La migliore cappa aspirante da incasso

Ultimo aggiornamento: 15.12.18

 

Cappe aspirante da incasso – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

In cucina, la preparazione di un piatto comporta la generazione di odori più o meno intensi a seconda degli alimenti che avete scelto di utilizzare. Se non volete trascorrere una giornata circondati dall’odore di cavolfiore o di pesce, è bene che optiate per una cappa aspirante da incasso capace di assicurare buone performance, proprio l’oggetto di questa nostra guida all’acquisto. A seguire, dunque, troverete una serie di informazioni e suggerimenti che renderanno la scelta di questo prodotto più semplice. Per fornirvi ulteriori dettagli abbiamo anche inserito le recensioni dei prodotti che, a nostro giudizio ma anche in base ai pareri degli acquirenti, meritano la vostra attenzione. Come per esempio la Faber Inca Smart C, in grado di assolvere a una duplice funzione, visto che è sia cappa aspirante sia filtrante, grazie alla presenza di filtri a carbone. La EuroStore07 ELICA CM 52 abbina a una buona capacità aspirante l’emissione di una rumorosità di livello inferiore a quella di molti altri modelli presenti sul mercato.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori cappe aspiranti da incasso del 2018?

 

Si sa, quando si cucina, è inevitabile che la cucina si riempia di odori derivanti dal cibo sui fornelli. Quando si frigge poi, non ne parliamo nemmeno. Per evitare che gli odori invadano non solo la cucina ma tutta la casa, è bene installare una valida cappa aspirante da incasso. Grazie a questa guida, potrai avere maggiori informazioni sull’argomento.

Che sia collegata a una canna fumaria oppure utilizzi dei semplici filtri, la cappa non può assolutamente mancare in cucina. Spesso viene fornita insieme alla cucina ma a volte si presenta la necessità di cambiarla perché, magari, è inadeguata alle tue esigenze.

Proprio per darti ciò di cui hai bisogno, abbiamo recensito le cappe aspiranti da incasso più apprezzate sul mercato. Per fare una selezione accurata ma che possa andare bene per tutte le tasche, non solo abbiamo tenuto conto del basso costo ma siamo andati più nel dettaglio, analizzando il rapporto tra prezzo e qualità.

Ma affinché tu possa prendere una decisione davvero oculata, di seguito ti elencheremo una serie di caratteristiche che riteniamo essere importati per restare soddisfatti della cappa comprata. 

Innanzitutto dovrai scegliere tra una cappa che sfrutta la canna fumaria per il riciclo dell’aria oppure una che funziona con i soli filtri, dipende se la tua cucina è provvista della suddetta canna.

Ovvietà a parte, una delle cose più importanti cui attenersi è la capacità di aspirazione che dovrà essere adeguata alle dimensioni della tua cucina. Troverai il valore della capacità di aspirazione espressa in m³/h.

Se la tua cucina è piccola, sarà sufficiente una capacità di aspirazione di circa 200 m³/h, mentre per una cucina grande, servirà una capacità di aspirazione di almeno 400 m³/h.

 

 

Prodotti raccomandati

 

Faber Inca Smart C

 

La Inca Smart C è una cappa con doppia funzione, infatti, può funzionare sia con sistema aspirante, in questo caso va collegata a un tubo che porti i fumi all’esterno, sia in versione filtrante. In questo ultimo caso alla cappa servono i filtri a carbone.

La cappa è disponibile in due diverse misure, da 52 o da 70 cm, così da venire incontro alle varie esigenze di spazio. Possono essere selezionate fino a tre velocità per una capacità di aspirazione massima pari a 290 m³/h.

Tale valore rende la Inca adeguata per una cucina di medie dimensioni. Quanto al livello di rumorosità, il costruttore dichiara 61 dB. Buona l’illuminazione del piano cottura, grazie a una lampada da 40 W.

Non si presentano particolari difficoltà in fase di montaggio: le istruzioni all’interno della confezione sono chiare ed esaustive. Per molti si è rivelata la migliore cappa aspirante da incasso del 2018 per qualità/prezzo.

