La Migliore Soundbar LG

Ultimo aggiornamento: 07.07.20

 

Soundbar LG – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Acquistare un impianto Hi-Fi può rivelarsi un investimento davvero dispendioso e che non tutti gli utenti sono in grado o vogliono affrontare. Fortunatamente esistono delle soluzioni per godere di film e musica senza ipotecare la casa: le soundbar. Si tratta di diffusori dalla qualità generalmente intermedia, più che sufficiente per utilizzi quotidiani, a prezzi estremamente accessibili. Le soundbar sono divenute estremamente popolari negli ultimi tempi grazie soprattutto al loro design compatto, rendendole semplici da installare nei pressi di un TV. Chi vive in città sa bene che lo spazio è di vitale importanza, pertanto optare per uno di questi dispositivi potrebbe rivelarsi la scelta migliore. Nella nostra classifica, che potete trovare in basso, spiccano in particolare LG SJ4, con un rapporto qualità/prezzo notevole e capacità di collegamento wireless con TV LG, seguita da LG DSH5, prodotto un po’ più costoso ma con bassi profondi e staffe di fissaggio incluse nella confezione.

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore soundbar LG?

Chi ama vedere film e ascoltare musica mentre è comodamente seduto sul divano di casa potrebbe apprezzare un impianto Hi-Fi realizzato ad hoc, in grado di restituire un suono chiaro, corposo e soddisfacente. Tuttavia, il problema degli impianti Hi-Fi di questo tipo è che hanno dei prezzi esorbitanti e non tutti possono permettersene uno, anche per questioni di spazio.

Esistono però delle alternative che, sebbene non siano propriamente paragonabili a tali sistemi, perlomeno hanno il vantaggio di costare poco e restituire un suono migliore rispetto agli altoparlanti del TV. Se vi state chiedendo di che prodotto si tratti è presto detto: le soundbar.

Sul mercato i produttori di soundbar sono numerosi tuttavia in questa sede prenderemo in esame i dispositivi LG e come fare per scegliere quello più adatta alle vostre esigenze.

Compatibilità

Se volete usufruire di una soundbar LG che sia anche perfettamente compatibile con il vostro televisore, dovrete assicurarvi che entrambi siano dello stesso produttore. Si tratta indubbiamente di una limitazione non da poco, tuttavia ricordate che ciò è strettamente necessario solo se volete utilizzare la modalità wireless che consente di collegare i due dispositivi senza necessità di cavo ottico o HDMI ARC.

Qualora abbiate un TV di altri produttori la connessione sarà comunque possibile con uno dei due cavi sopracitati. Anche in questo caso, c’è comunque una piccola nota a margine da prendere in considerazione, non sempre i cavi sono inclusi nella confezione della soundbar, soprattutto se parliamo di un modello base dal costo ridotto. Ricordate dunque di acquistarne uno compatibile.

 

Subwoofer

La maggior parte delle soundbar LG è venduta in sistemi 2.1, ovvero due canali per gli alti e medi, emessi dalla soundbar vera e propria, e uno per il subwoofer incluso. La differenza di prezzo rispetto alle soundbar che non ne hanno uno è molto contenuta e quindi il nostro consiglio è quello di optare sempre per un prodotto completo, in modo da non dover aprire ancora una volta il portafogli.

Ciò che è importante sapere, relativamente al sub, è che necessita di un’installazione certosina se si vuole godere del miglior suono possibile. Se volete sapere come fare a posizionarlo al meglio vi invitiamo a leggere tutto il nostro articolo, in particolare la sezione successiva sull’utilizzo della soundbar LG.

Tecnologie aggiuntive

Ogni soundbar cerca di proporre qualcosa di nuovo rispetto ai modelli precedenti, se cercate quindi il meglio che la tecnologia possa offrire, dovrete considerare l’acquisto di prodotti che sfruttino il sistema DTS Virtual X. Si tratta di una riproduzione virtuale del suono che si avrebbe con un impianto da 7.1.4 canali, ottenuto grazie all’emissione del suono degli speaker della soundbar. Vi sembrerà così di essere circondati da altoparlanti, proprio come accade al cinema, garantendo una immersione totale.

