fbpx

I migliori colori acrilici

Ultimo aggiornamento: 19.09.19

 

Colori acrilici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Sono tanti i fattori che concorrono a rendere piacevole dipingere con i colori acrilici ma per essere certi di fare la scelta giusta vi consigliamo di dare uno sguardo alla nostra selezione di articoli, che condensa le migliori proposte sul mercato. Chi è agli inizi può optare per il Zenacolor – Set da 24 tubetti, contenente tutte le tonalità principali e proposto a un prezzo che ben si bilancia alla qualità dei colori inclusi. Se, invece, cercate qualcosa di più professionale, Artina Set da 24, per legno è adatto a ogni genere di attività artistica, con risultati ragguardevoli e un effetto particolarmente dinamico e brillante.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere i migliori colori acrilici

 

Con i colori acrilici si possono realizzare disegni dalla spiccata brillantezza e dal tratto intenso, ma per ottenere risultati apprezzabili non basta scegliere la migliore marca sul mercato ma bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti che non dovrebbero mai mancare in un buon set.

La nostra guida confronta prezzi e caratteristiche dei migliori prodotti venduti online per consentire ai lettori di individuare le offerte più adatte alle proprie tasche e fugare ogni dubbio riguardo a quali colori acrilici comprare.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cosa sono i colori acrilici

Rispetto ai colori a olio e alle tempere, il legante delle pitture acriliche è sintetico e offre una maggiore brillantezza e un tratto molto più deciso, oltre ad assicurare una rapida asciugatura e una maggiore resistenza alla luce e agli agenti esterni.

Si possono reperire molto facilmente nelle cartolerie, sul web o negozi specializzati e vengono venduti in genere in tubetti. In fase di scelta molto dipende dai risultati che si vogliono raggiungere e dalla destinazione d’uso dei colori, anche se in genere sono tutti molto intensi e abbastanza facili da miscelare per creare infinite variazioni cromatiche. Si possono anche diluire con acqua o solventi specifici per realizzare effetti materici ed essere utilizzati con profitto anche dai principianti.

 

Perché dipingere con i colori acrilici?

Il motivo principale che spinge a utilizzare i colori acrilici è sicuramente la loro praticità di utilizzo unita alla notevole durevolezza del risultato finale: sono costituiti da pigmenti in polvere legati a resine sintetiche capaci di essiccarsi in pochi minuti, così da consentire all’artista di ridurre sensibilmente i tempi di attesa tra una pennellata e l’altra.

Va precisato, però, che, rispetto agli altri colori, il pigmento risulta meno elastico e non consente di realizzare delle sfumature particolari, ma è anche vero che la particolare brillantezza del tratto e la maggiore tenuta della tinta li rende molto più resistenti alla decomposizione chimica e all’ossidazione. Si potranno addirittura dare diverse mani senza che la superficie si screpoli o che lo strato di colore sbiadisca nel corso degli anni.

Visto che, una volta asciutto, il colore resta vivido e luminoso, la tecnica acrilica rientra tra le più divertenti e versatili dell’universo artistico, utilizzata non solo da pittori e illustratori, ma anche da hobbisti e principianti che vogliono unire la dinamicità del risultato finale alla notevole semplicità di utilizzo.

 

 

Cosa occorre

I prodotti disponibili in commercio offrono molteplici soluzioni adatte a qualsiasi budget, ma bisogna decidere innanzitutto se acquistare un singolo tubetto di colore o un set completo. La scelta dipende principalmente dall’opera che si vuole realizzare, anche se è sempre preferibile acquistare una confezione che contenga varie cromie, specie se l’intenzione è quella di dipingere diversi soggetti. In caso di utilizzi puramente occasionali, è possibile anche acquistare solo il colore che occorre, cercando però sempre il giusto compromesso tra qualità e prezzo.

