Il miglior lettore di codici a barre

Ultimo aggiornamento: 27.02.20

 

Lettori di codici a barre – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Dai un’occhiata ai due lettori di codici a barre che hanno colpito maggiormente noi e i consumatori: Inateck BCST-10 funziona senza fili, è molto veloce e, grazie alla tastiera a scomparsa, permette di leggere e scrivere contemporaneamente. La batteria può essere ricaricata via USB, un sistema facile e comodo. Anche Proster PSTTL060-ITU è un modello wireless, ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e legge i codici praticamente all’istante. Resiste a cadute da 2 m di altezza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere il miglior lettore di codice a barre

 

I lettori di codici a barre sono indispensabili per catalogare efficacemente e velocemente numerosi articoli sia in casa sia, soprattutto, in un magazzino o attività commerciale. Se non sai quale modello scegliere dai un’occhiata alla nostra guida e alla nostra classifica. Qui potrai trovare una spiegazione chiara delle caratteristiche principali e la recensione di quelli che sono per noi i migliori scanner del 2020.

a-1-lettore-di-codice-a-barre

Guida all’acquisto

 

Qualità/prezzo

Il prezzo dei lettori di codici a barre può variare significativamente da un modello all’altro ma, in realtà, non occorre necessariamente spendere una cifra eccessiva per acquistare un prodotto di qualità. Basta leggere le recensioni in basso per rendersi conto che con cifre contenute si trovano scanner pratici e completi.

L’importante è che siano dotati di tutte quelle funzionalità che permettono un’archiviazione efficace e rapida. In primo luogo, è opportuno verificare che lo scanner sia in grado di leggere una vasta gamma di codici e, in particolare, quelli che vengono “sparati” abitualmente dall’utente; in caso contrario, il lettore potrebbe rivelarsi poco utile.

In secondo luogo, un buon lettore dovrebbe essere in grado di leggere anche i codici più piccoli e quelli non perfettamente integri, altrimenti il lavoro diventa più faticoso e lungo. Lo scanner, inoltre, deve essere pratico non solo da maneggiare ma anche da usare. Da questo punto di vista, tieni conto che sono due le tipologie che puoi trovare sul mercato: quelli che per funzionare devono essere sempre collegati al computer tramite il cavo USB in dotazione, e quelli wireless.

I più apprezzati e venduti sono proprio questi ultimi perché si rivelano maggiormente pratici e possono essere utilizzati per leggere i codici anche a diversi metri di distanza dal ricevitore, un bel vantaggio in termini di comodità d’uso.

 

Velocità

La velocità è un altro fattore da tenere in considerazione prima di acquistare uno scanner per codici a barre. Del resto la loro funzione principale è proprio quella di velocizzare ed efficientare l’organizzazione di un magazzino o altro ambiente pieno di articoli da catalogare. Questi apparecchi non sono complicati da usare e, soprattutto, dovrebbero sempre essere plug and play, cioè essere subito operativi non appena collegati al computer, senza bisogno di installare driver o altre applicazioni.

È importante, inoltre, poter contare su un modello che consenta una lettura in sequenza e in automatico dei codici senza dover premere ogni volta il pulsante; in questo modo si risparmia un sacco di tempo. Gli scanner della migliore marca, poi, hanno altri vantaggi: sono in grado di sparare centinaia di codici al secondo; grazie alla tastiera a scomparsa, permettono di leggere e digitare contemporaneamente e, infine, sono bidirezionali, per cui il codice può essere letto anche al contrario, senza bisogno di rigirarlo nella posizione corretta ogni volta. Il risultato finale sarà un lavoro eseguito in meno tempo.

a-2-lettore-di-codice-a-barre

Batteria e materiali

Confronta prezzi e prestazioni ma, nel caso dei lettori wireless, valuta anche la capacità della batteria. Quelle migliori hanno un’autonomia di mesi in stand by e di molti giorni in lettura: il vantaggio è che non occorrerà ricomprarle o ricaricarle troppo spesso, specialmente per chi usa spesso il lettore. Molti utenti apprezzano la possibilità di avere batterie che si ricaricano tramite USB perché è un sistema comodo e pratico.

Verifica, infine, che i materiali di costruzione siano di buona qualità e in grado di resistere a urti e a cadute da almeno 1,5 metri di altezza. In caso contrario rischi di danneggiarlo irreparabilmente al primo colpo subìto.

