I 5 Migliori Nastri Adesivi del 2021

Ultimo aggiornamento: 12.05.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Nastro adesivo – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

L’amante del fai da te, oppure chi vuole avere sempre uno strumento a portata di mano per chiudere pacchi, ritoccare buchi, fissare oggetti al muro e altro, trova una buona soluzione grazie ai nastri adesivi. Ci sono tante aziende che da anni sono note per la produzione e messa in commercio di questi prodotti, tuttavia la quantità di proposte che si trovano sul mercato possono disorientare. Per questa ragione, in questa pagina vi proponiamo, oltre ad alcuni consigli utili all’acquisto, anche gli articoli venduti sul web più interessanti, a partire da 3M 36235 Duct Tape 1900 Nastro Telato per Riparazioni, un nastro caratterizzato da una forte adesione alle superfici, quindi versatile soprattutto per utilizzi su materiali lisci o ruvidi. Non siete ancora convinti e avete poco tempo a disposizione per vedere altro? Allora date un’occhiata a Scotch Nastro Adesivo 3M Trasparente Acrilico da 10 Pezzi: più classico, leggero e ideale per carta e cartone.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior nastro adesivo?

 

Il nastro adesivo è un validissimo strumento che vede la sua origine nel secolo scorso grazie al ricercatore americano Richard Drew. L’invenzione si deve a necessità industriali, ma dal 1930 a oggi il suo utilizzo non è più settoriale, perché è ormai diventato un prodotto di uso comune, pensato per incollare degli oggetti tra loro grazie al semplice contatto con la sostanza adesiva.

Per fare un po’ di chiarezza e per aiutarvi a scegliere tra i migliori nastri adesivi 2021 quello più adatto, seguiteci nei paragrafi successivi.

Diverse tipologie

Tra gli articoli venduti online oppure in negozio, la scelta è davvero ampia, e per questo motivo può essere difficile capire quale modello acquistare. In effetti, basta una sola e semplice ricerca su Internet per rendersi conto delle numerose tipologie di nastri adesivi che si trovano in commercio, ma in questo paragrafo scopriamo insieme le principali.

Forse il più conosciuto è lo scotch, ovvero uno dei prodotti più venduti perché adatto per grandi e piccoli e ideale soprattutto per lavori in ufficio o a casa e a scuola. Avrete anche sentito parlare dei modelli per imballaggi o del nastro isolante: entrambi sono più specifici e indicati rispettivamente per cartoni e scatole, ma anche per unire fili e apparecchi elettronici.

In ogni caso, se non sapete quale nastro adesivo comprare, iniziate a scegliere tra queste prime tre tipologie in base a ciò che avete in mente di fare.

 

Sostanza adesiva e supporto

Altri due elementi da considerare nella vostra personale comparazione tra i diversi modelli sono: il materiale di supporto su cui è avvolto tutto il nastro e la qualità della sostanza adesiva.

In particolare, quest’ultima deve essere adatta al lavoro che dovete svolgere, ma per semplificare, la si può classificare in tre livelli di aderenza: forte, media e bassa. Un esempio del primo tipo è il nastro adesivo telato, che spesso è costituito da una trama più fitta e robusta, perciò vanta una migliore resistenza alla trazione su quasi ogni superficie.

Invece, per quanto concerne il supporto, questo è diverso per ogni prodotto, anche se solitamente sono utilizzati materiali come carta, plastica, gomma e metallo. Si tratta di quella parte che si trova centro del rotolo, e che ha il compito di migliorare le caratteristiche di allungamento del nastro. 

In soldoni, più il supporto è resistente e ha uno spessore più grande e migliore sarà la praticità dell’offerta che avete scelto.

Utilizzi specifici

Chi ama il fai da te o lavora in un negozio e quindi è solito realizzare pacchi regalo, avrà avuto almeno una volta la necessità di trovare un nastro adesivo colorato o, ancora meglio, con delle decorazioni disegnate.