Volete scoprire qualcosa di più sulle migliori soundbar Yamaha? Vi basta cliccare sul link…

 

Le 5 migliori Soundbar LG – Classifica 2020

 

 

Prodotti raccomandati

 

1. LG SJ4 Soundbar

 

 

Principale vantaggio

La possibilità di collegare la soundbar SJ4 a TV LG di vecchia e nuova generazione grazie al modulo wireless audio proprietario è un vantaggio per chi non ama grovigli di cavi nascosti dietro il TV o il mobile che funge da supporto.

 

Principale svantaggio

L’unico dettaglio meno convincente che i consumatori hanno sottolineato, è relativo alla qualità costruttiva della soundbar. I materiali utilizzati sono infatti un po’ troppo fragili e bisogna dunque maneggiarla con cura ed evitare di farla cadere, problema che non si presenta invece con il subwoofer.

 

Verdetto 9.8/10

Il rapporto qualità/prezzo del modello SJ4 è estremamente soddisfacente e gli utenti che non hanno spazio o non vogliono spendere quantità di denaro notevoli per un impianto Hi-Fi di tutto punto, resteranno comunque piacevolmente stupiti dalla qualità audio che la soundbar è in grado di restituire.

Acquista su Amazon.it (€169,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Home Cinema

Il mondo dell’intrattenimento casalingo si è evoluto nel tempo e chi vi dice che al giorno d’oggi, per avere una resa audio soddisfacente, è ancora necessario avere un impianto Hi-Fi che occupi una gran quantità di spazio nel salotto, probabilmente non ha mai sentito parlare delle soundbar.

Si tratta di dispositivi sottili, dal design minimalista, in grado di esprimere una gamma di sonorità notevole, tanto da rappresentare la scelta preferita degli amanti dell’Home Cinema.

La prima proposta della nostra classifica è la soundbar di LG SJ4, un perfetto compromesso tra prezzo e prestazioni, accompagnata da un subwoofer wireless per essere in grado di riprodurre tutte le sonorità, sia gli alti sia i bassi più profondi.

 

 

Design

Il punto cruciale delle soundbar è proprio il design, il loro aspetto che si confonde facilmente nei pressi del televisore dando l’impressione di esserne un’estensione. Chi ama una certa armonia nell’arredamento potrebbe trovare il prodotto in linea con il proprio concetto di design.

Notevole anche la possibilità di collegamento wireless, riducendo al minimo l’ingombro di fili all’interno del proprio appartamento. Chi ha una postazione senza mobilio, per esempio, con TV fissata al muro e una semplice mensola per apparecchi come soundbar, console e altri dispositivi, apprezzerà il collegamento tramite connessione bluetooth, compatibile con TV LG Smart di vecchia e nuova generazione poiché non sarà costretto ad avere una gran quantità di cavi penzolanti decisamente antiestetici.

Viceversa, se preferite sempre l’affidabilità della connessione cablata, potrete comunque contare sul cavo ottico o HDMI ARC.

 

Surround

Normalmente per surround si intende un sistema audio che “circonda” letteralmente l’ascoltatore. Per indicare i canali a disposizione, ovvero gli altoparlanti installati, si usano le sigle 2.1, 5.1 o anche 7.1. Con il primo numero si indicano i diffusori, con il secondo la presenza di un subwoofer per i bassi.

La soundbar LG in questione rientra nel 2.1, non avrete dunque altoparlanti tutto intorno al punto di ascolto ma saranno frontali. Se da un lato potrebbe sembrare riduttivo, bisogna considerare le tecnologie applicate da LG per fornire il miglior bilanciamento possibile, grazie per esempio all’Auto Sound Engine, un algoritmo che ottimizza l’audio impostando le frequenze corrette indipendentemente dal volume.

