I 5 Migliori Anacardi del 2020

Ultimo aggiornamento: 10.07.20

 

Anacardi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La frutta, fresca o secca che sia, spesso vanta una forma che ricorda quella di organi interni, come il cervello e i polmoni, e che fa intuire le proprietà del prodotto. Gli anacardi, per esempio, oltre che essere utilizzati per la produzione di deliziose creme spalmabili, sono ricchi di sostanze che aiutano a prevenire l’osteoporosi, i problemi articolari e il colesterolo alto. In effetti, anche per questo motivo, non è difficile trovarli tra gli ingredienti di numerose preparazioni orientali. Ne esistono diverse varietà, alcune più ricche di altre di principi nutritivi, ma se non avete molto tempo a disposizione per leggere il nostro articolo, date subito un’occhiata a Happy Belly Anacardi interi 500 g. L’azienda offre un prodotto dal sapore delicato e dalla consistenza croccante, perciò adatto per diverse preparazioni. Ci hanno convinto anche Biojoy Anacardi crudi Bio non salate e naturali, perché sono ricchi di magnesio e ferro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori anacardi?

 

Se amate preparare dolci oppure semplicemente sgranocchiare un po’ di frutta secca, gli anacardi possono essere l’alimento perfetto. In effetti, oltre che buoni, sono anche ricchi di sostanze nutritive che fanno bene alla salute. 

Ed è proprio per questo motivo che è importante capire come scegliere dei buoni anacardi tra le molteplici varietà in commercio, ma per farlo seguiteci nei prossimi paragrafi, perché vi diremo ciò che c’è da sapere!

La confezione

Gli anacardi sono semi oleosi commestibili, derivati dalla pianta Anacardium occidentale Linn., e hanno una forma simile a quella del fagiolo. Dando un’occhiata ai prodotti venduti online, si evince la scelta di molte aziende di utilizzare confezioni talvolta in carta e talvolta in plastica.

Tuttavia, la qualità dei materiali è indispensabile affinché le caratteristiche organolettiche degli anacardi rimangano invariate, per questa ragione vi consigliamo di optare per prodotti imbustati in materiali riciclabili e simili al cartone.

Inoltre, facendo una comparazione, riteniamo che sia altrettanto necessario che ogni confezione disponga di una chiusura salvafreschezza, perché la frutta secca, come gli anacardi, tende a diventare molle se esposta all’aria e a perdere gusto anche dopo poco tempo.

Tutto questo vale se siete alla ricerca di prodotti crudi o tostati e non trasformati in creme, perché in quest’ultimo caso non è poi così fondamentale la tipologia di confezione utilizzata.

 

Al naturale oppure no 

Se ancora non sapete quali anacardi comprare, probabilmente è perché ci sono tantissime varietà sugli scaffali dei supermercati. In effetti esistono prodotti venduti crudi, cotti, tostati e persino lavorati sotto forma di creme spalmabili, simili al burro d’arachidi.

Visto che la quantità di forme e consistenze può essere molto ampia, per darvi una mano nella scelta, vi consigliamo di optare per gli anacardi al naturale, soprattutto se non li avete mai assaggiati e non ne conoscete il sapore.

Questo è importante, perché potreste non apprezzare il retrogusto di una crema spalmabile che spesso e volentieri contiene anche altri additivi che ne migliorano il sapore, ma invece amare la fragranza di prodotti freschi e quanto più naturali possibile.

Infatti, il migliore anacardo, come qualsiasi altro prodotto, può essere apprezzato solamente se assaggiato da solo, anche perché le proprietà nutritive sono persino più efficienti.

Il tipo di consumo

In conclusione, nella nostra guida per scegliere i migliori anacardi, teniamo in considerazione anche l’utilizzo che avete in mente. Se, per esempio, volete decorare una torta, allora esistono piccole confezioni di anacardi tritati, che renderanno più avvolgente il sapore e anche più divertente al palato la preparazione, grazie alla croccantezza.

