Il miglior raffrescatore evaporativo con display

Ultimo aggiornamento: 15.12.18

 

Raffrescatore evaporativo con display – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Il raffrescatore evaporativo è più assimilabile a un ventilatore che a un climatizzatore. Rispetto a quest’ultimo, non ha bisogno di nessuna installazione, è subito pronto all’uso e può essere spostato da un ambiente all’altro. Costa meno, consuma meno ma, naturalmente, anche le performance sono inferiori. La presenza del display permette di controllare comodamente le varie funzioni, come il timer e la velocità. Non dovrebbe mai mancare il telecomando, ma è sempre meglio verificare. Se sei indeciso sulla scelta, ecco due modelli molto apprezzati online: Argoclima Polifemo ha un buon rapporto qualità/prezzo e, a differenza dei modelli tradizionali con le alette, ha una griglia removibile per poterla pulire meglio. Radialight AER PRO spicca per la potenza superiore che garantisce risultati migliori. Tutti e due sono pratici da spostare grazie alle rotelle sottostanti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere i migliori raffrescatori evaporativi con display del 2018?

 

In quei luoghi dove non si può montare un condizionatore perché magari porte e finestre restano sempre aperte o più semplicemente non si ha voglia di fare un lavoro di installazione una buona soluzione può essere rappresentata dal raffrescatore evaporativo con display. La nostra guida chiarirà meglio come funziona un prodotto di questo tipo e quali secondo noi sono i modelli più interessanti.

Climatizzatore e raffrescatore sono due dispositivi diversi e quest’ultimo non può garantire lo stesso fresco, né è dotato neanche di pompa di calore. Il suo funzionamento si basa su un principio, detto appunto raffrescamento evaporativo, grazie al quale l’aria calda e viziata viene ripulita e rinfrescata facendola passare attraverso acqua fredda o ghiaccio e filtri. Ciò permette di reimmettere nell’ambiente aria pulita e più fresca di diversi gradi rispetto a quella originaria.

I vantaggi di un elettrodomestico simile sono diversi: in primo luogo, il prezzo è di norma inferiore a quello di un climatizzatore. In secondo luogo, i consumi sono inferiori. In più, non necessita di alcuna installazione ma è subito pronto all’uso e, rispetto ai climatizzatori fissi, può essere trasportato da un ambiente all’altro.

 

Tuttavia non mancano alcune funzioni che ritroviamo anche nei climatizzatori, per esempio la presenza di filtri che consentono di purificare l’aria trattenendo le impurità, e lo spegnimento programmato.

La presenza di un telecomando rende la gestione delle impostazioni molto più comoda. I livelli di velocità devono essere almeno tre, ma bisogna accertarsi che tra questi ci sia anche un livello sleep per usare il raffrescatore durante la notte o comunque quando si dorme. E a proposito di dormire, verificare che il rumore prodotto non sia tale da arrecare troppo disturbo.

Vediamo adesso più nel dettaglio quali sono per noi i migliori raffrescatori evaporativi del 2018.

 

Prodotti raccomandati

 

Argoclima Polifemo

 

Grazie a Polifemo di Argoclima non soltanto l’aria sarà più fresca ma anche purificata sfruttando l’azione di un filtro antipolvere e di un pannello evaporativo a nido d’ape. Il filtro, poi, andrà pulito ma niente panico perché si tratta di un’operazione davvero molto semplice.

Possiamo dirci soddisfatti della portata d’aria che è di poco superiore ai 20 metri cubi al minuto. I livelli di velocità sono tre, uno dei quali, sleep, è da usare preferibilmente durante le ore notturne. Grazie al timer si può programmare lo spegnimento che può essere protratto fino a 7,5 ore.

Ad ogni modo tutte le impostazioni selezionate possono essere visualizzate sul display che però non ci sembra essere ben illuminato. Comoda la gestione del raffrescatore attraverso il pratico telecomando.

Acquista su Amazon.it (€119,99)

 

 

 

Radialight AER PRO

 

È un raffrescatore più potente della media. Combina l’azione del ventilatore con quella del raffrescatore sfruttando tre livelli di potenza mentre l’oscillazione permette di ottimizzare le prestazioni in base alle dimensioni della stanza e alla posizione degli occupanti.

Per la gestione delle impostazioni si può agire direttamente mediante il pannello di controllo oppure tramite il telecomando. Punto di forza, secondo noi, è il serbatoio per l’acqua che è di dimensioni considerevoli con i suoi 30 litri. Quando l’acqua si esaurisce, ci pensa un segnale acustico ad avvisare che è giunto il momento di rifornire il serbatoio.

Son quattro le intensità di ventilazione: silenziosa, media, forte e turbo.

Acquista su Amazon.it (€239)

 

 

 

Argoclima Husky

 

Husky è un raffrescatore che rinfresca l’aria con la velocità di 1,8 metri al secondo: i livelli di ventilazione sono tre; normal, natural e sleep. Molto utile il timer grazie al quale si può programmare lo spegnimento. Tale funzioni, come tutte le altre impostazioni, si possono gestire con il telecomando.

Il design è gradevole e le dimensioni discrete. Qualche problema ha destato la rumorosità, eccessiva secondo qualcuno.

Acquista su Amazon.it (€157,89)

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Raffrescatore evaporativo domestico

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4.50 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.