I 5 Migliori Paraventi del 2020

Ultimo aggiornamento: 29.10.20

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Paravento – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La nascita del paravento risale al periodo di un’antica dinastia cinese della fine del 700 a.C., durante la quale questo oggetto veniva utilizzato per creare degli angoli di privacy o delle zone in cui le donne potessero cambiarsi d’abito. Oggi è diventato un elemento d’arredo, una struttura da utilizzare per dividere le zone di un open space, oppure per limitare l’accesso agli animali domestici al vostro amato orto in giardino. In commercio è possibile trovare prodotti di ogni genere a prezzi accessibili a tutte le tasche. In questa guida vi mostreremo prodotti esclusivamente per uso esterno, come Jago Tenda da Sole Laterale Tendalino per Patio, oppure altri da inserire all’interno delle vostre abitazioni, perfetti per dividere la cucina o creare una zona studio all’interno del salone come TecTake Divisorio separé paravento 4 pannelli ferro laccato. Proseguite nella lettura di questo articolo per scoprire quale tra questi separé risponde maggiormente alle vostre esigenze.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior paravento

 

In commercio esistono varie tipologie di separé, ognuna con caratteristiche e design diversi e facilmente compatibili con ogni tipo di ambiente. In questa guida cercheremo di includere più informazioni possibili per aiutarvi nella scelta del miglior paravento, quello più adatto alle vostre esigenze.

Un oggetto molto antico

Il paravento ha una storia che comincia nella lontana Cina della dinastia Zhou. Il suo nome deriva dall’unione dei caratteri cinesi “ping” e “feng”, che rispettivamente significano blocco e brezza, ed era usato fin dall’antichità non solo per ripararsi dal vento ma anche per suddividere gli ambienti.

Inizialmente erano realizzati in uno o più pannelli in legno, su cui erano disegnate scene di vita quotidiana. Col passare dei secoli questi oggetti divennero sempre più richiesti e molti artisti dell’epoca ricevevano commissioni dalle famiglie nobili per poterli decorare con le loro opere.

I più famosi articoli cinesi, esportati in tutto il mondo, furono quelli Coromandel, chiamati con lo stesso nome del porto indiano da cui partivano per giungere in Occidente. Erano paraventi aventi intarsi in avorio, madreperla o altri materiali molto pregiati, su cui erano applicati degli strati di lacca scura.

In Europa, tra il 1600 e il 1700 ebbero una enorme diffusione soprattutto tra le corti francesi. Questi splendidi prodotti si diffusero dapprima nel resto dell’Asia, in Giappone e in Corea. Quelli più famosi in Giappone, chiamati shoji, hanno uno stile abbastanza diverso da quelli cinesi.

Sono infatti molto più sobri e sono caratterizzati da pannelli in legno ricoperti di carta di riso. Non mancano comunque, nella storia della terra del Sol Levante, paraventi appartenuti alle famiglie nobili o imperiali, caratterizzati da disegni placcati in oro e intarsiati in madreperla.

 

Esterno/interno

La scelta di un buon separè dipenderà dal luogo in cui andrete a posizionarlo o installarlo. Se vivete in un open space e avete necessità di dividere gli ambienti separando la zona notte dalla zona giorno, la decisione potrebbe ricadere su un prodotto avente dei pannelli in legno o una struttura mobile in ferro.

Entrambi i prodotti possono essere personalizzati, per esempio dipingendo oppure applicando degli stencil sulle tele. Per sapere dove acquistare un oggetto da poter colorare, rendendo così unico il vostro ambiente, continuate a leggere la presente guida, in cui abbiamo analizzato cinque dei migliori prodotti venduti online.

Se invece avete la necessità di un articolo indicato per ambienti esterni, esistono modelli strutturati per essere fissati al muro o al pavimento e resistere alle intemperie.

Materiali

La scelta dei materiali è un altro passo importante verso l’acquisto di un buon paravento. È possibile trovare tali articoli in qualsiasi materiale, ma i più comuni sono quelli aventi una struttura in legno su cui è incollata una tela, che può essere dipinta o meno, oppure caratterizzati da uno scheletro in metallo, su cui sono fissati dei pannelli in tessuto.

Altri invece, dallo stile più country, possono essere interamente in vimini, oppure possono somigliare ai paraventi in tipico stile giapponese con i riquadri in carta di riso. La maggior parte di quelli per interno sono pieghevoli e richiudibili, così da permettervi di cambiare il look dell’arredamento ogni volta che vorrete.

Per le strutture adatte all’esterno, invece, è possibile acquistare separè in metallo e pannelli estraibili in tessuto resistente all’acqua.

 

I 5 Migliori Paraventi – Classifica 2020

 

Se desiderate rinnovare o aggiungere un elemento di design al vostro arredamento, qui di seguito trovate cinque prodotti che riteniamo possano essere i migliori sul mercato.

 

1. Jago Tenda da Sole Laterale Tendalino per Patio

Principale vantaggio

Ci troviamo di fronte un oggetto che non ha solo il semplice scopo divisorio, ma che è anche una tenda da utilizzare come oscurante e per ripararsi dai raggi del sole. Perfetto per essere installata in giardino o sul terrazzo.

 

Principale svantaggio

Ha un sistema di montaggio a parete, ciò vuol dire che il palo portante ha un aggancio laterale e non può essere fissato al pavimento.

 

Verdetto: 9.7/10

Se non avete grandi pretese e cercate una soluzione a basso costo, potreste considerare l’acquisto di questo articolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Estraibile

La differenza sostanziale di questo separé, rispetto agli altri prodotti proposti in questa guida dedicata ai migliori paraventi del 2020, sta nel fatto che non si tratta di un oggetto d’arredamento per interni ma ha un uso esclusivo riservato agli ambienti esterni.

