Il miglior colorante alimentare

Ultimo aggiornamento: 27.10.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Coloranti alimentari – Consigli d’acquisto, Recensioni e Classifica del 2021

 

I coloranti alimentari sono elementi molto utilizzati dai pasticceri professionisti all’interno delle loro creazioni, visto che donano un effetto estetico al dolce molto accattivante e con qualche piccolo tocco aiutano a personalizzarlo al meglio. Inoltre, queste sostanze possono anche dolcificare, conservare e rendere più forte il concetto di sapore attraverso la vista. Non trattandosi di materie nocive, pur non avendo proprietà nutritive, sono molto gettonati. In commercio potete trovarne di diversi tipi, a seconda di come e quando volete usarli per il vostro dolce: abbiamo apprezzato particolarmente Dye Flo Colorante Alimentare, un vasto assortimento in dieci colori differenti di colorante, utile sia per decorare caramelle sia per le vostre torte, ideale per dare un tocco di luminosità alle preparazioni. Come secondo prodotto c’è poi Decora Cdc-Set 12 Coloranti, una confezione dal prezzo molto vantaggioso e con la presenza di più coloranti alimentari, da usare a seconda delle esigenze.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior colorante alimentare

 

Continuare a consultare i nostri consigli d’acquisto potrebbe aiutarvi a capire quale colorante alimentare comprare, sulla base delle esperienze dirette, grazie ai pareri degli utenti più o meno esperti. Avrete così anche le idee più chiare sui modelli da selezionare per tutte le vostre creazioni.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cosa sono e a cosa servono?

I coloranti alimentari sono degli additivi, privi di valore nutritivo, che vengono aggiunti alle composizioni e alle preparazioni, per esaltare le forme dei dolci e donare caratteristiche cromatiche che li rendano più accattivanti per chi li guarda.

Di base, quindi, non hanno altro scopo che garantire un effetto visivo piacevole: comprereste un gelato al limone che non è di colore giallo, oppure un dolce alla fragola senza qualcosa di rosso?

I nostri sensi sono tutti collegati, motivo per cui l’interesse dei consumatori cresce sostanzialmente in base a ciò che vede, e anche il sapore ne risente: è stato infatti provato che avvertiamo maggiormente un gusto se lo associamo al suo colore e all’oggetto in questione.

Dato che i coloranti possono far apparire molto più appetibile, quindi, ciò che in concreto non lo è, in alcuni casi è proibito utilizzarli, come per la carne e il pollame, alimenti che è necessario controllare, per avere la sicurezza che il prodotto sia di qualità e perfettamente integro, per non avere problemi di salute.

 

Coloranti naturali e artificiali

Un dato molto importante, che interessa i consumatori di coloranti, è anche la loro composizione, che può essere naturale o artificiale. La prima categoria comprende numerosi composti con strutture e origini chimiche diverse: a differenza di quanto si può pensare, naturale non è sempre sinonimo di innocuo, ma questi coloranti incontrano comunque la maggior parte dei consensi dagli utenti, che invece non sono favorevoli a quelli in sintesi.

Secondo alcuni studi, infatti, i secondi sarebbero più nocivi, anche se sono preferiti dagli scienziati perché sono meno soggetti ai cambiamenti di temperatura, alle variazioni di struttura e all’ossidazione.

Tuttavia, i cambiamenti che interessano questi tipi di colorante artificiale li trasformano in sostanze effettivamente dannose per l’organismo umano, per questo formalmente esiste una sottile distinzione, anche se in pratica la legge non crea differenze di sorta tra i due tipi.

In questa guida per scegliere il miglior colorante alimentare consigliamo di consultare sempre l’etichetta, per avere un’idea di quali tipi di composti si tratti e trovare ciò che fa per voi.

 

 

Soluzioni fai da te

Sono moltissimi i siti web che è possibile consultare per divertirsi e creare dei coloranti alimentari con prodotti naturali, ad esempio con l’uso di frutta, verdure e anche spezie. Tuttavia è sempre bene calibrare in modo giusto le dosi da utilizzare, perché metterne troppo potrebbe rovinare le vostre ricette, e usarne poco invece potrebbe non garantirvi la perfetta sfumatura.

La frutta è il tipo di alimento più impiegato, poiché si ottengono, frullandola ed essiccandola, dei colori molto vividi e vivaci. Anche le verdure svolgono un ruolo affine, come ad esempio nel caso delle barbabietole o delle carote, anche se ovviamente sono da prediligere in preparazioni salate.

Cacao e spezie sono perfetti per le glasse, dato che la polvere crea dei giochi e delle sfumature belle da un punto di vista estetico: potete perfino utilizzare del carbone vegetale per creare un dolce con uno sfondo nero.