Questa tipologia esiste ed è chiamata “washi”, inoltre rientra tra quei modelli che riscuotono più pareri positivi tra gli acquirenti, proprio perché adatta a utilizzi così particolari. Ma la lista di nastri adesivi e dei vari utilizzi non finisce qui, perché ci sono anche prodotti antisdrucciolo utilizzati prevalentemente per i pavimenti, perché evitano il rischio di scivolare.

Esistono anche i nastri segnaletici, ideali per delimitare aree particolari o di pericolo, oppure anche i biadesivi, in cui la sostanza aderente è spalmata su entrambe le facce del nastro. Tra l’altro, questi ultimi sono indicati se avete bisogno di unire più parti insieme, ma sappiate che non vantano una particolare resistenza.

 

I 5 migliori nastri adesivi – Classifica 2021

 

In questa guida per scegliere il miglior nastro adesivo abbiamo raccolto anche le soluzioni più interessanti, classificandole in base a parametri come la convenienza e la qualità. Scoprite allora le recensioni di ogni prodotto leggendo le righe scritte più in basso, così, grazie ai punti di forza e di debolezza evidenziati, farete un acquisto più consapevole.

 

1. 3M 36235 Duct Tape 1900 Nastro Telato per Riparazioni

 

 

Principale vantaggio

Questo nastro adesivo è telato, perciò è caratterizzato da una forte resistenza all’usura e all’acqua, quindi può essere sfruttato in diversi lavori. In più, grazie alla forte capacità di trazione, è un modello versatile su tutte le superfici.

 

Principale svantaggio

Chi non è abituato a utilizzare un nastro simile, troverà un po’ di difficoltà nell’applicazione. Ciò è dovuto dalla trama morbida che non consente di effettuare tagli netti.

 

Verdetto: 9.8/10

Un articolo abbastanza conveniente, perché vanta sia un buon rapporto qualità/prezzo, sia una resistenza che consente di utilizzarlo anche per un anno.

Acquista su Amazon.it (€5,99)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Elevata aderenza

La prima caratteristica che si cerca, quando non si sa come scegliere un buon nastro adesivo è proprio la capacità di trazione, ovvero quanto un articolo riesce a rimanere incollato sulle superfici.

Questo 3M lo sa, e infatti ha realizzato un modello caratterizzato da una particolare sostanza aderente, che permette di utilizzarlo su ogni superficie, liscia o ruvida che sia. In questa maniera non avrete alcun problema a eseguire o completare lavori come fasciature, ritocchi, riparazioni o mascherature.

Sarete anche agevolati grazie alla morbidezza del nastro e la conseguente facilità di applicazione. Ciò nonostante, l’elevata aderenza si evince soprattutto dopo qualche mese, perché la qualità di questo modello, esaltata dalla conformabilità e tenuta, permette di avere una durata che supera anche sei mesi di utilizzo, arrivando persino a un anno.

Per questo motivo, il nastro adesivo telato è uno di quegli articoli generici che bisogna avere nella cassetta degli attrezzi.

Trama del nastro e praticità

Come già anticipato, il nastro adesivo telato 3M è particolarmente morbido, e questa sua peculiarità consente di utilizzarlo per numerosi lavori, anche diversi tra loro, come nel fai da te oppure quello di un idraulico.

La trama è particolarmente fine e leggera, quindi vanta una buona praticità per chi ha già utilizzato un prodotto simile e quindi sa come muoversi. Tuttavia, l’applicazione può risultare un po’ difficile a causa della particolare morbidezza: questo si traduce in una più complessa possibilità di ottenere tagli netti, nonostante possano essere eseguiti anche a mano.

Questo è uno dei punti deboli del modello 3M, che nondimeno si presenta come un prodotto che abbraccia le più recenti scoperte tecnologiche, fatte dall’azienda nel campo del sistema di aderenza.