È possibile montarlo ovunque: sul muretto di una finestra, per esempio, o all’interno di un giardino per delimitare e limitare alcune zone agli animali o ai bambini, oppure ancora per chiudere la visuale di un balcone o di un terrazzo.

La particolarità, inoltre, sta nel fatto di avere un rullo estraibile che potrete aprire o chiudere a vostro piacimento. Il funzionamento della tenda prevede un sistema di estrazione  esclusivamente in orizzontale e di una tela in poliestere posta all’interno del pilastro principale.

Raccomandiamo di non forzare troppo la struttura, ma di montare i due lati a una distanza tale che ne consenta facilmente l’aggancio, senza sottoporre il telone a un eccessivo stress.

 

Colorazioni e dimensioni

Il paravento in questione è venduto nella colorazione beige e ha una dimensione di 160 cm di altezza per 300 cm di lunghezza. Se però queste misure non sono adeguate all’uso a cui volete destinarlo, avrete modo di acquistare lo stesso prodotto anche in altre dimensioni.

Questo è infatti disponibile in altri due formati, aventi rispettivamente un’altezza di 180 cm oppure di 200 cm. Purtroppo però, non è possibile modificarne la lunghezza, la quale resta per tutti e tre i modelli, di 300 cm.

Inoltre, il produttore offre una vasta gamma di colorazioni tra le quali poter scegliere: valutate quindi quale tra queste possa essere più corrispondente ai vostri desideri. Tenete a mente che, se state acquistando il prodotto per ripararvi dal sole durante la stagione estiva, i colori scuri potrebbero essere più indicati a questo scopo.

 

Per esterni

Il marchio Jago propone diverse soluzioni di arredo per gli spazi esterni. Il prodotto in questione è una soluzione idonea a essere installata nel cortile o sul balcone. I materiali di cui è fabbricato sono fatti appositamente per resistere alle intemperie.

La sua struttura portante, quella da fissare, è in metallo. Alcuni utenti, però, hanno riscontrato la formazione di ruggine in seguito all’esposizione a una forte pioggia. Per questo motivo, consigliamo, in via precauzionale, di effettuare un trattamento con un prodotto antiruggine, facilmente acquistabile nei negozi specializzati del fai da te.

Il rullo estraibile, invece, è caratterizzato da una tela resistente, totalmente in poliestere. Il suddetto materiale rende la struttura impermeabile e abbastanza robusta in caso di vento. Se avete un terrazzo in comune con dei vicini, che spesso si rivelano essere persone indiscrete, con questo oggetto potrete rendere più intimo il vostro spazio di pertinenza, restituendovi la meritata privacy.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. TecTake Divisorio Separé Paravento 4 Pannelli Ferro Laccato

 

Il secondo articolo che ci ha convinto è venduto da TecTake: questo elemento d’arredo è pensato per essere sfruttato in un ambiente interno per separare o delimitare un’area della casa in modo discreto. Ha una struttura formata da quattro parti, interamente in ferro laccato.

All’interno dei pannelli sono montate altrettante tele di tessuto molto leggero, quindi non propriamente valide per ripararsi dalla luce. È davvero facile da installare: le barre hanno dei fori posti nella parte superiore e in quella inferiore, all’interno dei quali è necessario montare le viti fornite dal produttore.

Considerato il costo basso, questo si aggiudica il primato come prodotto più economico della nostra classifica. Ciò può rivelarsi un vantaggio se si sta cercando un oggetto dal prezzo accessibile, dalla qualità abbastanza buona e senza troppe pretese.

Consigliamo però, per rendere la struttura più resistente, di legare i piedini tra di loro, utilizzando delle fascette in plastica.

Pro
Design:

Il prodotto ha un’originale ed elegante struttura in metallo. Si potrebbe prestare molto bene all’interno di ambienti più signorili oppure in uno studio medico.

Assemblaggio:

In base ai pareri espressi dagli utenti, il montaggio è pressappoco immediato e, se voleste rendere più stabile il prodotto, il consiglio è quello di legare tra loro le barre attraverso delle fascette in plastica. 

Prezzi bassi:

Grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo, questo articolo risulta essere uno dei prodotti più venduti tra quelli proposti.

Contro
Pieghevole:

Caratteristica comune di tali articoli è la possibilità di essere richiusi, ripiegando i pannelli uno sull’altro. In questo caso, però, non è possibile poiché l’oggetto si chiude in modo da formare un quadrato.

Acquista su Amazon.it (€42,99)

 

 

 

3. Parawento B&D XXL murando Paravento XXL 225×172 cm

 

Il paravento Murando è sicuramente uno dei prodotti più particolari tra quelli che abbiamo esaminato: si tratta di un noto brand di arredamento per la casa, che si occupa della vendita di quadri, tele, stencil e poster, con le riproduzioni dei dipinti dei più famosi artisti di tutto il mondo.

In questo caso abbiamo un separè su cui è presente la stampa di un albero molto dettagliato, colorato con foglie d’oro e spirali che ricordano molto lo stile di Gustav Klimt. È un oggetto d’arredo originale, che renderebbe unico qualsiasi salone.

Ha una struttura rigida e consistente, per cui vi sarà possibile utilizzarlo sia per far diventare più raffinato l’arredamento della vostra casa, sia per separare con grande stile gli ambienti di un open space.

Se però il vostro budget è molto limitato, il prezzo dell’articolo potrebbe risultare proibitivo. Si tratta infatti del prodotto più costoso della nostra classifica ma, nonostante questo, la sua bellezza e la solida fabbricazione lo rendono un oggetto valido.

Pro
Doppio utilizzo:

Può essere sfruttato sia come separè, per dividere un’area della vostra casa, sia come elemento d’arredo, appoggiandolo contro il muro.