 

I migliori lettori di codici a barre del 2020

 

Ecco, dunque, i nostri consigli d’acquisto su come scegliere un buon lettore di codici a barre. Scopri quali sono e, facendo una comparazione, potrai individuare in poco tempo il modello più adatto alle tue esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Inateck BCST-10

 

1-inateck-lettore-codici-a-barreSono diversi i vantaggi che fanno di questo Inateck, probabilmente, il miglior lettore di codice a barre del 2020. È un modello senza fili e, quindi, può essere utilizzato con maggiore comodità perché funziona anche a una discreta distanza dal ricevitore senza che debbano essere scaricati programmi o usati adattatori. Come sottolinea la maggior parte degli utenti il dispositivo legge i codici in maniera molto veloce e, grazie alla tastiera a scomparsa, permette anche di scrivere contemporaneamente.

Tra i vantaggi di questo lettore di codice a barre wireless c’è la batteria da 1.500 mAh a lunga durata in grado di funzionare fino a sei mesi in stand by e più di una settimana in lettura. Essendo ricaricabile non è necessario comprarne altre, la ricarica avviene tramite USB: un sistema comodo molto apprezzato dagli utenti.

Grazie alla memoria da 256 KN sarà possibile archiviare 2.600 letture per poterle organizzare con comodità in un secondo momento. Questo lettore, infine, ha una struttura solida che resiste alle cadute da 1,5 m di altezza.

Per scoprire quali sono i pro e contro di questo modello, continua pure a leggere qui di seguito. Così potrai avere un’idea più precisa delle sue caratteristiche e capire se possa davvero fare al caso tuo.

Pro
Wireless:

Il suo funzionamento senza fili permette di utilizzarlo anche a una certa distanza dal ricevitore.

Veloce:

Può leggere i codici rapidamente, grazie alla tastiera a scomparsa che permette anche di scrivere.

Batteria:

La batteria da 1.500 mAh può durare fino a sei mesi in stand-by e più di una settimana se usata ogni giorno. Inoltre è ricaricabile tramite USB, quindi ti farà risparmiare sull’acquisto di nuove batterie.

Memoria:

Sarà possibile archiviare fino a 2.600 letture.

Resistente:

Il dispositivo è in grado di resistere a cadute da un massimo di 1,5 metri di altezza.

Contro
Configurazione:

Secondo i pareri di alcuni utenti, questo lettore non rende la vita facile quando si tratta di configurarlo per il primo utilizzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Proster PSTTL060-ITU

 

2-proster-24ghz-scannerNon sarà tra gli scanner di codice a barre più venduti online ma questo Proster merita attenzione perché ha un ottimo rapporto tra il prezzo di vendita e le prestazioni offerte. Si tratta di un modello wireless, comodo per leggere i codici anche a notevole distanza dal ricevitore che, quindi, non va tenuto necessariamente a portata di mano, rendendo le operazioni più agevoli.

Per chi ha la necessità di “sparare” una grossa quantità di articoli, questo scanner ha una velocità di 120 letture al secondo: il vantaggio sarà quello di terminare il lavoro più velocemente. Del resto, come conferma la maggior parte degli utenti, la lettura è quasi immediata perché basta sfiorare il codice col laser. 

Come spesso accade il manuale non è in italiano ma il dispositivo è molto facile da usare, basta collegarlo al computer senza doversi preoccupare di scaricare applicazioni o altro. Nonostante il prezzo accessibile, i materiali con cui è realizzata la scocca sembrano robusti e dovrebbero reggere a cadute da 2 m di altezza.

La nostra guida per scegliere il miglior lettore di codici a barre prosegue con un breve elenco dei pro e dei contro di questo modello. Consultali e scopri se questo può diventare il nuovo lettore per la tua attività.

Pro
Wireless:

Il suo funzionamento senza fili fa in modo che possa essere utilizzato comodamente anche a distanza dal ricevitore.

Veloce:

Può effettuare fino a 120 letture al secondo, ideale per scansionare molti articoli in poco tempo.

Semplice:

Si può configurare facilmente collegandolo al computer, senza dover scaricare alcun programma per l’installazione.

Resistente:

A quanto dichiarato dalla scheda del prodotto, può resistere a cadute da 2 metri di altezza.

Contro
Manuale:

Come spesso avviene manca l’italiano tra le lingue presenti nel libretto di istruzioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TaoTronics TT-BS014

 

3-taotronics-lettore-codiciIl fatto che il lettore TaoTronics sia tra più venduti sul mercato fa capire che si tratta di uno fra i migliori lettori di codici a barre e più apprezzati dai consumatori. Il costo imbattibile è l’ideale per chi vuole spendere il meno possibile per uno strumento del genere ma senza rinunciare alla qualità.

