I migliori occhiali per realtà virtuale

Ultimo aggiornamento: 01.10.20

 

Occhiali per realtà virtuale – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Se vi piacciono le emozioni forti e coinvolgenti quando giocate con un videogioco o guardate un bel film, potreste amplificare ancora di più le vostre esperienze utilizzando un paio di occhiali per la realtà virtuale. Questi dispositivi oggi non sono più un lusso per pochi ma possono essere acquistati a prezzi accessibili e convenienti. Date un’occhiata alla nostra guida, troverete una classifica con i migliori visori per la realtà virtuale presenti attualmente sul mercato nella fascia entry level. Di seguito, vi suggeriamo subito due modelli che potrebbero catturare la vostra attenzione, a cominciare dal Samsung SM R325 che presenta il pratico controller wireless ed è compatibile anche col Note 8. Il modello LEKAMXING 3D garantisce un’immersività ancora superiore nei contenuti, vista l’integrazione anche di un paio di cuffie audio.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere i migliori occhiali per realtà virtuale

 

Gli occhiali per realtà virtuale assicurano un’esperienza di visione più immersiva e coinvolgente. Hanno un prezzo accessibile e sono un piccolo lusso che tutti possono permettersi. Ma quali scegliere tra i tanti presenti sul mercato? La nostra guida ti può dare una mano indicandoti alcuni importanti elementi che dovresti considerare. Per facilitarti ulteriormente il lavoro abbiamo, inoltre, creato una classifica con la recensione di quelli che sono per noi i migliori visori del 2020.

1-aukey-vr-o3-tyit-n

Guida all’acquisto

 

Materiali e campo visivo

In questa sezione e nell’elenco dei migliori visori che trovi in basso tralasciamo i modelli più complessi e avanzati che vengono usati a livello professionale; alcuni, addirittura, non sono ancora disponibili in Italia. Ci concentriamo, invece, su quelli per scopo ludico che servono per aumentare il divertimento durante un gioco o la visione di un filmato.

Sono diversi i parametri che ti invitiamo a considerare prima di fare un acquisto, tra questi la qualità dei materiali di costruzione. Google stessa fornisce le istruzioni su come costruire un visore per realtà virtuale fai da te col cartone. È un modo per risparmiare ma, come abbiamo detto, questi occhiali, generalmente, vengono venduti a un costo abbordabile. L’involucro, per lo più, è realizzato in plastica ma è importante che sia solida per resistere a urti e non rovinarsi al primo colpo subìto.

Per quanto riguarda le prestazioni, attenzione al campo visivo che questi occhiali consentono, a volte indicato con la dicitura inglese FOV (Field of View). Quello dell’occhio umano è superiore e in nessun caso gli occhiali per realtà virtuale lo eguagliano. Chi li indossa subisce un effetto “tunnel” simile, appunto, alla visione di chi entra in una galleria. Tuttavia visori con un FOV elevato, per esempio, da 100° o 110° in su, permettono di ridurre questa sensazione aumentando, invece, il coinvolgimento.

 

Utilizzo

Negli occhiali per realtà virtuale non dovrebbero mai mancare i fori per utilizzare al meglio lo smartphone, facendo passare i cavi delle cuffie, del caricatore e permettendo di disperdere il calore che inevitabilmente si produce. Prima di acquistare il tuo visore controlla sempre la compatibilità. I modelli della migliore marca sono quelli, di fatto, universali che consentono di inserire tutti i cellulari, dal più piccolo al più grande. Verifica, dunque, se il visore può alloggiare il tuo smartphone, in caso contrario rischi di fare un pessimo acquisto.

Confronta prezzi, prestazioni, compatibilità ma cerca anche di capire se gli occhiali siano comodi da indossare, se i materiali non solo dell’involucro ma anche della fascia siano di qualità e, soprattutto, elastici e regolabili per adattarsi a tutte le teste. Una struttura leggera e un’imbottitura morbida e resistente aumentano il comfort, specialmente per chi pensa di doverli indossare per parecchio tempo.

Molto apprezzata è la presenza del tasto integrato che permette di controllare il gioco con maggiore comodità senza dover ricorrere a controller esterni.