Design:

Ha un particolare disegno di un albero su una facciata, che lo rende un bel prodotto da mostrare agli ospiti.

Robusto:

Ha una struttura molto solida e riesce a stare in piedi senza dare nessun cenno di instabilità.

Contro
Prezzo:

Facendo una comparazione con gli altri prodotti proposti nell’articolo, questo ha un costo molto più elevato.

Acquista su Amazon.it (€129,99)

 

 

 

4. Relaxdays 10020068_49 Divisorio Paravento Legno 2x180x179 cm

 

Se state cercando un nuovo prodotto per arredare una casa in campagna o un appartamento dalle linee rustiche, questo potrebbe essere la scelta più indicata. Si tratta di un paravento di colore bianco candido, costruito interamente in vimini, che è formato da quattro pannelli dalle dimensioni di 180 x 179 cm.

Ha una struttura molto solida che, se fissata in qualche punto, potrebbe resistere al vento forte. Da utilizzare in casa, per dividere gli spazi o per creare zone più intime: potrebbe essere un’ottima idea quella di posizionarlo tra un anonimo angolo cottura e la sala da pranzo.

Molti utenti hanno utilizzato l’oggetto in cortile oppure sul terrazzo, finendo però, a causa della pioggia, per rovinarlo irreparabilmente. Consigliamo, dunque, di posizionarlo possibilmente in un luogo appartato durante il cattivo tempo.

Se state cercando un separé per il giardino, vi suggeriamo di leggere la sezione relativa a come scegliere un buon paravento, in cui abbiamo elencato le differenze tra i prodotti per interno e quelli per esterno.

Pro
Stile:

Perfetto per ambienti shabby chic, uno stile dalle note romantiche molto in voga negli ultimi tempi.

Leggero:

Ha una struttura solida ma al tempo stesso leggera e facile da spostare, perfetta se siete il tipo di persone che ama cambiare spesso la disposizione dell’arredamento.

Assenza di montaggio:

Il prodotto arriva già assemblato, ciò vi consentirà di non perdere tempo a leggere istruzioni e comprenderne le modalità.

Contro
Non per esterno:

L’articolo potrebbe essere idoneo anche per uso esterno ma, in realtà, la leggerezza e la delicatezza del materiale non lo rendono favorevole a tale scopo.

Acquista su Amazon.it (€69,9)

 

 

 

5. Murando Paravento 225 x 171 cm 5 Parti Tessuto non Tessuto

 

Siete ancora indecisi su quale paravento comprare? Questa potrebbe essere un’ottima soluzione. Se siete amanti dell’arte e dell’arredamento tipico delle antiche case giapponesi, questo modello riproduce perfettamente uno shoji, poiché presenta una struttura a riquadri in legno, ricoperta da simil carta di riso.

È realizzato a mano in Germania, mediante l’uso di materiali di pregio come il legno di abete rosso. Le tele posizionate all’interno dei riquadri sono in materiale traslucido ma, nonostante riescano a nascondere bene ciò che porrete alle spalle dell’oggetto, la loro struttura leggera fa in modo che la luce filtri attraverso, senza dovervi rinunciare.

Lo shoji è disponibile con diverse tipologie di stampe, tutte caratterizzate da linee e disegni che richiamano il mondo orientale. Il costo potrebbe essere un po’ alto e non adatto a tutte le tasche, ma la scelta è giustificata dalla qualità dei materiali e dal design ricercato.

Pro
Shoji:

Richiama lo stile giapponese dei tipici shoji, i più comuni in Giappone.

Materiali:

È un prodotto home made fabbricato in Germania, utilizzando materiali validi e resistenti.

Privacy:

Riesce a offrire un angolo separato, tanto che non è possibile vedere la figura di chi vi si trova dietro. Consente comunque di godere della stessa luminosità dell’altro lato della stanza.

Contro
Costo:

Ha un prezzo di vendita un po’ elevato ma giustificato dalla qualità dei materiali e dalla manifattura.

Acquista su Amazon.it (€99,99)

 

 

 

Come costruire un paravento

 

Se siete appassionati di fai da te, potreste prendere spunto da questa sezione dedicata alla realizzazione di uno di questi oggetti pieghevoli da interno. Per la costruzione di un separé, è possibile utilizzare sia materiali di scarto, sia materiali più pregiati, a seconda dei vostri gusti personali.

La struttura

Innanzitutto, per realizzare uno di questi articoli da esterno, vi saranno fondamentali alcuni utensili: un trapano, un avvitatore, un seghetto con la lama indicata per il legno, alcune viti, un metro e nove assi di legno, di almeno 2 m di lunghezza.

Sulle assi, con l’aiuto del metro, misurate 150 cm ed effettuate un taglio in modo da avere due pezzi, uno più lungo e uno più corto da 50 cm. Ripetete la procedura per otto delle assi, mentre l’ultima dovrà essere tagliata in quattro pezzi da 50 cm.

Questi pezzi aggiuntivi, andranno poi fissati al centro dei singoli pannelli che andrete a costruire, usando dunque tre assi da 50 cm e due laterali da 150 cm. Le assi centrali servono a dare una maggiore stabilità alla struttura.

Con l’aiuto del trapano, effettuate dei fori alle estremità delle barre e inserite le viti al loro interno, avendo la precauzione di posizionarle in modo lineare altrimenti l’intera struttura non avrà stabilità.


Pannelli

Ora che avete preparato lo scheletro, in questa nuova fase vi sarà possibile sbizzarrire la vostra fantasia e scegliere tra una vasta gamma di opzioni. Se volete replicare uno shoji giapponese, potreste acquistare delle strisce di carta di riso o carta da parati leggera.

Se state cercando di realizzare un elemento d’arredo più particolare e colorato, potreste optare per della stoffa in cotone, oppure in un altro tipo di tessuto, su cui sono già stampati dei disegni particolari.