Invece, se desiderate variare un po’ la dieta, facendo colazione con un crumble composto da un misto di frutta secca, allora conviene acquistare anacardi interi e tostati, già pronti all’uso. Ma le idee non finiscono qui, poiché il loro utilizzo in cucina spazia dal dolce al salato senza problemi, e infatti oggi è possibile trovare ogni tipo di confezione e forma ideale per varie occasioni.

A tal proposito, prima di scegliere tra gli anacardi più venduti, vi consigliamo anche di valutare il budget che avete a disposizione e l’obiettivo che desiderate raggiungere, che può essere anche solo quello di arricchire un’insalata.

 

I 5 Migliori Anacardi – Classifica 2020

 

Eccoci finalmente giunti ai nostri consigli d’acquisto, dove potrete farvi un’idea riguardo le proposte più interessanti presenti sul web. Più in basso, infatti, troverete varie proposte selezionate in base al costo, alla varietà e, soprattutto, alla qualità. 

 

1. Happy Belly Anacardi interi 500 g

Principale vantaggio

La confezione vanta una buona quantità di anacardi, che tra l’altro provengono direttamente dal Brasile e vengono imbustati in atmosfera protetta. Questo garantisce, a lungo, un mantenimento delle proprietà organolettiche e dei principi nutritivi tipici di questa frutta secca.

 

Principale svantaggio

Purtroppo la busta non possiede una chiusura ermetica salvafreschezza. Per questo motivo, una volta aperta, gli anacardi potrebbero perdere croccantezza e sapore se non vengono consumati subito.

 

Verdetto: 9.8/10

Se siete alla ricerca di una soluzione versatile e anche abbastanza economica, allora date una chance a questa proposta Happy Belly. 

Acquista su Amazon.it (€9,95)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

La confezione

Happy Belly propone una buona soluzione per chi non ha mai assaggiato frutta secca come gli anacardi, perché la confezione, oltre a essere ricca, è anche parecchio economica. La varietà scelta dall’azienda è la classica, ovvero quella proveniente dal Brasile, ma la particolarità che vanta questa proposta è l’utilizzo dell’atmosfera protetta nella fase di imbustamento.

Infatti, grazie a questo processo, gli anacardi crudi, contenuti nella confezione, mantengono inalterate le peculiarità come principi nutritivi e caratteristiche organolettiche. Questo aspetto è uno dei pregi di questo articolo, tanto da conquistare diversi pareri positivi anche da parte dei nutrizionisti. 

Peccato tuttavia che non sia presente una chiusura salvafreschezza, perciò è consigliato consumarli nel più breve tempo possibile, altrimenti perderanno consistenza una volta aperta la confezione.

Adatti per tutti

Se non sapete dove acquistare degli anacardi interi, naturali e non salati, ecco la soluzione che fa per voi. L’azienda, infatti, certifica l’assenza di additivi alimentari, quindi se scegliete la confezione Happy Belly, avrete tra le mani anacardi di qualità, come appena colti dalla pianta.

Tutto questo sottolinea la versatilità di un prodotto simile, che, tra l’altro, può essere adatto davvero per tutti in virtù della sua genuinità. Con una sola confezione potete preparare pietanze salate dal sapore orientale, oppure crumble dolci con cui fare colazione. 

Questo e tanto altro solo grazie all’assenza di sale e alla possibilità di tostare gli anacardi nella maniera che più vi piace. Reputiamo, infatti, che quanto appena detto sia un fattore importante da valutare, se non si sa quale anacardo comprare, perché si traduce nella possibilità di dare spazio alla fantasia.

 

Quantità e convenienza

“Ma quanti anacardi ci sono in una sola confezione?” Questa è forse una delle domande che vi ponete quando non sapete quale prodotto scegliere tra quelli più venduti. Per rispondere al quesito riguardo la proposta Happy Belly, basta semplicemente dare un’occhiata a ciò che c’è scritto sul retro della busta.

