fbpx

Il miglior libro di Richard Bach

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

 

Libri di Richard Bach – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Nelle librerie e sul web di libri e titoli interessanti ce ne sono a centinaia; non è sempre facile, perciò, decidere quale sia più congeniale alle proprie esigenze, sia per il tipo di prodotto che per il genere proposto. Se siete alla ricerca di un’opera dallo stile semplice e lineare, che si adatti bene ad un momento di svago o sia utile nell’ accrescere il vostro bagaglio culturale, vi invitiamo con il nostro supporto a focalizzare la vostra attenzione su un autore di notevole fama negli anni ‘70 e ancora oggi proposto in ambito letterario: Richard Bach. Uno dei suoi capolavori più coinvolgenti è sicuramente “Il gabbiano Jonathan Livingston”, un romanzo affascinante in grado di esplorare con sottile riguardo le debolezze umane e accompagnare il lettore nella consapevole scoperta di sé e dei propri limiti. Ma non è il solo: a colpirci per le sue vaste tematiche è stato anche “Nessun luogo è lontano”, un racconto che rispecchia le esperienze dello stesso scrittore e permette un facile riconoscimento della sfera interiore del lettore con quella del protagonista all’interno di un viaggio mozzafiato e ricco di suspense.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior libro di Richard Bach

 

Chi confronta prezzi oppure ricerca la migliore marca sul mercato, sa che scegliere un buon libro non è sempre facile, soprattutto tenendo conto delle esigenze personali di ciascuno. La nostra guida offre un aiuto a questo problema tramite una classifica creata dopo aver effettuato analisi riguardanti la migliore recensione, il prezzo più conveniente ecc..

 

 

Guida all’acquisto

 

C’era una volta..

Perché molto spesso nelle storie dell’autore ritorna il tema del volo come metafora di libertà? Qual è il segreto del successo di Richard Bach? Niente come la sua vita ne è la dimostrazione più lampante, perché può dare risposta a molti dei quesiti che ci si pone su questa figura così controversa.

Richard Bach nasce nel 1936 ad Oak Park, con una propensione del tutto diversa da quella che sarebbe poi stata successivamente la sua strada: sognava, infatti, di diventare un esperto pilota di aerei.

Divenne davvero un riservista dell’U.S. Air Force, ossia un cittadino arruolato nell’esercito ma che comunque compiva attività lavorative civili al di fuori di esso. Ha addirittura scritto numerosi manuali per la Douglas Aircraft Company ed è stato anche un pilota acrobatico, per le manifestazioni sportive, lo spettacolo e l’addestramento militare.

La sua passione per il volo segnerà una grande svolta nella produzione letteraria, soprattutto con la nascita del suo capolavoro, Il gabbiano Jonathan Livingston.

Quest’opera è ricca di rimandi a vicende personali, come il divorzio dalla prima moglie e la rinascita dell’amore, con l’attrice Leslie Parrish, che sposerà a distanza di sette anni.

 

Il cambiamento

Nella sua vita, sempre costellata da eventi più o meno di un certo spessore, la svolta fondamentale fu causata da un grave incidente che colpì lo scrittore nel settembre del 2012, che gli fu quasi fatale e gli provocò numerose fratture oltre che il coma per sette giorni.

Una volta sveglio, ha esordito sostenendo che la morte non esiste e insistendo per aggiungere un nuovo capitolo al suo libro sulle avventure del giovane gabbiano Jonathan.

La Terra per l’autore diventa quindi solo una tappa intermedia, un trampolino di lancio verso il cielo perfetto, in compagnia del suo idrovolante, da cui non si separa mai. Così come il gabbiano ribelle, che si allontana dai suoi simili per cercare se stesso e volare libero, allo stesso modo Bach rifugge continuamente gli eccessivi schematismi, le convenzioni sociali e le continue imposizioni che, secondo lui, impediscono all’uomo di essere un sognatore e di viaggiare lontano.Così facendo conduce invece una vita triste e monotona, senza esprimere la parte più profonda che urla dentro di sé.

 

 

Una scelta di vita

Nonostante l’autore non sia più giovane come una volta, continua a costellare il suo tempo praticando le due cose che ama più fare al mondo: il volo e lo scrivere. Ultimamente ha preferito aggiungere le sue opere sul web, perché la gestazione tramite vari editori gli risultava poco pratica in termini di tempo, mentre online la pubblicazione è decisamente più veloce.