Per un separè dallo stile ancora più unico, potreste dipingere delle strisce di tessuto o delle vecchie tende con un soggetto a vostra scelta, abbinabile al resto dell’arredamento di casa. Per fissare la stoffa al resto della struttura, avrete bisogno di un martello e dei chiodi; in alternativa, è possibile utilizzare una chiodatrice elettrica.

Assemblaggio

A questo punto, dopo aver montato la struttura portante e aver deciso la tipologia di tessuto che vorrete utilizzare, non resta che unire il tutto. In questa fase, avrete bisogno anche delle cerniere a libro, simili a quelle utilizzate per aprire le ante dell’armadio. Utilizzare delle cerniere fisse, renderebbe il paravento una struttura bloccata e non pieghevole. Posizionandole tra un pannello e l’altro, effettuate i fori in corrispondenza a quelli presenti sulle cerniere e avvitatele. Prima di unire i pannelli, dovrete inchiodare le strisce di stoffa su ogni rettangolo. Per farlo, stendete una delle fasce di tessuto a terra, facendo in modo che sia più lunga di circa 5 cm per lato.

Appoggiatevi il telaio che avete costruito e fate in modo che le parti in eccesso possano essere ripiegate e inchiodate. Per una maggiore tenuta, considerate la possibilità di aggiungere della colla a caldo. Ora, assemblate il tutto agganciando i pannelli attraverso le cerniere precedentemente fissate.
Se non siete soddisfatti del risultato ottenuto potreste considerare l’opzione di acquistare un prodotto già assemblato oppure uno degli articoli proposti nella nostra guida per scegliere il migliore paravento, che risponde meglio alle vostre necessità.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come realizzare un paravento?

Realizzare un separè potrebbe essere un’operazione abbastanza semplice oppure molto complessa, a seconda dello stile dell’oggetto. Per costruirne uno con materiali di riciclo, come per esempio corde, vecchi cd, o pezzi di stoffa, è necessario predisporre una struttura in legno divisa in pannelli pieghevoli su cui incollarli.

In alternativa, per quelli fissi, potrebbe essere un’idea appendere una serie di corde al soffitto per dividere gli ambienti dallo stile industriale. Per la realizzazione di uno in stile giapponese, vi occorreranno dei tipici pannelli chiamati mado, non facilmente reperibili in Italia ma realizzabili con materiali simili, e della carta di riso, acquistabile nei negozi specializzati in belle arti.

Costruire uno di questi originali oggetti d’arredo non è così immediato, in quanto è necessario incastrare i singoli pezzi e agganciarli tra loro tramite delle cerniere, a cui poi verranno incollate delle strisce di carta di riso. Prima di cimentarvi in quest’opera, vi consigliamo di rivolgervi a un esperto del fai da te.

 

Come costruire un paravento da esterno?

I paraventi da esterno possono essere un elemento d’arredo molto bello ma nello stesso tempo utile per dividere gli spazi o per creare una zona del vostro giardino più riparata da occhi indiscreti.

Per realizzare in modo economico un separé, potreste recuperare dei bancali in legno, unirli tra di loro e formare una fioriera alta nella quale inserire delle piante da siepe, artificiali o naturali, che tenderanno a crescere in altezza.

Per creare una semplice parete divisoria invece, potreste optare per l’acquisto di pannelli grigliati in legno, su cui far prosperare dei rampicanti.

 

Come pulire un paravento?

La pulizia dipenderà principalmente dal materiale con cui è stato costruito. Per strutture interamente in legno, consigliamo, in base alla quantità di sporco e polvere depositata, di procedere con la pulizia utilizzando della carta assorbente o, ancora meglio, un panno di cotone imbevuto con una soluzione di aceto e acqua.

In questo modo eviterete di rovinare e rendere poroso il legno con detergenti troppo aggressivi. Per oggetti in ferro e tessuto, se questo può essere smontato, potreste pulire le parti in metallo con un detergente specifico e lavare a mano i teli. Nel caso in cui non fosse possibile dividere la struttura, utilizzate dell’alcol denaturato, facendo attenzione a non rovinarla.

 

Come decorare un paravento?

Una bella idea per avere in casa un oggetto d’arredo personalizzato, è quella di decorare l’anonimo separè di tessuto bianco, acquistato per dividere la zona giorno dalla zona notte del vostro open space.

Se siete abili disegnatori, potreste eventualmente optare per creare un dipinto, magari che richiami lo stile di quelli cinesi, disegnando alte montagne brumose e placidi fiumi. In alternativa, potreste acquistare o produrre uno stencil su di un foglio e con una spugna imbevuta di colore acrilico, picchiettare all’interno degli spazi, creando un motivo continuo su tutti i pannelli.

Ricordatevi però, che una volta dipinto a mano, dovrete rendere il prodotto resistente all’acqua altrimenti non vi sarà più possibile spolverarlo senza correre il rischio di rovinare la decorazione.

 

Dove è possibile comprare un paravento?

Questi particolari elementi d’arredamento sono disponibili in molti negozi di mobili o di oggettistica per la casa. Se però avete a disposizione un budget limitato e preferireste valutare prima le offerte, ciò è possibile dando un’occhiata ai siti online. Troverete prodotti tutte le tipologie tra le quali poter scegliere, sia per esterno sia per interno.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati


Paravento – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il paravento è un’invenzione di lunga data, usato soprattutto per dividere ambienti e per decorare o abbellire zone particolari della casa. Oggi ha mantenuto in parte il suo antico fascino, ma è diventata una soluzione alla portata di tutti e molto pratica per gli spazi in comune in cui è difficile ritagliarsi un momento di privacy. Di forme, colori e aspetto diversi, sono accomunati dalla loro facilità d’utilizzo e per il fatto che molti possono essere ricavati da vecchi oggetti e spostati a seconda delle esigenze. Tra i più gettonati abbiamo apprezzato Jago Tenda da Sole Laterale Tendalino per Patio che, come dice il nome stesso, serve a proteggere non solo il giardino o le zone all’aperto da occhi indiscreti, ma anche dagli agenti atmosferici. In alternativa c’è TecTake Divisorio separé paravento 4 pannelli ferro laccato, che si è fatto apprezzare soprattutto per l’estetica, elegante e raffinata, adattabile a qualsiasi zona della casa.