Oltre che essere uno degli articoli a prezzi bassi più apprezzato, questo prodotto è anche parecchio conveniente, perché all’interno della confezione c’è mezzo chilo di anacardi. Acquistandone uno potrete dare sfoggio della vostra fantasia in cucina oppure deliziare il palato durante la visione di un film, il tutto senza spendere troppi soldi, che non è poco, soprattutto se non avete un budget elevato a disposizione e cercate comunque l’alta qualità.

In conclusione, si tratta di una soluzione vantaggiosa e ricca, perché offre anacardi crudi dal gusto inconfondibile e, come abbiamo visto, adatti per tutti.

 

Acquista su Amazon.it (€9,95)

 

 

 

2. Biojoy Anacardi crudi Bio non salate e naturali

 

Come quasi tutti i tipi di anacardi, anche questi targati Biojoy possono essere utilizzati un po’ ovunque: al naturale, in preparazioni salate e in quelle dolci. Tuttavia, ciò che li rende unici rispetto gli altri della classifica, è l’alta qualità sottolineata dalla dicitura “Bio”.

Infatti, si tratta di una confezione di anacardi biologici al naturale, ricchi di ferro, di magnesio e anche di vitamine, perciò l’ideale per chi è a dieta, chi è vegetariano o vegano e anche per gli sportivi.

Questo articolo vanta anche una chiusura salvafreschezza, quindi una volta aperta la busta potrete richiuderla senza il rischio che gli anacardi perdano di croccantezza. Tuttavia, anche  se da un lato si tratta di un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo, l’unico punto a sfavore è che l’azienda, nella fase di produzione, non utilizza l’atmosfera controllata, perciò la freschezza degli anacardi può non apparire come il top di gamma.

Acquista su Amazon.it (€24,99)

 

 

 

3. Nu3 Crema di Anacardi Vegan 100% Anacardi Biologici Certificati 

 

Nella classifica dei migliori anacardi del 2020 non poteva mancare un prodotto come questo, ricco di sostanze nutritive. Questa volta però non stiamo parlando di una confezione come le altre, perché la proposta Nu3 è una crema di anacardi che, tra le tante offerte, spicca per la genuinità, marcata dalla dicitura “100% naturale”.

L’azienda infatti utilizza solo prodotti biologici lavorati a freddo, quindi a temperature inferiori di 42°C, perciò le proprietà dei semi della pianta Anacardium rimangono inalterate, nonostante cambino di consistenza.

Si tratta di un prodotto ideale soprattutto per atleti o per chi cerca di aumentare di peso seguendo una dieta specifica, perché l’apporto di calorie è notevole: 604 kcal su 100 g. Nonostante questo, per chi tra di voi è abituato a prodotti più densi che sporcano meno, questa crema può apparire troppo liquida e quindi difficile da spalmare.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

4. Prozis Crema di Anacardo Vellutato 1000 g

 

Siete degli sportivi e fate molta attenzione alle calorie che ingerite, però non volete rinunciare al piacere del cibo? Questa crema Prozis può interessarvi. L’azienda è da anni nel mercato degli integratori e di altri prodotti adatti per chi pratica sport, per questa ragione pone maggiore attenzione affinché nei propri alimenti non ci siano additivi chimici.

Questo, per esempio, è un nuovo burro di anacardi completamente naturale, quindi senza aromi artificiali, sale o olio di palma, ma anzi pieno di magnesio, antiossidanti e altre proprietà nutritive, che rappresentano una buona fonte di energia.

La confezione contiene 1 kg di prodotto, perciò accoglie diversi pareri positivi da chi ricerca un articolo che duri nel tempo e che sia anche conveniente. Il costo non è dei più alti, anzi questo articolo Prozis vanta anche un buon rapporto qualità/prezzo.

Tuttavia gli anacardi non sono lavorati con atmosfera controllata, perciò il sapore può sembrare poco genuino.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Fatina Anacardi Tostati e Salati 200 gr

 

Per concludere la lista dei migliori anacardi presenti sul web, vi proponiamo una confezione semplice ma ideale per le serate tra amici. È il prodotto più economico della classifica, e oltre a questo pregio, che interessa soprattutto chi non vuole spendere troppo, gli anacardi sono tostati e salati.

