Il miglior libro di Primo Levi

Ultimo aggiornamento: 01.12.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Libri di Primo Levi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Quando si parla di Shoah non si può non citare il nome di Primo Levi, uno degli scrittori italiani più importanti del ‘900, che ha vissuto sulla propria pelle e descritto attraverso le sue opere, il dramma inenarrabile delle persecuzioni ebraiche. L’autore ci ha lasciato in eredità delle tragiche testimonianze in merito alla sua esperienza come deportato ebreo nel Lager di Auschwitz. La fase successiva del suo lavoro è legata al mondo della produzione industriale dell’epoca, anche  se poi l’autore ritorna nuovamente sul tema delle persecuzioni razziali. Nonostante agli inizi della sua carriera professionale fosse noto come chimico, non tardò a rivelare il suo brillante talento letterario, producendo numerose opere, che oggi abbiamo la fortuna di leggere. Vi suggeriamo di seguito alcuni titoli che abbiamo ritenuto opportuno segnalarvi, per apprezzare e conoscere meglio l’autore. In prima battuta troviamo il capolavoro memorialistico Se questo è un uomo, una testimonianza sconvolgente sulla realtà orripilante dei Lager nazisti, luoghi in cui la dignità umana perse ogni valore. Segue il romanzo La tregua, considerato un po’ il sequel del lavoro precedente, una sorta di viaggio verso la libertà, dopo gli orrori dei campi di concentramento.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior libro di Primo Levi

 

L’opera di Primo Levi segue diversi fasi ed è considerata una delle maggiori testimonianze italiane sulla deportazione degli ebrei nei campi di concentramento. Date uno sguardo alle recensioni dei titoli editi da Einaudi che abbiamo selezionato per voi, valutate la classifica e confrontate i prezzi dei vari volumi e formati.

 

 

Guida all’acquisto

 

Il chimico scrittore e la deportazione

L’intera opera letteraria di Primo Levi, si è svolta nell’arco di quarant’anni, dal 1947 fino al 1987, anno della sua morte. Il suo lavoro in prosa è considerato un contributo fondamentale a testimonianza delle atrocità commesse a danno degli Ebrei, durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo primo libro, “Se questo è un uomo”, ne è l’esempio lampante, in quanto narra della sua esperienza come deportato. Seguono “La tregua” e “I sommersi e i salvati”, che vanno a formare la cosiddetta “Trilogia di Auschwitz”.

Primo Levi, chimico di professione ha dimostrato da subito le sue abilità in campo letterario attraverso un’innata ecletticità stilistica di generi, come: il racconto autobiografico, la novella breve, il romanzo, il saggio, la poesia e la traduzione. Lo scrittore ha sempre saputo creare componimenti originali, associati a un alto livello qualitativo di narrazione. Un esempio di innovazione stilistica lo riscontriamo nella raccolta di novelle “Il sistema periodico”, in cui lo scrittore fa ampio riferimento alle sue conoscenze in campo chimico, in modo ironico e insolito. Al mondo professionale è legato anche il romanzo “La chiave a stella”, nel quale l’autore sembra fondere il ruolo dello scrittore con quello dell’operaio specializzato.

 

Edizioni Einaudi

Le opere di Primo Levi sono state tradotte in più di quaranta lingue e oggi, sono al centro di un grande interesse letterario in tutto il mondo. Sul mercato si trovano molte edizioni delle sue opere e questo potrebbe disorientarvi, un po’ come cercare la migliore marca di un prodotto. Tra le numerose disponibili, vi consigliamo Einaudi, che ha pubblicato l’opera completa dell’autore, curandone attentamente la trasposizione degli scritti, sotto tutti i punti di vista: editing, prefazioni, postfazioni, approfondimenti, biografie e bibliografia dell’autore.

La casa editrice da sempre si impegna a pubblicare le opere di vari autori, rispettando il principio di libertà di pensiero, tenendo bene a mente che i libri sono un patrimonio culturale, messo al servizio di un sapere umanitario unitario e molteplice. Senza questo principio, verrebbe spezzato un delicato equilibrio e verrebbe calpestato ogni diritto all’informazione libera dell’individuo.

 

 

Formati

Prima di acquistare un libro Einaudi di Primo Levi, valutate anche il tipo di formato dell’opera, laddove fossero disponibili più opzioni. La casa editrice mette a disposizione diversi formati di libri, a seconda delle esigenze del lettore.

Fra questi troviamo il volume con copertina rigida, che è il più caro, per via di diversi fattori: copertina, impaginazione, qualità della carta, illustrazioni, approfondimenti, ecc. Il formato più comune è quello con copertina flessibile, perché è più pratico da maneggiare, leggere e portare in giro con sé. Il prezzo di questi volumi generalmente è accessibile ed economico. Infine troviamo la versione digitale o eBook, per i lettori più moderni e l’audiolibro che può contenere anche il formato cartaceo oltre che il CD d’ascolto dell’opera.

 

I migliori libri di Primo Levi

 

In questa classifica abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i migliori libri di Primo Levi del 2020 o meglio cinque titoli dell’autore editi da Einaudi, tra quelli più venduti in rete. Valutate i nostri consigli d’acquisto e scoprite uno degli autori più significativi del ‘900.

 

Prodotti raccomandati

 

Se questo è un uomo

 

Considerato da molti il miglior libro di Primo Levi, “Se questo è un uomo” è certamente una testimonianza scioccante degli orrori commessi nei Lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Il romanzo è autobiografico, scritto tra il 1945 e il 1947 ed è un importante documento storico, che invita il lettore a non dimenticare le sofferenze e le nefandezze di uno dei periodi più bui della nostra storia.