Lo scanner è wireless e permette una lettura dei codici comoda perché può avvenire anche a 9 m di distanza dal ricevitore. In memoria possono essere archiviate ben 2.600 stringhe da analizzare successivamente e da scaricare su PC grazie al cavo USB incluso che rende il dispositivo completo e versatile.

Tra gli altri benefìci offerti da questo modello va ricordata la notevole autonomia della batteria da 1.500 mAh che consente di effettuare letture per 60 ore prima di essere ricaricata. Come tutti i migliori modelli, infine, è robusto e in grado di resistere a cadute da 1,5 m di altezza.

Passiamo ora in rassegna i pro e i contro di questo prodotto che potrebbe essere un’ottima soluzione se stai cercando un lettore di codici a barre acquistabile a prezzi bassi.

Pro
Prezzo:

Il suo basso costo lo rende forse il modello più economico tra quelli venduti online.

Wireless:

Può essere utilizzato senza fili fino a 9 metri di distanza dal ricevitore.

Memoria:

Permette di archiviare fino a 2.600 stringhe, che possono essere scaricate su PC tramite un cavo USB.

Batteria:

Può durare fino a 60 ore di letture prima di dover essere ricaricato.

Resistente:

Nonostante il prezzo conveniente, questo lettore non ha niente da invidiare agli altri modelli e può resistere a cadute da 1,5 metri di altezza.

Contro
Cavo ethernet:

A quanto pare una volta inserito, il cavo ethernet non può più essere rimosso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GHB GHB-07201

 

4-ghb-lettore-codiciScanner universale in grado di leggere quasi tutti i codici a barre più comunemente utilizzati, l’ideale per chi deve leggere documenti e articoli molto diversi. Come testimonia la maggior parte degli utenti, legge anche i codici non perfettamente integri e quelli molto piccoli. Naturalmente, il consiglio è di verificare prima se tra questi sono compresi quelli che l’utente scansiona abitualmente.

Il vantaggio principale del lettore, però, sta nel prezzo estremamente conveniente; pertanto se non cerchi funzioni particolari ma ti interessa soprattutto risparmiare, dagli un’occhiata.

È un apparecchio plug and play, basta collegarlo al PC e lo puoi utilizzare immediatamente senza dover scaricare programmi o usare adattatori. È anche maneggevole e resistente: difficile chiedere di più a un modello con un prezzo simile.

Vediamo insieme quali sono i pro e contro, per una panoramica complessiva delle caratteristiche positive e negative del prodotto. Se non sai dove acquistare questo modello, ti consigliamo di cliccare sul link qui di seguito che ti porterà alla pagina del venditore.

Pro
Prezzo:

Il lettore ha un prezzo abbordabile che può fare al caso tuo se stai cercando un modello poco costoso.

Lettura:

A detta degli utenti questo lettore può scansionare anche codici rovinati o molto piccoli.

Plug and Play:

Basterà collegarlo al computer per farne partire l’installazione e il funzionamento.

Materiali:

Il modello si presenta con un peso ridotto, ma con una buona resistenza.

Contro
Essenziale:

Se stai cercando un prodotto che abbia più funzioni allora dovrai cercare altrove.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un lettore di codici a barre

 

Il lettore di codici a barre, o barcode scanner, è uno strumento utile a tutti coloro che possiedono un’attività commerciale o, semplicemente, devono catalogare merce di vario tipo in magazzino.

Cos’è un barcode

I barcode, di cui esistono numerose varianti, non sono altro che immagini costituite da linee parallele e adiacenti di diverse dimensioni, separate da spazi ben precisi. La grande varietà che tale sistema permette, fa sì che i prodotti possano essere identificati univocamente. Si tratta di un metodo ideato nella metà del 1900 che vide la sua massima diffusione solo a partire dagli anni ’80.

Oggigiorno potete trovare i codici a barre (e la loro evoluzione, i codici QR, leggibili da qualsiasi smartphone, previo download di un’apposita applicazione), in qualsiasi negozio e, di conseguenza, si sono moltiplicati i lettori di codici a barre in vendita sul mercato per andare incontro alle esigenze di tutti gli acquirenti.

 

Tipi di lettori

Un lettore di codici a barre può essere fisso, come quelli che molti supermercati utilizzano, implementato quindi nella cassa, oppure portatile, come quelli usati dalla maggior parte dei magazzini e piccoli rivenditori.

La comodità del lettore portatile è sicuramente maggiore, si ha infatti libertà di utilizzo in qualsiasi ambiente, si può tenere comodamente in tasca e, all’atto della lettura vera e propria, può essere ruotato a piacimento finché non cattura l’informazione tramite il fascio laser che emette dalla parte anteriore.