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior paravento?

 

Sono molte le offerte che riguardano questa categoria di prodotti: di solito è possibile trovare dal modello più economico a quello più raffinato e costoso. Con i nostri consigli d’acquisto vogliamo mostrarvi più da vicino le caratteristiche che riguardano i paravento.

 

Come disporre un separé

Il paravento è un oggetto versatile e alternativo alle pareti, con cui è possibile arredare e separare i vari ambienti della casa in modo economico e rapido. L’immagine che suscita questo elemento è quello del vedo e non vedo, insolito ma efficace per qualsiasi zona e in particolare per posti ridotti, in cui è difficile mantenere la privacy.

Nella sua versione più attuale per interni, ha assunto dei colori e delle forme differenti, molte in stile giapponese, create in canna di bambù e decorate con disegni orientali, che richiamano pace e tranquillità.

In un open space, può essere disposto a dividere uno studio, la cucina o la camera da letto dalla zona soggiorno, dove di solito vengono accolti ospiti; in questo modo, pur trovandosi le varie camere in una sola parte, risulteranno ben separate dal resto.

Per raggiungere poi la giusta intimità domestica, il paravento, a seconda della spesa che effettuate, può diventare una porta divisoria per la zona in cui giocano i bambini, per la camera da letto o anche per una parte del bagno in cui c’è più disordine.

 

Separé da esterno

Il separé non è solo adattabile agli ambienti interni, e quindi pensato esclusivamente per determinate funzioni, ma serve bene le esigenze di chi ha un grosso spazio all’aperto senza alcuna copertura.

In questo caso esistono prodotti con specifiche caratteristiche, gettonati in particolare per la resistenza che offrono alle varie insidie esterne. Infatti un buon paravento dovrà essere abbastanza robusto contro pioggia, vento e altre intemperie; inoltre dovrà subire spesso una manutenzione o comunque un controllo per contrastarne un precoce deterioramento.

Di solito le tipologie da esterno sono in ferro, in plastica o in legno e vengono definite frangivento o grigliate: i primi offrono un maggior riparo e intimità nel proprio giardino, i secondi invece sono provvisti di aperture o buchi in cui vanno inserite piante rampicanti, per ottenere un risultato mirato all’estetica e alla bellezza del complesso.

Quest’ultimo in particolare crea una sorta di recinzione naturale perfetta per terrazze o piccoli spazi, tanto che con una sedia e un tavolino in ferro battuto potrete avere il vostro spazio privato ben curato ed esteticamente molto piacevole.

 

Lo stile del paravento conta

Esistono in commercio molti tipi di paravento: tra i più venduti figurano quelli fluttuanti, con fantasie particolari o in vetro da fissare al soffitto, perché sembrano riprodurre case vintage e dallo stile fresco e chic.

Tra quelli più apprezzati, anche secondo i pareri dei consumatori, ci sono i tipi componibili, che permettono di avere un paravento del tutto personalizzato, in grado di donare all’ambiente il massimo della modernità.

Sono acquistabili in diverse dimensioni e in singoli pezzi, che vanno poi assemblati insieme; il risultato finale sarà una struttura che sembrerà galleggiare nell’aria, con strisce sovrapposte a creare un effetto disorientante ma anche accattivante al punto giusto.

Il materiale con cui sono fabbricati è il policarbonato, trasparente o colorato; alcuni sono decorati anche con fantasie di fiori o con elementi geometrici vari, il tutto a un costo vantaggioso e anche più accessibile rispetto ad altri in ferro battuto.

 

I 5 Migliori Paraventi – Classifica 2020

 

Dopo un’attenta comparazione dei migliori prodotti sul mercato, abbiamo selezionato per voi alcuni di quelli che si sono fatti apprezzare per le dimensioni, i colori e anche la loro comodità, a un prezzo accessibile.

 

Jago Tenda da Sole Laterale Tendalino per Patio

 

Principale vantaggio

Questo separé da esterno è disponibile in varie versioni e offre un ottimo riparo contro gli agenti atmosferici; essendo adattabile lateralmente, protegge soprattutto quelle zone che sono soggette a vento forte o a raggi del sole fastidiosi, e in cui non è possibile stare per lungo tempo.

 

Principale svantaggio

Il paravento si apre tramite un’asta: se da un lato è facile da utilizzare, dall’altro alla sua chiusura potrebbe esserci qualche problema. Il telo infatti tende a incastrarsi e il fissaggio non è possibile sempre a causa della parte inferiore che si piega su se stessa.

 

Verdetto: 9.8/10

Il sogno di tutti gli amanti dell’aperto è avere una zona solo per loro, lontano da occhi indiscreti e da fastidi legati alle intemperie: questo paravento può risolvere molte di queste piccolezze.

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Montaggio

All’interno della confezione sono presenti delle pratiche istruzioni per l’uso del paravento, semplici e intuitive; questo rende facile anche il montaggio, nonostante per alcuni aspetti possa ricordare una vera e propria tenda da sole.

Arriverà a casa chiusa e imballata all’interno di un cilindro in metallo; per tirarla fuori c’è una pratica maniglia nel mezzo, e non occorre fare grossi sforzi perché è liscia e scorre bene sui cardini.

