I 5 Migliori Biliardi del 2021

Ultimo aggiornamento: 25.06.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Biliardo – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Per divertimento o per abbellire e creare un’atmosfera più particolare in casa, il tavolo da biliardo unisce grandi e piccoli, permettendo di passare del tempo in compagnia, divertendosi e imparando con un po’ di competizione. Ci sono diverse proposte sul mercato, più o meno adatte per ambienti formali e informali e perciò con caratteristiche tecniche specifiche. Ciò nonostante, in questa pagina abbiamo raccolto le migliori soluzioni, ma prima di leggere più giù, date un’occhiata a Garlando Biliardo Chicago 5, un articolo completo di tavolo, stecche, palline, triangolo e tutto quello che serve per iniziare a giocare fin da subito. Ma non dispiace anche Tavolo da Biliardo Black Norman Light, decisamente  adatto per chi ama biliardi più professionali e per chi è già navigato nel gioco e vuole sfidare amici e parenti anche a casa. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior biliardo?

 

Dato il grande successo di questo gioco negli ultimi tempi, spesso capita di desiderarne uno senza sapere né dove acquistare l’articolo migliore, né quali caratteristiche debba avere. Per questo motivo abbiamo scelto di offrirvi nei prossimi paragrafi una guida su come scegliere un buon biliardo, tenendo conto delle esigenze di spazio e i livelli di preparazione dei giocatori.

Questione di spazi

Se siete arrivati fin qui significa che volete sapere come scegliere un buon biliardo. Partiamo subito dicendovi che spesso si tralascia una caratteristica fondamentale: le dimensioni. Intendiamo la grandezza del tavolo di gioco in relazione allo spazio, che sarà adibito ad area relax, quindi potrà essere la stanza di un appartamento, una cantina, un locale e chi più ne ha più ne metta. 

Nel mondo del biliardo le dimensioni tendono a essere standard: generalmente sono in proporzione 2:1, in cui il lato più lungo misura il doppio di quello più corto. Quindi, se volessimo fare una comparazione tra modelli casalinghi e altri da competizione, chiaramente i secondi saranno più grandi, perciò occuperanno più spazio. 

Ma se quello che cercate è il miglior biliardo, allora l’indicazione che vi diamo è quella di tenere a mente le seguenti misure: 200 x 100 cm.

 

Diversi utilizzi

Il secondo passo da compiere, dopo aver preso le giuste misure, è quello di capire quale biliardo comprare: per questa ragione dovete prima sapere che tipo di gioco andrete a svolgere, o per quale motivo ne volete acquistare uno.

Esistono diverse offerte di biliardi, perché un ulteriore e non trascurabile elemento di cui tener conto è la possibilità di sfruttare la base come un vero e proprio tavolo. Per questa ragione, se scegliete di utilizzarlo in maniera più formale, quindi per rappresentanza o per creare un’atmosfera più stimolante e particolare, dovreste optare per modelli come il Princess, che uniscono eleganza e funzionalità.

Se si parla di un utilizzo informale, come per allenarsi e giocare a livello amatoriale piuttosto che per una tavernetta, è consigliato il classico biliardo da bar o il modello Ambassador.

Il budget a disposizione

Ultimo, ma non per importanza, c’è anche il prezzo che si è disposti a pagare per acquistarne uno. Le soluzioni in commercio sono ampie e adatte a qualsiasi esigenza, sebbene viga sempre la regola che più è grande e con maggiori peculiarità tecniche e più costa.

Perciò, se non avete a disposizione un budget alto, vi consigliamo di optare per un modello Consoul o King, oppure per altre soluzioni vendute online, che spesso e volentieri rientrano in versioni classiche per la casa.

D’altro canto, se potete spendere qualche centinaio di euro, allora biliardi più eleganti e particolari come Alexandra o Virginia possono fare al caso vostro. Insomma, è consigliabile cercare di acquistare lo stretto necessario e i modelli che possono andare bene per le vostre esigenze, ricercando quelle soluzioni che uniscono facilità di manutenzione, bellezza e un costo moderato.

 

I 5 migliori biliardi – Classifica 2021

 

Le tante offerte presenti sul web vi creano un po’ di confusione? Non preoccupatevi, perché più giù abbiamo selezionato i migliori biliardi del 2021, con particolare attenzione a tutte le possibili soluzioni.

