Prevedere gli attacchi di panico con Apple Watch

Ultimo aggiornamento: 07.07.20

Con l’arrivo della sesta versione di questo dispositivo dovrebbero arrivare nuove funzioni a supporto della salute e del benessere. Scopriamole insieme nel dettaglio.

 

Negli anni la Apple ha saputo ritagliarsi una fetta di mercato anche nel settore degli Smartwatch. Forte di un design accattivante, il marchio di Cupertino ha saputo guardare alla sostanza, con le versioni successive che si sono arricchite di feature importanti, non solo dal punto di vista del benessere ma anche sul fronte della salute fisica e della prevenzione.

L’Apple Watch 4 ha inserito un sensore Ecg di seconda generazione, ottimo per monitorare la frequenza e il battito cardiaco in condizioni normali o sotto sforzo. Si tratta di un’aggiunta non di poco conto visto che persone con alcune patologie hanno potuto approfittare e mettersi al polso un sistema di controllo pratico e responsivo. 

La lettura costante dei dati non solo soddisfa lo sportivo, il corridore o chi si allena ad alta frequenza, ma anche quelle persone che hanno realmente bisogno per questioni di salute di uno strumento di monitoraggio affidabile. A quanto pare le cose dovrebbero cambiare in meglio, visto che con l’Apple Watch 6 oltre al sistema Ecg dovrebbe arrivare anche un pulsossimetro.

 

Di cosa stiamo parlando

Avete presente quello strano strumento che si attacca a una delle falangi del dito?

Bene avete appena incontrato uno dei pulsossimetri più venduti e utilizzati, specie in ambito ospedaliero. Esistono anche versione per uso privato e le funzioni fondamentali sono per la maggior parte due.

La prima è la misurazione del livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue mentre la seconda una lettura precisa della frequenza cardiaca. Lo strumento ha come qualità principale la non invasività della misurazione, per cui è possibile monitorare dati e valori senza fastidi o dolori particolari per l’utente.

La tecnologia alla base del pulsossimetro lavora infatti con l’emissione di luce che attraversa la pelle del paziente. Durante questo passaggio, la radiazione luminosa viene assorbita dall’emoglobina secondo certe frequenze. In particolare l’emoglobina legata all’ossigeno va ad assorbire determinate frequenze nella sfera dell’infrarosso. Il sistema interno, sfrutta questa differenza di assorbimento per elaborare e restituire dei dati circa il livello di saturazione di ossigeno nel sangue.

 

Possibili applicazioni su Apple Watch

La scelta di Apple dunque punta alla creazione di uno smartwatch in cui l’anima sportiva, le diverse app per la gestione della posta e dei messaggi, si uniscono all’introduzione di strumenti legati direttamente alla salute psicofisica delle persone che le indossano. Se da un lato infatti il sistema Egc è l’ideale compagno per sportivi che amano tenere sotto stretta osservazione anche battito e frequenza cardiaca, l’introduzione poi di un pulsossimetro potrebbe aiutare a prevenire con un certo anticipo patologie come gli attacchi di panico. 

Questo disturbo d’ansia, accompagnato da manifestazioni psicofisiche ha tra gli effetti anche un aumento repentino delle pulsazioni. La sensazione di asfissia o di iperventilazione possono poi trasformarsi effettivamente in modifiche e cambiamenti che il sensore potrebbe riconoscere.

L’idea ancora in fase di valutazione è quella di studiare un’app che possa aiutare l’utente in quel momento, consigliando magari alcuni esercizi e pratiche respiratorie volte a calmare e tranquillizzare la persona in un momento di difficoltà. Ci sembra una strada interessante, che non vuole strizzare l’occhio a implementazioni “cool” ma che uniscono anche sostanza al parco delle caratteristiche del nuovo Apple Watch.

Stress e ansia sono elementi che, volente o nolente, fanno parte di certa quotidianità, per cui disporre di mezzi adeguati per segnale quando qualcosa non va ci sembra una via da premiare. Da parte sua, l’utente potrà poi inserire dati legati alla salute in maniera volontaria, così da creare un profilo altamente personalizzato su cui il sistema potrà impostarsi e prendere le giuste decisioni e tarature.

 

Altri aggiornamenti

Lasciato per un attimo da parte le aggiunte sul fronte della salute e del benessere, per considerare gli altri aspetti legati alla nuova interfaccia e a uno schermo migliorato.

Dovrebbero essere presenti alcuni sensori migliorati presenti sull’orologio, con in più anche una connettività che farà ampio uso del Wi-Fi, con una maggiore reattività nei collegamenti e un migliore sistema di trasmissione dei dati.

 

Ancora non è confermata ma tra le altre opzioni figura anche il controllo del ritmo del sonno e uno schermo che punta alla tecnologia MicroLED. Pare dunque che questa tecnologia andrà a soppiantare il tanto caro OLED, nei segmenti legati anche alla telefonia e ai nuovi Macbook. Infine per non farsi mancare proprio nulla, Apple ha deciso di inserire anche nel modello 6 dell’Apple Watch, un sistema per le immersioni subacquee, dettagli però che devono ancora essere confermati dalla casa di produzione.

Qualità costruttiva e ricerca e innovazioni sembrano essere le due costanti e le direttrici che Apple ha deciso di mantenere anche nella realizzazione del nuovo Apple Watch. Già con l’aggiunta nel modello 5 del sistema di misurazione e calcolo della frequenza cardiaca, si è visto come la casa di Cupertino sia riuscita nella proposta di un oggetto che può far comodo allo sportivo così come alla persona che vuole controllare dati e parametri importanti per la propria salute. 

Con l’aggiunta poi di un sistema che monitora pulsazioni e uno che controlla il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue, si allarga ancora di più la questione della cura e dell’attenzione al benessere, nel senso più ampio del termine. Se a ciò si aggiungono poi anche App che aiutano a gestire il problema una volta che i sensori lo hanno rilevato, è chiaro che la sinergia possa funzionare realmente molto bene e con risultati utili per tutti.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status