In aggiunta, la soundbar sfrutta anche il sistema ASC, ovvero Adaptive Sound Control, riconoscendo automaticamente dialoghi e musica, regolando il suono affinché possa essere ascoltato chiaramente.

 

Acquista su Amazon.it (€169,99)

 

 

 

2. LG DSH5

 

È una soundbar con potenza da 320 W (per completezza di informazione avvertiamo i lettori che tale modello è disponibile anche da 200 e 300 W) di tipo 2.1, dunque ha un subwoofer. Ha la tecnologia Bluetooth ma attenzione perché è compatibile solo con sorgenti audio. Questo cosa significa? Se volete ascoltare la musica dallo smartphone, non ci sono problemi ma se per esempio avete un paio di cuffie Bluetooth, in questo caso non sarà possibile stabilire un collegamento tra i due dispositivi.

Altre vie di connessione, per così dire, sono la porta HDMI e quella USB. È un dispositivo entry level ma ciò non significa che non si resti soddisfatti dalla resa. La potenza dell’audio, infatti, ha incontrato i favori di tante persone, come si può vedere dai commenti online. Volendo la barra può essere affissa alla parete: nella confezione sono presenti le staffe per il fissaggio.

Pro
Subwoofer:

Come molti dispositivi sul mercato, anche la soundbar LG DSH5 è provvista di subwoofer dedicato, per un ascolto ottimale di bassi durante film d'azione o tracce musicali di stampo moderno.

Wireless:

La possibilità di collegare la soundbar e il subwoofer al TV senza alcun tipo di cavo, se non quello dell'alimentazione, è un dettaglio da non sottovalutare, soprattutto se non amate avere fili esposti o in cui è facile inciampare.

Staffe di fissaggio:

Sono presenti nella confezione e possono dunque essere utilizzate anche per posizionare la soundbar e il subwoofer alla parete senza doverle acquistare separatamente.

Contro
Cuffie:

Il pairing non può essere effettuato con auricolari bluetooth ma solo con sorgenti che abbiano output audio come TV, smartphone, tablet e così via.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. LG DSH3/SH2 Sound Bar con subwoofer 100 watt

 

È un dispositivo per chi non ha eccessive pretese ma è pensato comunque per chi sente l’esigenza di migliorare l’audio del proprio televisore senza dover sborsare cifre consistenti. La soundbar che vi stiamo proponendo va proprio in questa direzione.

Non mancano tecnologie presenti anche in modelli LG più costosi come l’ASC, che analizza i livelli di dialoghi e musica provvedendo in automatico ad apportare le regolazioni del caso, mentre la Auto Sound Engine agisce in modo tale da assicurare un suono ben bilanciato.

Grazie alla tecnologia Bluetooth si possono ascoltare i brani riprodotti con lo smartphone, inoltre, grazie alla modalità Standby Bluetooth la soundbar si attiverà ogni volta che inizierà un brano musicale.

Pro
Costo:

Chi non vuole spendere molto, può optare per questa soundbar proposta da LG, anch'essa con subwoofer per migliorare l'esperienza di ascolto tramite bassi corposi.

ASC:

Non mancano tecnologie presenti su modelli più avanzati realizzati dalla casa sudcoreana, come l'Adaptive Sound Control, che regola automaticamente i valori audio in base alla sorgente.

Contro
Design:

L'aspetto estetico lascia un po' a desiderare, soprattutto se prendiamo in esame il subwoofer. Si tratta comunque di un dettaglio che solo i più attenti all'estetica prenderanno in considerazione.

Wireless:

Sebbene sia presente la possibilità di collegare smartphone e TV LG tramite il modulo bluetooth, gli utenti affermano che la qualità non è delle migliori e sarebbe meglio optare per connessioni cablate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. LG SK5 2.1 Sound Bar con DTS X Virtual Surround Sound

 

L’opzione più economica della nostra lista, la soundbar SK5 di LG, non ha nulla da invidiare ai modelli più costosi del brand. Per chi se lo stesse chiedendo, sì, il prodotto gode di modulo bluetooth per la connessione con televisori LG supportati, potrete quindi anche in questo caso dire addio a cavi ingombranti.

