Yamaha P115B – Recensione

Ultimo aggiornamento: 22.05.18

 

1.1 Yamaha P115B

 

Principale vantaggio

Durante l’esecuzione di un brano potrai decidere di farti accompagnare da uno tra i quattordici pattern ritmici, che potrai personalizzare in base alla tua abilità e al tipo di musica che stai suonando.

 

Principale svantaggio

Da una tastiera di questo livello e questo prezzo di vendita ci saremmo aspettati il display, sempre molto utile per regolare e modificare le varie impostazioni. Un’assenza che pesa e solo in parte ovviata dalla presenza di un’app da installare per effettuare le regolazioni con l’iPhone.

 

Verdetto: 9.7/10

Un modello che riesce nel non facile obiettivo di assicurare una gratificante esperienza musicale sia ai pianisti più esperti sia a chi si sta avvicinando allo strumento per imparare. I tasti pesati restituiscono il feeling di quelli di un pianoforte tradizionale cui il P115B aggiunge riverberi, effetti e tutto quanto caratterizza un apparecchio digitale.

Acquista su Amazon.it (€625)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

88 tasti

Il pianoforte digitale prodotto dall’azienda giapponese si caratterizza principalmente per la presenza di una tastiera GHS (acronimo di Graded Hammer Standard) di 88 tasti. Questo si traduce in un feeling molto particolare con i vari tasti, la cui pressione varia gradualmente in base al registro utilizzato: più pesante quando si suonano le note gravi, più leggero per quelle acute.

L’obiettivo del produttore è quello di offrire una tastiera che si faccia apprezzare per la naturalezza del tocco, così da restituire la sensazione di avere a che fare con un pianoforte acustico.

La resa audio si avvale del Pure CF sound engine che ha immagazzinato il suono di uno dei pianoforti a coda più utilizzati dai concertisti di tutto il mondo: il CFIIIS, realizzato sempre da Yamaha. In questo modo le note prodotte hanno un calore maggiore e riescono a trasmettere vere emozioni.

1.3 Yamaha P115B

 

Un’intera orchestra nella tastiera

Tutto nel pianoforte di Yamaha è pensato per offrire performance ancora più convincenti rispetto al precedente modello commercializzato dall’azienda orientale. Il tweeter, per esempio, è stato collocato in modo da garantire un riverbero migliore e sonorità più brillanti.

Non manca poi la possibilità di sfruttare pattern ritmici e modificare la “voce” del pianoforte, scegliendola tra una ricca offerta che spazia dall’organo agli archi, dal basso al pianoforte elettrico. A queste versioni è possibile dare ancora più enfasi utilizzando quattro differenti tipologie di riverberi.

Tornando a parlare dei pattern, ne sono presenti ben 14, che possono essere aggiunti per dare maggiore ritmo a quanto stai suonando e che comprendono tutti i generi musicali più in voga, dal pop alla bossa nova, passando per il jazz e la samba.

 

Connettività ricca ma niente display

Dal punto di vista della connettività il P-115B si fa apprezzare per la presenza delle porte Aux-Out che permettono di collegare al pianoforte un altoparlante esterno. In questo modo potrai utilizzare la tastiera anche per esibizioni live, incrementando la potenza del suono in modo che sia ascoltato anche all’aperto o in un luogo molto affollato.

La porta Usb, invece, garantisce il dialogo tra lo strumento e un computer, così da poter trasformare quello che suoni in un file audio, per poterlo ascoltare, trasferire velocemente o caricare su Internet.

Yamaha ha anche reso disponibile sullo store di Apple l’applicazione gratuita Digital Piano Controller che consente di personalizzare le numerose funzioni dello strumento utilizzando l’iPhone o l’iPad. In questo modo lo smartphone sostituisce il display integrato, purtroppo assente su questo modello.

 

Acquista su Amazon.it (€625)

 

 

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (25 votes, average: 4.57 out of 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.