2-breett-001b

Lenti

È molto importante che anche le lenti siano regolabili; da un lato, bisogna poterle adattare perfettamente alla distanza tra un occhio e l’altro, dall’altro occorre avvicinarle o allontanarle in base alla “qualità” della propria vista. Si tratta di un accorgimento fondamentale specialmente per chi è miope o astigmatico perché non dovrà essere costretto a indossare gli scomodi occhiali da vista per usufruire della realtà virtuale.

In alcuni casi le aziende produttrici includono nella confezione alcune paia di lenti differenti, adatte per quasi tutte le esigenze, che rendono ancora più semplice l’operazione. Invece di regolare ogni volta la distanza tra le lenti basta inserire quelle più adatte.

 

I migliori occhiali per realtà virtuale del 2020

 

Vuoi scoprire quali sono per noi i migliori occhiali per realtà virtuale del 2020? Leggi le recensioni in basso e fai una comparazione: si tratta dei cinque modelli più apprezzati e che riteniamo avere il miglior rapporto tra prestazioni offerte e prezzo di vendita. In pochi minuti potresti individuare il visore che stai cercando, risparmiando tempo e denaro.

 

Prodotti raccomandati

 

Samsung SM R325 

Principale vantaggio:

Il visore include un controller wireless utilizzabile con una sola mano. Essendo dotato di tasti e di trigger, rende superfluo l’uso dei comandi sul visore stesso.

 

Principale svantaggio:

Costa molto di più degli altri modelli presenti in questa pagina.

 

Verdetto 9.8/10

Questa è la versione 2017 che, rispetto alle precedenti, risulta più confortevole ed è compatibile con Galaxy Note8, S8, S8+, S7, S7 edge, S6 edge+, S6, S6 edge, A8. Le app sono in continuo aumento.

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Controller wireless e altre novità

Samsung ha creduto più di tante altre aziende nello sviluppo dei visori per realtà virtuale, lo dimostra il fatto che questa è la terza versione, migliorata rispetto alle prime due.

In particolare, va segnalata la presenza di elastici più robusti e di due connettori per cellulari micro USB e USB C. Anche la compatibilità con gli smartphone è stata ampliata: questo modello è compatibile con Galaxy Note8, S8, S8+, S7, S7 edge, S6 edge+, S6, S6 edge, A8.

La vera novità però sta nella presenza del controller che si può utilizzare come puntatore, per navigare tra i menu, le app e i giochi. Il controller è wireless, per cui non c’è neanche l’ingombro del cavo di collegamento.

Sul visore rimangono comunque dei comandi ma molto probabilmente non verranno utilizzati perché il controller ha un tasto che permette anche di tornare indietro, alla schermata principale e di regolare il volume, mentre il grilletto sul retro consente di avviare un’azione.

Prestazioni

Per quanto riguarda le prestazioni, non paiono esserci clamorose novità rispetto ai visori del 2015 e 2016. Gli obiettivi sono da 42 mm e il campo visivo di 101 gradi. Il menu è in italiano, mentre applicazioni e giochi rimangono in inglese.

Un altro elemento che si modifica costantemente nel tempo è la disponibilità di applicazioni compatibili, attualmente più di 800 e in continuo aumento, per cui diventa davvero difficile annoiarsi con questo dispositivo, anche se i giochi più interessanti sono quelli a pagamento e c’è qualche utente particolarmente esigente che ritiene i contenuti, in generale, ancora non troppo interessanti.

Prima di cominciare la visione in 3D bisogna installare alcune applicazioni Oculus, l’azienda partner di Samsung in questo progetto. Due interessanti applicazioni presenti nei Gear VR sono Oculus Room e Oculus Party per perlustrare gli interni di una casa e chattare, giocare o guardare video con gli amici.

 

Utilizzo

Come detto, il visore risulta leggermente più comodo rispetto alle versioni precedenti. Il dispositivo è leggero (pesa 345 grammi) e ha l’imbottitura in spugna che impedisce alla luce di penetrare. È naturalmente presente la ghiera per regolare la messa a fuoco.

