La migliore pagaia

Ultimo aggiornamento: 11.12.18

 

Pagaie – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Hai voluto la canoa? E ora pagaia! Sebbene siamo un po’ fuori stagione per fare sport in acqua, c’è comunque chi non riesce a resistere al richiamo delle onde. Chi non ha proprio idea su quale pagaia acquistare per la propria canoa o canotto, potrà leggere questa pagina e scoprire quali sono le caratteristiche principali da cercare in un prodotto. Inoltre sarà possibile leggere la recensione delle pagaie più apprezzate dagli utenti, in modo da valutare i vantaggi e gli svantaggi di ogni modello. Nel caso non si abbia tempo di leggere tutta la guida, possiamo subito consigliare Sevylor K-Compact, una pagaia scomponibile e versatile. I praticanti di SUP (Stand Up Paddle) potranno gradire la Blueborn SUP, prodotta proprio per questo sport derivato dal surf.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere la migliore pagaia

 

Chi ama farsi delle bella remate in canoa o provare lo Stand Up Paddle non può davvero fare a meno di una pagaia. Confrontando i prezzi e le caratteristiche dei modelli in classifica si potrà avere un’idea più chiara di quale prodotto può fare al caso proprio. Bisogna sempre considerare che non sempre la pagaia della migliore marca può essere quella giusta, per questo i nostri consigli qui di seguito potranno essere un ulteriore aiuto per capire come scegliere il modello giusto.

Guida all’acquisto

 

Praticità

La pagaia rientra tra quegli oggetti da mettere nel portabagagli della propria automobile ogni volta che si va in vacanza, magari provando a fare un Tetris sperando che tutto entri senza problemi. Per questo può essere una buona idea acquistare una pagaia divisibile in due pezzi, in modo da poterla mettere facilmente in macchina e soprattutto riporla in casa o in cantina senza ingombrare troppo spazio.

Sul mercato ci sono anche modelli che possono essere divisi in addirittura quattro parti, ideali per chi non ha un veicolo molto grande e deve economizzare al massimo sullo spazio disponibile. Alcune pagaie si possono dividere in modo da avere due remi e usarle per fare un po’ di kayak in coppia o magari darle ai bambini per farli divertire sul canotto.

 

Materiali

Il materiale della pagaia è di fondamentale importanza per non ritrovarsi tra le mani un oggetto di qualità scadente che potrebbe rompersi dopo pochi utilizzi. I modelli scomponibili dovrebbero essere solidi per permettere un assemblaggio sicuro, in modo da non smontarsi o spezzarsi al contatto con l’acqua.

Le pagaie di qualità più alta sono fatte in nylon e fibra di vetro, due materiali altamente resistenti e flessibili ideali per remate energiche contro le correnti marine o di un fiume. Anche il manico della pagaia dev’essere di buona qualità altrimenti scivolerà dalle mani e a lunga durata potrebbe procurare dei calli molto fastidiosi.

Una buona impugnatura inoltre consente ai praticanti avanzati di remare energicamente, senza rischiare di perdere la presa durante le fasi più concitate.

SUP

In pochi conoscono lo Stand Up Paddle, una disciplina sportiva che sta raccogliendo sempre più appassionati in tutto il mondo. Deriva direttamente dal surf, solo che per darsi la spinta si potrà usare una pagaia apposita. Il vantaggio del SUP è la possibilità di poterlo praticare anche in assenza di onde, dato che ci si darà la spinta con il remo. Nel caso si voglia provare, consigliamo di acquistare una pagaia progettata appositamente per la disciplina con caratteristiche come il Sink-Stop.

Questa particolare innovazione permette al remo di rimanere a galla, così nel caso scivoli da mano si potrà recuperare più facilmente. Avvisiamo i nostri lettori che le pagaie per lo Stand Up Paddle potrebbero avere un prezzo superiore ai modelli più comuni. Adesso passiamo alla recensione dei prodotti inseriti nella nostra classifica.

 

Le migliori pagaie del 2018

 

Sebbene il periodo invernale non sia quello più adatto per l’attività outdoor in acqua, chi sta progettando una vacanza in posti al di sotto dell’equatore e vuole affrontare delle rapide con la sua canoa non potrà proprio fare a meno di una pagaia. Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo dato un’occhiata a tutte le caratteristiche principali da valutare per sapere come acquistare una buona pagaia. Adesso vediamo quali sono i modelli più venduti in modo da poter effettuare una comparazione tra le offerte, oltre ad analizzare i loro vantaggi e svantaggi. In questo modo si potrà comprare la migliore pagaia per le proprie esigenze senza spendere troppo.