In soldoni, se non sapete dove acquistare un nastro adesivo telato ma avete già esperienza per poterlo applicare nonostante qualche difetto, allora questa proposta può fare al caso vostro.

 

Conveniente

Tra i tanti articoli che ci sono sul web, questo nuovo prodotto 3M raggiunge la prima posizione della nostra classifica, grazie alla sua qualità ma soprattutto al costo basso con cui è proposto sul mercato.

In effetti, si tratta di un nastro adesivo abbastanza conveniente e con una buona tenuta, perciò l’ideale per chi non ha a disposizione un budget elevato e desidera un acquisto che duri nel tempo.

Inoltre, è anche idrorepellente, quindi evita il rischio di eventuali perdite d’acqua se utilizzato per rifinire lavori idraulici su tubi in cucina o in bagno. Grazie allo spessore minore di 1 mm riesce a rimanere aderente su tutta la superficie su cui viene applicato, senza creare bolle d’aria che possono creare problemi, e lo si può anche staccare con facilità quando non serve più.

 

Acquista su Amazon.it (€5,99)

 

 

 

2. Scotch Nastro Adesivo 3M Trasparente Acrilico da 10 Pezzi

 

Siete alla ricerca del miglior nastro adesivo da utilizzare a scuola, a casa o in ufficio? Allora questo è il prodotto che può fare al caso vostro. Cliccando sul link in basso si evince fin da subito la ricchezza della confezione, che a un prezzo esiguo vanta fino a dieci pezzi, perciò, con un uso parsimonioso, vi basterà per lungo tempo.

La sua struttura è abbastanza leggera e la forza di adesione è altrettanto funzionale, quindi questo nastro adesivo Scotch è l’ideale per essere utilizzato su tutti i tipi di carta e di cartone.

Tuttavia la quantità di prodotto incluso in un rotolo non è molto, quindi se dovete utilizzarne grandi quantità per lavori di fai da te, vi consigliamo di comprarne almeno due confezioni.

In ogni caso è un articolo valido, pratico e che vanta una buona tenuta, quindi anche dal buon rapporto qualità/prezzo.

Pro
Leggero e pratico:

I rotoli di scotch inclusi nella confezione sono delle giuste dimensioni per non ingombrare troppo ed essere utilizzati facilmente da adulti e bambini. 

Buona aderenza:

La sostanza aderente è di buona qualità, infatti il nastro riesce a rimanere incollato anche dopo molto tempo, perciò è l'ideale per lavori in ufficio, a casa o a scuola con carta e cartone.

Resistente:

Altrettanto ottima è la tenuta, ovvero la capacità di resistere anche ad eventuali urti o sfregamenti accidentali durante il trasporto.

Contro
Quantità:

Sebbene la confezione vanti cinque nastri, ogni pezzo contiene poco scotch, quindi per lavori più grandi dovrete valutare un ulteriore acquisto

Acquista su Amazon.it (€3,49)

 

 

 

3. Buluri 50 Rotoli Nastri Colorati Carta Adesiva

 

Al terzo posto della classifica dei nostri consigli d’acquisto c’è un tipo di nastro adesivo colorato chiamato anche “washi”, caratterizzato da illustrazioni e decorazioni particolareggiate.

La confezione vanta fino a 50 rotoli, ognuno diversificato in base al colore e alla fantasia impressa sulla superficie, perciò sono l’ideale per chi ama personalizzare i propri oggetti oppure per i pacchi regalo.

Grazie alla morbidezza della trama, questi nastri possono essere strappati con facilità anche con le mani, quindi senza ricorrere per forza alle forbici. Questo pregio torna utile soprattutto se avete bisogno di grandi quantità di washi per qualche lavoro più impegnativo.

I prezzi bassi rendono questo articolo vantaggioso per chi cerca la convenienza e la quantità, ma bisogna anche considerare un punto di debolezza: la resistenza. Infatti i nastri tendono a staccarsi con facilità dopo diverso tempo, mentre il colore delle decorazioni sbiadisce velocemente se esposto al sole.