Per avere la quantità equilibrata da usare, procedete aggiungendo al composto una goccia per volta, meglio con un colore tendente al pastello, in modo da avere un effetto più delicato e rimediabile nel caso si sbagliasse.

 

I migliori coloranti alimentari del 2021

 

Qual è il miglior colorante alimentare in commercio? Se siete ancora indecisi sul tipo di articolo da acquistare, vi proponiamo una pratica lista dei prodotti che ci hanno maggiormente convinto per la loro composizione e qualità, a un costo accessibile. 

 

Prodotti raccomandati

 

Dye Flo Colorante Alimentare

 

Principale vantaggio:

I coloranti Dye Flo sono molto comodi da utilizzare, grazie sia all’effetto brillante e vivido, sia per la composizione liquida, che li rende adatti a numerose preparazioni. Non sprecherete grosse quantità del prodotto, visto che l’erogatore è pensato apposta per questo.

 

Principale svantaggio:

Unica pecca di questo articolo sembra essere la grandezza delle boccette: le loro dimensioni infatti sono piccole e con un quantitativo di liquido assai esiguo, per cui non è sufficiente a coprire vaste superfici.

 

Verdetto: 9.7/10

Un ottimo rapporto qualità/prezzo contraddistingue questi coloranti alimentari, in quanto si possono avere a disposizione diversi colori con tonalità accese, per un effetto accattivante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Naturali e versatili

I coloranti Dry Flo rientrano nella categoria di quelli naturali, ossia non nocivi per la salute. Come lo sappiamo? Attraverso il marchio approvato FDA, ossia la Food and Drug Administration, che si occupa di tutelare i cittadini con una serie di controlli sui cibi, per scoprire se vi siano effettivamente sostanze dannose all’organismo.

Questo elemento è sinonimo di qualità e serietà del prodotto, sulla cui confezione tra l’altro è presente anche una pratica lista degli ingredienti utilizzati nella composizione e delle istruzioni d’uso.

Ogni singola boccetta viene inserita provvista di circa 6 ml di liquido, con un pratico erogatore che permette di far fuoriuscire la quantità minima desiderata, senza esagerare sporcando le superfici.

I colori all’interno sono dieci, tra cui giallo limone, verde frutta, rosa intenso e marrone cioccolato, insomma le tonalità più gettonate per decorare come meglio preferite pasta di zucchero, glassa, o altre preparazioni come biscotti e caramelle.

Indicazioni d’uso

Il prodotto in questione è adatto non solo alle decorazioni esterne, ma anche per rendere più accattivante ed esteticamente migliore la parte interna dei dolci, a seconda dell’uso che volete farne.

Per esempio, se volete creare una torta arcobaleno, ogni strato di pan di spagna dovrà avere un colore diverso, in modo da ottenere un risultato soddisfacente e luminoso quando andrete a tagliarla per scoprirne l’interno.

Alcuni utenti, poi, hanno ritenuto opportuno usare questi coloranti non solo per la cucina, ma anche in modo meno convenzionale: se volete tutelare il vostro bambino potete dipingere il legno o altri giochi con colori differenti, così diventeranno totalmente atossici.

Anche per impasti e creme risultano perfetti, o addirittura per dare un tocco di colore al famoso slime, un composto gommoso molto in voga tra ragazzi.

 

Formato risparmio

Una caratteristica importante del prodotto è anche e soprattutto il prezzo molto vantaggioso.

L’azienda Dry Flo infatti propone dei coloranti che, oltre a essere atossici e di qualità, sono disponibili in formato conveniente, con una spesa media di circa un euro a boccetta. Dato che in pasticceria o nei supermercati è difficile trovarne così numerosi a costo basso, potrebbe essere la scelta migliore anche per coloro che vogliono utilizzarli solo una volta, per un’occasione speciale, e che non sono professionisti del mestiere.

Bastano poche gocce per avere l’effetto desiderato senza alterare la consistenza o il sapore della vostra creazione: questo darà anche maggiore luminosità e classe al dolce.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Decora Cdc-Set 12 Coloranti

 

Tra i migliori coloranti del 2021 non possono mancare quelli di Decora, azienda che da sempre coccola i clienti con la produzione di utensili e stampi per la pasticceria e i dolci.

Questo comodo set si è fatto apprezzare per le dimensioni e la disponibilità di ben 12 colori diversi tra cui scegliere, ognuno dei quali, a detta degli utenti, brillanti e vivaci.