La forma ricorda quella di una pistola futuristica ed esistono modelli adatti sia a mancini sia destrorsi, aumentando il comfort di utilizzo.

 

Cablati e wireless

A loro volta, si differenziano in cablati e wireless, che sfruttano la tecnologia Bluetooth per collegarsi al ricevitore. La scelta, naturalmente, deve essere effettuata tenendo conto delle vostre personali esigenze. Se vi muovete spesso all’interno del magazzino e dovete verificare barcode di prodotti lontani dal computer, potrebbe essere preferibile uno strumento wireless. Se invece controllare i barcode dopo averli stampati, potreste preferire un modello USB che sia vicino quindi alla postazione di stampa.

 

Software

I barcode scanner sono solitamente forniti con un software proprietario, per gestire al meglio il dispositivo e indirizzare le informazioni che riceve dal barcode.

Per capirne il funzionamento al meglio, vi invitiamo a leggere il manuale di istruzioni allegato dal momento che il software incluso potrebbe variare, e, di conseguenza, anche l’impiego.

Impostazioni veloci

Solitamente, i prodotti più semplici, presentano nel libretto dei barcode, la cui lettura vi aiuterà a impostare automaticamente i parametri desiderati come per esempio il volume del suono emesso alla lettura, riportare il prodotto alle impostazioni di fabbrica, la configurazione delle porte o anche la frequenza della trasmissione dei dati.

 

Collegamento al PC

Collegando il barcode scanner al PC, tramite porta USB, verrà rilevato e automaticamente partirà l’installazione dei driver, procedimento riconoscibile da un suono emesso dal lettore.

 

Verificare il funzionamento

Se non avete software di magazzino installato, e volete semplicemente fare una prova per verificare il funzionamento del dispositivo, potrete aprire un foglio Excel e attivare la lettura di qualche barcode casuale tramite la pressione del grilletto della pistola. Il laser, leggendo il codice a barre, invierà l’informazione al foglio Excel, dove potrete vedere numeri e/o lettere in base alla traduzione fatta dallo scanner.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Colemeter W434

 

5-lettore-codice-a-barre-barcode-laser-scanner-usbSe non sai ancora quale lettore di codice a barre comprare, Colemeter offre un’altra interessante soluzione. È uno scanner che ha riscosso un notevole successo di vendite perché, a fronte di un costo non eccessivo, ha tutto quello che serve per una lettura rapida e senza problemi. Essendo autoinstallante, è operativo in un attimo e in grado di leggere i codici con estrema rapidità, anche quelli più piccoli.

Si tratta di un lettore di codice a barre USB e non wireless, per cui deve essere sempre collegato al computer per funzionare. Il cavo fornito in dotazione è lungo 2 metri e dovrebbe consentire di lavorare sempre con tranquillità. La lettura avviene in automatico e, pertanto, non bisogna premere il pulsante ogni volta.

A differenza di altri modelli simili viene fornito con il supporto, comodo e utile per renderlo fisso, per riporlo in tutta sicurezza e non perderlo.

Se ancora non sei convinto, ti invitiamo a leggere i pro e contro che ti forniranno un breve ma esauriente riassunto dei pregi e difetti di questo lettore di codici a barre.

 

Pro

Installazione: Come altri modelli in circolazione, anche questo può essere installato con un semplice processo di Plug and Play.

Cavo: Troverai in dotazione un cavo di ben 2 metri, grazie al quale potrai usare questo lettore con comodità.

Automatico: Non dovrai premere il pulsante per attivare la scansione.

Supporto: Una comoda aggiunta, così potrai riporlo con più facilità, senza il rischio di farlo cadere.

 

Contro

Lettura: Questo modello non vanta una velocità di lettura pari a quella di altri prodotti.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Lettori codici a barre – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Se avete bisogno di acquistare un lettore di codici a barre, magari un prodotto economico e reperibile tra quelli venduti online, la nostra guida vi aiuterà a capire quale modello può rispondere meglio alle vostre esigenze. Proseguendo nella lettura troverete anche la recensione approfondita di alcuni modelli che sono risultati i più apprezzati dai consumatori, i quali li ritengono i migliori lettori codici a barre del 2020 tra quelli disponibili nella fascia economica. Tra questi si sono distinti soprattutto il Neoteck NTK008, giudicato il migliore sia per le prestazioni sia per il rapporto qualità-prezzo, e l’Inateck P6-Y, un modello wireless dall’elevata autonomia operativa, in grado di effettuare la scansione di una grande varietà di codici.