Tale collegamento è persino suggerito dal produttore poiché nella confezione non troverete cavo ottico o HDMI per la connessione al TV ma solo e unicamente quelli per collegare il dispositivo alla corrente elettrica per l’alimentazione. La tecnologia DTS Virtual: X, la soundbar permette la diffusione di un suono multidimensionale simulando una configurazione 7.1.4 pur avendo un semplice 2.1. 

Un accorgimento che gli utenti apprezzano e che non stravolge il suono ma aumenta il coinvolgimento soprattutto in film d’azione e videogiochi. Meno corposa è invece la resa musicale, con gli alti un po’ troppo generici e la possibilità di selezionare solo tre preset per l’equalizzazione.

Pro
DST Virtual X:

Si tratta di una tecnologia che simula un audio a più canali per ottenere un suono multidimensionale che possa avvolgere lo spettatore anche senza veri e propri diffusori.

Prezzi bassi:

Trattandosi di una soundbar entry level, il costo è estremamente contenuto. Attenzione però, poiché all'interno non troverete cavi di collegamento a eccezione di quelli per l'alimentazione.

Design:

L'aspetto compatto e moderno della soundbar le conferiscono un'estetica piacevole, adatta a tutti i consumatori che amano anche il colpo d'occhio oltre che le prestazioni.

Contro
Sistema chiuso:

Chi ama regolare l'equalizzazione e testare diversi livelli di personalizzazione resterà deluso poiché la soundbar svolge tutti questi compiti da sé, rivelandosi ottima per i principianti ma frustrante per chi è più esperto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. LG SK6 F 2.1 Sound Bar con radio FM e DTS Virtual X Surround Sound

 

L’ultima soundbar che prendiamo in considerazione fa parte della linea SK, ovvero i modelli intermedi per utenti che non vogliono spendere troppo. Rispetto a quanto visto precedentemente ha alcune aggiunte interessanti come la compatibilità con l’assistente vocale di Google, la radio FM incorporata e persino funzionalità Chromecast per inviare musica alla soundbar in modalità wireless da smartphone sfruttando applicazioni come Pandora, Google Play Music, Spotify, Deezer e TuneIn.

Non manca il nuovo DTS Virtual: X, ovvero la tecnologia audio in grado di simulare una diffusione del suono a più canali anche attraverso un classico 2.1, per tutti gli amanti dei film e dei videogiochi che puntano a una totale immersione.

È possibile selezionare quattro modalità di equalizzazione diverse, adattandosi dunque a diversi contenuti musicali e video, tuttavia per i più esperti ciò potrebbe rivelarsi una limitazione, data l’impossibilità di agire sui valori singoli. Non è il prodotto entry level più economico sul mercato ma ha tutte le carte in regola per soddisfare chi cerca un dispositivo che non svolga solo compiti basilari.

Pro
Connettività:

Grazie alla compatibilità con l'assistente vocale Google e la funzione Chromecast, la soundbar può ricevere audio da sorgenti come smartphone e tablet dotati di applicazioni supportate.

DTS Virtual X:

La nuova frontiera dell'intrattenimento per chi non ha budget astronomici. Tale tecnologia simula infatti l'audio a più canali per garantire una totale immersione, rivelandosi una delle opzioni più apprezzate della soundbar.

Bluetooth:

La soundbar può essere collegata al televisore, a patto che sia LG, tramite modulo wireless. Verificate che il TV sia dotato di LG Soundsync prima di effettuare l'acquisto, in modo da non sperperare il vostro denaro in un prodotto non compatibile.

Contro
Dialoghi:

Alcuni utenti hanno lamentato una poca chiarezza dell'audio durante i dialoghi, un dettaglio che varia comunque notevolmente in base alla sorgente.