Una volta scelta la gamma di colori adatta, è fondamentale anche disporre  dell’attrezzatura adeguata, a partire dai pennelli di diverse misure fino al diluente da utilizzare per rendere più malleabile la pasta. Per quanto riguarda il supporto, il bello degli acrilici è che aderiscono perfettamente su ogni tipo di superficie, quali il tessuto, il legno, la carta, il gesso, l’argilla e i muri.

 

I migliori colori acrilici del 2019

 

Per capire come scegliere dei buoni colori acrilici è fondamentale effettuare una comparazione dei prodotti più venduti e apprezzati sul mercato, ma se non avete molto tempo da dedicare alla ricerca potete consultare la nostra classifica e la recensione che accompagna ogni articolo scelto dalla nostra redazione, in modo da reperire tutte le informazioni utili per effettuare il giusto acquisto.

 

Prodotti raccomandati

 

Zenacolor – Set da 24 tubetti

 

Principale vantaggio:

I 24 colori acrilici di Zenacolor si caratterizzano, oltre che per la notevole varietà cromatica, anche per la particolare lucentezza dei pigmenti. Un altro aspetto molto apprezzato dagli utenti è l’assenza di acidi e sostanze tossiche che li rende adatti anche per i piccoli artisti.

 

Principale svantaggio:

Sebbene nessun acquirente si sia lamentato della resa dei colori, qualcuno ha ritenuto la finitura troppo lucida e, pertanto, non molto indicata per realizzare effetti particolari e sfumature più realistiche.

 

Verdetto 9.5/10

L’ottimo rapporto qualità/prezzo fa di questo prodotto la scelta ideale per chi cerca un set completo, di buona qualità e soprattutto economico, specie se si è agli inizi e non si ha ancora intenzione di spendere cifre importanti.

Acquista su Amazon.it (€14,97)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

La qualità

Quello di Zenacolor rientra tra i prodotti più apprezzati dagli utenti sia per il costo molto vantaggioso sia per l’elevata qualità dei colori inclusi. Si tratta di un set ideale tanto per gli artisti in erba che desiderano apprendere l’affascinante tecnica della pittura acrilica senza spendere somme eccessive, quanto per i bambini in età scolare che vogliono realizzare lavori creativi.

Gli elementi inclusi nel set si caratterizzano per l’elevata concentrazione di pigmenti che consente di ottenere un tratto intenso e preciso, garantendo una maggiore resistenza alla luce e una stesura più uniforme che restituisce una sensazione di perfetta aderenza su qualsiasi tipologia di superficie.

I colori appaiono molto densi e corposi, ed essendo realizzati esclusivamente a base d’acqua e pigmenti organici, senza aggiunta di acidi o altre sostanze potenzialmente nocive, risultano anche sicuri per la salute, specie quando a utilizzarli sono i bambini.

La gamma di colori

In base alle abitudini e al tipo di opera che si vuole realizzare, è importante scegliere una confezione che includa tutto lo spettro cromatico o, perlomeno, i colori primari dalla cui combinazione sia possibile ottenere molteplici sfumature.

Il set proposto da Zenacolor è tra i più gettonati perché a un prezzo molto competitivo offre ben 24 tubetti di pittura acrilica, tutti diversi tra loro e capaci di coprire in modo soddisfacente buona parte della scala cromatica. Oltre ai colori di base (il rosso, il blu e il giallo), sono presenti anche tonalità molto vivaci e moderne, tra cui il carminio, il verde veronese e la terra di Siena bruciata.

La particolare cremosità dell’impasto, inoltre, consente di mescolare facilmente le varie tinte tra loro per creare un’infinità di gradazioni e ottenere così il risultato ricercato.

 

Packaging

Oltre che per il buon assortimento di colori, il set di Zenacolor colpisce anche per l’attenzione riservata al confezionamento, caratterizzato da un pratico astuccio che consente di avere tutta la gamma sempre ben visibile, rendendone anche più comodo il trasporto dove necessario.

In questo modo si potrà dare la giusta collocazione a ciascun tubetto, mantenendo sempre tutto in perfetto ordine e senza rischiare di lasciare in giro qualche colore.