 

Come scegliere il miglior lettore codici a barre

 

Se invece preferite affidarvi ai nostri consigli d’acquisto, per sapere quale lettore codici a barre comprare, allora troverete un valido e immediato aiuto consultando la tabella comparativa che confronta prezzi, punti di forza e limitazioni dei lettori di codici a barre che sono risultati essere i più interessanti e convenienti, sulla base delle testimonianze delle persone che li hanno acquistati.

Guida all’acquisto

 

Funzione e destinazioni d’uso

Al giorno d’oggi siamo ormai abituati a vedere questo dispositivo presso le casse della maggior parte degli esercizi commerciali, grandi e piccoli; ma la scansione dei codici a barre è diventata vitale anche nel settore dell’archiviazione e della logistica, dal momento che è possibile inserirvi tutte le informazioni utili alla gestione, identificazione, immagazzinamento e movimento delle merci.

I codici a barre servono per identificare i convogli in transito su alcune tratte ferroviarie e nelle linee della metropolitana, e si possono trovare anche sulle carte fedeltà che i grandi centri commerciali rilasciano ai loro clienti abituali.

 

I diversi tipi di codice

L’idea del codice a barre come metodo di identificazione e di automazione per le operazioni di cassa e archiviazione nacque nel 1948, ma è stato soltanto con l’avvento della tecnologia laser che l’uso dei lettori di codici a barre è diventato imprescindibile.

Le tipologie di codice a barre sono molteplici e si differenziano a seconda del tipo di prodotto e della sua origine, ragion per cui, se avete la necessità di acquistare un lettore di codici a barre, dovrete assicurarvi che sia in grado di leggere i formati che più vi interessano.

Tanto per fare un esempio, l’esercente di una libreria dovrà assicurarsi che il lettore sia in grado di leggere i codici ISBN, per una farmacia dovrà essere in grado di interpretare i Farmacode Codice 32, o l’analogo Codice 39; il Codice 25, invece, o 2/5 viene utilizzato in ambito industriale, mentre il 2/5 incrociato è tipico del commercio all’ingrosso e via dicendo

Il diodo laser, le prestazioni e la compatibilità

Il cuore del lettore di codici a barre è rappresentato dal diodo laser, che permette la lettura e, in alcuni casi e a seconda del tipo di lettore, anche la scrittura dei codici.

La lunghezza d’onda del laser incide sulla sua efficienza, lo standard più diffuso attualmente è quello dei diodi laser con lunghezza d’onda di 650 nanometri, ma si possono trovare anche diodi con lunghezze d’onda variabile o superiore.

L’immagine raccolta dal sensore viene inviata a un computer dove, un apposito software, traduce le informazioni contenute nel codice a barre; quindi l’altro requisito che è importante verificare, prima di procedere all’acquisto, è la compatibilità con il sistema operativo usato dal vostro computer.

Requisiti minori riguardano, invece, la velocità di lettura, la distanza massima, il grado di inclinazione e la capacità di leggere anche i codici deteriorati o stampati con una qualità inferiore a quella della stampa laser.

 

I migliori lettori codici a barre del 2020

 

Tralasciando le speculazioni su come scegliere un buon lettore di codici a barre, quale sia la migliore marca o cosa consigliano gli esperti del settore, i cinque lettori di codici a barre che abbiamo recensito sono stati selezionati direttamente sulla base dell’esperienza fatta dalle persone che li hanno acquistati e usati.

Il Neoteck NTK008 è ritenuto il migliore, sia per le prestazioni sia per l’eccellente rapporto qualità-prezzo; l’Inateck P6-Y, è un modello wireless apprezzato soprattutto per l’elevata autonomia operativa offerta dalla batteria; il LESHP BI-5, invece, anche se ha prestazioni leggermente inferiori, offre un prezzo molto conveniente ed è adatto soprattutto a chi non ha particolari pretese.

Gli ultimi due modelli recensiti, sono stati apprezzati dai consumatori soprattutto per la loro economicità: sia il GHB GHB-07201 sia il TaoTronics TT-BS014, infatti, sono lettori molto simili, abbastanza validi se si considera, però, che sono solo degli entry level.

 

Prodotti raccomandati

 

Neoteck NTK008

 

Il lettore di codici a barre Neoteck è realizzato in ABS e policarbonato, materiali che lo rendono estremamente leggero, maneggevole e resistente.

Il diodo laser ha una lunghezza d’onda di 650 nanometri e può scansionare fino a 100 linee al secondo, con un margine di errore limitato a una velocità di 1/900 di secondo; la modalità di scansione può essere automatica, posizionando il lettore sul supporto regolabile, incluso nella confezione, oppure manuale, impugnandolo come una normale pistola per codici a barre.