Un aspetto utile se non avete molto tempo a disposizione ma volete comunque proporre un piccolo aperitivo prima della cena. Tuttavia la confezione contiene solo 200 g di frutta secca, perciò la quantità potrebbe non essere abbastanza soddisfacente se siete degli amanti degli anacardi, costringendovi così a fare più di un acquisto.

La consistenza rimane comunque fragrante e il profumo avvolgente che si sprigiona è dato dalla tostatura. Infine, se non sapete dove acquistare una confezione di anacardi da aperitivo validi, cliccate il link in basso. 

Prima però facciamo un riassunto dei punti di forza e di debolezza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3 ricette con gli anacardi

 

Avere a portata di mano degli anacardi durante la visione di un film, può servire a intrattenere il tempo e prepararvi al pasto successivo. Oltre a questo, i semi oleosi dell’Anacardium L. possono essere utilizzati anche in preparazioni culinarie, proprio come suggerisce l’Oriente, che è padrone di questa usanza.

Vediamo allora tre deliziose ricette da preparare per far colpo sui vostri ospiti..

Crema di zucca e anacardi

Gli anacardi sono un tipo di frutta secca parecchio versatile, e che si presta facilmente a essere utilizzata anche per ricette vegane o vegetariane. Per questa ragione, il primo suggerimento che vogliamo darvi è relativo alla preparazione di una semplice zuppa, realizzata con elementi naturali e anche abbastanza veloce.

Vi basterà mettere in una pentola dai bordi alti della zucca a cubetti, una cipolla tagliata grossolanamente e qualche patata di piccole dimensioni. Lasciate soffriggere, aggiungete il brodo vegetale e fate cuocere per qualche minuto fino a quando le verdure non sono morbide.

Quindi frullate tutto e aggiungete gli anacardi, che daranno un quid in più alla vostra preparazione, l’importante è che tutto deve essere messo a crudo. Le quantità variano in base a quanti commensali avete a cena, tuttavia considerate che la proporzione principale è: 1 kg di zucca, 200 g di patate e 80 g di cipolle bianche. 

 

Tramezzino con anacardi tritati, avocado e caprino

In estate o in inverno il tramezzino è una di quelle preparazioni facili, veloci e dal gusto sorprendente, che accompagna soprattutto i lavoratori o gli studenti nella pausa pranzo. Di ricette ne è pieno il mondo, ma quella che vogliamo proporvi, in questa guida per scegliere i migliori anacardi, è particolare, perché unisce ingredienti esotici con altri nostrani.

Si tratta infatti di un toast con alla base una crema di caprino, che potete realizzare semplicemente spalmando il formaggio morbido su una fetta di pane tostato. A questo, poi, aggiungete l’avocado tagliato a fette, ma badate di scegliere il frutto più maturo, ovvero quello più morbido in mezzo al mucchio.

Dopodiché tritate gli anacardi e rifinite il tramezzino con questi ultimi prima di chiuderlo, così al primo morso sentirete tre diverse consistenze: una morbida, una croccante e una più avvolgente. Ora avete a disposizione un pranzo coi fiocchi, che vanta anche diversi principi nutritivi antiossidanti!

Pollo thai con anacardi

Una ricetta thailandese, ma che viene proposta tradizionalmente anche in Cina, è il classico pollo con salsa di soia e anacardi. Si tratta di una preparazione adatta per chiunque ami i sapori orientali, perché tra gli ingredienti, oltre alla carne bianca, sono presenti anche lo zenzero fresco, la salsa di pesce (che si può trovare nei comuni supermercati orientali) e la farina di riso. Ma bando ai convenevoli e pensiamo alla preparazione.

Iniziate con il tagliare il pollo a cubetti e infarinatelo, poi tritate la cipolla, grattugiate lo zenzero e scaldate una padella wok con dell’olio di semi all’interno. Quindi tostate gli anacardi per qualche minuto e metteteli da parte, perché nella stessa padella, ormai ben calda, dovete soffriggere il trito fatto in precedenza e aggiungerci poi il pollo.