La custodia, oltre a offrire il vantaggio di rintracciare facilmente le diverse tonalità, presenta dimensioni molto compatte, risultando pertanto comoda da inserire all’interno di una borsa o da collocare in casa nell’area deputata al disegno e alla pittura.

I tubetti, da 12 ml ciascuno, sono realizzati in modo da preservare al meglio l’integrità dei pigmenti contenuti e impedire che i colori si secchino a contatto con l’aria.

 

Acquista su Amazon.it (€14,97)

 

 

 

Artina Set da 24, per legno

 

Chi si sta chiedendo dove acquistare i migliori colori acrilici del 2019 non può che rivolgersi a un brand affidabile e molto conosciuto nel settore come Artina.

La sua proposta include 24 elementi e rientra tra le più gradite agli utenti per la particolare ricchezza di colori, caratterizzati da pigmenti estremamente corposi e altamente resistenti alla luce e agli agenti atmosferici.

Certo si deve essere disposti a spendere qualcosa in più per portarsi a casa questo set di eccellente qualità, ma il risultato non lascerà spazio a delusioni di alcun genere.

I colori si asciugano in pochi minuti e, considerato che il legante sintetico utilizzato per la loro realizzazione gode di una buona elasticità, riescono ad aderire alla perfezione su qualsiasi tipo di supporto pittorico, comprese le tele di lino, il legno e la stoffa.

I tubetti da 120 ml garantiscono un utilizzo prolungato mentre il corpo trasparente permette di controllare in ogni momento la quantità di colore rimanente, così da non restare mai senza.

Pro
Texture:

La consistenza particolarmente morbida e compatta li rende molto facili da utilizzare, assicurando una stesura uniforme che non lascia residui o granuli.

Finitura:

Il legante sintetico è estremamente elastico e conferisce una finitura brillante anche dopo l’essicazione, garantendo una perfetta aderenza su qualsiasi superficie, incluse quelle molto porose come il legno e il gesso.

Tubetto:

La trasparenza dei tubetti, da 120 ml ciascuno, è l’ideale per rendersi conto di quanto colore resta, in modo da correre ai ripari tempestivamente per non lasciare a metà il proprio disegno.

Contro
Costo:

Anche se sono davvero tanti i pareri positivi lasciati dagli utenti, gli amanti dei prezzi bassi hanno ritenuto il set troppo costoso, specie se l’intenzione è quella di inserire nel proprio arsenale dei colori da usare solo occasionalmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

ARTEZA – Set Da 14 Tubetti

 

A coloro che invece vogliono raggiungere risultati professionali ma senza badare troppo al prezzo proponiamo i colori acrilici a marchio Arteza, caratterizzati da tonalità molto vivide e un tratto più deciso. Non a caso sono la scelta d’elezione degli artisti e degli studenti delle scuole d’arte che puntano alla qualità e alla buona resa dei colori.

Grazie alla forte concentrazione di pigmenti opachi, le tinte risultano altamente coprenti e di elevata forza cromatica, offrendo anche una notevole resistenza alla luce e al deterioramento.

La texture liscia e particolarmente fluida garantisce una perfetta stesura a prescindere dalla porosità del supporto su cui si decide di dipingere e consente di mescolare i colori in modo uniforme per realizzare sorprendenti sfumature ed effetti pittorici sempre diversi.

Molto apprezzata anche la scelta di utilizzare un flacone termoresistente che consente di mantenere inalterata la consistenza dell’impasto, così da non correre il rischio che il colore si secchi nel caso in cui malauguratamente non si provveda a sigillare il tappo in modo corretto.

Pro
Professionali:

Le tempere di Arteza hanno saputo conquistare anche gli utenti più esigenti per la buona resa e l’elevata qualità dei pigmenti impiegati, ed essendo atossici potranno essere utilizzati in tutta sicurezza anche dai bambini.

Consistenza:

Rispetto ad altri prodotti, questi colori sono realizzati con una resina acrilica in emulsione acquosa per consentire all’artista di mescolare facilmente le varie tonalità e ottenere infinite sfumature.

