fbpx

Il miglior vaporizzatore per erba

Ultimo aggiornamento: 20.07.19

 

Vaporizzatore per erba – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Per godere al massimo dei benefici dell’erba, è disponibile in commercio uno strumento ancora poco conosciuto dai più: stiamo parlando del vaporizzatore per erba che vi consente di inalare il vapore generato dal riscaldamento dell erba essiccata senza che questa venga bruciata e danneggiata. Tra quelli disponibili online, ne abbiamo selezionati tre e ve ne proponiamo una breve anteprima: ATMAN® STARLIGHT portatile, un vaporizzatore perfetto per la sostanza concentrata o in foglie e con quattro livelli di temperatura regolabili, e CRATER 420, fornito con kit per erba, cera ed olio e con un intervallo di riscaldamento brevissimo di soli 35 secondi.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere i migliori vaporizzatori per erba del 2019?

 

Per scopi terapeutici, di aromaterapia oppure per semplice diletto, inalare il vapore dell’erba non è più un problema, basta disporre dell’accessorio dedicato. Vaporizzando le foglie o il concentrato, il principio attivo puro viene veicolato attraverso il vapore grazie a temperature che oscillano tra i 150° e 230° e che, evidentemente, non raggiungono quelle più elevate tipiche della combustione.

 

 

Per esempio, se siete dei consumatori di cannabis terapeutica dovrete prestare particolare attenzione alla temperatura, perché il CBD viene rilasciato tra i 160 e i 180 °C. Le vie respiratorie vengono quindi protette dai fumi e si riduce lo sforzo a carico del polmoni o di un eventuale fisico indebolito. Infatti, con il vaporizzatore potrete inalare solo l’erba, senza aggiungere tossine come il catrame del tabacco o le sostanze chimiche dovute alla combustione della carta del joint; allo stesso modo, l’odore sarà meno denso, appiccicoso o persistente rispetto a quello generato dalla combustione di un mix di tabacco ed erba e potrete fumare anche in ambienti chiusi.

Inoltre, la quantità necessaria per fini terapeutici si aggira intorno ai 0,1-0,2 grammi, nettamente inferiore rispetto a quella che inserireste in un joint puro o mescolato al tabacco, ma allo stesso tempo più funzionale e utile della combustione. Nel vapore la presenza di cannabinoidi raggiunge oltre il 90%, mentre nel fumo la percentuale scende al 12% a causa proprio della combustione.

La maggior parte dei vaporizzatori consente di regolare la temperatura, scegliendo quella più adatta al principio attivo che desiderate inalare, contribuendo a rendere l’azione sarà più intensa e mirata. Quindi, se state cercando un’alternativa valida e sana al fumo, la vaporizzazione potrebbe rivelarsi la via giusta, che evita quindi l’assorbimento di catrame, tossine e altre sostanze pericolose che danneggiano polmoni e vie respiratorie.

Ma scopriamo insieme quali sono i metodi pratici di funzionamento a cui si affidano i vaporizzatori, ossia la conduzione o la convenzione. Il primo prevede il trasferimento del calore tramite il contatto diretto con la resistenza, mentre il secondo produce calore grazie al trasferimento delle particelle d’aria.

Nel primo caso, l’erba si riscalda prima proprio perché è a contatto con la resistenza: tuttavia, il calore non viene distribuito uniformemente e, se si è inesperti, si può causare una combustione dell’erba inserita nella camera dedicata. Rispetto alla conduzione, la convezione è un metodo pensato, invece, per i principianti perché è semplice e preciso: l’erba e la resistenza non entrano in contatto e non c’è il pericolo di combustione, poiché la temperatura può essere facilmente regolata (alcuni vi consentono di impostare la temperatura, altri sono impostati automaticamente).

Quelli che offrono il controllo della temperatura generalmente vantano una tra queste tre opzioni: o c’è un intervallo di temperature tra cui scegliere, oppure potrete farlo tramite una manopola regolabile o un display (il metodo più preciso). Il risultato è una svapata personalizzabile in base al principio attivo e alla durata. I vaporizzatori che, invece, non hanno l’opzione di regolazione della temperatura si basano sulla velocità dell’inalazione. Ecco perché, come dicevamo prima, i vaporizzatori a conduzione sono generalmente consigliati ad utenti che sanno già come utilizzare questi dispositivi.