Certo è che quel famoso “incidente” è stato per lui, al contrario, una vera e propria rinascita dal nulla, in cui ha capito che nella vita non c’è spazio per essere tristi e per le perdite di tempo: tutto deve essere fatto nei modi giusti e soprattutto secondo la nostra volontà.

Seguire i sogni è una scelta di vita difficile e il percorso per raggiungerli non è mai facile, non esistono compromessi ma, secondo l’autore stesso, arrivare al traguardo vuol dire avere successo, perché si è finalmente felici di fare ciò che si desidera.

 

I migliori libri di Richard Bach

 

Se siete alla ricerca di una lettura breve ma avvincente,​ i​ nostri consigli d’acquisto si offrono come spunto per chi vuole avvicinarsi al genere ma è indeciso su quale libro di Richard Bach comprare, anche grazie ad un adeguato lavoro di comparazione tra i titoli più venduti online che permettono una più chiara visione sulla scelta da effettuare.  

 

Prodotti raccomandati  

 

Il gabbiano Jonathan Livingston  

 

Principale vantaggio:

​Questo libro, appartenente al genere del romanzo breve, per il suo stile pulito e semplice rappresenta un prodotto versatile, poiché riprendendo il tema fiabesco a intento figurato, si adatta bene alle esigenze di chi è alla ricerca di una lettura piacevole e non necessariamente impegnativa, che tuttavia mantenga al suo interno un contenuto di stampo razionale e morale.  

 

Principale svantaggio: ​

Pur essendo stato un best seller degli anni ’70, letto da differenti generazioni e ancora oggi considerato uno dei migliori libri di Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingston esprime un significato metaforico di difficile interpretazione, che bisogna approfondire con la giusta mentalità, tenendo conto del celato equilibrio tra i fatti narrati, non del tutto realistici, e il messaggio contenuto al loro interno, fonte di numerose riflessioni soggettive.  

 

Verdetto 9.7/10  

Con il suo carattere fluido, il libro possiede una carica fresca e ricca di suspense che mantiene alte le aspettative del lettore, sebbene per una più facile comprensione del testo noi consigliamo una serata in totale relax, con la mente sgombra da pensieri e concentrata.  

Acquista su Amazon.it (€11,9)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali  

 

La trama  

Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach è una fiaba il cui protagonista, come suggerisce il titolo, è un giovane gabbiano, il cui volo è l’unica ragione di vita, utilizzato non solo come banale mezzo per la sua sopravvivenza, ma più nello specifico, come simbolo che lo porta a trasgredire tutte le regole convenzionali, a trovare la libertà e tentare ciò che nessuno ha mai osato fare, cercando di compiere un viaggio all’interno di sé e a superare qualsiasi limite.

Per tutta la sua esistenza, il gabbiano si dedica al continuo sviluppo delle proprie capacità, imparando nuove acrobazie, particolari trucchi per sfruttare la velocità del suo volo e per questo motivo viene allontanato dallo stormo dei suoi compagni, che lo considerano troppo spericolato.

Ma Jonathan Livingston è un gabbiano che non si lascia sopraffare da nessuna difficoltà, fino all’ultimo giorno, quando gli si affiancano altri due gabbiani bianchi che lo guidano in un luogo dove scopre che la reale ragione dell’essere è il raggiungimento della perfezione, non solo a partire dal volo ma soprattutto arrivando a percepire il legame segreto di bontà e amore che intercorre tra tutti gli esseri.

Da questo momento, il gabbiano impara una lezione fondamentale, ossia che non bisogna sopravvivere accontentandosi, ma vivere cercando di avere un obiettivo che sia positivo per se stessi e per gli altri.  

La metafora​

Con questo libro, l’autore vi vuole condurre al ragionamento sui reali ideali della vita, che devono sempre essere nutriti a dispetto delle difficoltà e i continui ostacoli. Per natura, infatti, l’uomo è alla continua ricerca di risposte e di verità sulle sue origini, così come il giovane gabbiano è sempre teso a trovare una ragione al suo volo, un emblema che presenta caratteristiche diverse per ognuno e ricorda al lettore che qualsiasi definizione personale voglia darvi non deve perdere la fiducia in se stesso, poiché per raggiungere le proprie aspirazioni è necessario talvolta compiere dei sacrifici.