 

Prodotti raccomandati

 

Sevylor K-Compact

 

Dei modelli venduti online, quello di Sevylor è uno dei più apprezzati dagli utenti per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo. La pagaia è scomponibile in più parti cosa che consente di portarla in viaggio o in macchina con più facilità, senza ingombrare troppo spazio.

Inoltre questa caratteristica permette di orientarne l’angolazione, scelta che i canoisti più esperti potranno apprezzare. Nonostante i pezzi assemblati, la pagaia non soffre minimamente le vibrazioni a contatto con l’acqua e potrà essere utilizzata sia in acqua dolce sia salata.

Le impugnature in gomma nera sono molto comode, ma allo stesso tempo non permettono di usare la pagaia in modo troppo energico perché potrebbe scivolare dalle mani. Chi cerca il massimo dalle performance quindi deve cercare un modello più professionale.

Dai pareri raccolti in rete, l’oggetto si fa apprezzare per il prezzo di vendita concorrenziale e una qualità media in grado di soddisfare gli utenti non esperti.

Pro
Smontabile:

La struttura della pagaia è componibile, perfetta da mettere in borsa o in uno zaino in occasione di una gita. Una volta poi arrivati sul posto si riesce a sistemare il tutto in poche mosse.

Materiali:

L’alluminio e la fibra di vetro mantengono leggero il supporto, così da poter pagaiare in modo efficace ma senza esercitare uno sforzo eccessivo.

Versatile:

La separazione della pagaia in due parti risulta funzionale per quei canoisti che desiderano variare l’inclinazione dei remi, così da sfruttare la variazione della posizione durante il giro in canoa.

Contro
Impugnature:

Alcuni utenti hanno riscontrato una facilità nelle impugnature a scivolare nel corso di un utilizzo deciso.

Acquista su Amazon.it (€32,73)

 

 

 

Blueborn SUP

 

Lo stand up paddle (SUP) sta attraendo sempre più sportivi amanti delle sfide in acqua, specialmente chi è già pratico di surf. La pagaia in questione serve a sostenere il peso e a dare una giusta propulsione in modo da non dover per forza sfruttare la forza delle onde.

Il modello si presenta con un prezzo molto conveniente e un materiale resistente creato tramite un misto nylon\fibra di vetro. L’impugnatura in gomma nitrilica e il pomello ergonomico garantiscono una buona presa, oltre a permettere allo sportivo di maneggiare la pagaia con precisione.

Nel caso cada in acqua la struttura Sink-Stop le impedirà di affondare, inoltre per il trasporto la pagaia potrà essere smontata facilmente. Gli utenti che l’hanno provata si sono detti molto soddisfatti, riuscendo a usarla per percorsi di 10 km.

Prezzo più che economico, per un prodotto pensato per chi ama pagaiare sopra una tavola da surf. Di seguito pregi e difetti dell’oggetto, con un link a fine analisi su dove acquistare.

Pro
Lunghezza:

La pagaia telescopica funziona a dovere, con un un manico e una presa comode, ideale per chi ama questa particolare pratica sportiva.

Pomello:

Nella parte del manico è stata inserita una base morbida su cui fare leva, così da sfruttare al massimo il gioco e la spinta delle braccia. Il rivestimento in gomma è al contempo comodo e pratico e non perde aderenza nel tempo.

Smontabile:

Per chi ha necessità di trasportarla durante una gita, la pagaia si smonta in due parti, così da ridurre al massimo l’ingombro e facilitare l’utente.

Contro
Dilettanti:

Non è emerso alcun particolare difetto legato a questo modello di pagaia se non che è più adatta per i neofiti piuttosto che per i più esperti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Intex 69627

 

Tra le migliori pagaie del 2018 abbiamo inserito questo doppio remo smontabile, molto utile per i canoisti solisti o chi vuole remare in coppia. Infatti la pagaia potrà essere divisa in due singoli remi, ideale per le canoe da mare con le quali si vogliono raggiungere isolette o insenature.

