La cucina con isola: tra originalità e praticità

Ultimo aggiornamento: 31.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Un modello che ha conquistato tutti, dagli amanti del design moderno a quello rustico. Scopriamo qui sotto le sue caratteristiche.

 

Negli ultimi anni, la cucina con isola è sempre più diffusa e sono infatti moltissime le persone che la scelgono sfruttando a pieno le sue potenzialità. La sua peculiarità consiste nella presenza di un blocco centrale che può includere il piano cottura e tanto altro. 

Non è raro trovare i migliori piani cottura all’interno di queste cucine, perché le innovazioni, anche in questo settore, sono sempre più in voga. Il centro della cucina diventa così la zona di preparazione dei manicaretti e perché no, all’occorrenza diventano anche dei tavoli sui quali poter consumare le nostre ricette. 

Si tratta di un design che ha cambiato il modo di concepire le cucine tradizionali, offrendo più praticità e versatilità. Le ultime in commercio sono inoltre dotate anche di elettrodomestici: oltre al piano cottura, possono infatti ospitare lavastoviglie, forno e vari accessori, come il lavello. 

Non manca solitamente un piano di lavoro sul quale preparare i vari piatti, per questo sono una scelta completa.

 

Classica o moderna?

Le cucine con isola sono state concepite per gli ambienti country, dallo stile rustico, e sono quasi un obbligo nelle case di campagna. La loro presenza rende la zona living uno spazio più accogliente, ma anche quando si tratta di un ambiente a parte, la cucina con isola fa sempre il suo bell’effetto. 

Questo design consente di creare uno spazio comune ai membri della famiglia, che lo possono utilizzare anche per fare colazione tutti insieme, ogni mattina. Il blocco centrale o solo una parte possono essere dedicati alla collocazione di sgabelli, un dettaglio che la rende sicuramente più completa. 

Mai come oggi assistiamo a una grande originalità nel design, e l’originalità diventa una prerogativa per molti, ed ecco che la cucina con isola si trasforma per rispondere a ogni tipo di esigenze. 

Una soluzione che dona sempre un tocco di eleganza, ma che oggi è disponibile per ogni tipo di ambiente, non più quindi solo confinato al country, ma anche classico, moderno oppure minimal. Il blocco centrale può infatti rispondere a ogni esigenza e il suo design si modifica in base al contesto nel quale viene inserito. 

L’isola può anche diventare l’unico pezzo d’arredamento in cucina, se ovviamente lo spazio lo permette e le sue dimensioni consentono di avere tutto ciò che serve. Il minimal è uno stile ben preciso, che però non significa rinunciare alla comodità, e soprattutto alla praticità per chi cucina. 

La cucina con isola può essere infatti realizzata per conto proprio, se amate il fai da te e le soluzioni uniche e originali. Online, inoltre sono a disposizione tantissime risorse per scegliere materiali e design, creando la vostra cucina dei sogni. 

Un design versatile che punta alla praticità

Le caratteristiche di maggior spicco delle cucine dotate di un isola sono sicuramente la versatilità e la praticità; a tutto ciò si aggiunge il loro grande impatto da un punto di vista estetico. Le sue peculiarità hanno contribuito alla sua diffusione nelle nostre cucine, perché solo il blocco centrale diventa la zona di lavoro di questi ambienti.

Questo non significa che devono mancare mobili laterali, come una classica cucina, ma l’attività si sposta al centro. Si tratta di una soluzione pratica per chi ama passare tanto tempo davanti ai fornelli, o per le famiglie numerose, perché crea molto più spazio dove poter stare. 

La zona centrale diventa il punto nevralgico, lasciando più libera l’area per muoversi. Non a caso è una scelta molto gettonata all’interno degli open space, per coloro che puntano alla praticità e amano avere tanto spazio a disposizione in casa. 

C’è poi chi decide di fare diventare questo blocco centrale, la zona dove inserire gli elettrodomestici e il lavello, ma se decidete di trasformare il design della vostra cucina in questo modo è necessario rivedere i collegamenti elettrici, idraulici e del gas. 

Il risultato sarà ancora più funzionale se puntate a uno stile moderno, che combina la raffinatezza dell’isola a l’intuitività di utilizzo. 

 

Pro e contro della cucina con isola 

La cucina con isola offre moltissimi vantaggi, ma non è sempre la soluzione migliore. Iniziamo però dai suoi punti forti: al primo posto troviamo il suo design caratteristico, che diventa il protagonista dell’ambiente nel quale viene inserito. 

La presenza di un blocco centrale, inoltre, favorisce movimento e una squilibrata condivisione degli spazi, che consente a chi cucina di muoversi liberamente e a chi desidera sedersi e fare una bella chiacchierata. 

Nella maggioranza dei casi non manca il piano di lavoro, cassetti e scaffali nei quali inserire ciò che serve all’occorrenza. Insomma, è una soluzione versatile, che oltre a puntare alla praticità, gode di un elevato valore estetico. 

Anche qui, però, non è tutto rosa e fiori, perché la cucina con isola può diventare ingombrante, se lo spazio nella quale viene inserita risulta troppo piccolo o non adatto alla sua collocazione. Viene concepita infatti per ambienti rustici, come le case di campagna, all’interno delle quali è sempre stata la praticità il valore più importante. 

Per questa ragione, la vostra cucina con isola deve aiutare a semplificare creando spazio e versatilità e non impedire i movimenti. Ricordate inoltre che potrebbe essere costoso rifare completamente gli attacchi di gas, di acqua e luce se avete intenzione di introdurre nella vostra cucina un’isola: per calcolare i costi è sempre meglio affidarsi a esperti del settore.

Cosa serve per realizzarla

Se state pensando di realizzare una cucina con isola avete una marea di opzioni tra design, materiali e attrezzatura da integrare, ma ci sono dei parametri generali ai quali è meglio prestare attenzione.

Una cucina con isola infatti deve prima di tutto avere spazio per garantire la massima praticità a chi la utilizza. Non deve essere inserita solo per una questione estetica, perché il suo design la rende la protagonista dello spazio senza fare troppi sforzi.

Ciò che conta è ricordare di tenere almeno un metro di spazio tutto intorno per muoversi con libertà. Ogni lato deve avere almeno 80 cm di lunghezza, perché se è troppo piccola non risulta funzionale. Infine, sportelli e scaffalature devono esserci, per creare spazio e inserire tutto ciò che serve con facilità.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status