Avete bisogno di una nuova cappa per la cucina? Prima di chiedervi dove acquistare un buon prodotto, date un’occhiata a questo modello di Faber.

Pro
Filtri in alluminio:

La presenza di filtri antigrasso in alluminio è stata molto apprezzata dagli acquirenti; questi filtri trattengono tutti i grassi e sono facilmente lavabili in lavastoviglie.

Doppia modalità:

Può funzionare sia in modalità aspirante, nel qual caso deve essere collegata a un tubo che comunica con l’esterno, sia filtrante, se le vengono aggiunti i filtri a carbone.

Efficiente:

Tre diverse velocità di aspirazione possono essere selezionate, con una capacità di aspirazione massima che raggiunge i 290 metri cubi per ora.

Dimensioni:

La cappa Inca Smart C è disponibile in due diverse misure, 52 o 70 centimetri di larghezza, a seconda delle vostre esigenze di spazio in cucina.

Contro
Lampadine:

Le lampadine emettono un’ottima illuminazione, ma sono a incandescenza e consumano molta elettricità; meglio sostituirle con quelle a basso consumo, da acquistare a parte.

Acquista su Amazon.it (€79)

 

 

 

EuroStore07 ELICA CM 52

 

Questa cappa, a nostro avviso, è destinata esclusivamente a cucine di piccola dimensione. Tale convinzione deriva dalla considerazione della capacità di aspirazione che è piuttosto bassa, ovvero, 173 m³/h.

Tale modello è disponibile in due misurazioni, da 60 e 80 cm ed è dotato di un motore da 100 W: può funzionare sia come cappa filtrante che aspirante. Attenzione ai consumi perché si tratta di un elettrodomestico con classe energetica “D”.

Il piano cottura è illuminato da una lampada da 28 W e il livello di rumorosità è accettabile, visti i 58 dB dichiarati dal costruttore.

Quanto ai livelli di velocità di aspirazione selezionabili, sono tre. Il montaggio non è un’operazione complicata, e la cappa potrà essere installata in tempi rapidi.

Questo è il più economico dei tre modelli esaminati in questa guida, ma è adatto soltanto alle cucine piccole.

Pro
Dimensioni:

La cappa di EuroStore07 è disponibile in due misure, da 60 e da 80 cm, quindi “nominalmente” è adattabile anche alle cucine più grandi, ed è di facile installazione.

Velocità regolabile:

La potenza del suo motore elettrico è di 100 watt, e la velocità che genera ha tre diversi livelli di regolazione, come nei modelli dalle prestazioni più elevate.

Bassa rumorosità:

Con una emissione sonora di 58 decibel, questa cappa mantiene un basso livello di rumorosità, rispetto agli altri modelli esaminati in questa guida.

Doppia modalità:

Può essere usata sia in modalità aspirante sia filtrante, cosa particolarmente vantaggiosa per coloro che hanno già una tubazione con sbocco esterno installata nella propria cucina.

Contro
Capacità di aspirazione:

Il volume di aspirazione, alla massima velocità, si attesta sui 173 metri all’ora, questa è la ragione per cui è maggiormente adatta a cucine piccole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Electrolux GI5210GR

 

La Electrolux presenta una cappa compatta che farà al caso di chi ha problemi di spazio. È ideale per le cucine di medie e piccole dimensioni, come suggerisce la portata di aspirazione massima che è di 250 m³/h.

La Electrolux funziona sia come cappa aspirante che filtrante.

I comandi sono scorrevoli e il controllo risulta essere molto semplice. Quanto ai filtri, ne monta uno antigrasso che è lavabile e riutilizzabile. Nota negativa per quanto riguarda i consumi: la classe di efficienza energetica “E”.

Sono due le lampade che si occupano di illuminare adeguatamente il piano cottura. La qualità dei materiali è buona e l’installazione non presenta difficoltà degne di nota: in questo senso le istruzioni di montaggio si sono rivelate abbastanza chiare e chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i lavoretti manuali, potrà montare la cappa in poco tempo.

Stando ai pareri dei consumatori, è la cappa ideale per coloro che hanno problemi di spazio, ideale per cucine di medie e piccole dimensioni.