Acquista su Amazon.it (€354,16)

 

 

 

Come usare una soundbar LG

 

Se si tratta della vostra prima soundbar LG e non avete la minima idea di come metterla in funzione, non lasciatevi prendere dal panico e seguite i nostri consigli in modo da completare il setup nel minor tempo possibile e godere del vostro nuovo acquisto.

Il primo passo è naturalmente quello di rimuovere tutti i componenti dalla scatola e controllare che siano presenti la soundbar, il subwoofer, il manuale di istruzioni, il telecomando e i cavi qualora questi fossero inclusi.

Iniziate dunque con il posizionare la soundbar nei pressi del vostro televisore, normalmente dovrebbe essere posizionata nella parte inferiore ma se avete intenzione di fissarla alla parete assicuratevi che non sia eccessivamente distante dal TV. Posizionate dunque il subwoofer nei pressi della soundbar e collegatelo tramite apposito cavo. Successivamente vedremo insieme come posizionarlo al meglio.

Cablaggio o wireless

Prima di mettere in funzione la soundbar dovrete decidere che tipo di collegamento effettuare, se cablato o tramite bluetooth. Nel primo caso tutto ciò che dovrete fare è inserire il cavo ottico digitale negli appositi slot -o in alternativa il cavo HDMI ARC-.

Per il collegamento bluetooth, invece, bisogna innanzitutto accendere il TV e la soundbar. Successivamente, premete il pulsante del bluetooth sulla soundbar (potrete identificarlo tramite il classico simbolo o sfogliando il manuale di istruzioni per capire dove sia posizionato) e poi recatevi nel menù delle impostazioni audio del televisore.

Qui dovrete cercare l’output audio corrispondente al nome della soundbar. Ricordate che per far sì che la soundbar sia rilevata dal TV deve possedere il sistema LG Soundsync, in caso contrario sarete costretti a effettuare il collegamento tramite uno dei due cavi citati precedentemente.

Quando la soundbar apparirà tra i dispositivi disponibili, selezionatela e uscite dal menù. Così facendo sarà configurata tra i “primari” e, ogni volta che l’accenderete, l’audio verrà inviato ai suoi altoparlanti.

Posizionare il subwoofer

Se il suono del subwoofer non vi soddisfa e avete spazio per sperimentare nuove posizioni, effettuate delle prove con un film, una serie TV o un programma. Una volta avviato il contenuto video, posizionate il subwoofer prima in un angolo della stanza e, sedendovi di fronte al TV ascoltate per qualche minuto.

Qualora i bassi non siano udibili dovrete avvicinare il subwoofer, ripetete dunque l’operazione posizionandolo però un po’ più vicino. In alcuni casi gli utenti apprezzano la posizione alle spalle del divano, qualora vi sia spazio, per far sì che il suono sia più avvolgente e maggiormente udibile.

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la soundbar LG?

Le soundbar proposte da LG funzionano esattamente come tutti gli altri prodotti presenti sul mercato. Innanzitutto è necessario avere un televisore compatibile, meglio anche se dello stesso brand per poter usufruire dei collegamenti wireless. Qualora fosse di un brand differente dovrete optare per il collegamento tramite cavo ottico digitale.

Effettuate le prime connessioni non dovrete far altro che accendere il TV e l’audio, generalmente diffuso dagli altoparlanti del TV, verrà automaticamente direzionato alla soundbar e al subwoofer, che regoleranno automaticamente i valori in uscita per garantirvi il miglior ascolto possibile. In alcuni casi, le tecnologie applicate da LG riescono a riconoscere persino dialoghi e musica, fornendo equalizzazioni adeguate per ottenere sempre suoni chiaramente udibili.

 

Come collegare la soundbar al TV LG?

Per collegare la vostra soundbar a un TV LG potrete usufruire del cavo ottico digitale, della porta HDMI o, qualora non apprezziate collegamenti cablati, del modulo wireless bluetooth. In questo ultimo caso dovrete verificare che il TV sia provvisto di funzione LG Soundsync.