Della presenza del controller abbiamo detto, qui ricordiamo solamente che è possibile utilizzarlo con una sola mano. Usandolo due ore al giorno, le batterie (non ricaricabili) dovrebbero avere un’autonomia di circa 40 giorni. Non è invece necessario caricare il visore perché si alimenta dalla batteria dello smartphone, a meno che non lo si utilizzi quando il cellulare è in carica. Nel caso di contenuti che richiedono molta energia, il visore si alimenta contemporaneamente dallo smartphone e dal caricabatteria.

Il visore non può essere indossato quando si indossano gli occhiali. Per chi volesse avere un quadro più completo su come si usa questo dispositivo, può dare un’occhiata al manuale di istruzioni in italiano qui.

 

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

 

LEKAMXING 3D

 

Più che un semplice visore 3D quello di Lekamxing è una vera e propria stazione di intrattenimento tridimensionale visto che, oltre all’alloggiamento nel quale inserire lo smartphone e fruire dei contenuti, offre una cuffie integrata così da permettere una completa immersione in quello che si sta guardando e ascoltando. Il visore è pensato per ospitare smartphone di qualunque marca con dimensioni comprese tra i 4,7 e i 6 pollici ed è compatibile sia con modelli Android sia con l’iPhone.

Molto apprezzata la possibilità di regolare sia la cinghia così da adattarli alla conformazione della testa ed evitare che esercitino eccessiva pressione su fronte e naso, sia la distanza dallo schermo del cellulare. Questa opzione può essere effettuata separatamente per i due occhi, in modo da garantire una resa più chiara.

Il prezzo di vendita molto conveniente è la proverbiale ciliegina sulla torta e fa apprezzare questo prodotto anche per l’eccellente rapporto tra qualità e costo.

Pro
Compatibilità:

La sua grande versatilità permette di utilizzarlo con qualunque modello di smartphone - Android o Apple iOS - a patto che abbia un display compreso tra i 4,7 e i 6 pollici.

Chiarezza di visione:

Molto utile risulta la possibilità di effettuare la regolazione indipendente della messa a fuoco, così da adattarla a entrambi gli occhi.

Qualità e prezzo:

Costa davvero poco ma non delude, anzi si propone come uno dei visori 3D con il miglior rapporto tra esborso da sostenere e qualità.

Contro
Telecomando:

Molti acquirenti avrebbero apprezzato la presenza di un telecomando per agevolare la navigazione e la regolazione delle varie impostazioni.    

Acquista su Amazon.it (€33,99)

 

 

 

MENGGOOD 3DVR-EU 

 

Rimanendo nell’ambito dei visori economici, segnaliamo anche questo Menggood che ha riscontrato la soddisfazione della maggior parte degli utenti. Da notare la presenza del controller Bluetooth che sostituisce i comandi sul visore, un sistema più pratico per gestire le diverse applicazioni. Il visore integra anche le cuffie da collegare al cellulare, per cui non bisognerà utilizzarne delle altre.

Funziona con smartphone Android e iOS da 4 a 6 pollici (10-15 cm); non si può usare con gli occhiali ma permette naturalmente di regolare la messa a fuoco, oltre che la distanza interpupillare, anche se qualcuno ha lamentato che sia troppo breve.

La qualità dei materiali di costruzione, dell’ergonomia e la qualità delle immagini ha soddisfatto i più, anche tenendo conto dell’ottimo prezzo a cui viene venduto attualmente. Il manuale è in inglese.

Ecco quali sono, in breve, le principali caratteristiche di questo Menggood che abbiamo incluso nella nostra guida per scegliere i migliori occhiali per realtà virtuale.

Pro
Qualità/prezzo:

Si tratta di un modello di successo sul mercato e molto apprezzato dai consumatori perché costa poco ma fa tutto quello che ci si aspetta da un prodotto del genere.

Controller e cuffie:

Nonostante il prezzo competitivo, il visore integra le cuffie e include anche un pratico controller che sostituisce i comandi sulle lenti.

Regolazioni:

Compatibile con smartphone Android e iOS da 4 a 6 pollici (10-15 cm), il visore non può essere indossato insieme agli occhiali ma consente di regolare la messa a fuoco e la distanza interpupillare.