Nel caso la si voglia usare singolarmente, la pagaia dispone di anelli per il bloccaggio che le impediranno di smontarsi anche se viene usata con una certa foga. Può andare bene anche per il canotto dei bambini, quindi è un acquisto utile sia per i grandi sia per i più piccoli.

Nonostante sia molto leggera, la pagaia si rivela molto resistente e duratura nel tempo. L’unico neo che riportiamo ste nell’’impugnatura poco comoda e scivolosa che tende a produrre calli nel caso si utilizzi la pagaia a lungo.

All’interno di una guida per scegliere la migliore pagaia, il nuovo prodotto Intex trova la sua giusta collocazione, forte di una qualità e una versatilità che sono piaciute a molti.

Pro
Modulari:

I remi possono essere uniti per una pagaiata in solitaria o separati per chi desidera sfruttarli in una gita su un lago o un fiume in compagnia di un amico. Questa variazione si è rivelata funzionale per una o due persone.

Leggeri:

I remi sono in alluminio, un materiale che assomma resistenza a un peso ridotto. All’atto pratico questa si rivela una scelta azzeccata per chi non vuole sostenere sforzi eccessivi.

Trasportabili:

L’inclusione di una sacca per il trasporto aiuta nel corso degli spostamenti, avendo così a portata di mano un sistema pratico dove riporre l’oggetto senza rischiare di bagnare uno zaino.

Contro
Assenza impugnatura:

La mancanza di una zona con cui impugnare al meglio i remi ha scontentato diversi utenti.

Acquista su Amazon.it (€15,73)

 

 

 

Bestway 62064

 

Chi possiede un canotto o una canoa e non sa quale pagaia comprare a basso costo potrà optare per questa coppia di remi di Bestway. Magari non è proprio il massimo per chi cerca qualcosa di più performante, ma può andare molto bene per un utilizzo marittimo, anche per un piccolo canotto da bambini.

Infatti il prodotto ha un peso molto leggero, quindi potrà essere utilizzato anche dai più piccoli o da chi non ha molta forza fisica. I materiali in plastica e metallo lasciano un po’ a desiderare, infatti sono in molti gli utenti che hanno lamentato una scarsa resistenza dei remi.

D’altronde a questo prezzo non ci si possono aspettare miracoli, quindi per far durare l’articolo nel tempo se ne dovrà fare un utilizzo sporadico.

Leggerezza e prezzi bassi fanno della coppia di remi un prodotto accessibile e ideale per chi ha  necessità di un buon rapporto qualità/prezzo.

Pro
Pratico:

L’asta realizzata in alluminio consente di pagaiare senza sforzi eccessivi, mantenendo al contempo un peso ridotto se volete trasportare i remi per una gita su un torrente.

Blocco:

Una volta unite, le due sezioni dei pali si possono fissare grazie a una chiusura. Con un movimento semplice si serra bene il remo in modo da avere un supporto stabile e che non si sfili durante la pagaiata.

Costo:

Il prezzo e la tipologia possono far comodo a quanti decidono di uscire con una piccola imbarcazione dedicata, con mare calmo e in condizioni ottimali per una gita in relax.

Contro
Comodità:

Alcuni utenti lamentano una certa scomodità nella zona dell’impugnatura, specialmente trascorso del tempo.

Acquista su Amazon.it (€19)

 

 

 

Bravo 220 cm

 

Il modello di Bravo si rivela essere molto versatile e pratico. I quattro pezzi smontabili consentono di portare la pagaia in macchina o in viaggio senza ingombrare troppo il portabagagli, inoltre una volta montata potrà essere utilizzata sia per la canoa sia per il kayak.

Il prodotto è stato realizzato in plastica resistente, sono in molti gli utenti che lo hanno utilizzato per cinque stagioni intere senza riportare danni o difetti. L’impugnatura è abbastanza comoda, anche se nel caso si metta una certa forza nella remata la pagaia potrebbe scivolare dalle mani.

Il montaggio avviene in modo abbastanza semplice, sebbene alcune parti potrebbero essere un po’ ostiche da assemblare.

Una grande semplicità, tra montaggio e smontaggio intuitivi e funzionali. Queste alcune delle specifiche di cui si fregia la pagaia Bravo.

Pro
Materiali:

La lega di alluminio ha il merito di tenere leggero il peso della pagaia, così da poter girare per un lago o lungo la corrente tranquilla di un fiume senza affaticare troppo le braccia.