Confezionamento:

Sebbene i colori vengano consegnati senza alcun astuccio, la scelta di utilizzare dei flaconi ad alta resistenza termica ripaga con una maggiore protezione per il contenuto, impedendo che il composto si secchi a contatto con l’aria.

Contro
Pochi colori:

Non rientra tra i prodotti più economici in circolazione e in più la quantità di colori presenti nel set è davvero scarsa, ma questo è il prezzo da pagare per avere la migliore qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Industria Maimeri 1098036

 

Se siete alla ricerca di un set abbastanza fornito perché la vostra esigenza è quella di adoperare diversi colori, il prodotto di Maimeri è la soluzione che può fare al vostro caso. L’offerta include infatti trentasei tubetti da 20 ml ciascuno grazie al quale sarà possibile assecondare il proprio estro artistico e realizzare qualsiasi tipo di velatura.

Le tonalità presenti sono tutte diverse e spaziano dal bianco al rosso, al verde, al giallo, al nero e si prestano ad apportare ai disegni la gradazione cromatica desiderata.

Gli utenti che lo hanno preferito sono rimasti più che soddisfatti della resa dei pigmenti, apprezzandone in maniera particolare la corposità e la brillantezza. Degno di apprezzamenti anche il costo sensazionale del prodotto, visto che il rapporto tra quantitativo offerto e prezzo finale sembra aver raggiunto un equilibrio che difficilmente si può trovare in altri articoli simili, senza chiaramente trascurare la qualità dei colori che non ha nulla da invidiare a quella dei marchi più costosi e professionali.

Pro
Completo:

I trentasei colori contenuti nel set di Maimeri coprono l’intero spettro cromatico, così da avere a disposizione tutte le tonalità principali e crearne tante altre per realizzare ogni genere di dipinto.

Pigmentazione:

Presentano una consistenza corposa e una finitura talmente brillante da restare tale anche dopo diverso tempo, senza mai perdere di intensità.

Quantità/prezzo:

Pur non essendo l’articolo più economico della nostra guida per scegliere i migliori colori acrilici, vanta un rapporto tra quantità, qualità e prezzo piuttosto difficile da battere, rientrando tra i set più convenienti e completi del web.

Contro
Packaging:

C’è anche da dire che la confezione, costituita da una semplice scatola di cartone, non si è dimostrata all’altezza del prodotto e di certo non la si potrà utilizzare come astuccio o come regalo.

Acquista su Amazon.it (€35,85)

 

 

 

Giotto 5351 Schoolpack

 

Difficile avere dubbi quando si parla di colori a marchio Giotto, compagni indiscussi di intere generazioni di studenti e proposti a prezzi adatti per tutte le tasche.

L’offerta che vi presentiamo a conclusione dei nostri consigli d’acquisto comprende otto flaconi da 250 ml di tempera acrilica pronta all’uso o da diluire a piacere con acqua o utilizzando un diluente specifico. La loro qualità è assolutamente fuori discussione e sono adatti per accompagnare i bambini nel loro viaggio alla scoperta delle numerose potenzialità offerte dalla pittura acrilica.

Proprio perché destinati principalmente agli alunni delle scuole primarie, i colori sono realizzati con sostanze atossiche e prive di elementi che possano mettere a rischio la loro incolumità, mentre per quanto concerne il rapporto qualità/prezzo c’è davvero poco da aggiungere, visto che ha lasciato tutti gli utenti positivamente sorpresi.

Ogni flacone presenta una sagomatura ergonomica per risultare più pratico da maneggiare, mentre il tappo con chiusura di sicurezza mette al riparo da eventuali fuoriuscite che potrebbero creare non pochi pasticci.

Pro
Sicuri:

Si tratta di tempere certificate e realizzate seguendo gli standard qualitativi imposti dalle normative vigenti, quindi sono adatti all’utilizzo da parte dei bambini a partire dai tre anni.