Una volta che quest’ultimo è ben rosolato, lasciate cuocere per almeno cinque minuti, aggiungete la salsa di pesce, la salsa di soia, gli anacardi e un po’ di acqua (50 ml): dopo qualche minuto il piatto è pronto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa sono gli anacardi?

Gli anacardi sono dei semi oleosi della pianta da cui prendono il nome: l’Anacardium Occidentale Linn., che è un arbusto che cresce soprattutto in Brasile, perciò si tratta di frutti esotici.

La loro forma è come quella dei fagioli, infatti sono altrettanto ricchi di sostanze nutritive come vitamine, ferro, magnesio, zinco, selenio e, a differenza di altri tipi di frutta e verdura, contengono anche buone percentuali di grassi e di proteine ad alto valore biologico.

Sono lunghi da 2 a 4 cm e si caratterizzano per la croccantezza e un gusto dolce e avvolgente, infatti sono spesso usati per arricchire preparazioni dolci e salate, ma anche mangiati singolarmente.

 

Quanti anacardi mangiare al giorno?

Noi italiani, volendo o no, seguiamo una dieta mediterranea, e per questo motivo assumiamo tutti i tipi di principi nutritivi necessari al funzionamento dell’organismo. Nonostante questo, se consideriamo un regime alimentare privo di sostanze troppo grasse e quindi che l’apporto calorico giornaliero è dato principalmente da alimenti magri, è possibile consumare fino a 15 g di anacardi al giorno.

Questa è la quantità consigliata, perché vi consente di integrare anche i migliori principi nutritivi senza esagerare, rischiando di eccedere e ingrassare. Chiaramente però, se non ne mangiate giornalmente e per una volta superate la suddetta soglia, non accade nulla, l’importante è che non siano salati.

 

Anacardi e arachidi sono la stessa cosa?

Anacardi e arachidi non sono la stessa cosa, nonostante entrambi siano simili e rientrino nella classificazione comune della frutta secca. I primi infatti sono semi oleosi della relativa pianta brasiliana, vengono chiamati anche “mandorline indiane” o “anacarde” e hanno proprietà nutrizionali differenti rispetto le arachidi, che invece sono semi della famiglia di leguminose, prodotte sempre in Brasile.

Di solito queste ultime sono anche leggermente più piccole e hanno un sapore più netto e una consistenza più pastosa, soprattutto se tritate o ridotte in crema spalmabile.

Infatti il costo tra i due è anche differente, e si parla di una differenza anche di 10 € al chilogrammo.

 

Dove si comprano gli anacardi?

Oggi, con la tecnologia moderna, non è difficile sapere dove acquistare una confezione di anacardi, tuttavia ci sono da fare due considerazioni: l’eventuale costo di spedizione e la qualità certificata.

Se optate per dare un’occhiata alle diverse proposte presenti sul web, vi accorgerete senza dubbio che, oltre al costo della confezione, è spesso richiesto anche un pagamento ulteriore per farla arrivare a casa.

Questa è in realtà una comodità che può andar bene se avete già in mente quale anacardo comprare. Ciò nonostante, se vi recate in un supermercato specializzato o al mercato, spesso avete anche la possibilità di testare la qualità prima dell’eventuale acquisto.

 

Gli anacardi hanno controindicazioni?

Gli anacardi sono buoni, sfiziosi e accompagnano perfettamente l’ora dell’aperitivo tra un sorso e l’altro di una buona birra. Oltre a questo però, hanno anche dei valori nutrizionali precisi, che garantiscono benefici, grazie alle sostanze antiossidanti, a sali minerali, vitamine e grassi buoni, ma hanno alcune controindicazioni.

Come tutti gli alimenti, abusarne e mangiarne troppi fa male, soprattutto perché gli anacardi contengono anche ossalati, che causano la formazione di calcoli renali. Per questa ragione, se soffrite di problemi ai reni, è sconsigliato mangiarne anche solo una al giorno.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status