Sagomatura:

Il disegno e la forma della pagaia migliorano l’entrata della stessa in acqua e il conseguente lavoro del remo. In questo modo lo spostamento si realizza in maniera efficiente e con la giusta progressione e spinta.

Costruzione:

Le parti di cui è composto l’oggetto si dividono in quattro. I pali e il resto del remo possono smontarsi e occupare uno spazio esiguo nel portabagagli di una macchina o dentro uno zaino.

Contro
Innesto:

Alcuni utenti hanno riscontrato un gioco eccessivo una volta unite le due parti, mentre altri hanno avuto difficoltà a staccare una sezione dall’altra dopo averle unite.

Acquista su Amazon.it (€52,25)

 

 

 

Come utilizzare una pagaia

 

Canoa, rafting e stand up paddle (una variante del surf) sono discipline sportive che stanno riscuotendo un notevole successo negli ultimi tempi, in quanto attività divertenti e facili da praticare, nonché molto utili per mantenersi in forma.

Non occorre essere per forza degli atleti per dedicarsi ad una di queste discipline e, con un po’ di allenamento e la giusta dose di motivazione, anche voi potrete dilettarvi a cavalcare le onde, e magari con l’attrezzatura ideale potreste perfino prendere parte ad avvincenti gare.

Per raggiungere buone prestazioni, è necessario quindi scegliere gli strumenti adatti, a cominciare da una pagaia per dare la giusta spinta propulsiva all’imbarcazione ed eseguire manovre precise.

 

 

Singola o doppia?

Cominciamo a fare un po’ di chiarezza con una prima distinzione tra pagaia semplice e pagaia doppia. La prima viene generalmente utilizzata nel rafting o dai canoisti specializzati nella canoa canadese, e si compone di un’unica pala, chiamata anche foglia, posizionata su una delle due estremità del manico. Questo modello, al fine di garantire una presa salda e più comoda, è dotato di un’impugnatura speciale, ideata per consentire all’atleta di allungare il braccio fino alla sua massima estensione sopra la testa e favorire la flessione nella spinta finale.

Per il kayak e la canoa tradizionale, invece, si preferisce adoperare una pagaia doppia, dotata di due pale dritte, cioè posizionate sullo stesso piano, o incrociate in modo da formare un angolo, per facilitare determinate manovre e per ridurre la resistenza del vento.

 

La forma e le dimensioni

Visto che la pagaia sarà il vostro principale mezzo di propulsione, deve possedere determinate specifiche tecniche. L’attrezzo, infatti, deve avere un buon grado di rigidità, mentre il peso e la lunghezza dovranno conformarsi alla forza e alle caratteristiche fisiche dell’atleta, affinché possa compiere un gesto tecnico corretto e trasmettere la giusta spinta alla canoa, mantenendo al contempo un’intensità costante durante la prestazione.

La forma della foglia, invece, dipende principalmente dall’utilizzo che farete della vostra canoa. Se vi piace il rafting e il canyoning su torrenti e fiumi con acque impetuose, vi consigliamo una pagaia corta con pala rettangolare, in quanto offrirà una migliore presa sull’acqua senza essere di eccessivo ingombro. Se, invece, volete fare una bella gita in acque calme e profonde, come su un lago o al mare, sarà ideale una pagaia con pala allungata.

Ricordate, inoltre, che un modello dotato di uno spessore sottile risulterà più leggero e facile da manovrare, ma sarà maggiormente soggetto a rotture e ammaccature.

 

 

In legno o in carbonio?

La pagaia può essere costruita con diversi materiali, ma la maggior parte dei prodotti disponibili sono realizzati in legno e in fibra di carbonio.

I modelli più apprezzati dai professionisti sono quelli in carbonio, perché la loro struttura filiforme e particolarmente sottile offre un’ottima rigidità a fronte di una maggiore leggerezza.

Anche il legno viene ampiamente adoperato, ma a parità di resistenza risulta spesso troppo pesante, quindi viene utilizzato principalmente a livello amatoriale o dagli atleti per intensificare lo sforzo fisico in fase di allenamento.

Infine, esistono anche articoli più economici realizzati in plastica e in alluminio, ma solitamente vengono associati alle canoe dedite ad un uso più estivo e ricreativo.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.