Infatti, la strada da percorrere per Jonathan Livingston è tortuosa e il dolore delle sue ali, tese ogni giorno a sforzi sempre maggiori, l’amarezza per la sua solitudine, in quanto non viene compreso dagli altri membri del suo stormo, sono paragonati al dispiacere e alla sofferenza che influenzano la vita umana a causa delle scelte compiute e non sempre capite da chi ci circonda.

Nonostante ciò, Richard Bach inneggia a guardare il mondo con occhi nuovi, senza venir meno a quello che di buono e giusto ci suggerisce il cuore, e giungere finalmente alla serenità, perciò la sua opera può essere definita come una metafora di pienezza vitale, all’insegna della libertà interiore.  

 

La vera storia  

Spesso il pubblico si chiede quale sia stato il pretesto o il suggerimento che ha portato lo scrittore a comporre il suo capolavoro. In questo caso, è lo stesso Richard Bach a spiegarlo nella sua opera, dichiarando di essersi ispirato alle vicende di un pilota acrobatico di nome John H. Livingston, vissuto e particolarmente attivo negli anni ‘20 e ‘30.

In questo periodo storico, l’interesse per il volo negli Stati Uniti aveva raggiunto picchi molto elevati, e John Livingston era un eccellente meccanico di aeroplani, diventando successivamente un pilota esperto e dedicando così l’intera esistenza al progresso dei motori dei suoi amati veicoli; infatti fu proprio l’abilità tecnica a permettergli di guadagnare sia velocità che altitudine, tanto che venne soprannominato “Pylon pusher”.

L’autore lo omaggia proprio con una dedica iniziale qui citata: ​”Al vero gabbiano Jonathan, che vive nel profondo di noi”, in onore al suo operato, che si identificava con la sua voglia di esplorare e di vivere arrivando sempre più in alto.

 

Acquista su Amazon.it (€11,9)

 

 

 

Nessun luogo è lontano  

 

Tra le varie offerte presenti sul mercato, spicca nella sezione dei libri più venduti “Nessun luogo è lontano”, pubblicato da Rizzoli nel 1979 all’interno della collana Bur. Si tratta di un racconto breve, dallo stile morbido e affascinante, nell’interiorità poetica dell’autore, trasfigurato in un viaggio formativo costituito da diverse fermate.

Ad ogni sosta, con l’aiuto di numerose osservazioni da parte dei suoi compagni di avventura, rispettivamente nelle sembianze di un colibrì, un gufo, un’aquila e un gabbiano che si offrono di accompagnarlo a turno ad una cerimonia, il protagonista aggiungerà qualcosa in più alla sua esperienza, ​​ apprendendo così il vero significato dell’amicizia e l’inesauribile potere dell’amore, che da tanto tempo non ricordava.​​

Ciò che colpisce di quest’opera è sicuramente il senso astratto e mistico del testo, reso anche attraverso le stupende illustrazioni di Lee Shapiro, che impreziosiscono così un’opera ricca di emozioni e adeguato da un lato alla lettura sia di grandi che piccini, dall’altro adatto come regalo per un amico lontano, a cui si vuole dedicare un bel pensiero.  

Quando si cerca qualcosa di nuovo nella narrativa contemporanea, non può che attirare la nostra attenzione un’altra opera di Richard Bach, ossia “Nessun luogo è lontano” di cui riportiamo qui le caratteristiche.

Pro
Per i più piccoli:

Il libro, con le sue 50 pagine, costituisce un ottimo compromesso per coloro che vogliono educare i propri bambini o nipoti all’immaginazione ma anche all’importanza di valori quali il bene verso gli altri e l’amore.

Le illustrazioni:

I meravigliosi disegni di Lee Shapiro all’interno dell’opera le donano una leggerezza tale da riuscire a inglobare il lettore in una dimensione tutta personale e fantastica.

Un bel pensiero:

Molto spesso ci si chiede come e dove acquistare un buon regalo per un amico; se siete indecisi nella vostra scelta, vi consigliamo caldamente di prendere in considerazione questo libro, in cui grande attenzione viene dato al concetto di amicizia e alle emozioni.