Una volta effettuato questo procedimento, noterete che nella confezione sarà presente anche un’asta di dimensioni minori: lì andrà fissata la parte iniziale del paravento, coperto da una striscia di diverso colore, a seconda di quello che voi sceglierete.

Potete fissarla in qualsiasi angolazione o zona del vostro giardino, poiché ha uno scompartimento di chiusura salvaspazio e per questo non arreca alcun disturbo o ingombro. Inoltre è estendibile fino a 3 m, motivo per cui può coprire porzioni piuttosto vaste e offrire una copertura completa.

Vi consigliamo di scegliere un colore scuro e neutro, per evitare che si sporchi facilmente e per donare all’ambiente maggiore sobrietà.

 

Dimensioni e materiali 

Parlando da un punto di vista tecnico, un elemento di grande vantaggio in questo paravento è la possibilità di poter scegliere tra diverse dimensioni, da quella leggermente più stretta e piccola al modello extra large, perfetto se avete un giardino molto grande e avete bisogno di una protezione più estesa.

La misura minore che potete trovare è quella di 160 x 300 cm, indicata se avete già un gazebo o una recinzione che copre parte del perimetro e vi manca poco spazio da occupare. Quella più grande invece è 200 x 300 cm, decisamente più impegnativa e adattabile anche come parete o copertura di un capannone o di un garage all’aperto.

A prima vista può sembrare poco resistente, ma è creato con il supporto di diversi materiali molto robusti, quali l’alluminio e il ferro per le bande laterali di supporto, e il poliestere per il telo, che è rivestito di poliuretano e quindi può sopportare pioggia, vento, grandine e sole forte.

Oltre a essere idrorepellente, non tende a usurarsi con il tempo e non si graffia facilmente, perciò non avrete il rischio di trovare abrasioni indesiderate.

 

Abbinamenti

Se ancora non avete capito come scegliere un buon paravento, questo può fare al caso vostro non solo per la sua praticità, ma anche per gli abbinamenti e la versatilità che lo contraddistinguono.

Per esempio, se avete una piccola veranda all’aperto, con il problema che il vento e il sole possono danneggiare e impolverare le vostre poltroncine e il tavolino che avete comprato da poco tempo, una copertura di questo genere può fare una grossa differenza anche in termini estetici.

Con un colore nero, marrone chiaro o polvere, avrete il massimo della soddisfazione e donerete anche un tocco di qualità ed eleganza al tutto. Inoltre, se ritenete che non sia più necessario utilizzarlo per l’esterno, essendo estraibile e non occupando troppo spazio, può diventare un comodo sparti ambienti all’interno della casa, come divisorio tra cucina e soggiorno oppure per camera da letto e bagno.

 

 

TecTake Divisorio Separé Paravento 4 Pannelli Ferro Laccato

 

 

Quello di TecTake è considerato uno dei migliori paraventi del 2020 per la sua estetica e per il tocco di classe che dona agli ambienti, grazie alla sua forma accattivante. Creato in ferro battuto e laccato, nel lato superiore è impreziosito da alcune forme geometriche a incrocio.

Grazie inoltre alla verniciatura a nero non solo è resistente a urti e usura, ma anche a graffi che possono rovinarne l’effetto. All’interno della struttura sono presenti delle strisce di tessuto in poliestere, che può essere scelto a seconda degli ambienti tra nero, panna e marroncino scuro.

La particolarità di questo oggetto è che può essere facilmente adattabile anche a uno studio fotografico, come elemento scenografico o come divisorio tra le varie attrezzature e la sala vera e propria; inoltre, per la sua eleganza, è versatile e questo lo rende ottimo da inserire anche nei ristoranti.

Bisogna però fare attenzione ai piedini, che sono scomodi perché piccoli e non sopportano bene il peso della struttura; in questo modo l’equilibrio del paravento ne risente, con il rischio che possa cadere da un momento all’altro.

Vediamo meglio i suoi pro e contro.

Pro
Eleganza:

Il paravento è stato apprezzato soprattutto per l’eleganza, che lo rende adattabile a qualsiasi ambiente anche più impegnativo, donando un tocco di classe in più a ogni spazio.

Convenienza:

Il costo complessivo di questo separé è molto vantaggioso, perché la spesa è modesta per un prodotto con un’ottima qualità, che vi farà fare sicuramente una bella figura in casa.

Scomponibile:

I pannelli che lo compongono possono essere separati a due a due e utilizzati in zone diverse; lo consigliamo soprattutto se avete qualche piccolo buco da coprire, o qualche zona particolarmente ristretta.

Contro
Equilibrio:

Come già detto, il vero problema sono i piedini, che non garantiscono una piena stabilità alla struttura, visto che sono molto piccoli; fate attenzione a spifferi e a qualche urto che potrebbe farlo cascare.

 

 

Parawento B&D XXL Murando Paravento XXL 225×172 cm

 

La particolarità del separé di Parawento è quella di non aver bisogno di alcun manuale delle istruzioni, perché è fabbricato in solido TNT pronto per l’uso e già montato. Se avete bisogno di una soluzione alternativa e veloce, questo prodotto potrebbe essere quello giusto; in particolare abbellisce e rende più colorati gli ambienti, grazie alla facciata multicolor che lo distingue da altri in categoria.

I colori sono brillanti e vividi, trattati con vernice indelebile; non cede agli urti ed è ben solido grazie agli appositi piedini scorrevoli. I disegni con cui è disponibile sono diversi, e in molti casi richiamano opere d’arte famose, come Il bacio di Klimt; perfetto quindi per i veri appassionati o per chi ama semplicemente donare vivacità alla casa.

Nonostante la buona qualità, l’imballaggio risulta poco curato e quindi spesso il prodotto arriva già danneggiato; scopriamo insieme i suoi vantaggi e svantaggi.