Contro
Distanza interpupillare:

Come detto, è possibile regolarla ma qualcuno avrebbe preferito uno spettro di regolazione più ampio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Virtoba X5 

 

Un altro modello che potrebbe rivelarsi interessante è questo Virtoba X5. Bisogna sempre tenere conto che siamo in una fascia di mercato entry level e, infatti, il prezzo competitivo è uno dei punti di forza di questo visore. Non si possono certo pretendere le prestazioni che offrono gli HTC o gli Oculus che costano trenta volte tanto… Oltretutto, molto dipende anche dal modello di cellulare utilizzato.

Detto questo, il dispositivo ha avuto un buon successo di mercato e un discreto apprezzamento da parte degli utenti. Spicca l’ampio angolo di visione pari a 120 gradi.

Il design appare curato, la plastica della struttura si rivela resistente e non manca il rivestimento interno anti sudore.

Non è un cardboard, per cui permette di regolare la distanza interpupillare e quella tra lo smartphone e le lenti.

Ci sono le cuffie integrate (di buona qualità), non c’è invece il controller, per cui il volume e le altre opzioni vanno regolate dal visore.  Compatibilità: smartphone iOS e Android di 4-6 pollici.

Riepiloghiamo adesso brevemente quali sono i punti caratterizzanti il Virtoba X5. Se non sapete dove acquistare il prodotto all’offerta migliore, fate riferimento al link in basso.

Pro
Materiali:

La maggior parte degli utenti non ha riscontrato problemi in termini di qualità dei materiali impiegati e di comfort, grazie al rivestimento anti sudore efficace.

Qualità/prezzo:

Il dispositivo ha un costo di prima fascia ma ha un angolo di visione molto ampio (ben 120 gradi) e include anche le cuffie stereo.

Contro
Controller:

La regolazione del volume e le altre opzioni vanno controllate dal visore stesso perché manca il controller.

Regolazioni:

Qualcuno ha avuto da ridire circa le regolazioni non perfette della distanza focale e di quella tra le lenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Samsung Gear VR4

 

Samsung è da tempo un passo avanti per quanto riguarda l’attenzione e l’integrazione delle nuove tecnologie nei suoi dispositivi. I suoi smartphone sono tra i prodotti più all’avanguardia tra quelli presenti sul mercato ed ecco perché possono essere sfruttati per godere della visione di contenuti in tre dimensioni.

Questo però è possibile esclusivamente accoppiando i telefoni della serie Galaxy con questo dispositivo, studiato proprio per accogliere lo smartphone e trasformarlo in un visore 3D. Grazie a un design ricercato a alla presenza di una cinghia regolabile è più semplice fissare il Gear VR4 alla testa e indossarlo per periodi di tempo più lunghi senza affaticarsi eccessivamente (tenendo presente che all’inizio la visione di contenuti tridimensionali può disorientare un po’). La qualità dei materiali è impeccabile e si inserisce negli elevati standard a cui ci ha abituato l’azienda coreana.

Ricca l’offerta di applicazioni, filmati e videogame compatibili, che possono essere scaricati dallo store creato da Samsung.  

Pro
Qualità:

Un prodotto realizzato con materiali di buon livello, che trasmette una sensazione di resistenza e che si adatta facilmente a teste di qualunque dimensione.

Contenuti:

Samsung ha creato uno store ad hoc dal quale scaricare app, videogiochi e filmati, anche grazie a un accordo con Warner Bros.

Contro
Limitato:

Il visore è compatibile solo con alcuni smartphone di fascia alta di Samsung, dunque bisogna essere possessori di un telefono della famiglia Galaxy S.

Nausea:

Utilizzare questo prodotto, specialmente le prime volte, può generare qualche fastidio o senso di nausea, soprattutto nei soggetti più sensibili.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

VR Shinecon

 

Se state cercando il modello più economico presente sul mercato, il VR Shinecon soddisferà appieno questo vostro criterio di ricerca, perché difficilmente potrete trovare un apparecchio analogo a un prezzo più basso.

L’economicità non significa però scarsa attenzione alla qualità dei materiali impiegati e nemmeno una resa visiva non appagante, anzi! Il prodotto è compatibile con gli smartphone fino a una dimensione massima di 6 pollici, indipendentemente che girino con Android, Apple iOS e perfino Windows Mobile. La resa delle immagini è più che soddisfacente anche in virtù della duplice possibilità di regolazione delle lenti, sia per quanto concerne la distanza interpupillare sia la messa a fuoco.