Sono adatti a diversi tipi di preparazione e sono specificamente pensati anche per chi è ormai da tempo nell’ambito dolciario, visto che possono essere usati sia per decorare l’esterno dei dolci, sia per l’interno e dare così un tocco di classe alla preparazione.

La loro composizione è in gel, quindi sono densi e corposi, meno impegnativi rispetto a quelli liquidi, che potrebbero rovinare il dolce se non utilizzati nelle giuste misure. Inoltre non sporcano le mani e possono essere impiegati anche per l’aerografo. 

Vediamo insieme i loro pro e contro.

Pro
Gel:

Come accennato, questi coloranti sono prodotti in gel e ciò li rende versatili sia per preparazioni più complesse, sia per decorazioni che richiedono tempo e precisione, per esperti e non.

Colori:

Vividi e lucenti, i 12 colori proposti da Decora vi faranno fare bella figura in tutti i composti in cui vorrete utilizzarli, dalla pasta di zucchero alla glassa o per l’aerografo.

Qualità:

Quando si comprano prodotti alimentari, la prima cosa che si osserva è la qualità: i coloranti in questione sono stati giudicati positivamente dagli utenti, soprattutto da questo punto di vista.

Contro
Prezzo:

Forse il costo è un po’ troppo elevato per chi non vuole spendere e usufruire dei coloranti soltanto per una determinata preparazione, ma la loro buona riuscita è in ogni caso assicurata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Rainbow Dust Metallic Paint

 

Come terzi in categoria ecco i prodotti Rainbow Dust, che si differenziano dagli altri per la loro composizione metallica. Questo effetto è creato dall’azienda per dare un elemento di luce in più ai coloranti e permettere ai consumatori di usarli in maniera specifica.

Anche se non è tra i migliori coloranti alimentari del 2021, è perfetto per evidenziare le forme e i piccoli particolari di un lavoro in pasta di zucchero o della glassa, impiegando un pennellino come supporto per stenderlo.

Sebbene sia liquido, non c’è bisogno di mescolarlo ad altre creme per renderlo denso perché è molto concentrato e offre un risultato estetico accattivante. La durata di questi coloranti è abbastanza lunga, infatti vale per un anno intero e le boccettine possono essere utilizzate in più occasioni visto che basta poco prodotto per ottenere l’effetto desiderato. 

Controlliamo ora i suoi vantaggi e svantaggi.

Pro
Cake design:

Se cercate un prodotto che vi aiuti a rendere più accattivante le lavorazioni in pasta di zucchero, come piccole rose o altre finiture, questa è la scelta giusta vista la sua durata.

Effetto metal:

Rispetto ad altri in categoria, le colorazioni gold, argento e altri tipi proposti da Rainbow Dust hanno dalla loro un effetto metallico che li rende lucenti e vividi anche al buio.

Quantità:

Apprezzato anche il fatto che le boccette, sebbene a occhio sembrino piccole, in realtà hanno un quantitativo di colorante sufficiente per utilizzarlo per decorazioni differenti.

Contro
Poco omogeneo:

Unica pecca sembra essere la scarsa omogeneità del prodotto, che non si stende in modo perfetto ma ha bisogno di una seconda passata, soprattutto per le superfici più grandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sim Gold Leaf Polvere alimentare commestibile

 

Nella confezione da 15 g di Sim Gold Leaf è presente una polvere sottile e così luccicante da sembrare un tesoro. Nella consistenza simile a prodotti del genere color oro, che si usano spesso per lavoretti e bricolage, differisce da queste per la sua commestibilità, e la possibilità di applicarlo sui vostri dolci o sui biscotti per dar loro lucentezza e bellezza.

Chi resiste al fascino di questo colore così brillante? Se volete organizzare una festa a tema gold, o comunque presentare una composizione durante una cena importante, la polvere aggiungerà anche l’eleganza giusta che attirerà lo sguardo degli ospiti.

In particolare l’uso è consigliato su superfici piane ed esterne, in quanto all’interno dell’impasto potrebbe alterare la sua normale consistenza e il sapore. Basta una spruzzata di lustrini direttamente dalla boccetta o potete diluirlo in acqua e alcol per ottenere un liquido più denso, da applicare in modo uniforme.

Scopriamo insieme i pro e contro del prodotto.

Pro
Applicazione:

Questi lustrini sono pensati per resistere ad alte temperature, sebbene ne sia consigliata l’applicazione una volta che il dolce è pronto. Anche se ancora caldo, infatti, non ci sarà alcun problema se volete aggiungerli alla fine.

D’effetto:

La sua consistenza insapore fa sì che questo colorante possa essere spruzzato su qualsiasi superficie senza rompere l’equilibrio del composto. In questo modo ne uscirà molto più bello e l’effetto lucido sarà assicurato.

