

Esiste una grande varietà di scelta tra diversi colori, tutti molto economici e adatti davvero a ogni tipo di budget. Il corpo in alluminio appare robusto anche se la seduta, rivestita in poliestere, non risulta abbastanza comoda per tutti gli acquirenti perché considerata troppo bassa.

Molto facile da trasportare, grazie alla sua leggerezza e alla pratica sacca in dotazione dove riporla di modo che non si rovini e non urti con altri oggetti. Sembra tuttavia occupare più spazio rispetto ad altre sedie pieghevoli data la lunghezza delle sue gambe e, anche se pesa solo 2,2 kg qualcuno la trova un po’ troppo pesante da trasportare.

Acquista su Amazon.it (€14,64)

 

 

 

Biacchi 197990

 

Se desiderate un modello da usare non solo all’esterno ma non sapete come scegliere una buona sedia da campeggio valida anche in casa, la soluzione può essere quella proposta da Biacchi. Questo modello è infatti molto solido, grazie alla sua struttura in alluminio, e particolarmente comodo, grazie ai copribraccioli imbottiti che permettono di appoggiarsi con confidenza.

La seduta e lo schienale sono in poliestere resistente al sole e alle intemperie, motivo per il quale può essere facilmente tenuta all’esterno senza grosse conseguenze. Se si dovesse sporcare, è molto semplice lavarla con acqua e sapone.

I piedini permettono di tenerla saldamente al terreno e di non farla spostare quando ci si siede sopra. Grande il giusto, non ingombra troppo una volta chiusa, per cui può essere conservata senza troppa difficoltà.

Non tutti sono soddisfatti dalla fattura della sedia, che appare abbastanza grossolana, ma il prezzo molto competitivo può far chiudere un occhio su questo particolare.

Acquista su Amazon.it (€23,1)

 

 

 

TecTake 401248

 

Anche se si trovano in fondo alla nostra classifica, queste sedie di TecTake sono da tenere in considerazione per la loro convenienza. L’azienda infatti ne fornisce due al prezzo di una, permettendo di risparmiare sull’acquisto di unità aggiuntive.

Sono disponibili in vari colori e includono due pratiche borse per poterle portare ovunque si voglia. Leggere e maneggevoli, si aprono e chiudono molto velocemente e sono quindi subito pronte per essere usate. La seduta è il poliestere, pratico da pulire qualora si dovesse sporcare ma non troppo comodo se si vuole stare a lungo a pescare o a mangiare in mezzo al verde.

La struttura in acciaio verniciato pare essere resistente agli agenti atmosferici ma non all’uso: alcuni utenti lamentano una certa fragilità che porta alcune delle sue componenti a rompersi molto facilmente. Per questo raccomandano di non farle usare ai ragazzi più scalmanati e ai bambini.

Acquista su Amazon.it (€36,99)

 

 

 

Reply Here

Be the First to Comment!

Notify of
avatar
wpDiscuz
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2017. All Rights Reserved.