Pro
Colorato:

Una delle caratteristiche migliori del paravento sono le stampe colorate che spiccano prepotentemente sulla superficie; molte richiamano opere d’arte o disegni orientali e particolari.

Solido:

Importante anche la robustezza di questo prodotto che, rispetto ad altri in categoria, rimane ben saldo sui piedini e non ha bisogno di particolare manutenzione nel corso del tempo.

Nessun montaggio:

Per un’alternativa pratica e veloce, non c’è niente di meglio di un separé che non ha bisogno di istruzioni e montaggio; basta semplicemente scartarlo e inserirlo nelle varie zone della casa.

Contro
Imballaggio:

Poco curata la confezione in cui è contenuto l’articolo, che presenta macchie, piccole botte o addirittura dei fori nel tessuto, che ne rovinano l’effetto.

 

 

Relaxdays 10020068_49 Divisorio Paravento Legno 2x180x179 cm

 

 

Sono molto acquistati anche dalle celebrità tipi di paravento come quello di Relaxdays, creati con listelli di carta e bambù intrecciati, che ricordano in modo particolare le stampe orientali ed esotiche.

La struttura, grazie a questi materiali, è resa molto più leggera e pratica, infatti è così sottile da essere facilmente richiudibile e riponibile in spazi molto stretti, se non ne avete bisogno nell’immediato.

Garantisce la privacy che avete sempre sognato, soprattutto se possedete una casa con molti spazi aperti: un bel divisorio come questo potrebbe farvi sentire a vostro agio e permettervi di ritagliare una bella zona lettura o di relax solo per voi.

Anche in questo caso non c’è bisogno di montaggio, ma risulta poco robusto e, se non trattato con cura, tende a danneggiarsi facilmente.

Vi mostriamo più in basso la lista di pro e contro.

Pro
Bambù:

Le canne di bambù sono molto flessibili e leggere, intrecciate a formare un paravento, lo rendono sottile e facilmente riponibile o adattabile alle zone della vostra abitazione.

Privacy:

Nonostante non sia spesso, ha un buon equilibrio e non ha buchi o spiragli che possano far intravedere cosa c’è al di là; una valida soluzione per una zona lettura.

Nessun montaggio:

Non c’è bisogno di mettere insieme i pezzi del divisorio, perché il paravento è già assemblato e disponibile appena arriva. Vi basterà semplicemente aprirlo e disporlo come meglio credete.

Contro
Sottile:

Unica pecca il fatto che non è molto robusto, cosa che toglie qualche punto alle caratteristiche generali del prodotto; ci vogliono cura e manutenzione per mantenerlo così com’è a distanza di tempo.

 

 

Murando Paravento 225 x 171 cm 5 Parti Tessuto non Tessuto

 

Ultimo, ma non meno importante in categoria, il separé Murando, dotato di stampa floreale unilaterale e creato con inserti in legno chiaro, che rendono l’estetica complessiva molto carina e piacevole.

Noterete subito il costo un po’ più alto rispetto alla media, cosa che non lo rende accessibile a tutti; questa pecca è spiegata dal fatto che la qualità di fabbricazione è piuttosto elevata e avviene manualmente, con grande attenzione ai particolari.

Infatti il tessuto che compone il paravento è intrecciato con fibre molto spesse, e colorato a mano con tempere lucide e resistenti al calore o al freddo pungente; in sostanza non scolorano anche se passa molto tempo e non si usurano con acqua e umidità.

Inoltre le parti in legno sono fabbricate a partire da un abete puro, quindi senza truciolato o materiali di scarto misto, comuni in altri tipi di paravento.

Per aiutarvi a capire nel dettaglio le caratteristiche del prodotto, abbiamo preparato per voi una lista di pro e contro.

Pro
Qualità:

Rispetto agli altri in categoria, è quello con la più alta qualità, con una resistenza collaudata nel tempo e materiali di prima scelta. Le fibre che lo compongono sono robuste, così come i colori utilizzati per le stampe.

In legno:

Gli inserti in legno oltre a conferire un aspetto naturalmente elegante e sobrio, sono trattati con specifici materiali affinché mantengano una certa stabilità e non mutino con il passare degli anni.

Fatto a mano:

Indubbiamente il paravento fatto a mano possiede una maggiore cura nei dettagli, ed è difficile che nella fase di fabbricazione non vengano notati errori nella stabilità o nella colorazione.

Contro
Prezzo:

Forse un po’ eccessivo il costo, poiché di solito i paravento sono economici e sono per lo più utilizzati come soluzione pratica per dividere i vari ambienti della casa senza spendere troppo.

 

 

Come utilizzare il paravento

 

Nella nostra guida per scegliere il miglior paravento troverete non solo la descrizione di vari prodotti e caratteristiche, ma anche alcune curiosità sul modo di utilizzarlo in maniera diversa e a seconda delle occasioni.

 

Creare un angolo lettura o una zona privata

Il paravento in tempi antichi veniva utilizzato per delimitare le zone più intime, come la camera da letto o la toilette, per garantire una maggiore privacy, ma oggi ha assunto delle sfumature più leggere, tanto da delinearsi come modo pratico per abbellire numerosi ambienti.

Non è difficile trovare qualche nuovo progetto in cui il paravento viene usato per delimitare l’angolo lettura oppure una parte più nascosta dove inserire i propri oggetti personali; per farlo, occorre prima di tutto procurarsi qualche vecchia porta, verniciarla, rimetterla a posto e assemblarla infine con altre parti, grazie a dei fissaggi facilmente reperibili da un ferramenta.

Una volta creato il vostro capolavoro, con l’intonazione giusta per l’ambiente, sistemare lo spazio nella zona living sarà molto semplice; ponete in una cesta in vimini una serie di riviste o libri, sistemate di fianco una sedia o una bella poltroncina in stile neutro e un mobiletto per abbellire il tutto.