Pro
Quantità:

Se avete bisogno di grandi quantità di nastri adesivi washi, con questo articolo non avrete nessun problema, perché nella confezione ci sono ben 50 rotoli differenti.

Morbidezza:

Il nastro adesivo utilizzato è molto morbido e quindi strapparlo è altrettanto facile, infatti non avrete nemmeno bisogno delle forbici.

Convenienza:

Il rapporto qualità/prezzo e la quantità di nastri rendono questa soluzione Buluri particolarmente vantaggiosa, anche per chi non vuole svuotare il portafoglio.

Contro
Poca tenuta:

La sostanza aderente è poco resistente, perciò dopo qualche giorno il nastro adesivo rischia di staccarsi se viene incollato male. Inoltre, il colore delle decorazioni  sbiadisce molto velocemente, soprattutto se esposto al sole anche per poco tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Tesa SPA 84426 Tesa Nastro Alluminio 25X50 

 

Composto da un sottile strato di metallo, questo nastro adesivo in alluminio è indicato per lavori di isolamento termico e dall’umidità. In realtà, può essere sfruttato per numerose necessità, come riparare momentaneamente qualche elettrodomestico o fissare un tubo, in attesa dell’arrivo dell’idraulico.

Vanta anche una buona tenuta e resistenza all’escursione termica, in particolare a temperature che vanno da -40°C a +140°C. Buona la qualità della sostanza aderente che ricopre una delle due facce, mentre, per quanto riguarda la trama, questa è talmente robusta che, per staccare un pezzo di nastro, vi serviranno delle forbici.

Altrettanto importante è fare attenzione a non incollare per sbaglio qualche pezzo perché,  data la forte aderenza, sarà difficile staccarlo e riposizionarlo. Questo è quindi un nuovo prodotto targato Tesa, che vanta un buon rapporto qualità/prezzo, nonostante non sia particolarmente economico.

Infatti  nella confezione è incluso solamente un rotolo.

Pro
Resistente:

Il nastro adesivo Tesa è vantaggioso anche solo per la protezione dall'escursione termica e per la resistenza. Perciò lo potrete utilizzare ovunque, anche per elettrodomestici o automobili.

Forte aderenza:

La sostanza che ricopre una delle due facce del nastro e che permette di incollarlo è abbastanza forte, perciò è un prodotto che vanta una buona tenuta anche per diversi mesi.

Rapporto qualità/prezzo:

Anche se nella confezione c'è solo un rotolo, la qualità di quest'ultimo è notevole. Inoltre, il costo non è nemmeno dei più alti tra quelli che si trovano sul web.

Contro
Trama robusta:

Si tratta di un nastro robusto, quindi avrete bisogno per forza di un paio di  forbici per poterlo tagliare in modo netto.

Acquista su Amazon.it (€9,99)

 

 

 

5. Micropore Surgical Tape 5 x 9 m 

 

A conclusione della rassegna dei prodotti venduti online, che più hanno catturato il nostro interesse, c’è questa proposta. Si tratta di un articolo realizzato in carta e senza lattice, perciò è anche ipoallergenico e quindi può essere utilizzato da tutti.

Questo particolare è fondamentale, perché è un articolo specifico e che non serve per ogni evenienza. Trattandosi di un nastro adesivo chirurgico, è infatti pensato soprattutto per fermare qualche punto di sutura, prevenire vesciche oppure per altri lavori simili svolti da infermieri e medici.

Particolarmente delicato e dalla buona forza aderente, lascia anche pochi residui una volta rimosso, in virtù della forza traspirante che vanta. Tuttavia, il tessuto è assai morbido, quindi non facilita i tagli netti, costringendo a utilizzare delle forbici per cercare di essere il più precisi possibile e riuscire a strappare pezzi delle giuste dimensioni.

