Eltac IN 20 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 07.07.20

1.1 Eltac IN 20

Principale vantaggio

La piastra è dotata di un sistema di rilevazione del diametro della pentola che permette di azionare il meccanismo a induzione solo nell’area interessata.

 

Principale svantaggio

Pur con un funzionamento piuttosto intuitivo, questo modello non è dotato di istruzioni in italiano, mettendo in difficoltà chi non ha dimestichezza con le lingue.

 

Verdetto: 9.2/10

La piastra a induzione Eltac piace agli utenti per la versatilità del suo funzionamento che permette di impostare temperatura e tempo di cottura. Interessanti anche l’efficienza del suo sistema di rilevazione automatica del diametro della pentola, oltre alle dimensioni compatte e al peso piuttosto leggero che ne facilitano il trasporto.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Rilevazione della pentola

All’efficienza energetica di una piastra a induzione si può contribuire in diversi modi. Il modello Eltac ha scelto di dotare la sua superficie di un sensore in grado di rilevare il diametro della pentola appoggiata, attivando il meccanismo a induzione solo nella zona di contatto. Questa scelta offre un duplice vantaggio, sia in termini di risparmio che per quanto riguarda la sicurezza. Nel primo caso, limitare l’uso della piastra solo all’area interessata ti permette di ridurre notevolmente il consumo di energia elettrica, soprattutto quando utilizzi padelle di piccole dimensioni o pentolini.

Questa azione permette inoltre di circoscrivere la zona in cui viene sviluppato calore per induzione, proteggendo te e i tuoi familiari dal rischio di contatto accidentale con la superficie resa incandescente. Il diametro a disposizione è adatto alla maggior parte delle pentole comunemente in uso in cucina, spaziando dagli 8 ai 22 centimetri.

1.3 Eltac IN 20

 

Funzioni e regolazione

I detrattori delle piastre avranno vita difficile nel criticare la flessibilità di funzionamento di questo modello Eltac. La temperatura può essere infatti regolata in un intervallo che va dai 60°C, utili a riscaldare alimenti già cotti evitando di bruciarli, ai 240°C richiesti dalle preparazioni spadellate, che richiedono grandi emissioni di calore e tempi brevi. Oltre a questo, anche la potenza della resistenza elettrica può essere calibrata su ben dieci livelli, in un intervallo tra 300 e 2000 Watt; una versatilità che poco ha da invidiare alle manopole dei dispositivi tradizionali a gas.

Sempre a proposito di efficienza, non si può dimenticare la funzione Power, che concentra al massimo il calore sviluppato per portare a ebollizione l’acqua in pochissimo tempo, con un vantaggio notevole in termini di ottimizzazione dei consumi.

 

Sicura e compatta

Il sistema di riscaldamento a induzione è senza dubbio uno dei metodi più sicuri, dato che non emette direttamente calore ma ne induce lo sviluppo da parte del materiale metallico contenuto nelle pentole. Il marchio Eltac ha comunque fornito questo modello di alcune funzioni supplementari che ne aumentano la sicurezza, soprattutto in presenza di bambini. Oltre all’indicatore luminoso che ti avvisa quando la piastra è in funzione, il prodotto è dotato anche di un sistema in grado di bloccare l’induzione qualora si presentasse il rischio di surriscaldamento.

Un altro punto a suo favore sono le dimensioni compatte, che, con poco più di 40 centimetri sul lato lungo, 35 su quello corto e 2,6 chili di peso, ti permettono di spostarlo con facilità e inserirlo ovunque tu voglia.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status