È compatibile con i sistemi Mac, iOS a partire dalla versione 7, Linux e Windows a partire dalla versione 7; il sistema di decodifica include i codici EAN-8, EAN-13, EAN-128, MSI, UPC-E, Code39, Code93, Code128, Codabar, Industrial 2/5, Interleave 2/5 e Matrix 2/5.

Secondo i pareri delle persone che l’hanno acquistato, è il miglior lettore codici a barre della nostra classifica, sia per l’affidabilità sia per l’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Una buona soluzione che si presta a dare la risposta adeguata a diverse esigenze. Rivediamo in breve, adesso, tutte le caratteristiche che riguardano questo articolo per facilitarvene la comparazione con gli altri presentati in classifica.

 

Pro

Un solo dispositivo per tanti formati: La versatilità di questo dispositivo sta tutta nella capacità di leggere un’ampia gamma di codici in ogni formato attualmente in circolazione.

Anche codici deteriorati o piccoli: Riesce a leggere e interpretare il dato anche dei codici più piccoli o non ben leggibili, in questo modo assicurando un buon risultato in ogni condizione d’uso.

Compatibile con tutti i sistemi operativi: Riesce a dialogare con tutti i sistemi operativi, incluso Linux e non solo i comuni iOS e Windows.

 

Contro

Non il più rapido: Per quanto sia capace di leggere quasi tutto e da ogni supporto, non è il più veloce nel restituire il dato, visto il processo un po’ laborioso da parte del sistema.

Acquista su Amazon.it (€23,99)

 

 

 

Inateck P6-Y

 

Il lettore codici a barre Inateck P6-Y è ricoperto di poliuretano termoplastico, che gli garantisce un’elevata resistenza agli urti e alla corrosione, e dispone di una comoda connessione wireless da 2,4GHz, tramite trasmettitore USB incluso nella confezione.

Il diodo laser, con lunghezza d’onda da 650 nanometri, può scansionare fino a una distanza massima di 50 centimetri e supporta la lettura dei formati Codabar, Codice 11, Codice 32, Codice 39, Codice 93, Codice 128, ISBN, ISSN, MSI, EAN-8, EAN-13, UPC-A, UPC-E, Industrial 2/5, Interleaved 2/5 e Matrix 2/5; inoltre può scansionare anche il codice postale cinese e i codici FedEx, USPS e VIN.

È compatibile con i sistemi operativi Windows a partire da XP e successivi, con Mac, Linux, Unix, Android con OTG e Raspberry PI.

Gli acquirenti lo ritengono un buon lettore, ma purtroppo non riesce a leggere i codici dallo schermo degli smartphone.

Se non siete a caccia del dispositivo più economico ma di quello più efficace e performante potreste trovare in questo modello un buon suggerimento. Vi proponiamo di seguito la carrellata delle caratteristiche essenziali che lo distinguono dagli altri modelli.

 

Pro

Funziona senza fili: Il bello di questo dispositivo, molto ricco e funzionale è che riesce a lavorare in autonomia scollegato dalla presa di corrente. Basta inserire il trasmettitore USB e il gioco è fatto.

Legge praticamente di tutto: Si fa prima a dire quale formato non sia in grado di leggere, dato che il lettore è in grado di decodificare il codice dei dispositivi d’uso meno frequente.

Laser: La lunghezza d’onda è quella standard presente anche in altri lettori di eguale affidabilità, 650 nanometri. Mentre riesce a catturare il segnale già da 50 cm di distanza.

 

Contro

Non legge da schermo: Se state valutando l’acquisto di questo nuovo dispositivo, tenete in considerazione il fatto che non riesce a interpretare e leggere i codici a barre riprodotti su schermo di tablet, PC o smartphone.

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

 

LESHP BI-5

 

Il lettore codici a barre LESHP BI-5 si distingue per la sua doppia modalità di funzionamento, infatti può essere usato sia collegato, tramite il cavo USB, sia wireless, tramite un ricevitore da collegare a una delle porte USB del computer.

Il diodo laser ha una lunghezza d’onda tra i 30 e i 670 nanometri ed è capace di eseguire lettura e scrittura simultaneamente; i formati di codice supportati sono UPC-A, UPC-E, EAN-8, EAN-13, EAN-128, ISBN, ISSN, Codice 128, Codice 93, Codice 39, Codice 39 ASCII, Codice 2/5 incrociato, Codice 11, Industrial 2/5, Matrix 2/5, Kudebka, MSI-Plessey, UK-Plessey, UCC, GS1 DataBar e altri codici a barre unidimensionali.