Pratici:

L’impugnatura viene agevolata sia dalle dimensioni generose dei flaconi sia dalla presenza di una scanalatura laterale fatta su misura per le mani dei piccoli.

Prezzo:

Giotto è un brand che non delude mai quando si tratta di qualità e convenienza, e non fa eccezione nemmeno questo nuovo set di colori acrilici, proposto a un costo davvero molto vantaggioso.

Contro
Non per uso professionale:

Nonostante i numerosi apprezzamenti degli utenti, molti evidenziano il fatto che queste tempere non possono essere adoperate per realizzare opere d’arte di alto livello, per cui devono essere destinate a un utilizzo prettamente scolastico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare i colori acrilici

 

Se l’arte è la vostra passione ma avendo sempre utilizzato tempere e colori a olio volete sperimentare nuove tecniche di pittura, allora è arrivato il momento di provare i colori acrilici, capaci di garantire gli stessi risultati ma con finiture più brillanti e un tratto più deciso.

 

 

Un po’ di storia

Va precisato, innanzitutto, che la pittura acrilica è una tecnica di recente diffusione e la cui genesi non coincide affatto con l’invenzione dei colori acrilici. Questi ultimi, infatti, fanno la loro prima comparsa agli inizi del Novecento, quando un chimico tedesco, Otto Röhm, cercò di creare un nuovo metodo per tingere il pellame senza compromettere il processo di concia.

Quando furono ideate, queste vernici, che potremmo considerare le antesignane dei colori acrilici, erano destinate a un utilizzo prettamente industriale e, almeno inizialmente, non avevano nulla a che fare con il campo artistico.

Bisognerà infatti attendere il 1935, quando alcuni artisti di strada decisero di utilizzare le vernici trovate in una vecchia fabbrica abbandonata per realizzare dei murali tra i vicoli di Città del Messico. La resa cromatica di queste opere fu talmente apprezzata dalla gente comune e dagli esperti da convincere David Alfaro Siqueiros, noto pittore e muralista messicano, a portare questa innovativa tecnica fuori dai confini del Messico e a organizzare dopo appena un anno un workshop a New York intitolato proprio a questa particolare arte.

Da allora furono tanti gli artisti pop che trovarono nella pittura acrilica la possibilità di creare opere dai contorni precisi e dalla notevole brillantezza.

 

Cosa sono e come si usano

I colori acrilici sono costituiti da pigmenti colorati mescolati a una resina sintetica che, a seconda della consistenza, concede a queste tinte una grande resistenza e un’essiccazione molto rapida che non richiede più di qualche minuto, cosa che li differenzia notevolmente dalle comuni tempere e dai colori a olio.

La vernice acrilica è, inoltre, molto più spessa e corposa, quindi riesce ad aderire a qualsiasi superficie, ma in genere i supporti più utilizzati sono la tela o il cartone telato, la carta e il legno trattato. A ogni modo, è possibile ottenere ottimi risultati su ogni genere di materiale, a patto che non sia lucido o particolarmente grasso.

Proprio per la loro particolarità di asciugare all’aria molto velocemente, sfumare i colori acrilici potrebbe risultare abbastanza complicato. Tuttavia, basta diluire il colore con dell’acqua o un solvente specifico per realizzare delle velature molto simili agli acquerelli, ed essendo piuttosto pratici da mescolare tra loro non sarà difficile creare di volta in volta la tonalità più adatta a completare la propria opera d’arte.

 

 

Come sceglierli

I colori acrilici sono molto apprezzati per la loro capacità di unire la vivacità e la brillantezza del tratto alla semplicità di utilizzo. Per questo motivo, sono molto amati dai bambini e dai dilettanti che vogliono dedicarsi alla pittura raggiungendo risultati apprezzabili.

Sul web e nei negozi specializzati si possono trovare tantissimi articoli a diverse fasce di prezzo, ma è sempre preferibile spendere qualcosa in più per acquistare un prodotto di qualità. In effetti, le marche più economiche spesso propongono composti a basso contenuto di pigmenti che richiedono più passate per ottenere un buon effetto coprente, con la conseguenza che il risparmio iniziale viene praticamente ad annullarsi.