In questo modo è possibile adattare la resa alla capacità visiva di ognuno, compreso chi indossa gli occhiali. Le molteplici possibilità di regolazione della fascia permettono un adattamento personalizzato e il dispositivo risulta dunque comodo e non troppo pesante anche se indossato a lungo.

Pro
Duplice regolazione:

Il comfort è incrementato dalla possibilità di regolare la resa visiva in modo da adattarla alla vista di ognuno, anche di chi indossa gli occhiali perché miope o astigmatico.

Economico:

Costa davvero poco ma l’azienda produttrice è comunque riuscita a mantenere uno standard qualitativo di buon livello.

Versatile:

Può essere utilizzato con qualunque tipo di smartphone, indipendentemente dal sistema operativo, a patto che non abbia uno schermo più ampio di 6 pollici di diagonale.

Contro
Macchinoso:

Le varie regolazioni e impostazioni sono possibili solo agendo direttamente sul visore, si sente la mancanza di un telecomando che renda il tutto più naturale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare gli occhiali per realtà virtuale

 

La realtà virtuale è sempre stata una delle mete più ambite dall’umanità in ambito tecnologico. Il termine nasce alla fine degli anni ’80, collegato al concetto di cyberspazio.

Cos’è la realtà virtuale

Quando si parla di realtà virtuale ci si riferisce a una realtà effettiva, simulata all’interno di un software che gli esseri umani possono visualizzare in modo più o meno immersivo.

Con le tecnologie attuali si sono compiuti passi da gigante per quanto riguarda l’aspetto visivo, mentre altri sensi come l’olfatto e il tatto sono ancora ampiamente trascurati.

Il modo più semplice per immergersi oggigiorno in un ambiente simulato è tramite l’utilizzo di appositi visori, solitamente in forma di caschi o più semplici occhiali.

 

Quali visori esistono sul mercato?

Va fatta subito una distinzione poiché sul mercato sono presenti due tipologie di occhiali per realtà virtuale: quelli propriamente destinati al mercato videoludico, estremamente costosi e con specifiche tecniche elevate, e quelli più economici (e meno performanti) per smartphone e dispositivi mobili.

Anche l’utilizzo varia in modo significativo, mentre i primi devono essere collegati al computer o alla rispettiva console di gioco per funzionare, i secondi sono molto più spartani e richiedono semplicemente l’inserimento di uno smartphone nell’apposito vano.

 

Occhiali per smartphone

Lo scopo di questi ultimi occhiali per realtà virtuale è in realtà quello di fornire una visione tridimensionale di video e di alcuni giochi a basso budget, una sorta di versione depotenziata dell’interattività che può offrire la vera realtà virtuale.

Se avete deciso di testare questa tipologia di prodotti, vediamone insieme il funzionamento.

Preparazione

Innanzitutto, è importante preparare in anticipo qualche video o gioco, acquistati da store iOS oppure Android. Averli già a disposizione prima di provare gli occhiali vi permetterà di risparmiare tempo. Prendete ora i vostri occhiali e cercare il pulsante di sgancio per rimuovere il supporto per smartphone, solitamente facendolo scivolare lateralmente.

 

Consultare sempre il manuale

Per evitare danni agli occhiali, spesso realizzati in plastica, potrebbe essere necessario consultare il manuale di istruzioni, identificando tutte le componenti del prodotto prima di procedere. Avrete così una comprensione generale di ogni elemento così da diminuire il rischio di danneggiamento del visore.

 

Inserire lo smartphone

Inserite lo smartphone nel supporto bloccandolo con l’apposito gancio e spostatelo a destra e sinistra finchè non sarà quanto più centrato possibile, avviate dunque l’applicazione o il video prescelto, avendo cura, al momento, di metterlo in pausa.

Quando sarete pronti a indossare gli occhiali, fate partire il video o il gioco, inserite il supporto negli occhiali, facendolo scivolare di nuovo lateralmente e indossate il visore.

Alcuni modelli di occhiali per realtà virtuale posseggono due leve, una per occhio, nella parte superiore, per regolare la distanza focale.

