L’estate è alle porte: quali sono i trucchi per avere un buon odore anche nelle ore più calde della giornata?

Ultimo aggiornamento: 27.05.20

Durante il periodo estivo si fa meno uso di fragranze e profumi ma è possibile scegliere un tipo di aroma fresco e che non unga la pelle.

 

Con l’arrivo dell’estate si va incontro a diversi problemi, in particolare legati al sudore e all’effetto unto e umido che assume la pelle nel corso della giornata, specialmente a lavoro. Indossare un profumo in questi casi potrebbe essere controproducente.

Sono molti quelli che pensano di mascherare cattivi odori o sentirsi a proprio agio con un semplice spruzzo, ma molto spesso questo accentua ancora di più la sensazione di fastidio e di odore sgradevole, che potrebbe derivare anche dall’ambiente che vi circonda.

Inoltre, il profumo vero e proprio ha un’alta percentuale di oli essenziali, che servono a renderlo più persistente e ad accentuarne l’effetto, ma questo potrebbe farvi avvertire ancora di più la scomodità della cute unta.

La soluzione allora diventa l’acqua di colonia, considerato dagli intenditori come il miglior profumo da uomo per l’estate, grazie alle sue proprietà fresche e accattivanti,delle quali difficilmente si fa a meno.

Creata inizialmente per motivi estetici legati al relax e alla cura del corpo, ha avuto poi dei riscontri positivi anche in profumeria, e dopo un iniziale scetticismo è diventata famosa nel mondo maschile per la sua utilità e versatilità.

Possiede infatti una percentuale molto bassa di olio, perciò è decisamente più leggero delle sue controparti: questo è un motivo di vantaggio anche per chi è abituato ad abbondare con le dosi, visto che l’intensità non è così forte e non c’è bisogno di limitarsi necessariamente a poche gocce.

Ma non solo: l’acqua di colonia viene composta a partire da ingredienti freschi e penetranti, in grado di risvegliare ricordi estivi e suggerire l’idea di una brezza marina leggera o di un bosco ombroso, che accentuano la sensazione di asciutto e comfort sulla pelle.

 

Come vengono scelte le fragranze più fresche

A definire un profumo con note così leggere ci pensa il profumiere, basandosi su una tabella che contiene circa otto famiglie olfattive di appartenenza, a cui fa capo per creare miscele indimenticabili.

La freschezza in questo caso nasce dalla famiglia Chypre, il cui nome specifico deriva da un profumo che Coty creò nel 1917; le fragranze in questione trovano la loro base in accordi formati da muschio, bergamotto, cisto-labdano e così via.

 

In base a mix di queste ultime con altre tipologie, per esempio quella fruttata, floreale o aromatica, prendono vita essenze da capogiro che assumono anche un fascino particolarmente esotico e lontano.

La Chypre fruttata è quella più particolare in assoluto, e anche la più piena; ha una persistenza abbastanza lunga e viene esaltata da note agrumate, di fiori selvatici o pesca e prugna.

Quella aromatica è invece la più forte, che richiama ricordi legati a un prato o un luogo tranquillo e sicuro: è accentuata dalla presenza di ginepro, cardamomo, artemisia o coriandolo, tutti con proprietà benefiche.

C’è poi quella floreale, leggera ma semplicemente indimenticabile per la scia che lascia dietro di sé; grazie alla bellezza e all’aggiunta di estratti di mughetto, rosa o gelsomino, l’aroma assume delle sfumature da favola.

 

Per gli amanti del profumo legnoso

La famiglia olfattiva dei legni comprende una linea pensata specialmente per gli uomini, con note di fondo penetranti e decise. Di solito queste tipologie di profumo vanno inquadrate nelle fragranze calde, dal fascino misterioso e dedicate soprattutto allo stimolo della sensualità e dell’immaginazione di chi vi circonda.

Tuttavia ci sono due categorie principali a cui dar conto: una, appunto, dei legni caldi, come per esempio nel caso del sandalo che dona un aspetto più confortevole all’aroma, e l’altro dei legni secchi, che miscelati con altri offrono fragranze fresche e avvolgenti.

Questi ultimi sono forse i migliori in circolazione perché, uniti ad altre famiglie olfattive, permettono un maggiore fissaggio sulla pelle del profumo, quindi la sua maggiore o minore persistenza nel tempo.

I principali sono il cedro, il vetiver e il patchouli, ciascuno con caratteristiche differenti. Il cedro proviene dal Medio Oriente ed è forse una delle piante più versatili nell’ambito della profumeria, visto l’odore tanto particolare e di difficile interpretazione.

Il vetiver è essenzialmente una radice che deriva da Giava e viene trattata e distillata attentamente prima dell’uso; il suo aroma ricorda molto quello del legno fresco e umido di pioggia.

Il patchouli è una pianta tropicale dell’India che una volta essiccata emana un profondo odore di muschio unito alla terra, estremamente gradevole da sentire.

Le eau de toilette in alternativa all’acqua di colonia

In commercio ci sono numerose acque di colonia che potete comprare e utilizzare a vostro piacimento, visto che sono adatte a qualsiasi stagione e di fatto più economiche rispetto alla media dei profumi.

Se però non riuscite proprio a fare a meno dell’eau de toilette, che comunque è un valido alleato perché è a metà strada tra il più pesante parfum e l’acqua di colonia più leggera, ci sono diverse alternative plausibili.

Tra queste Dolce&Gabbana Light Blue pour Homme è considerato il perfetto connubio per una giornata estiva soleggiata, da passare in bermuda e camicia di flanella, in compagnia dei propri amici e parenti.

Diventato famoso in tutto il mondo, possiede delle note agrumate e insieme così fresche da ricordare al primo spruzzo la bellezza e l’odore salmastro dei mari del Sud Italia, con gli agrumi tipici di Amalfi.

Non è una fragranza banale, perché a ogni spruzzo c’è qualcosa di nuovo che emerge, sfaccettature molteplici dovute all’unione simbiotica di bergamotto, pino selvatico, muschio, rosmarino e incenso.

Molto gettonato anche Fahrenheit di Christian Dior, un profumo storico che è stato richiamato nel corso degli anni con qualche aggiunta in più, ma rimanendo sempre fedele all’originale. E’ un tipo di eau de toilette che potete utilizzare in qualsiasi stagione, soprattutto quella estiva, perché mantiene la leggerezza necessaria a non ungere la pelle, anzi favorendo la traspirazione.

Intrigante e dall’aroma speciale, possiede un numero considerevole di ingredienti in piccole dosi, tra cui spiccano la lavanda e il biancospino, che attirano l’attenzione di chi vi circonda.

 

 

 

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status