Conciso..è meglio:

Nonostante alcuni pareri negativi, la maggior parte degli utenti è d’accordo nel sottolineare che questo racconto per la sua brevità riesce a catturare l’interesse del pubblico.

Contro
Qualità/prezzo:

Il libro, in copertina rigida, è il più costoso tra i prodotti analizzati, malgrado la traduzione non sia delle migliori e il formato risulti piuttosto piccolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Illusioni. Le avventure di un Messia riluttante

 

Se vi state ancora chiedendo qual è il miglior libro di Richard Bach che rispecchi le vostre esigenze e sia di vostro gradimento, vi proponiamo “Illusioni: Le avventure di un Messia riluttante”, un’opera che ha riscosso grande successo per le sue tematiche profondamente coinvolgenti ed emozionanti.

Si tratta sempre di un racconto breve pubblicato da Rizzoli nel luglio 1989, in cui viene narrato l’incontro tra un pilota di aerei e un Messia, ossia un portatore divino di verità che ha deciso di abbandonare la predicazione per nutrire e alimentare uno studio sul proprio essere, libero da qualsiasi impegno.

Con quest’opera, l’autore propone un chiaro messaggio sul potere assoluto della volontà umana, in quanto è compito dell’uomo lottare per raggiungere ciò che desidera, non lasciandosi frenare dalle proprie paure, poiché ogni obiettivo è raggiungibile tramite le illusioni.

Come negli altri racconti, anche qui viene dato grande spazio alla metafora e alla soggettività, palesati tramite uno stile fluido e leggero, anche se abbiamo riscontrato qualche critica per le prospettive eccessivamente positivistiche dello scrittore nei confronti della realtà.

Se siete ancora indecisi e desiderate un libro avvincente a prezzi bassi in copertina, allora “Illusioni. Le avventure di un Messia riluttante” fa sicuramente al vostro caso, come potete ben vedere anche con l’aiuto della nostra lista di pro e contro.

Pro
L’originalità:

All’interno di questo libro emergono elementi di rottura rispetto alle precedenti opere, poiché si concentra per la prima volta sulle esperienze proprie dell’autore, che si mette a nudo in modo schietto, ricorrendo alle illusioni come tramite per avvicinarsi all’interiorità dello stesso lettore.

La forma:

Ancora una volta Richard Bach ci stupisce, con questo libro, per la particolarità delle sue riflessioni, in grado di arrivare chiaramente alla mente del pubblico e, in questo caso, portavoce della sua forte fiducia nell’agire umano.

La positività:

Non è un segreto che questo libro dia una grande carica emotiva, in particolare perché leggendo a mano mano le sue pagine si ha l’impressione di essere spronati ad andare avanti e non mollare alle prima difficoltà. Da leggere, perciò, in momenti di sconforto.

Contro
Troppo..concreto:

Abbiamo riscontrato delle lamentele da parte degli utenti per quanto riguarda le tematiche, trattate probabilmente in modo ristretto anche dove è necessario invece approfondire i punti salienti.

Acquista su Amazon.it (€6,75)

 

 

 

Un ponte sull’eternità

 

“Un ponte sull’eternità” è il quarto romanzo di Richard Bach, il cui primo esordio a cura di Rizzoli si ha nel 1988. ​Rientra tra i titoli più acclamati dal pubblico perché incentrato su uno stile sempre più sognante ma al tempo stesso riflessivo, capace di coinvolgere in una lettura molto appagante e tale da accendere la curiosità del lettore.

Protagonista è un uomo, forse lo stesso scrittore, che aspira a trovare una donna capace di amarlo senza ostacolare mai la sua indipendenza; viene così ripreso un sentimento struggente, che cura e corrode al tempo stesso l’animo dell’autore, in quanto si affaccia alla sua mente un inconciliabile scontro tra una relazione stabile e la sua libertà. Anche in questo caso la metafora dell’amore richiama un’analisi introspettiva e attenta dell’io, all’incapacità degli esseri umani di conciliarsi l’uno con l’altro.

Questo libro è consigliato a chi è alla ricerca di risposte nei confronti dei propri legami affettivi; unica nota negativa, i concetti sembrano essere poco approfonditi e senza alcuna pretesa letteraria, pur mantenendo una struttura scorrevole e agile.