Confezione:

Piccola e molto capiente, la confezione contiene lustrini a sufficienza per decorare biscotti, dolci e altre preparazioni in quantità, senza avere la preoccupazione di finirlo velocemente.

Contro
Aerografo:

Il prodotto non è adatto all’aerografo, ossia l’apparecchio che permette di stendere in modo veloce i coloranti polverizzati su qualsiasi modello, per cui ci metterete un po’ di più ad applicarlo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Decora Spray Metallizzato

 

Ultimo tra i prodotti raccomandati lo spray metallizzato di Decora, apprezzato dagli utenti soprattutto per la facilità di utilizzo. Infatti grazie all’erogatore a spruzzo, in pochi e semplici passaggi, è possibile ricoprire vaste porzioni di pasta di zucchero, glasse o preparazioni simili, in modo uniforme e senza sbavature.

Si presenta perfetto per chi è alle prime armi e non sa bene come approcciarsi ai tipi di colorante da utilizzare, inoltre la sua colorazione oro metallizzato aiuta anche a coprire eventuali difetti presenti nella base del dolce o dei biscotti.

La preparazione dei suoi ingredienti è naturale e quindi è sprovvisto di materiali tossici per la salute, elemento importante se tenete molto all’etichetta e a ciò che volete presentare ai vostri ospiti. 

Il contenuto deve essere tenuto in un luogo fresco e asciutto, così da avere una durata prolungata fino al momento della scadenza. Ecco qui i vantaggi e gli svantaggi dell’articolo.

Pro
Pratico:

La cosa fondamentale per gli utenti è la velocità con cui è possibile decorare i propri dolci grazie all’azione di questo spray, scelta ideale per chi deve finire le ultime cose in poco tempo.

Senza glutine:

Il prodotto è anche gluten free, rispetto ad altri in categoria è quindi più sicuro se dovete organizzare un evento e non sapete se qualche ospite ha problemi di intolleranze.

Odore:

Anche se è insapore, questo spray ha un ottimo odore e offre alle vostre preparazioni un aroma dolce che lo rende ancora più appetibile per chi lo guarda.

Contro
Costo:

Rispetto ad altre marche, il colorante di Decora ha un prezzo più elevato e, vista la durata dello spray, non sempre vale la pena acquistarlo, sebbene comunque abbia un’ottima qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare il colorante alimentare

 

Trovare il tipo di colorante

Come scegliere un buon colorante alimentare per le proprie torte? Ne esistono di diversi tipi in commercio, che vengono suddivisi in liposolubili e idrosolubili. I primi sono usati in preparazioni dove c’è una percentuale di acqua, i secondi invece per dolci a base grassa, come nel caso della pasta di mandorle.

Sono tanti i modelli che potrete reperire tra i più venduti, e più nello specifico potete trovare delle differenze tra quello più economico e quello di costo elevato, come anche tra un prodotto nuovo rispetto ad un altro.

Quelli conosciuti maggiormente sono i coloranti in polvere, liquido, gel, spray e anche pennarelli.

 

 

Coloranti in pasta e in polvere

I coloranti alimentari in pasta sono molto accesi e ciò è dovuto alla loro consistenza, cosa che li rende anche tra i più diffusi sul mercato, visto la facilità di utilizzo. L’ideale sarebbe impiegarli con la pasta di zucchero, mischiandoli e impastandoli a quest’ultima, infatti, otterrete un composto dal colore vivido e omogeneo, nonché asciutto e che non sporca troppo le mani.

State attenti a non diluire questi coloranti in composti liquidi, perché potrebbero perdere fino al 50% della loro pigmentazione, rendendo il risultato poco uniforme. Per quanto riguarda invece quelli in polvere, sono perfetti per decorare e rifinire le parti create con la pasta di zucchero, come ad esempio foglie o fiori, donandogli un aspetto molto più accattivante e realistico.

Se non siete pratici, potete anche diluire la polvere in acqua o albume per ottenere un composto omogeneo.

 

Coloranti liquidi e in gel

Tra i tipi più venduti online non possono poi mancare quelli liquidi o in gel, che sono annoverati anche tra i prodotti a prezzi bassi ma con una buona qualità. I primi non sono molto concentrati, essendo a base acquosa, e si presentano come il giusto compromesso per diverse preparazioni, per esempio per la colorazione della pasta da zucchero, della glassa all’acqua o la ghiaccia reale, tutte molto complesse da rifinire con altri tipi di colorante.