Vogliamo dedicare l’ultima parte della breve presentazione del prodotto all’alimentazione dello stesso. I vaporizzatori da tavolo funzionano in genere se collegati alla presa di corrente, quindi non costituiscono un problema; al contrario, i vaporizzatori portatili sono generalmente alimentati con batterie ricaricabili, anche agli ioni di litio. In base alla potenza della batteria, il riscaldamento può richiedere da 15 a 50 secondi, mentre ogni svapata può durare, in media, circa cinque minuti. Prima di poterne effettuarne un’altra è necessario attendere altrettanto tempo. Nel caso di batterie interne al vaporizzatore, verificate sempre che sia disponibile un adesivo di garanzia che copra lo scompartimento dedicato.

 

Quali sono i migliori vaporizzatori per erba?

 

Prodotti raccomandati

 

ATMAN® STARLIGHT portatile

 

Il vaporizzatore Starlight è un prodotto portatile brevettato ATMAN. Si tratta di un accessorio utile e funzionale per inalare il principio attivo contenuto in erbe secche e cere. Il sistema di controllo della temperatura avanzato dispone di quattro livelli in totale (160°, 190°, 210° e 260°) tra cui scegliere a seconda anche dello scopo della svapata. La batteria agli ioni di litio fornita in dotazione raggiunge i 2.800 mAh, per un riscaldamento in meno di 15 secondi e una svapata di massimo cinque minuti.

Questa dispone di una garanzia di un anno che vi farà apprezzare al massimo la qualità dell’acquisto. Infine, il design total black aggiunge un dettaglio di stile alla fumata, per sfoggiare sempre una certa classe e risultare impeccabili.

Per utilizzare questo apparecchio, non dovrete far altro che aprire la parte superiore, inserire l’erba o la cera, premere il pulsante e attendere che si concluda l’intervallo di riscaldamento. Alcuni utenti ritengono che il prodotto non sia perfettamente tascabile e che tenda a surriscaldarsi subito.

Acquista su Amazon.it (€69,99)

 

 

 

CRATER 420

 

Questo vaporizzatore portatile CRATER è un prodotto affidabile e robusto, compatibile anche con il tabacco da pipa, olio e cere: qualsiasi sia la vostra sostanza preferita, con questo accessorio non dovrete più accontentarvi. Dispone di un sistema di regolazione della temperatura con quattro livelli (170 °C, 180 °C, 190 °C e 210 °C), per impostare quella più adatta alla sostanza e al principio attivo.

Il metodo a convenzione è ideale per i fumatori più esperti, in grado di regolare l’inalazione e la svapata in generale. Tuttavia, non preoccupatevi se siete alle prime armi: il vaporizzatore si spegne dopo cinque minuti di utilizzo, al fine di evitare inutili sprechi del prodotto ed eventuali surriscaldamenti attribuibili ad un utilizzo continuativo.

Ricaricatelo tramite qualsiasi porta USB o una presa di corrente, per il massimo della praticità in ogni situazione. All’interno della confezione è disponibile un libretto informativo in inglese, ma molti utenti lo avrebbero preferito in italiano così da comprendere al meglio come utilizzare il vaporizzatore, specie quando si tratta di interpretare il significato delle spie luminose.

Acquista su Amazon.it (€114,99)

 

 

 

ATMAN® Pretty Plus

 

Questo vaporizzatore ATMAN offre un design elegante e lunghezza di soli 153 millimetri con tecnologia di modifica del colore (da nero ad arancione) non appena inizia a funzionare: gli utenti dovranno prestare attenzione a non avvicinare le dita a questa parte, sorreggendo il dispositivo solo dalla sezione nera inferiore, dove risiede la batteria. Quindi, dopo 30 secondi, potrete iniziare a svapare (la spia rossa si illumina in verde) e l’apparecchio funzionerà per circa due minuti, un tempo compatibile con dieci inalazioni.

Al termine, verrà ripristinato il colore nero iniziale. Il serbatoio interamente realizzato in ceramica ha una capacità di 1,8 ml, perfetto per contenere un grammo di erba secca, ma non va bene per sostanze liquide. Ricaricatelo comodamente collegandolo alla presa USB, per un prodotto sempre pronto all’uso.

La silhouette del vaporizzatore ricorda in tutto e per tutto una penna, pertanto potrete portarlo sempre con voi, inserendolo nelle tasche dei jeans, del giubbotto o in un astuccio dedicato nella borsa.

Acquista su Amazon.it (€35)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status