Mercato dell’online gaming: la crescita continua

Ultimo aggiornamento: 09.12.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

I giochi online stanno conoscendo un successo e una popolarità senza precedenti, coinvolgendo e appassionando milioni di persone in tutto il mondo. Questo trend è ben inquadrato da una ricerca svolta dall’Università Luiss Guido Carli, in collaborazione con Deloitte Financial Advisory, di cui vogliamo sottolineare i dati più interessanti, che ben evidenziano la salute del settore del gioco online in Italia. 

 

Sostanzialmente il mercato si può dividere in tre grandi categorie di giochi: le scommesse sportive, i casino online e le lotterie, che si spartiscono le varie quote con percentuali praticamente uguali, rispettivamente del 30%, del 32% e del 38%. Entrando nello specifico, si prevede che le scommesse sportive avranno un tasso di crescita annuale attorno al 4-5%, così come le lotterie mentre i casinò saranno il segmento più promettente, con crescite a doppia cifra (10%) nei prossimi anni. Tutto questo grazie sia all’aumento del reddito della popolazione sia per la crescente penetrazione di smartphone e tablet, gli strumenti perfetti per accedere alle varie piattaforme di gioco in modo veloce e intuitivo.

 

Alcuni interessanti trend

Nell’analisi degli appassionati di questa tipologia di giochi, emerge come siano gli individui di sesso maschile a rappresentare la maggioranza. Negli ultimi anni però, proprio grazie alla diffusione del gioco online, è notevolmente aumentata la partecipazione delle donne. Quello che resta ben differenziato tra i due sessi è la tipologia di giochi apprezzati: gli uomini prediligono il poker, il blackjack e le scommesse sportive mentre le donne amano principalmente le slot machine e il bingo. 

Altro interessante trend è quello legato all’età media dei giocatori, con l’online gaming che attira una popolazione più giovane, evidentemente più a suo agio con gli smartphone e con Internet rispetto a chi ha qualche anno in più e che è ancora più legato al gioco “dal vivo”. Ecco dunque che dalla ricerca emerge come l’età media di chi frequenta casinò e sale scommesse sia di 48 anni mentre quella di chi gioca online sia di 34 anni. Entrando maggiormente nello specifico, in Italia,
il 47% degli utenti che utilizza internet per giocare si colloca nella fascia tra i 25 e i 34 anni mentre solo l’11% ha più di 55 anni.

Ultima tendenza è quella legata al dispositivo preferito per il gioco online. Al momento è ancora il computer quello prediletto (71%) ma cresce nettamente la quota di chi sceglie lo smartphone (60% in continuo incremento, tenendo conto che la percentuale era del 16% solo dieci anni fa), in modo particolare nella fascia under 34 anni. Al contrario, l’online gaming su tablet sembra avere poco appeal tra i più giovani (12,6%) e godere di maggior considerazione tra chi ha 35 anni o più (23,6%). 

 

La crescita nei prossimi anni

Parlando esclusivamente del comparto dei casinò online si prevede che, nel 2027, il mercato confermerà il tasso di crescita superiore al 10% annuo che abbiamo citato all’inizio dell’articolo. In modo particolare uno degli aspetti che sembrano determinanti in questa crescita è legato all’adozione da parte di molti fornitori di servizi del “modello freemium”, che prevede la possibilità da parte dell’utente di godere di numerose funzionalità di gioco senza alcun costo. 

Per quel che riguarda le tendenze per il futuro, fare previsioni non è facile ma è piuttosto probabile che il crescente sviluppo tecnologico e il consolidarsi di tecnologie come la realtà aumentata e la realtà virtuale finiranno per avere impatto anche sul gaming online, sebbene nell’immediato i costi legati all’hardware che bisogna avere a disposizione siano un deterrente importante. Non è poi difficile preconizzare che, nei prossimi anni, anche le criptovalute avranno un ruolo significativo nell’ambito del gioco online e nei videogame.

Parlando di videogame

Finora abbiamo analizzato lo stato di salute del solo online gaming. Ma anche i videogiochi più tradizionali, sia quelli che prevedono l’utilizzo di una console o di un computer, sia quelli su smartphone e tablet, stanno conoscendo un successo strepitoso. Nel recente report “Global Video Game Market” è emerso come l’industria dei videogame generi un volume d’affari superiore alla somma di cinema e musica! 

Il merito di questo trend positivo è da ascrivere alla sempre più elevata qualità delle produzioni tripla A (con budget che hanno ben poco da invidiare a quelle dei kolossal di Hollywood), alla crescente disponibilità di connessioni internet veloci da parte degli utenti e alla costante diffusione di smartphone sempre più potenti e dotati di display grandi e definiti, perfetti per godere al meglio dell’esperienza di gioco.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status