 

 

1. Garlando Biliardo Chicago 5

 

Principale vantaggio:

Si tratta di un biliardo completo per l’american pool, sulla cui superficie liscia le bilie scivolano bene. Quindi, se siete alle prime armi o desiderate avere un modello del genere in casa per occupare la tavernetta e divertirvi insieme agli amici, questo fa al caso vostro. 

 

Principale svantaggio:

Le stecche e la qualità dei materiali sono un po’ un tasto dolente, perché sembrano essere troppo fragili.

 

Verdetto:  9.7/10

Sia la ricchezza della confezione, in cui sono incluse le stecche, le palle, il triangolo e il tavolo, sia il prezzo contenuto, ci fanno scegliere questo articolo, che ha quindi un buon rapporto quantità/prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Compatto e poco ingombrante

Il biliardo Garlando appartiene a quella categoria di giochi adatti soprattutto a chi ricerca articoli compatti e non troppo ingombranti. In particolare, questo modello Chicago 5 ha le dimensioni del campo da gioco di 160 x 80 cm e l’altezza di 79 cm, perciò può essere utilizzato anche per una serata in compagnia di amici o di parenti, senza che occupi troppo spazio.

Il mobile che sostiene il campo da gioco è robusto e spesso 15 mm, con un rivestimento in color ciliegio che dona eleganza e informalità all’ambiente in cui lo collocate. Le gambe sono realizzate con effetto cromato e vengono sorrette da piedini resistenti con cui si riesce a bloccare il tavolo al terreno, anche nel caso di superfici meno regolari, perciò evitando fastidiosi movimenti durante colpi più forti.

Il peso è poco più di 50 kg e consente anche un facile trasporto da un locale all’altro.

Gli accessori

Non sono sempre così scontati, ma quando ci sono è segno che l’azienda tiene ai propri clienti. Stiamo parlando degli accessori indispensabili per giocare a biliardo e che permettono di divertirsi senza ulteriori spese, ovvero le stecche, il triangolo, le bilie e anche i gessetti.

Acquistando questo modello, con il costo contenuto che lo contraddistingue, avrete tutte questi optional in aggiunta alla possibilità di usare una spazzola per pulire il piano di gioco e un telo per coprire il biliardo ed evitare che la polvere rovini il tappetino. 

Le sponde poi sono realizzate in gomma con un profilo a “L”, perciò consentono un corretto rimbalzo della pallina, mentre il recupero di queste ultime avviene grazie ad appositi cestelli forniti dall’azienda. 

Inoltre, la garanzia di 2 anni dà maggiore sicurezza qualora qualcosa dovesse rompersi o arrivare già danneggiata. 

 

Materiali e rivestimento

Per quanto riguarda i materiali, quello più utilizzato è il legno, a differenza del piano di gioco che è invece rivestito dal classico panno Teclon color verde, che permette alle palline di scivolare meglio.

Ma il legno non sembra essere di qualità eccelsa, infatti le stecche e alcune parti della struttura sono un po’ fragili, perciò più facili a graffiarsi, storcersi o addirittura rompersi, costringendovi ad acquistarne delle nuove. 

La manutenzione è tuttavia abbastanza semplice, come anche la pulizia, ma questo è dovuto al rivestimento semi lucido che contraddistingue tanto le gambe e i piedini, quanto i lati e le sponde in gomma e che permette di togliere la polvere anche solo con una passata di panno in microfibra.

I cantonali infine hanno un effetto cromato, perciò creano maggior prestigio evitando che le palline rimbalzino troppo andando fuori buca. 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Tavolo da Biliardo Black Norman Light

 

Tra i migliori biliardi venduti online troviamo questo modello Black Norman Light, che consente di ottenere a un prezzo mantenuto un tavolo più adatto a giocate e allenamenti professionali.

È dotato di accessori quali due stecche, 15 palle da biliardo, una bilia bianca, due gessetti, una spazzola e anche il triangolo per creare il castello, unendo in un solo acquisto tutto quello che vi serve.

Le dimensioni sono le classiche regolamentate, ovvero 216 x 123 x 82 cm e inoltre gli inserti e alcuni dettagli sono accuratamente cromati per offrire un’aria più professionale. Il peso complessivo del tavolo è di 155 kg, perciò è davvero difficile spostarlo da soli per effettuare le pulizie, la manutenzione o semplicemente cambiare collocamento nella stanza o nel locale. 