Proseguiamo la nostra guida per scegliere il migliore libro di Richard Bach con il prodotto più economico suggerito finora, “Un ponte sull’eternità” che offre caratteristiche interessanti ma anche qualche piccolo inconveniente spiegato nello schema presentato in basso.

Pro
Il linguaggio:

Un buon libro è costruito anche attraverso il modo di scriverlo, e questo ci ha colpito positivamente proprio per la predilezione di termini colloquiali e quotidiani che non rendono l’opera banale ma anzi la arricchiscono in modo affascinante.

Il contenuto:

L’opera è una delle più amate dai lettori perché trattando del conflittuale rapporto tra amore e libertà negli uomini, offre una parallela identificazione di numerosi tormenti interiori, che possono essere sedati con questa appagante lettura.

Il prezzo:

Come già accennato, il costo di questo libro è molto vantaggioso soprattutto in copertina flessibile, per chi è alla ricerca di una lettura non dispendiosa ma d’impatto.

Contro
Scarsa coerenza:

Il malcontento per quest’opera nasce se si considera un dato importante come quello della continuità testuale, poco rispettata in questo libro in particolare sul finale, troppo autobiografico e poco incentrato sullo stile romanzesco, mistico e fantasioso che pervade le prime pagine.

Pochi dettagli:

Altra pecca contestata è quella della mancata analisi di alcuni passaggi nelle vicende dell’autore, che comportano una confusione sul suo cambiamento di pensiero e anche una conseguente spirale di noia che lo rende meno avvincente rispetto all’idea iniziale.

Acquista su Amazon.it (€6,75)

 

 

 

Uno

 

Se non sapete come scegliere un buon libro di Richard Bach dovreste dare un’occhiata anche a “Uno”, un eccentrico racconto dal genere fantastico molto interessante, seppur poco conosciuto.

Pubblicato nello stesso anno di “Un ponte sull’eternità”, esibisce una trama piuttosto accattivante, che vede protagonisti Richard e la moglie Leslie, coinvolti in uno strano viaggio a bordo di un biplano, dove si troveranno a ripercorrere momenti e ricordi del proprio passato, presente e un ipotetico futuro.

Molto significativo è l’ingegno con cui l’autore riesce a coadiuvare una serie di elementi apparentemente scollegati tra loro, ma che alla fine conducono anche lo stesso lettore ad una maturazione inconscia, mediante questa avventura indimenticabile. La pecca di questo prodotto è forse il modo in cui è stato scritto, infatti a detta di alcuni lettori appare eccessivamente pesante e prolisso, tanto che risulta di difficile comprensione e arduo da portare a termine.

Come sempre, terminiamo la nostra guida consigliandovi un ultimo prodotto della collana di libri scritti da Richard Bach con i relativi pro e contro, che vi aiutino a prendere la decisione più appropriata ai vostri gusti personali.

Pro
Il passato:

Tutti noi immaginiamo di poter tornare indietro almeno una volta nella vita e cambiare scelte o situazioni scomode; in questo intreccio fantastico allo stesso modo i protagonisti incastrano il lettore in una vicenda ricca di suspance e colpi di scena che lo rendono molto appassionante.

La qualità:

Spesso è opportuno tenere conto anche delle reali condizioni del libro prima di effettuare l’acquisto, infatti potrebbe risultare danneggiato o addirittura strappato. Nel caso di “Uno” la qualità dell’opera è garantita in pieno dai consumatori, che sono rimasti molto soddisfatti riguardo l’ottimo stato della copertina e delle pagine.

Contro
La storia:

Anche se tutto sommato l’opera ha delle potenzialità, molti utenti hanno ritenuto necessario sottolineare che le avventure dei due amanti spesso cadono nel banale, in una trama scontata e anche stucchevole, senza alcuno spunto riflessivo o morale.

Lo stile:

Caratteristica dei libri di Richard Bach è sempre stato quello di mantenere uno stile semplice e pulito, che rendesse limpido al lettore l’intento moralistico; ciò purtroppo non sembra accadere all’interno di “Uno”, dove al contrario vi sono state lamentele circa l’eccessiva pesantezza della storia, resa in modo artificioso e quindi faticosa da portare a termine.

Acquista su Amazon.it (€7,5)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status