Qualora abbiate collegato la soundbar tramite cavo digitale ottico, selezionate “Tutte le impostazioni” dal menu “Impostazioni” raggiungibile tramite l’apposito pulsante sul telecomando. Accedete poi alle “Impostazioni Audio” e selezionate “Uscita Audio”. Se sullo schermo appare “LG OPT” allora la connessione è stata impostata.

Per la connessione wireless, invece, accendete la soundbar e premete il tasto F su di essa o il tasto funzione sul telecomando. Ritornando nelle “Impostazioni Audio” dovreste trovare la soundbar tra i dispositivi associati, pronta per essere utilizzata.

 

Come resettare la soundbar LG?

Il reset della soundbar, per riportarla alle impostazioni originali, può essere eseguito in maniera semplice e veloce. Tale procedura potrebbe rivelarsi l’unica opzione qualora non sentiate più alcun tipo di audio provenire dal TV o se avete problemi di connessione bluetooth.

In base al modello potrebbero esserci delle differenze, tuttavia per le soundbar più recenti basta premere il tasto “Volume giù” sull’unità insieme al tasto “Sound Effect” sul telecomando per circa 3 secondi. La combinazione di tasti può variare e insieme a “Volume giù” potreste dover premere il tasto “ASC”, “Auto Power ON” oppure “Standard”. Consultate sempre il manuale di istruzioni della vostra soundbar prima di eseguire questa procedura.

 

Dove posizionare il subwoofer di una soundbar LG?

Il subwoofer è il diffusore deputato alla riproduzione dei bassi e proprio come gli altoparlanti deve essere posizionato in modo adeguato per poter godere della migliore qualità audio possibile. Generalmente si consiglia di posizionarlo nei pressi della soundbar tuttavia ciò non è sempre vero e dipende molto dai gusti degli ascoltatori.

Il modo migliore per scegliere un luogo è quello di dedicarsi all’ascolto per almeno una decina di minuti dopo aver posizionato il subwoofer in una zona della stanza.

Vi consigliamo quindi di iniziare posizionandolo di fronte al divano, per poi passare a un angolo della stanza, vicino a una delle pareti dove è posizionato il TV, a quella opposta e infine dietro il divano. In seguito a questi test riuscirete a capire la posizione ideale per le vostre esigenze.

 

La soundbar è una valida alternativa all’Home Theatre?

La risposta a questa domanda non è univoca e dipende molto sia dal budget che avete a disposizione sia dalla vostra abitudine all’ascolto di film e musica. Chi non può spendere cifre superiori ai 500 euro dovrebbe considerare le soundbar un’ottima alternativa per l’intrattenimento casalingo, nonostante il comparto audio non possa essere naturalmente paragonato a quello di un impianto Hi-Fi costruito a puntino.

Se siete abituati a vedere e ascoltare film su diffusori potenti, con tecnologie moderne create per garantire il miglior equilibrio tra i suoni, una soundbar potrebbe non soddisfarvi dal momento che parliamo comunque di un dispositivo 2.1, spesso difficilmente ampliabile con ulteriori satelliti.

 

 

 

Altri articoli popolari scritti da noi:

 

Soundbar 2.1

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
3 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Fabrizio Poloti
Fabrizio Poloti
October 18, 2018 10:01 pm

Salve, ho un TV LG 55C7V e sarei interessato all’acquisto di una tra le soundbar LG SK9Y o SK10Y, in rete non riesco a trovare prove o comparazioni tra le due, infatti non sono citate nemmeno nel vostro articolo..come mai? Oltre alle specifiche vorrei sapere se sono compatibili col mio modello di TV del 2017. Grazie per l’attenzione.

Marco
Marco
October 28, 2018 6:54 pm

Salve,è meglio lg sh4d oppure lg sj4,dai dati sono uguali,cosa cambia?
Grazie

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status