Dormire meglio e prendersi cura di sé, grazie alla seta

Ultimo aggiornamento: 09.12.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Quando si parla di tessuti e si nomina la seta, immediatamente viene naturale associare alla parola i concetti di morbidezza, eleganza e lusso. L’origine di questa preziosa fibra naturale, che si ottiene dalla lavorazione del bozzolo del baco – detto appunto – “da seta”, risale addirittura al 3000 avanti Cristo, in Cina. Qui gli imperatori e gli appartenenti alle classi più nobili la utilizzavano per farsi confezionare vesti e abiti lucenti e di grande pregio. In tempi più recenti – attorno al 600 d.C. – l’Italia assunse un ruolo preminente nella realizzazione di tessuti di seta, con la Sicilia che divenne celebre in tutta Europa per la qualità della sua produzione.  

 

Caratteristiche e qualità

Nonostante appaia leggera e lussuosa, la seta ha tra le sue caratteristiche una grande resistenza allo strappo ed elasticità, il che la rende destinata a durare nel tempo. Un altro aspetto che la contraddistingue è la sua lucentezza, direttamente proporzionale alla pulizia della superficie del filo utilizzato. Ultimo aspetto da mettere in risalto è la sua capacità isolante, il che significa che è fresca quando fa caldo e calda quando fa freddo. Insomma non c’è solo l’eleganza a caratterizzare la seta e queste sue peculiarità la rendono particolarmente adatta nella produzione non solo di abiti ma anche di elementi come la biancheria per la camera da letto, le tende o le cravatte. 

 

Unità di misura: momme

Dietro a questo termine dal suono buffo si cela l’unità di misura che consente di valutare la qualità della seta, indicandone la densità. Un momme corrisponde a 4,340 grammi per metro quadrato, dunque più è alto questo valore, maggiore sarà la densità della seta e di conseguenza il suo peso, la sua resistenza nel tempo e la sua piacevolezza al contatto. Tenete conto che maggiore è il valore di momme e maggiore sarà anche l’opacità del tessuto; perciò, è facile immaginare che per un abito il valore sarà più basso mentre per una federa di seta sarà più alto. Parlando di biancheria per il letto, dunque, è consigliabile restare nel range tra 19 e 25 momme, in modo da assicurarsi tutta la qualità indispensabile per prodotti di questo tipo. 

 

Perché scegliere federe e lenzuola di seta

Ma perché optare per la biancheria del letto di seta e andare così incontro a una spesa nettamente superiore a quella del tradizionale cotone? Perché questo lussuoso tessuto, al di là della piacevolezza ogni volta che vi si entra in contatto, è in grado di apportare una serie di benefici alla pelle e ai capelli. 

In che modo? Scopriamolo insieme, cominciando proprio dall’epidermide del viso e dai vantaggi che si ottengono, per esempio, dormendo su una federa di seta. Essendo un materiale estremamente liscio, non produce alcun attrito con la pelle e, durante il sonno, scongiura la formazione delle tipiche pieghe che spesso ci si ritrova sul volto appena svegli. Al di là dell’impatto estetico del momento, questi segni, con il passare del tempo, contribuiscono alla formazione di vere e proprie piccole rughe che invece, con la seta, non ci saranno. Inoltre questo tipo di federe non assorbono le creme, dunque se avete l’abitudine di applicarne una per la notte, avrete la certezza che agirà completamente sull’epidermide, senza finire sul cuscino. 

Parlando invece dei capelli, la seta – sempre perché molto liscia – praticamente azzera la loro frizione sul cuscino, riducendo così il rischio di “effetto crespo” nonché aiuta a mantenere la corretta idratazione. Questo aspetto ha come gradita conseguenza una maggior salute della chioma, con una drastica riduzione della formazione di doppie punte, visto che la seta impedisce che i capelli si spezzino. 

Naturale al 100% 

Come abbiamo già accennato, la seta vanta interessanti proprietà termoregolatrici, il che – sempre parlando di biancheria per il letto – si traduce in un utilizzo confortevole sia in estate sia in inverno. Lenzuola e federe di seta, avendo tra l’altro lo stesso pH della pelle, risultano fresche quando fa caldo e capaci di moderare la sensazione di freddo nei mesi invernali. Altro aspetto da non sottovalutare è che parliamo di un materiale totalmente naturale e ipoallergenico (non è soggetto all’azione degli acari della polvere e delle muffe), dunque adatto davvero a tutti.  

Arrivati alla fine di questo viaggio attraverso le peculiarità della seta, ci sembra evidente come i benefici di questo tessuto siano decisamente apprezzabili. Benefici che, insieme alla pregevolezza e alla qualità del materiale, non possono che contribuire a fare lievitare il prezzo dei capi di seta. Questa è senza dubbio la barriera principale all’acquisto e che confina i vari prodotti all’interno della fascia alta del mercato. Ma, come amiamo spesso ripetere, la qualità si paga e, inoltre, la seta ha dalla sua una resistenza che – oltre a consentire facili lavaggi sia a mano sia, con le dovute accortezze, in lavatrice – garantisce una lunga durata nel tempo.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status