La migliore tostiera elettrica

Ultimo aggiornamento: 16.10.18

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori tostiere elettriche del 2018?

 

Ci sono momenti durante la giornata dove un bel toast ci sta proprio bene. Dobbiamo dire che da cibo molto semplice, il toast è diventato qualcosa di complesso e dal prosciutto e formaggio si è passati a ben altri ingredienti per dare vita a combinazioni che, in alcuni casi, sono a dir poco originali. Ebbene, se volete molto più del vecchio abbinamento tra  prosciutto e formaggio, vi invitiamo a leggere la nostra guida nella quale vi parleremo della migliore tostiera elettrica.

Come si è potuto capire dalla nostra introduzione, oggi il toast non è più la triste cena degli uomini single che non hanno voglia di cucinare. Anzi, dietro a quel pane abbrustolito elettricamente c’è molto di più, anzi, dentro c’è molto di più.

Per fare dei toast grandi e ripieni, come sono in voga adesso, serve la migliore tostiera elettrica del 2018, oltre, ovviamente, a ingredienti di prima scelta che determinano in modo netto il sapore del toast.

Come il lettore saprà, il tostapane classico lavora in verticale ma questi modelli presentano diversi limiti per fare un toast come si deve. Per esempio, alzi la mano a chi non sia mai colato il formaggio fuso sul fondo. Poi lo spazio è abbastanza limitato e la potenza non è il massimo.

Noi preferiamo le tostiere orizzontali perché permettono di tostare anche panini ben imbottiti, diciamo pure all’inverosimile. Inoltre sono più versatili perché, per esempio, possono anche grigliare un hamburger. Inoltre scordatevi il famoso formaggio colato sul fondo. Certo, qualcosa fuoriuscirà sempre ma sarà tutto più semplice da pulire, senza parlare delle tostiere che hanno anche un raccoglitore per grasso e quant’altro.

Altra cosa importante da chiedersi è per quale scopo serve la tostiera. È importante rispondere a questa domanda perché così capiamo qual è la potenza minima che possiamo accettare. Ma spieghiamoci meglio.

Se la tostiera serve per un uso casalingo, una potenza tra i 700 e gli 850 W va bene, se invece la tostiera serve per uso professionale, riteniamo che un migliaio di watt sia il minimo indispensabile.

 

Prodotti raccomandati

 

Ariete 1982

 

È una tostiera orizzontale da 750 watt di potenza che non si limita a preparare gustosi toast, infatti, griglia anche verdure e può cucinare hot dog o hamburger. Nel caso di verdure e hamburger servirà più tempo rispetto alla cottura di un toast che in genere si aggira sui 4 minuti.

Lo spazio delle piastre è sufficiente a cuocere due toast per volta: sono antiaderenti e di facile pulizia.

Le dimensioni sono parecchio compatte, il cavo è a scomparsa: basta avvalersi del pratico avvolgicavo manuale che si trova sotto la tostiera.

I materiali sono discreti, anzi, di più se consideriamo il basso costo dell’elettrodomestico. A queste cifre sarebbe ingeneroso chiedere di più secondo noi.

Acquista su Amazon.it (€13,71)

 

 

 

Imetec Dolcevita SM3

 

Della Dolcevita abbiamo apprezzato innanzitutto le sue dimensioni generose che permettono tranquillamente di cucinare tre toast contemporaneamente. I suoi 800 W sono sufficienti a usare la tostiera anche per cuocere hamburger, hot dog, piadine ecc.

Il cibo va appoggiato sulla piastra che è antiaderente: ad ogni modo chi preferisce può servirsi anche della carta da forno, non ci saranno pericoli di incendio in quando non c’è modo che vada a contatto con le resistenze.

Qualche mancanza c’è secondo noi: segnaliamo l’assenza di un timer e dell’autospegnimento, che avrebbero reso l’esperienza d’uso più completa e comoda. Dovrete, infatti, vigilare con attenzione sul vostro toast, onde evitare che si bruci.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Princess Compact Flex Griglia

 

È una tostiera da 700 watt che riesce anche a cuocere svizzerine e wurstel. Un toast è pronto in un lasso di tempo compreso tra i 3 e i 5 minuti. Le piastre sono antiaderenti e la pulizia è molto semplice.

La piastra può essere riposta in posizione verticale, così da salvare lo spazio e trovare facile sistemazione in un mobile quando non è in uso, aspetto sempre gradito negli appartamenti meno spaziosi.

Bello il design, sobrio ed elegante con la maniglia per chiudere la piastra molto comoda da usare. Una spia luminosa indicherà il raggiungimento della temperatura ottimale per la cottura. Non c’è l’autospegnimento così come è assente un timer. La qualità dei materiali ci sembra buona, anche rapportata al prezzo che è abbastanza contenuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.