Il nostro consiglio è quello di non indulgere troppo a lungo, almeno inizialmente, nell’utilizzo di questa tipologia di occhiali che potrebbe portare nausea a chi soffre di chinetosi.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

AUKEY VR-O3-TYIT-N

 

1-aukey-vr-o3-tyit-nCome abbiamo detto, una delle caratteristiche che differenziano gli occhiali per realtà virtuale buoni da quelli più scadenti è la qualità dei materiali di costruzione. Uno dei principali punti di forza di questi Aukey, come sottolinea la maggior parte degli utenti, è proprio la cura dei dettagli e la resistenza e solidità dell’involucro esterno che impedisce al visore di danneggiarsi al primo urto. Non manca il foro di ventilazione per dissipare più efficacemente il calore prodotto dallo smartphone.

Tra i più venduti online, sono occhiali ergonomici e leggeri da indossare e, pertanto, non danno fastidio anche se vengono utilizzati per diverse ore consecutivamente. Le fasce sono elastiche e, grazie alla chiusura a strappo, possono essere regolate; l’imbottitura di qualità intorno agli occhi aumenta notevolmente il comfort. Inoltre è possibile regolare la distanza tra le lenti e quella tra queste e gli occhi. Il vantaggio è che gli occhiali potranno essere indossati anche da chi ha problemi di vista.

Facili da usare, vengono forniti con istruzioni in italiano che permettono di comprendere con chiarezza regolazioni e funzionamento. Potendo contenere smartphone da 4” fino a 5.5”, il visore è compatibile con numerosi modelli, tra i quali iPhone 6, 6s, Samsung Galaxy S7, Huawei P9, ecc.

La nostra guida per scegliere i migliori occhiali per realtà virtuale comprende diversi modelli, inclusi quelli dal prezzo più economico. Quelli di Aukey sono certamente convenienti e garantiscono buone prestazioni. Riassumiamo qui tutti i pro e i contro che abbiamo potuto rilevare in base alle opinioni dei consumatori.

 

Pro

Materiali: Questo modello è fabbricato con materiali molto solidi, che proteggono il visore da eventuali danneggiamenti dovuti agli urti.

Ergonomia: Un punto di forza è la grande comodità che garantiscono, anche se li si indossa a lungo. Sono infatti ergonomici e molto leggeri.

Regolabili: La distanza tra le lenti e quella tra queste e gli occhi possono essere facilmente regolate. In questo modo anche chi ha problemi di vista può comodamente indossarli.

Istruzioni in italiano: Un particolare molto apprezzato, da chi non ha dimestichezza con questi prodotti, è la presenza delle istruzioni in lingua italiana che possono essere utili a chiarire qualche dubbio.

Compatibilità: Può contenere diversi modelli da 4” a 5,5”, per cui è compatibile con una grande quantità di smartphone.

 

Contro

Si appannano: Alcuni utenti hanno purtroppo riscontrato che, a causa del calore prodotto dallo smartphone, le lenti tendono ad appannarsi.

Scomodi: Molti sconsigliano di usarli per oltre 30 minuti perché, nonostante l’imbottitura, risultano abbastanza scomodi nella zona degli occhi.

 

 

 

Breett 001B

 

2-breett-001bGli occhiali per realtà aumentata Breet hanno tutto quello che serve per offrire un’ottima esperienza di visione a un prezzo più che accessibile e, per questo, non potevano mancare nei nostri consigli d’acquisto.

Tra i principali vantaggi ricordiamo l’elevata compatibilità, poiché è in grado di alloggiare smartphone da 4” fino a 6.5”. In questo modo potrai inserire numerosi modelli, tra i quali iPhone 6S Plus, Samsung Galaxy S7 Edge, Note 5, ecc.

La comodità è un requisito indispensabile in un visore per realtà aumentata e, visti i tanti commenti positivi degli utenti al riguardo, questo Breet assicura il massimo comfort anche a chi lo indossa per molto tempo, grazie alla morbida imbottitura nella zona degli occhi e al design ergonomico che riduce la pressione sugli occhi, non appesantendoli troppo.

È dotato di fori laterali che hanno due funzioni molto utili: consentono, da un lato, di far passare il filo per le cuffie e quello del caricatore e, dall’altro, di dissipare efficacemente il calore generato dallo smartphone.