Pro
Compattezza:

La cappa da incasso Electrolux, pur presentando misure standard, è compatta e ottima per coloro che hanno esigenze di spazio.

Efficiente:

La sua capacità di aspirazione si attesta sui 270 metri cubi d’aria all’ora, una resa di tutto rispetto per un modello compatto come questo.

Impostazioni scorrevoli:

La cappa è equipaggiata con comandi scorrevoli, nella fattispecie il regolatore di velocità, che offrono un metodo di controllo molto semplice e intuitivo.

Illuminazione:

È dotata di ben due lampade alogene poste anteriormente ai filtri, ognuna della potenza di 28 watt, che offrono una illuminazione del piano cottura che è più che soddisfacente.

Contro
Classe E:

Il nuovo modo di concepire gli elettrodomestici ci ha abituato a considerare con attenzione i loro consumi energetici prima dell’acquisto; e, purtroppo, questa cappa appartiene a una classe energetica bassa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una cappa aspirante da incasso

 

Mantenere ben areata la zona cucina, disperdendo e filtrando al meglio gli odori naturali legati alla cottura di particolari cibi, è un aspetto su cui molti tendono a puntare, specie se si trovano ad armeggiare sovente davanti ai fornelli. In questa piccola guida raccogliamo alcuni suggerimenti e linee di riferimento per un utilizzo consapevole e più attento della cappa aspirante.

 

 

Prendete confidenza con il prodotto

La struttura di una cappa aspirante da incasso va conosciuta in modo corretto. Capire le diverse funzionalità legate al tipo di aspirazione e al livello di potenza necessario, possono tornare utili in occasione di una preparazione. Stesso discorso anche per la collocazione dei filtri e la loro rimozione in caso di pulizie.

 

Montate in modo corretto i filtri

La giusta collocazione e il posizionamento dei filtri sono due aspetti da non sottovalutare. Fate riferimento alle note di montaggio così da comprendere come rimuoverli e il tipo di lavaggio a cui sottoporli. In questo modo evitare di danneggiarli e ridurre l’effetto per cui sono stati realizzati.

 

Programmate accensione e spegnimento

Se avete intenzione di cucinare piatti particolarmente speziati, un buon inizio può essere quello di far partire a velocità moderata la cappa dieci minuti prima della cottura. È bene poi lasciare il prodotto in funzione una volta trascorsi alcuni minuti dalla completa cottura.

 

Regolate la circolazione dell’aria

Prima di posizionarvi davanti i fornelli è opportuno chiudere le finestre e di ridurre quanto possibile la creazione di corrente. In questo modo la cappa andrà a lavorare al meglio, senza una dispersione eccessiva di fumi e odori di cottura.

 

Utilizzate l’illuminazione per un controllo del piatto

Il posizionamento di una zona illuminata nella parte superiore nasce per facilitare l’utente durante la preparazione. In caso vogliate dare uno sguardo più attento a come sta procedendo la cottura vi suggeriamo di accendere la luce, ricordandovi di spegnerla quando non necessario così da ottimizzare la spesa e ridurre i costi in bolletta.

 

Seguite le istruzioni di montaggio

Una volta acquistato l’oggetto, vi suggeriamo di prestare fede alle note presenti sul manuale, avendo cura di non trascurare aspetti legati ai giusti collegamenti con i cavi della corrente e alla gestione di viti e piccola componentistica. Avere tutto in ordine è il miglior modo per procedere senza intoppi.

 

 

Sfruttate la doppia modalità

Alcune cappe funzionano sia grazie alla capacità filtrante sia sfruttando un tubo di aspirazione che si occupa di veicolare all’esterno odori sgradevoli o particolarmente intensi dovuti alla cottura del cibo. Avere questa opzione è un buon modo per testare capacità ed efficacia del prodotto, variando tra i due modi di funzionamento.

 

Fatevi aiutare nell’installazione

Una volta acquistato l’oggetto, se riscontrate problemi nelle fasi di montaggio è meglio non incaponirsi ma contattare un esperto e lasciare a lui il compito di collocare nella zona prescelta la cappa.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.