È realizzato in ABS e policarbonato e può sopportare urti da cadute accidentali da 3 metri altezza.

Gli acquirenti lo ritengono facile da usare, specialmente in modalità wireless; unica pecca: le saltuarie difficoltà di comunicazione tra lettore e Windows 7, probabilmente a causa dei driver.

Pareri positivi sono espressi anche per questo modello che abbiamo appena visto in dettaglio. Eccone in breve le caratteristiche principali che lo contraddistinguono.

 

Pro

Doppia alimentazione: Si può scegliere se alimentare il dispositivo direttamente via cavo, collegandolo via presa USB, oppure se usare la chiavetta USB in dotazione per trasmettere il segnale che ne consente l’uso senza cavo.

Ampia lunghezza d’onda: Il lettore di codice a barre è predisposto per leggere una lunghezza d’onda variabile e compresa tra 30 e 670 nanometri.

Resistente agli urti: Realizzato in plastica dura e con materiali di alta qualità, il lettore è in grado di reggere bene anche a urti e cadute da 3 metri senza riportare danni rilevanti.

 

Contro

Scarsa compatibilità coi sistemi operativi: Funziona solo in ambiente Windows e meglio ancora se superiore a 7. Quindi prima di chiedervi dove acquistare, fate attenzione a verificare la compatibilità con il proprio terminale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GHB GHB-07201

 

Il lettore codici a barre GHB-07201 è realizzato in ABS, PVC e policarbonato, resistenti e durevoli, con un design ergonomico che rende l’impugnatura molto confortevole; il diodo laser ha un raggio di lettura massimo di 40 centimetri e una lunghezza d’onda di 650 nanometri.

Legge codici a barre nel formato UPC-A, UPC-E, EAN-8, EAN-13, EAN-128, UCC, MSI-Plessey, UK-Plessey, Codabar, Codice 11, Codice 39, Codice 93, Codice 128, Industrial 2/5, Cross 2/5, Matrix 2/5 e altri. È compatibile con i sistemi operativi Windows XP e successivi.

Secondo gli acquirenti è un lettore codici a barre apprezzabile soprattutto per la sua economicità, per il resto è un prodotto entry level di qualità media che non sempre risulta affidabile nella lettura dei codici, specialmente se non stampati con qualità laser.

Un’altra caratteristica che gli acquirenti hanno ritenuto abbastanza limitante, è l’impostazione di base che emula il layout della tastiera americana, impossibile da cambiare.

Un modello entry level molto economico in grado di semplificare le operazioni di archiviazione e magazzino di piccole attività. Indicato se le pretese non sono alte e le entrate da classificare sono in numero limitato. Eccone in breve tutti gli aspetti riassunti di seguito in modo schematico.

 

Pro

Molto economico: Il prezzo lo colloca tra i modelli più semplici ma anche più accessibili se si vuole velocizzare l’archiviazione in un’attività di piccole dimensioni senza spendere più del minimo indispensabile.

Forma ergonomica: La pistola si afferra comodamente con la mano e il tasto per la lettura è facile da premere come e quando serve, con pochi movimenti delle dita.

Funzioni di base garantite: Il laser legge con una lunghezza d’onda di 650 nanometri, anche il numero e il tipo di codici che riesce a identificare è soddisfacente e ne include di rari e meno frequenti.

 

Contro

Legge solo se la stampa è nitida: La capacità di interpretazione del lettore è vincolata dalla stampa nitida e ben stesa del codice, che altrimenti risulta indecifrabile alla macchina.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TaoTronics TT-BS014

 

Il lettore codici a barre TT-BS014, di TaoTronics, è un altro modello entry level di media qualità, molto simile al lettore GHB descritto in precedenza.

Come il GHB, infatti, è realizzato con gli stessi materiali e un design quasi identico; è dotato di un diodo laser della lunghezza d’onda di 650 nanometri ed è capace di leggere lo stesso numero e tipo di codici a barre.

È fornito insieme al cavo di connessione USB e al manuale utente, che però è solo in lingua inglese; è compatibile con i sistemi operativi Windows da XP a successivi, ma non è compatibile con la suite di Office.

Secondo gli acquirenti, inoltre, soffre di alcune limitazioni: non è possibile impostarlo in italiano, il layout americano gli impedisce di leggere codici con caratteri speciali e la lettura stessa avviene con difficoltà se i codici sono sbiaditi.

Nel complesso è un lettore economico, per chi non ha pretese.

Una buona soluzione, semplice e a portata di tutte le tasche, ecco come si presenta il modello TaoTronics che accontenta chi è a caccia di prezzi bassi. Rivediamo in breve gli aspetti distintivi che ci aiuteranno a confrontarlo con le altre proposte in questa carrellata di prodotti.