Il racconto è in prima persona e testimonia l’esperienza dello scrittore come deportato nei campi di concentramento. L’opera pone al centro dell’attenzione la distruzione della dignità umana, incapace di difendersi di fronte all’ingiustificabile sterminio di massa. L’analisi fondamentale del componimento ci fa riflettere sulla degradazione delle vittime, spogliate di ogni diritto concepibile e sulla cattiveria dei carnefici, privi di coscienza.   

Ciò che spinge Primo Levi a scrivere è un disperato tentativo di liberazione catartica, da un’esperienza indelebile, che può solo essere da monito alle generazioni future.

Dato l’argomento trattato, il libro potrebbe non essere gradito dai lettori facilmente impressionabili. Il volume si presenta con un prezzo basso e accessibile, in un formato tascabile e pratico da leggere.

Acquista su Amazon.it (€11,11)

 

 

 

La tregua

 

Se vi siete avvicinati da poco all’autore, la domanda giusta da porvi non è come scegliere un buon libro di Primo Levi ma in che ordine leggere le sue opere. Cronologicamente, “La tregua”, è il romanzo sequel di “Se questo è un uomo”.

Questo componimento è considerato da tanti lettori come il suo capolavoro: si tratta di una sorta di diario di viaggio dello scrittore verso la libertà, dopo la dolorosa prigionia nel Lager nazista. Il libro non è una semplice rievocazione autobiografica ma richiama molto un romanzo picaresco, pieno di avventure, attraverso un’Europa liberata ma dilaniata dalla guerra. Un percorso al contrario, che riporta a casa il protagonista, da Auschwitz a Torino, toccando diverse città.

L’itinerario di ritorno è lento e tortuoso, ricco di incontri con persone sconosciute e vittime dello stesso conflitto, che ha provocato solo atrocità e miseria. Alcuni lettori avrebbero apprezzato un maggiore approfondimento in merito all’incontro tra Levi e i tedeschi a Monaco, a cui è dedicato soltanto un breve capitolo alla fine del romanzo.

Acquista su Amazon.it (€11,4)

 

 

 

I sommersi e i salvati

 

Se non sapete quale libro di Primo Levi comprare e avete già letto i primi due volumi che abbiamo citato prima, non potrete fare a meno di leggere “I sommersi e i salvati”. Questo saggio, porta a compimento il ciclo di testimonianze e riflessioni dell’autore sulla sua esperienza da deportato, innescato quarant’anni prima con “Se questo è un uomo”. È un testo che occorre rileggere più volte, in quanto è ricco di rimandi bibliografici ai due precedenti componimenti, pertanto è consigliabile andare per ordine.

Si tratta di un epilogo caratterizzato da riflessioni mature dell’autore, che fa i conti con un passato doloroso e con una memoria che sbiadisce ma che ha lasciato delle ferite aperte. Tutti i capitoli sono densi di significato, carichi di profondità di pensiero e di onestà intellettuale. Le pagine sono scritte con il sangue di un sopravvissuto, che ha dato voce a tutte quelle vittime che sono morte soffocate nel silenzio della follia disumana.

Acquista su Amazon.it (€11,4)

 

 

 

Il sistema periodico

 

Facendo una comparazione tra i libri dello scrittore venduti online, abbiamo deciso di proporvi uno dei suoi componimenti narrativi più completi ovvero “il sistema periodico”. Il testo si suddivide in ventuno capitoli, intitolati ciascuno a un elemento della tavola periodica. L’autore sceglie un lessico simbolico, per affrescare “chimicamente” la vita dei suoi antenati e della sua famiglia, condannata di lì a qualche decennio allo sterminio ebraico.

Levi intreccia con sapienza scientifica le storie dei vari personaggi, saltando di elemento in elemento e risaltando i lati più caratteristici dei protagonisti. Si tratta di una vera e propria raccolta di racconti, che pone l’accento anche sulla professione di chimico di Primo Levi, durante gli anni del fascismo. Il linguaggio dell’opera è pacato e l’autore utilizza spesso toni ironici per descrivere fatti e persone.

Il libro si legge in maniera scorrevole, anche se apparentemente la struttura del volume potrebbe richiamare più un manuale tecnico che una raccolta in prosa. L’edizione è disponibile in più formati e il prezzo è accessibile e vantaggioso.

Acquista su Amazon.it (€10,2)

 

 

 

La chiave a stella

 

Per concludere la nostra rassegna letteraria sui libri di Primo Levi, cambiamo registro e vi presentiamo un’opera prima dello scrittore, ovvero il suo esordio di prosa inventiva “La chiave a stella”. Si tratta di un lavoro che è ben lontano dal documentarismo storico di guerra e che è intriso di ottimismo, passione e curiosità per il lavoro e per la vita altrui.

Levi si identifica come personaggio scrivente, che incontra Tino Faussone, il protagonista del romanzo, e lo ascolta, riportando con grande interesse le sue vicende e i suoi viaggi professionali. Questi è un operaio specializzato, che si lascia alle spalle la dura e monotona esperienza lavorativa della catena di montaggio alla Lancia, per andare in giro per il mondo a montare tralicci, ponti sospesi e strutture di metallo.

Non a caso, il titolo è un palese richiamo all’utensile di lavoro dell’operaio e contemporaneamente alla stella a sei punte, che identifica l’identità ebraica di Levi.

Tra le varie edizioni offerte dal mercato, Einaudi è una della più apprezzate dai lettori e si presenta con un buon rapporto qualità/prezzo.

Acquista su Amazon.it (€10,45)

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status