Tuttavia per utilizzarli prestate attenzione al dosaggio, in quanto un uso eccessivo potrebbe cambiare il sapore delle composizioni: per questo va misurato goccia per goccia. Per il colorante in gel non c’è invece un quantitativo preciso da impiegare nei dolci, questo perché, pur avendo la perfetta consistenza tra una base pastosa e una liquida, i colori vengono spesso influenzati e smorzati dal composto in cui viene inserito.

Per esempio se volete ottenere una colorazione tendente al blu, ricordatevi di usare sempre piccole dosi, in modo che, se ve ne servirà altro, ne avrete a disposizione.

 

 

Pennarelli e coloranti spray

Nella comparazione dei coloranti utilizzati hanno una buona percentuale anche i pennarelli e gli spray, che possono essere usati soprattutto in casi più specifici. Per quanto concerne i  pennarelli, ovviamente non si tratta di materiale tossico o nocivo, per cui li potete impiegare in particolare per le scritte e per piccole decorazioni su cioccolato e glassa, purché sia ben asciutto e non coli sulla pasta da zucchero.

Gli spray invece sono ancora più comodi rispetto ad altri, perché permettono in poco tempo di ricoprire vaste porzioni di dolce in modo omogeneo e senza punti vuoti. Inoltre, grazie alla loro facilità di utilizzo, sono alla portata anche di chi non è ancora pratico di decorazioni, un altro importante vantaggio insieme al costo accessibile.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove si compra il colorante alimentare?

Se non sapete dove acquistare un colorante alimentare per i vostri dolci, solitamente potete recarvi in pasticceria o in drogheria per richiederne una confezione. Se però il costo vi sembra eccessivo, provate a cercare nella sezione del cake design quando siete al supermercato, per vedere se sono presenti.

In alternativa, su qualsiasi sito web potete trovare le offerte che fanno al caso vostro, consultare gli ingredienti e le tipologie per scegliere quelli che sono adatti alla preparazione e alle decorazioni.

 

Come colorare il sale con il colorante alimentare?

Volete creare delle ricette originali con del sale colorato ma commestibile? Il procedimento allora è semplice e veloce. Scegliete il tipo di sale che volete utilizzare, fine o grosso non fa alcuna differenza, e diluitelo con mezzo bicchiere di limone per renderlo acquoso e compatto. 

Prendete poi il colorante e versatene alcune gocce in acqua, mescolatelo bene in modo da ottenere una soluzione, per poi aggiungerlo al precedente composto fino a che la colorazione non diventa omogenea. 

Per asciugarlo potete tenerlo all’aria alcuni giorni oppure lasciarlo in forno per un po’ di tempo, nel caso vi servisse per una preparazione immediata.

 

Come fare il colorante alimentare rosso?

Non volete acquistare un colorante rosso con basi chimiche in negozio, ma crearne uno naturale e fai da te? Ci sono diversi modi per farlo, tutti a base di frutta o verdure frullate.

L’elemento per eccellenza è la fragola, che va cotta per una decina di minuti, schiacciata in un colino e setacciata per ottenere un bel succo vivido.

Stessa cosa vale per le ciliegie, che devono essere molto mature e senza nocciolo, mentre per more o mirtilli basta un setaccio dalle maglie sottili. In alternativa potete anche utilizzare dei pomodori senza semi, o addirittura del cavolo che, frullato in pochi minuti, darà un viola acceso: con l’aggiunta di un pizzico di limone potete trasformarlo in un colore brillante.

 

Come togliere il colorante alimentare dalle mani?

Per i professionisti il colorante alimentare è tanto una benedizione quanto una maledizione: è facile, infatti, che, mentre si è intenti alla decorazione delle preparazioni, ci si sporchi le mani.

Per togliere il colorante del tutto, è opportuno bagnare la pelle per circa 30 secondi in acqua fredda e applicare poi una buona parte di dentifricio o dopobarba sulla zona maggiormente  macchiata.

Prendete una spazzola e massaggiate la cute dai tre ai cinque minuti, in modo che il colorante si sciolga del tutto. Ripulite infine con acqua e sapone e ripetete il procedimento se è necessario. 

 

Come fare il colorante alimentare arancione?

Del colorante arancione può essere una buona base per la vostra torta di carote e per le decorazioni: è ancora più vivido e gustoso se riuscite a crearlo con ingredienti naturali e senza alcun conservante.

Il primo elemento che potete usare è la carota, tra l’altro ricca di principi attivi che, frullata nel modo giusto, vi darà un colorante denso e brillante. Potete impiegarle crude o essiccate, a seconda delle vostre esigenze di tempo: dividete il succo dalla polpa con un colino dalla trama fine e avrete un prodotto arancione naturale, a poco prezzo e di ottima qualità.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status