Gli occhiali di Breett sono il tipico esempio dell’unione tra prezzi bassi e prodotti di valore. Diamo ancora un’occhiata ai vantaggi e agli svantaggi di questo modello, per aiutarvi a capire meglio cosa scegliere.

 

Pro

Elevata compatibilità: Vi è la possibilità di collocarvi smartphone tra i 4” e i 6,5”, per cui è compatibile con numerosi modelli, come iPhone 6 Plus, Samsung Galaxy 7 Edge, ecc.

Comodi: La morbida imbottitura nella zona degli occhi e il design ergonomico contribuiscono a renderli leggeri e a non appesantire il volto, anche se li si indossa per molto tempo.

Fori laterali: I fori laterali consentono sia di far passare il filo delle cuffie e del caricatore, sia di dissipare il calore generato dallo smartphone.

 

Contro

Selezione contenuti: Manca purtroppo il pulsante che garantisca di selezionare velocemente i contenuti.

Lunghezza focale: Non è presente un meccanismo che regoli entrambe le lenti, per cui il rischio di averle a distanze differenti è molto alto.

 

 

 

UCVR UCVR-V1

 

3-ucvr-superioreRispetto a molti altri visori, quello proposto da UCVR ha in dotazione tre paia di lenti di tipo Fresnel che si applicano facilmente e sono adatte a chi non ha problemi alla vista, a chi è miope e a chi è astigmatico, entro certi valori. Si tratta di un accorgimento che rende il visore compatibile per un maggior numero di utenti; per cui se in casa ci sono diversi familiari con vari problemi alla vista e vuoi comprare occhiali per realtà virtuale, questi potrebbero fare al caso tuo.

Essendo piatte, le lenti hanno uno spessore inferiore rispetto a quelle convesse e, quindi, occupano un ingombro minore. Inoltre assicurano una migliore qualità di visione, rendendo film e giochi ancora più immersivi. Il campo visivo, del resto, è notevole e superiore anche a quello di altri modelli più noti e costosi.

Il peso ridotto, la protezione in morbida similpelle e le griglie di ventilazione rendono il visore comodo da indossare e, come riferisce la maggior parte dei consumatori, non si rilevano particolari fastidi.

Le lenti che montano gli occhiali di UCVR sono particolarmente adatte anche a chi ha problemi di vista. Consultate il link più in basso, se non sapete dove acquistarne un paio a un costo conveniente. Ecco qui il riepilogo delle caratteristiche positive e negative di questo modello.

 

Pro

Lenti: Questi occhiali hanno in dotazione tre diverse paia di lenti, che sia adattano bene a chi non ha problemi di vista, a chi è miope e a chi è astigmatico. Hanno inoltre uno spessore inferiore rispetto a quelle convesse, per cui occupano meno spazio.

Comodi: Molti utenti ritengono questo modello comodo da indossare, grazie al suo peso ridotto e alle protezione in morbida similpelle.

 

Contro

Mancanza regolazione: Non sono presenti delle manopole che permettano di regolare le lenti sia in termini di distanza dallo schermo, sia di distanza tra gli occhi. Questo potrebbe portare qualcuno a non vedere bene.

 

 

 

HooToo HT-VR002

 

4-hootoo-ht-vr002Tra i punti di forza che distinguono gli occhiali HooToo dagli altri nella nostra classifica c’è la presenza del tasto magnetico posto al lato che consente di mettere in pausa o di eseguire altri comandi durante i giochi in maniera più agevole perché non bisogna ricorrere a controller Bluetooth esterni. In posizione ergonomica, è facile da raggiungere e comodo da usare.

Il design bilanciato che ridistribuisce il peso e la pressione uniformemente riduce stress e tensione, permettendo di poterli indossare per più tempo senza fastidi, grazie anche alla morbida spugna che aumenta ancora di più il comfort.

Tra i visori più venduti sul mercato, ha un campo di visione notevole – 102° – per avere un’esperienza più coinvolgente, senza distorsioni e alterazioni.

Le ampie regolazioni del focus e della distanza degli oggetti permettono praticamente a chiunque, anche a chi ha problemi di vista, di poterli indossare.

Questo modello di HooToo soddisfa gran parte degli utenti e incontra pareri positivi che portano molti ad acquistarli. Ricapitoliamo qui tutti i loro pro e contro a conclusione della nostra recensione.