Poggiate poi nelle vicinanze un bel vaso con fiori o qualche piccolo oggetto personale, e avrete la vostra privacy con un tocco di stile in più.

 

Per la cucina a vista o l’ingresso

Nei mesi dell’anno particolarmente freddi, in cui ci si deve coprire bene con cappotti, sciarpe e guanti, avere un bel separé all’ingresso può risolvere molti problemi, perché delimita una zona in cui poter appoggiare tranquillamente e in modo equilibrato tutti i vestiti, una volta entrati in casa.

Per creare questo piacevole spazio, bastano pochi semplici step: iniziate sistemando una cassapanca o una scarpiera dietro il paravento, in una parte dove c’è abbastanza spazio per il passaggio.

A questo punto posizionate una sedia o un piccolo appendiabiti accanto, così che da un lato sarà possibile liberarsi delle scarpe sporche o bagnate, e dall’altro del cappotto, senza mettere disordine.

Se avete invece una zona open space come la cucina, che in molte case si trova unita e non separata dal soggiorno, potete ritagliare un pò di privacy sistemando in un punto strategico il paravento.

Per esempio, potete optare per una tipologia a lavagna, che oltre a fungere da divisorio, permette anche di prendere appunti sulla spesa e altre piccole faccende.

 

Per il guardaroba

La camera da letto è un luogo sacro, in cui possiamo finalmente concederci un po’ di riposo dopo una giornata stressante e faticosa; spesso capita di togliere i vestiti e appoggiarli alla rinfusa su una sedia o su un appendiabiti, creando per questo confusione e disordine.

Tuttavia se la stanza è abbastanza spaziosa da permettere l’inserimento di un paravento, non esitate a usufruirne; oltre a dividere l’ambiente creando una zona di privacy, potrete cambiarvi senza portare il disordine ovunque.

Vi basterà infatti inserire un’asta orizzontale a cui appendere le grucce per abiti, pantaloni e vestiti, e una sedia o un comodo cassettone dove riporre i vostri maglioni. Per abbellire ulteriormente il tutto, potete anche utilizzare dei faretti a fissaggio e uno specchio con piedini, per garantire quello stile elegante e sofisticato che si è abituati a vedere nei film.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come realizzare un paravento?

Se non sapete dove acquistare o quale paravento comprare, vi stupirà sapere che è possibile crearlo anche da soli: non è per niente difficile ottenerlo delle misure e della forma che più vi piace.

Potete utilizzare qualsiasi tipo di materiale, da vecchi mobili a porte, soluzioni convenienti che permettono anche di utilizzare nuovamente gli oggetti che sembrano ormai inservibili; i migliori sono quelli in legno, molto facili da realizzare.

Infatti basta fornirsi di tre o quattro pannelli spessi, verniciati uno a uno come meglio preferite e aggiungere una protezione impermeabile e anti usura, per poi fissarli con delle semplici viti da falegname.

 

Come costruire un paravento da esterno?

Per costruire un separé da esterno occorre un’esperienza maggiore, perché questa tipologia è comunque esposta a intemperie di portata anche pesante, come vento forte, pioggia e grandine.

E’ necessario munirsi perciò di materiali molto resistenti, come il ferro o il legno trattato, che sono spessi e difficilmente cedono; se non li trovate già opportunamente verniciati, munitevi di una protezione contro la ruggine o contro il deterioramento delle componenti, prima di iniziare.

Fatto questo, potete scegliere anche se lasciare uno spazio vuoto, che servirà alle piante rampicanti per creare il loro nido e svilupparsi in modo artistico lungo tutta l’impalcatura; costruirlo non sarà troppo difficile.

 

Come pulire un paravento?

A seconda del materiale con cui è fabbricato il paravento, o in base al fatto che sia un modello da esterno o interno, ci sono diversi modi per pulirlo. Per le tipologie in tela o con tendine, basta staccare il tessuto dagli anelli superiori e inserirlo in lavatrice; essendo spesso, non subirà danneggiamenti e con una bella stirata tornerà lucido e pulito.

Per il legno di solito non c’è molto da fare; se si è creata qualche macchia nel corso del tempo, potete risolvere con una bella verniciatura, salvo controllare prima che la struttura interna sia ancora solida.

Per la polvere basta un semplice panno umido, da passare sulle superfici maggiormente sporche, per ottenere il massimo risultato senza sforzo.

 

Come decorare un paravento?

Una delle cose più divertenti che si possono fare quando si crea o si acquista un paravento è quello di decorarlo, operazione che può essere effettuata a prezzi bassi e a seconda dei propri gusti personali.

Per esempio, potete disegnare a mano o creare delle forme semplici ed eleganti; prendete un foglio con una forma già predefinita e applicatelo sulla parte da colorare, poi con una bomboletta spray seguitene il contorno, fino a ottenere un risultato pieno e omogeneo.

Una volta rimossa la pellicola vedrete la forma di un fiore o del disegno scelto sulla parete del paravento. Decorarlo a mano con la pittura è un lavoro più lungo, ma vi lascerà soddisfatti e appagati perché avrete fatto tutto da soli.

 

Dove è possibile acquistare un paravento?

Come già accennato, il miglior paravento è quello che esprime anche la personalità del possessore, meglio se creato fai da te. Tuttavia, se non avete il tempo necessario da dedicare a questo lavoro artistico, potete controllare tra quelli venduti online i migliori in circolazione.

Mettendovi in contatto con l’azienda, potrete richiedere caratteristiche specifiche o particolarità che vorreste aggiungere al complesso. In alternativa, in un negozio di falegnameria, di articoli per la casa e simili potete trovare tutto l’occorrente, con modelli già assemblati e costruiti.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status