Tapis roulant: i consigli giusti per correre bene

Ultimo aggiornamento: 29.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

Quante volte, dopo un allenamento intenso, vi siete ritrovati senza forze e completamente doloranti? La soluzione sta tutta nel modo in cui utilizzate il tapis roulant!

 

Cominciare con energia

Se non siete pratici del tapis roulant, la prima cosa da fare è assumere familiarità con il pannello di controllo, magari facendovi aiutare dal vostro istruttore o da un esperto in materia. Potete anche dare un’occhiata al manuale delle istruzioni, dove spesso sono indicati anche i tasti per impostare un programma predefinito, senza dover compiere nessuno sforzo.

Optate per un allenamento di base, che vi aiuti con la velocità, se il vostri intento è quello di aumentare la resistenza, mentre per bruciare calorie cercate di preferire la pendenza; se alternate entrambi gli esercizi otterrete maggiori risultati in tempi brevi, seppur in modo più faticoso.

Dopo aver chiarito questi piccoli step, potete cominciare a usufruire dell’attrezzo appoggiando i piedi sui binari laterali piuttosto che sulla superficie, per poter entrare in maggior confidenza con il tappeto prima di premere il pulsante e dare avvio agli esercizi base.

Una volta iniziato, appoggiatevi leggermente ai corrimani, che sono creati appunto per offrire supporto i primi tempi o durante corse particolarmente affannose; cercate di mantenervi al centro della striscia e di tenere la testa dritta, senza abbassarla per guardarvi i piedi.

Partite da passi lenti e confortevoli, per avere una maggiore dimestichezza anche con la vostra andatura; se avete deciso un programma predefinito, sarà l’attrezzo stesso a guidarvi verso i primi step base di riscaldamento e poi alla corsa vera e propria.

Infine, vi saranno indicate anche le manovre per scendere e sgranchire le gambe senza subire i segni dell’affaticamento; portatele a termine per evitare spiacevoli dolori. Effettivamente, è da ricordare che i maggiori errori sul tapis roulant derivano in primis dall’utilizzo scorretto dei corrimani; non devono essere un sostitutivo del vostro equilibrio o un modo per sentire meno la fatica alle gambe.

In secondo luogo, la postura corretta è fondamentale non solo per la buona riuscita dell’allenamento, ma anche per evitare dolori più acuti in certe zone rispetto ad altre o anche mancanza totale di bilanciamento.

Piccoli trucchi da seguire

Per avere il massimo del benessere durante gli esercizi non basta comprare solo un tapis roulant economico, ma ci sono alcuni piccoli step che potrebbero rendere l’allenamento più agevole.

Si parte dalle scarpe: anche se siete in casa non vuol dire che potete usufruire dell’attrezzo in ciabatte oppure con calzature che non siano sportive. A parte la scomodità, rischiereste una cattiva postura, che è alla base anche di numerosi errori negli esercizi.

Quelle usate per correre fuori potrebbero andare bene, anche se quelle ideali sono più leggere perché non c’è bisogno di ammortizzare troppo i colpi. Le vostre articolazioni saranno al sicuro già grazie al tappeto, che è dotato di suo di cuscinetti volti a rendere meno pesanti le corse e gli scatti.

Di nuovo sottolineiamo anche il problema della postura: bisogna mantenere una posizione eretta e morbida, evitando di guardarsi i piedi o indietro, se non si vuole finire per cadere e confondersi per il movimento ritmico della superficie.

Utile nel primo periodo di prova è l’uso di uno specchio a figura intera, che potete posizionare davanti al tapis roulant: in questo modo potrete guardarvi interamente e magari correggere quei difetti di camminata a cui precedentemente non avete mai fatto caso.

Chi è abituato a correre ed è praticamente un professionista, può fare la prova del piede per vedere e capire dove sbaglia e aiutarsi così per migliorare le proprie prestazioni; questo servizio è disponibile gratuitamente nei negozi specializzati oppure bisogna rivolgersi a un podologo.

Fondamentale è l’idratazione, e non solo sul tapis roulant: qualsiasi allenamento si faccia, la gran perdita di sudore può causare il doppio dell’affaticamento e anche l’insorgere di insofferenza e calore.

Avere a portata di mano una bottiglia o una borraccia d’acqua può aiutare a combattere questi sintomi, che si presentano soprattutto in chi non è abituato all’esercizio costante; esistono dei comodi scomparti accanto all’attrezzo dove poterla riporre.

Attenzione anche se vi è stato diagnosticato qualche problema muscolare oppure alle articolazioni: in particolare per schiena e ginocchia, l’uso in modo sconsiderato del tapis roulant potrebbe causarvi diversi problemi.

 

Controllare materiali e marca

Nella scelta dell’attrezzo giusto hanno una certa importanza anche i materiali utilizzati che, sebbene non siano moltissimi, incidono comunque sulla stabilità, il comfort e la qualità delle prestazioni.

Per esempio, un indice che è segnale di una buona resa del prodotto è il rivestimento dei corrimani laterali con una plastica spessa, la cui particolarità è di essere antisudore, per garantire anche determinati livelli di igiene se siete in più a utilizzarlo.

La fattura del nastro è ugualmente da tenere in conto perché, se non è resistente o forte abbastanza, potrebbe facilmente consumarsi con il tempo, non offrendo più il giusto supporto al piede in camminata.

Lo schermo e i pulsanti esterni in teoria potrebbero essere trascurati, ma per ottenere il massimo risultato nelle performances vanno tenuti in considerazione; sono da preferire soprattutto quelli che hanno numerose funzioni, come la possibilità di monitorare il battito cardiaco o la massa grassa.

Inoltre, scegliete bene se acquistare un tappeto pieghevole o uno normale; la prima tipologia è comunque vantaggiosa in termini di spazio, ma è più soggetta a usura con il passare del tempo.

Per quanto riguarda la marca, è sempre consigliato scegliere un prodotto che proviene da un’azienda conosciuta nel mondo dello sport in generale, e che goda di una certa fama: in questo modo, saprete già di poter contare sull’affidabilità del personale e anche dei materiali e la qualità del tapis roulant.

Inoltre, tralasciando il servizio adeguato e la produzione in mano a esperti, è garantito anche il supporto post vendita nel caso di azienda conosciuta, perché sarà molto più facile godere di una garanzia per un certo periodo di tempo e trovare pezzi di ricambio sostitutivi.

Il prezzo è comunque relativo anche a diversi fattori, ai programmi incorporati e ai materiali usati per creare il prodotto; tra quelli con un miglior rapporto qualità/prezzo figurano la Diadora, Decathlon, Technogym e Kettler.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status