 

Pro

Tasto magnetico: Il tasto magnetico manca in molti altri modelli, qui invece è presente e consente di mettere in pausa i giochi o di eseguire altri comandi, senza dover utilizzare dispositivi esterni.

Rapporto qualità/prezzo: Molti utenti sono soddisfatti del prezzo basso in rapporto alla bontà dei materiali utilizzati.

Campo di visione: Rispetto ad altri modelli, ha un campo di visione più ampio ( 102°) che permette di avere un’esperienza di gioco più coinvolgente.

 

Contro

Imbottitura: Nonostante sia presente, l’imbottitura sembra insufficiente ad alcuni utenti che non riescono a indossarli per molto tempo.

 

 

 

UMI VR BOX 6

 

5-umi-vr-box-6Come scegliere un paio di occhiali per realtà virtuale davvero economici? Guarda questo modello della UMI, il cui prezzo imbattibile è, probabilmente, il suo punto di forza maggiore, l’ideale per chi vuole spendere il meno possibile.

Certo, non bisogna avere pretese troppo elevate in termini di qualità costruttiva e di visione; tuttavia è un modello con le carte in regola per soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti.

Non manca, per esempio, la possibilità di regolare la distanza fra le lenti per adattarla a quella degli occhi, e la messa a fuoco indipendente per consentire anche a chi ha problemi di vista di poterli utilizzare senza indossare gli occhiali.

La visione appare nitida e senza problemi, il visore non è troppo pesante e non preme sul viso, assicurando il giusto comfort. Grazie alla possibilità di ospitare cellulari da 4” a 6” è, praticamente, universale. Difficile chiedere di più a un modello con un prezzo simile.

Andiamo ad analizzare di nuovo questo prodotto, facendo il riassunto dei suoi pregi e difetti.

 

Pro

Prezzo: Il costo davvero esiguo di questo paio di occhiali li rende accessibili a tutti coloro che vogliono fare un’esperienza nel mondo virtuale.

Regolazione e messa a fuoco: Nonostante il prezzo basso, è possibile regolare la distanza tra le lenti per adattarle ai propri occhi e metterle a fuoco per permettere una buona visione anche a chi ha problemi di vista.

Compatibilità: Va bene con smartphone tra i 4” e i 6”, per cui è praticamente universale. Difficile trovare di meglio a questo prezzo.

 

Contro

Qualità dei materiali: La scelta delle materie prime non è la migliore, ma comunque sufficiente per garantire buone prestazioni a basso costo.

 

 

VOX VR-Z3 

 

Di questo visore vogliamo sottolineare soprattutto il prezzo imbattibile, l’ideale per chi cerca soprattutto il massimo risparmio. La cifra a cui viene venduto nel momento in cui scriviamo è davvero irrisoria, il che lo rende uno dei più venduti online, visto l’investimento davvero minimo da sostenere che si sobbarcano volentieri anche coloro che vogliono solo scoprire il mondo della realtà virtuale per pura curiosità.

Manca il controller wireless che abbiamo visto nei modelli in alto in classifica ma ci sono le cuffie integrate (non separabili) a cui collegare lo smartphone.

I modelli compatibili sono Android e iOS da 4 a 6 pollici. Come tutti i dispositivi del genere, non è consigliabile utilizzarlo troppo a lungo, diciamo per non più di due ore consecutive, e non è adatto a chi ha una forte miopia. In ogni caso, la distanza focale e interpupillare è regolabile.

Visore tra i più venduti online, questo Vox Z3 ha raccolto la maggior parte dei pareri positivi da parte degli utenti. Rivediamo perché.

 

Pro

Prezzi bassi: Se avete voglia di provare la novità della realtà virtuale e state cercando un visore a basso costo, date un’occhiata a questo modello dal prezzo imbattibile.

Cuffie: Le cuffie sono già presenti, per cui basta collegare il cellulare, non bisogna procurarsene altre.

Compatibilità: I cellulari compatibili sono quelli Android e iOS e la misura è quella standard, da 4 a 6 pollici.

 

Contro

Controller: Non è incluso il controller, per cui i vari comandi vanno azionati solamente dal visore stesso.

Campo visivo: Si vedono i bordi neri, per cui il campo visivo non è eccezionale.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status