D’altro canto, ci sono caratteristiche, come il panno in lana e poliestere e gli angoli ricoperti di gomma, che permettono un gioco più coinvolgente poiché facilitano i movimenti delle palline e il rimbalzo ai lati.

Pro
Rapporto qualità/prezzo:

I piedini regolabili, le componenti in metallo e quelle più leggere in legno sono elementi che, in aggiunta ad altri particolari, fanno in modo che un biliardo del genere spicchi per la qualità e il prezzo contenuto.

Accessori inclusi:

La confezione include, oltre le stecche e le bilie, anche la spazzola  per la pulizia accurata prima di ogni giocata.

Alcune caratteristiche:

Il panno in lana e in poliestere e i dettagli in gomma, come anche il sistema di ripescaggio delle palline, permettono un gioco più facile e veloce, quindi anche più divertente.

Contro
Peso:

Il biliardo pesa 155 kg, perciò è faticoso trasportarlo o muoverlo da soli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Tavolo Multigioco 4 in 1 con Biliardo Pool

 

Ecco uno dei biliardi multigioco più venduti, che unisce al classico gioco con le palline e la stecca, anche altri passatempo come air hockey, calcio balilla e ping pong. In questo modo è possibile giocare e far divertire i più piccoli, perché il gioco è pensato anche e soprattutto per i bambini dagli 8 anni in su, con l’obiettivo di insegnare la precisione e la concentrazione.

Chiaramente nella confezione ci sono tutti gli accessori di ogni gioco elencato, peccato però che il tavolo sia venduto completamente smontato, costringendo i propri clienti a doverlo assemblare perdendo del tempo.

Del resto però, sia il campo da gioco e sia le dimensioni di tutta la struttura, sono adatte per chi non ha molto spazio a disposizione nella propria camera, perché si tratta di un biliardo multigioco delle misure di 118 x 61 x 82 cm.

Infine, se volete saperne di più, cliccate nel link in basso: prima però riassumiamo i pro e i contro del prodotto.

Pro
Multigioco:

Come si può evincere dal nome di questo prodotto, la caratteristica che spicca più di tutte è la possibilità di cambiare il piano di gioco e anche il tipo di divertimento, spaziando da air hockey, ping pong e calcio balilla, oltre che biliardo.

Per i più piccoli:

Grazie alle sue dimensioni, ma anche la facilità di utilizzo, questo modello di biliardo può trasformarsi in un bel regalo da fare ai più piccoli.

Dimensioni:

Si tratta di un biliardo poco ingombrante, quindi facile da riporre quando non viene più utilizzato.

Contro
Montaggio:

Se scegliete di acquistarlo, dovete tenere in conto il tempo del montaggio e di fare attenzione a non perdere nessun componente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Grandi Giochi Biliardo da Tavolo Multicolore GG95010

 

Se non volete spendere troppo per acquistare un buon biliardo, vi può interessare questo modello che è in effetti il più economico della classifica. La sua caratteristica principale è l’assenza delle gambe e dei piedi, infatti si tratta semplicemente del piano che va appoggiato sul tavolo per giocare. 

Ma questa sua peculiarità è anche il difetto, perché risulta difficile riuscire a trovare una superficie tanto regolare e pianeggiante da tenere salda la struttura. Del resto, in virtù delle sue dimensioni di appena  51,5 x 31,5 x 10 cm, anche questo sembra essere un buon regalo da fare ai più piccoli, perché anche gli accessori come le stecche, il triangolo e le palline sono adattate alle sue dimensioni.

Ma per analizzare meglio questo articolo e passare all’eventuale acquisto, date un’occhiata al classico riassunto dei punti di forza e di debolezza che contraddistingue la nostra guida per scegliere il migliore biliardo.

Pro
Pratico:

Per via dell’assenza dei piedi e delle gambe del tavolo, può essere trasportato da un luogo a un altro senza difficoltà.

Economico:

Come anticipato nella recensione del prodotto, il prezzo di questo modello è particolarmente esiguo, tanto da rientrare nei più economici della lista.

Accessori e dimensioni:

Le dimensioni del tavolo e degli accessori, come quella delle stecche e delle bilie, sono un punto di forza che consente di poter giocare anche con i più piccoli e ovunque si desidera.