 

Pro

Molto economico: Venduto a un prezzo molto contenuto, si presta ad accontentare chi deve risolvere un’esigenza in concreto e puntuale, senza richiedere di decodificare codici particolarmente rari o complessi.

Materiali di qualità: La plastica dura con cui è realizzata, la forma ergonomica e facile da impugnare e la facilità di dirigere il puntatore laser, rendono la pistola comoda da usare.

Dotato di cavo USB: Si collega al computer tramite cavo con uscita USB, cosa che gli consente di essere sempre pronto all’uso in base alle esigenze.

 

Contro

Potrebbe non leggere bene ogni carattere: Lo includiamo nella nostra guida per scegliere il migliore lettore di codici a barre pur consapevoli che abbia più di una limitazione, una tra tutte è che potrebbe non essere in grado di interpretare bene alcuni caratteri speciali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un lettore di codici a barre

 

Uno dei crucci più spinosi quando si possiede un’attività commerciale è quello di organizzare le operazioni di cassa e registrare i vari movimenti di magazzino in modo pratico e veloce.

Con un lettore di codici a barre gestire le transazioni sarà un gioco da ragazzi, riducendo sensibilmente il tempo necessario per la scansione delle merci e dei prodotti, senza che siano necessarie specifiche competenze o particolari conoscenze di informatica.

 

 

Come funziona?

Anche se per molti di noi i lettori di codici a barre sono ormai familiari, non tutti sanno esattamente a cosa servono e come funzionano.

La tecnologia più utilizzata, e anche la più affidabile, si serve di un laser, abbinato solitamente ad una testina basculante o ad un sistema a specchio per aumentare le probabilità che il codice venga riconosciuto e letto al primo colpo.

Esistono anche prodotti più economici dotati di un sensore CCD (Charged Coupled Device), che da un lato risultano molto più leggeri e resistenti, ma dall’altro devono essere portati quasi a contatto con il codice per poterlo rilevare efficacemente.

Gli apparecchi più innovativi e all’avanguardia, che stanno pian piano sostituendo i vecchi scanner al laser, sono in grado di riconoscere e interpretare il codice a barre tramite l’acquisizione di un’immagine, ottenuta con un particolare sistema video collegato a un software.

 

I codici a barre

Per scegliere il prodotto più indicato per la propria attività bisogna, innanzitutto, stabilire quale sia la tipologia di codici a barre con cui si ha a che fare solitamente.

Ne esistono di due tipi: quelli 1D, ossia lineari, e 2D, noti anche con il nome di bidimensionali.

Lo scanner di codice a barre 1D è in grado di leggere solo ed esclusivamente i classici monodimensionali, costituiti da una sequenza di linee parallele di diverso spessore. Per ottenere buone prestazioni di lettura è fondamentale che il codice sia stampato in contrasto, quindi nero su fondo bianco, rispettando le cosiddette quiet zone (zone bianche).

Lo scanner di codice a barre 2D, invece, fa riferimento ai più recenti QR code, utilizzati anche per alcune applicazioni digitali. I codici bidimensionali, a differenza di quelli lineari che possono codificare stringhe di massimo 20-25 caratteri, sono in grado di memorizzare più dati (fino a 2.000 caratteri), riuscendo quindi a immagazzinare tutte le informazioni del prodotto senza che sia necessario fare riferimento a un database.

 

 

Struttura e caratteristiche

Un altro criterio di scelta riguarda la struttura del dispositivo, da cui dipenderà anche la sua maneggevolezza. I lettori manuali presentano la classica forma a “pistola” per essere impugnati agevolmente dall’operatore che potrà procedere alla lettura del codice premendo un grilletto. Più ingombranti, ma ugualmente pratici ed efficaci, i lettori a presentazione che vanno, invece, collocati sul banco o sulla cassa e si attivano nel momento in cui il codice viene posto davanti allo scanner, offrendo all’utilizzatore l’ulteriore vantaggio di avere entrambe le mani libere.

Ad ogni modo, mentre per le comuni operazioni di cassa si preferisce la classica versione con cavo, nel caso in cui la propria attività comporti l’identificazione di codici in movimento (ad esempio in un magazzino o in un negozio di logistica) la scelta di un lettore wireless sarà più appropriata.

Inoltre, visto che da qualche decennio si è sempre più consolidato lo standard USB e il più recente micro-USB, oggi molti dispositivi possono essere facilmente collegati ad un PC o ad un tablet utilizzando l’apposita interfaccia.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 voti, media: 4.78 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status