Pro
Buona aderenza:

L’utilizzo per cui è stato pensato questo nastro adesivo, lo rende un articolo con una forte resistenza e capacità aderente. L'ideale da utilizzare sia sulla pelle, sia su altre superfici ruvide e lisce.

Ipoallergenico:

Poiché pensato per lavori medici, questo nastro adesivo è realizzato solo in carta e senza lattice, quindi perfetto anche per chi soffre di allergie dovute a sostanze chimiche simili.

Delicato:

Altrettanto degna di nota è la delicatezza, che consente di utilizzare il nastro adesivo anche sulle pelli più ricettive come quella di un bambino.

Contro
Morbidezza:

La trama è molto morbida, perciò è difficile ottenere tagli netti, che vadano a coprire in modo uniforme le parti interessate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare il nastro adesivo

 

Dopo aver scelto il miglior nastro adesivo sul mercato, è altrettanto importante conoscere alcuni consigli per utilizzarlo nel modo più consono. Infatti, ogni tipologia ha dei vantaggi e svantaggi che lo rendono ideale solo per specifiche attività: scoprite insieme a noi, leggendo i paragrafi successivi, i metodi di utilizzo universali più corretti.

Chiudere una scatola

Non è sempre così conosciuto il giusto meccanismo per chiudere correttamente una scatola. Infatti, a chi, tra di voi, non è mai giunto un pacco un po’ rotto e con il nastro adesivo staccato? Una chiusura efficace e precisa è fondamentale per qualsiasi cosa abbiate in mente, fosse anche stipare lo scatolone nel garage, dove comunque c’è la polvere.

In generale, esistono diverse soluzioni da scegliere, ma le principali sono: la chiusura a U e quella a L. La prima è la più semplice, perché prevede una sola striscia di nastro adesivo che chiude il pacco seguendo la lunghezza.

Ma nel caso di colli che arrivano fino a 40 kg, allora è consigliabile utilizzare il secondo metodo, che include anche quello precedente ma a cui si aggiunge del nastro adesivo lungo le aperture, formando, per l’appunto, una “L”.

 

Aumentare la tenuta

Tra i punti deboli delle offerte di nastri adesivi di media qualità c’è la scarsa resistenza agli urti e al tempo. Questa caratteristica è dovuta soprattutto alla tipologia di sostanza aderente, che non sempre è studiata ad hoc per l’impiego che avete in mente.

Molte persone, infatti, acquistano involontariamente nastri adesivi con una tenuta scarsa, che quindi si rivelano poco utili a qualsiasi operazione, fosse anche solo attaccare un foglio al muro.

C’è tuttavia un metodo per poter aumentare la tenuta del prodotto che avete scelto, ed è quello di pulire la superficie su cui attaccherete la faccia aderente del nastro. Oltre questo, è altrettanto importante evitare l’umidità e, anche se può sembrare scontato, scegliere il prodotto migliore in base all’impiego che avete in mente.

Quindi, optare per uno scotch al posto di un nastro telato se dovete lavorare con carta o cartoni, e così via.

Qualche idea creativa

Utilizzare il nastro adesivo non significa abbandonare l’idea di dar sfogo alla propria creatività, soprattutto se il modello che avete scelto è un washi o uno personalizzato. Entrambi vantano delle decorazioni, contrasti di colore e spesso anche illustrazioni sulla faccia non aderente, perciò possono essere un buono strumento per decorare oggetti di uso quotidiano.

Avete mai pensato di avvolgere la penna con cui scrivete in ufficio o a scuola con un accessorio simile? Se non è mai successo, questo è il momento per farlo e dare un tocco particolareggiato al vostro lavoro.

Tutto ciò che dovete fare è procurarvi il nastro adesivo che vi piace di più, attaccare l’estremità di quest’ultimo alla parte inferiore della penna e iniziare ad avvolgere in modo obliquo, così da evitare bolle d’aria.