Contro
Difficoltà d’appoggio:

Se da un lato è comodo non aver alcuna base di appoggio fissa, dall’altro può risultare fastidioso e difficile trovare una superficie abbastanza regolare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Riley Tavolo da Biliardo Pieghevole in Legno di Faggio

 

Un prodotto a prezzi bassi non vi interessa e volete puntare a qualcosa di più massiccio ed elegante? Per concludere la nostra rassegna di articoli validi per scegliere quale biliardo comprare, abbiamo pensato anche a voi.

Il modello Riley è realizzato in puro legno di faggio, ma è dotato anche di una tecnologia che consente di piegarlo, salvando più spazio possibile. Questo aspetto è molto importante, perché il tavolo, con le sue misure di 198 x 112 x 79 cm, sebbene non sia troppo ingombrante rispetto ad altri articoli, occupa comunque uno spazio ben preciso, e se non avete un locale opportuno, può essere un bel problema.

Se da un lato il design contemporaneo, il colore chiaro, le venature del legno e il colore blu del tappeto donano un aspetto affascinante al biliardo, dall’altro lato il prezzo è poco conveniente, addirittura il sestuplo di altri modelli simili.

Pro
Pieghevole:

Per chi non ha a disposizione spazi tanto ampi, questo articolo è una manna dal cielo, perché permette di giocare a biliardo e piegare il tavolo, grazie alla tecnologia Riley, dimezzando lo spazio che occupa.

Design elegante:

Il colore dato dal legno di faggio, di cui è costituita la struttura, dona un design accattivante ed elegante, oltre che una particolare resistenza agli urti e contro i graffi.

Compatto:

Sebbene sia pieghevole, non rinuncia alle funzionalità e caratteristiche dei più classici biliardi. Perciò, la compattezza di questo modello è sorprendente.

Contro
Costo:

Il costo è un po’ il tasto dolente, perché in confronto ad altri articoli di questo genere è decisamente troppo alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come si gioca a biliardo

 

Giocare a biliardo può essere davvero divertente, soprattutto se l’obiettivo è quello di passare del tempo in compagnia degli amici. Ma per ottenere il massimo risultato bisogna anche conoscere le regole, il metodo di gioco e alcuni trucchetti utili che vi possono aiutare a vincere. 

Se vi interessano le sfide e volete giocare a biliardo per hobby o per compagnia, seguiteci nei prossimi paragrafi per scoprire i nostri pareri e le tecniche più diffuse.

 

 

La modalità più conosciuta

Esistono diverse modalità di gioco del biliardo, ma quella più utilizzata, poiché anche la più semplice per chi non ha mai giocato, è chiamata “8 palle”. In questa si utilizza il classico triangolino che permette di riunire le bilie al centro, per poi passare alla rottura del cosiddetto castello.

Il giocatore che spacca quest’ultimo e fa entrare una bilia in buca già in questa prima battuta, avrà assegnato il punteggio della palla corrispondente per tutto il resto della partita. La giocata poi continua fino a quando non rimane l’ultima bilia, che in questo caso deve essere necessariamente la numero 8, ovvero il jolly di ogni giocatore, perché permette di vincere la partita

Ma attenzione, perché se quest’ultima entra prima di tutte le altre in buca, anche solo accidentalmente, allora scatta l’eliminazione diretta e si perde l’opportunità di vincere.

 

Utilizzare la stecca e il gessetto

Nel biliardo, oltre il tavolo, le bilie e altri elementi, quali sono secondo voi gli altri due strumenti che non possono mai mancare in una giocata? Proprio il gessetto e la stecca. Il primo perché consente di curare il tiro e rendere il colpo più preciso, mentre la seconda vi permette di poter giocare in qualsiasi occasione e in maniera precisa, colpendo anche le bilie posizionate negli angoli più angusti.

Se è la prima volta che giocate a biliardo e dovete acquistare uno strumento nuovo, allora optate per una stecca non troppo lunga o troppo pesante. È importante che non sentiate il suo peso sulle braccia o sulle spalle, perché il tiro deve essere il più fluido possibile, senza sbavature causate dall’ingombro. 

Quindi passate il gessetto sulla punta, calcolate i diamanti e poi date una sbracciata netta. 