Quando la scelta ricade su un set, anziché su un tubetto singolo, è bene accertarsi che includa diverse tonalità o, perlomeno, quelle primarie che consentono di realizzare altre gradazioni.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come e con cosa si diluiscono i colori acrilici?

Per realizzare sfumature ed effetti particolari mentre si dipinge con le pitture acriliche è possibile diluirle con acqua o solventi specifici. Il risultato può variare a seconda della mano e dell’abilità dell’artista, ma basta prestare attenzione alle giuste proporzioni per ottenere un buon risultato.

Se si vuole diluire la pittura solo lievemente è sufficiente inumidire un pennello con dell’acqua pulita e mescolare la vernice, tenendo conto però che da un lato troppa umidità potrebbe rendere la pittura eccessivamente liquida, dall’altro una quantità scarsa non creerebbe l’effetto sperato.

In alternativa è possibile utilizzare un agente diluente o un anticoagulante, reperibili nei negozi specializzati o sul web, seguendo lo stesso procedimento o, per chi è agli inizi, rispettando le istruzioni riportate sulla confezione.

 

Come sfumare i colori acrilici?

A differenza delle tempere e dei colori a olio, le pitture acriliche sono molto più difficili da sfumare proprio per la loro peculiarità di asciugarsi all’aria molto velocemente, ma con qualche piccolo accorgimento si potranno ottenere risultati molto simili sebbene non identici.

Innanzitutto, bisogna tenere a mente che più lo strato di colore steso sul supporto è sottile più rapidamente si seccherà, quindi il segreto è applicare un quantitativo più generoso e lavorare in modo celere.

Gli approcci per sfumare gli acrilici sono diversi e possono variare in base al progetto che si vuole realizzare. In linea generale, dopo aver steso una mano abbondante del colore di base, si dovrà diluirlo con un po’ d’acqua, servendosi di un pennello o di un nebulizzatore, per rendere lo strato più fluido e malleabile; dopo questo passaggio si può procedere alla stesura del colore successivo cercando di creare le venature desiderate, aggiungendo altra acqua nel caso in cui lo strato sottostante dovesse risultare troppo rigido.

 

Quali colori acrilici usare per la nail art?

Trattandosi di colori molto versatili e altamente resistenti agli agenti esterni, è possibile utilizzare la pittura acrilica anche per la nail art, ossia l’arte della decorazione delle unghie.

In questo caso, però, bisogna acquistare dei colori specifici pensati proprio per la micropittura su unghie, caratterizzati da una texture molto simile a quella delle tradizionali tempere ma con la differenza di essere irreversibili, nel senso che una volta asciutti potranno essere rimossi solo con un solvente apposito.

 

Le tempere sono colori acrilici?

Ciò che differenzia le tempere dai colori acrilici è innanzitutto la composizione: mentre le prime sono caratterizzate da una mescola a base di pigmenti in polvere e un’emulsione in fase acquosa, i secondi sono costituiti da polimeri acrilici sotto forma di resina e agglomeranti di tipo sintetico. È proprio questo particolare legante a conferire ai colori una notevole resistenza e la capacità di asciugarsi rapidamente a contatto con l’aria.

Altra differenza lampante è che mentre gli acrilici si prestano a essere applicati su ogni tipologia di supporto, dalla comune carta al legno o alla stoffa, le tempere sono invece più selettive in tal senso, esprimendo tutto il loro potenziale solo sulle superfici porose.

 

I colori acrilici sono resistenti all’acqua?

Proprio in virtù di quanto appena detto è chiaro che gli acrilici sono molto resistenti all’umidità e agli agenti atmosferici, tanto è vero che vengono utilizzati anche nella pittura murale. Una volta asciutto, il colore non si sfalda, non sbiadisce e non ingiallisce, riuscendo a mantenere la sua brillantezza più a lungo nel tempo.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status