Questo metodo può essere sfruttato per tutti gli oggetti, quindi anche per laptop oppure cover di smartphone.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove comprare il nastro adesivo magnetico?

Con l’avvento di Internet la possibilità di acquistare prodotti un po’ più particolari è aumentata, e la stessa cosa vale anche per il nastro adesivo magnetico. Se sapete già quale prodotto scegliere, a prescindere che sia il più economico o no, allora con una piccola ricerca sui motori come Google soddisferà le vostre necessità.

Invece, chi è più affezionato ai negozi fisici piuttosto che a quelli online, troverà un prodotto simile nelle grandi catene di ipermercati, ma anche in una ferramenta specializzata in questa tipologia di articoli, meno richiesti dalla grande utenza.

 

Come rimuovere i residui di nastro adesivo?

A tutti sarà capitato almeno una volta di aprire un pacco che era stato chiuso con il nastro adesivo e, anche dopo diversi giorni, accorgersi di qualche residuo viscoso sulla superficie. In questi casi c’è poco da fare, bisogna armarsi di olio di gomito e iniziare a strofinare con un panno umido. 

Se la sensazione appiccicosa della colla persiste, allora munitevi anche di alcool etilico e di guanti, così da essere sicuri di riuscire nell’impresa, continuando a sfregare sulla parte interessata.

Vi consigliamo di utilizzare poche quantità di liquido, altrimenti rischiate di inumidire troppo la superficie rovinandola irrimediabilmente.

 

Quando è stato inventato il nastro adesivo?

Non si tratta di un prodotto dalle origini antichissime, perché la sua nascita risale appena al secolo scorso, praticamente poco più di 50 anni fa. Nel 1965, Richard Drew, allora ingegnere di 3M (una grande azienda americana produttrice di carta vetrata), trovò una soluzione al problema delle rifiniture e delle sbavature di tintura: un nastro di carta con uno dei lati adesivo.

Si trattava di un prototipo dell’attuale modello, che prese il nome, con cui lo conosciamo oggi, grazie a un suggerimento di alcuni operai che, utilizzati come cavie, gli riferirono di non essere avaro nell’aggiunta di sostanza adesiva, quindi di non fare come gli scozzesi (tradotto in inglese in “scotch”).

 

A cosa serve il nastro adesivo in alluminio?

Sono numerosi i modelli venduti online o in negozio, ma oltre a quelli più semplici e di uso quotidiano, c’è anche il nastro adesivo in alluminio. Si tratta di un prodotto che resiste alle alte temperature ed è pensato soprattutto per garantire una maggiore tenuta ed efficienza nella chiusura di pacchi o altre confezioni simili.

Ideale anche per mascherature, in cui è consigliato l’impiego di un materiale metallico, quindi anche per sigillare e proteggere ulteriormente grazie alla forza adesiva unita alla lamina di alluminio sottile. Questo nastro è utilizzato in particolare nel campo dell’edilizia, poiché riesce a rendere un elevato isolamento termico.

 

Come si usa il nastro adesivo per unghie?

Oltre ai nastri adesivi più venduti, che sono però utilizzati per imballaggi e altre operazioni simili, esistono anche i modelli pensati per l’onicotecnica, e che servono per proteggere le dita durante la ricostruzione unghie.

Ogni professionista che si rispetti, non può non avere questo strumento nell’inventario, perché è un accessorio indispensabile per il mestiere. Utilizzarlo è molto semplice, soprattutto per i più fantasiosi di voi, poiché, dividendolo in piccoli pezzetti o in strisce sottili, potete applicarlo in modo da creare anche una nail art particolareggiata.

Ciò che dovete fare per ottenere delle unghie più uniche è ripassare lo smalto sulla superficie, quindi anche sul nastro adesivo, e infine staccarlo per coprire con un altro colore le parti che erano state precedentemente avvolte.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status