 

 

L’importanza dei termini

Se ci avete fatto caso, ogni ambito professionale possiede un proprio glossario. Come per le carte e gli scacchi, anche il biliardo ha alcuni termini che dovete necessariamente imparare se volete iniziare a giocare: vogliamo fornirvi, oltre ai nostri consigli d’acquisto, anche questo.

In verità, anche qui, vige la regola della “terminologia regionale”, perché trattandosi di un gioco di compagnia, certi termini subiscono una modifica anche a distanza di pochi chilometri.

In linea di massima, quello che vi serve sapere è il nome dei colpi principali nel biliardo, perciò sappiate innanzitutto che questi si dividono in diretti e indiretti. Nella prima categoria si trova il filotto, ovvero il tiro più semplice, ma anche il rovescio, lo striscio, l’angolo e il giro, mentre della seconda fanno parte i tiri a una o più sponde o, addirittura, anche quelli spettacolari come quelli a cucchiaio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come contare i diamanti nel gioco del biliardo?

I cosiddetti diamanti sono degli inserti che vengono posti a intervalli lungo i lati del biliardo, e consentono di avere un riferimento più preciso per i tiri indiretti. Per calcolarli ci sono vari sistemi più o meno complessi, ma il più diffuso è quello definito “angolo 50”.

Si basa su tre elementi: uno sulla posizione della stecca prima del tiro, uno sul punto in cui la bilia deve colpire la prima sponda e infine l’ultimo sull’uscita, ovvero il punto in cui la bilia colpisce la terza sponda. 

Adottare questa tecnica vi permette di avere una precisione maggiore quando il tiro deve essere fatto necessariamente colpendo le varie sponde. 

 

Quanto costa un biliardo?

Il costo di un biliardo può variare notevolmente nel caso sia professionale o amatoriale, perché i fattori che incidono sono diversi. Tra questi ultimi troviamo la qualità dei materiali con cui è realizzato il tavolo, le sue dimensioni e il tipo di lavorazione e la tecnologia impiegata.

Chiaramente un biliardo artigianale può superare il costo di centinaia di euro, alcuni infatti raggiungono tranquillamente i 1000€. Se invece siete alla ricerca di qualcosa di più economico e adatto alla vostra cantina o a una stanza di appartamento, allora il costo diminuisce, raggiungendo anche 80€ o giù di lì.

 

Come tenere e bilanciare la stecca da biliardo?

Capire come bilanciare correttamente una stecca da biliardo sembra un’impresa difficile, ma in realtà è abbastanza semplice. Chiaramente alla base c’è una conoscenza del tipo di comportamento dello strumento e l’impatto sulla bilia, perciò anche il tipo di spinta che si deve attuare. 

Si potrebbe quasi dire che è un po’ lo stesso principio dei cavalli del motore di una moto o di una macchina, perché consentono il traino e lo spostamento della vettura. Quindi, venendo al sodo, dovete assicurarvi innanzitutto di essere comodi, per poi utilizzare con più facilità la cosiddetta sbracciata, che consiste nell’aprire l’angolo interno del braccio, in modo da imprimere una maggiore forza sull’esecuzione, dando un colpo più fluido possibile.

 

A cosa serve il gessetto nel biliardo?

Anche se non avete mai giocato a biliardo, avrete senz’altro visto almeno una volta qualcuno che passava un oggetto piccolissimo sulla punta della stecca. Bene, quello è il gessetto, e il suo utilizzo è fondamentale per la riuscita di una giocata, perché consente di amplificare l’attrito tra la punta della stecca e la bilia, quindi anche di imprimere più forza nella sbracciata.

Poi, grazie alla polvere del gessetto, il colpo è più controllato, anche perché il cuoio della stecca tende a consumarsi con più difficoltà.

 

Chi ha inventato il biliardo?

A differenza di altri giochi simili, il biliardo ha origine molto antiche e per questo difficili da definire con precise date storiche. Una cosa però è certa, e cioè che il suo utilizzo è attestato in antichità e già nel medioevo, sebbene la sua evoluzione si riscontri con Luigi XI, che nel 1470 ideò il primo tavolo della storia, tra l’altro molto simile a quello del gioco della carambola.

La sua diffusione si ebbe poi rapidamente sia in Inghilterra e sia in tutto il resto del continente europeo, interessando sia le classi abbienti, sia le classi più popolari.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status