I 5 Migliori Scaldini Elettrici del 2021

Ultimo aggiornamento: 17.10.21

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

Scaldino Elettrico – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Con l’arrivo dell’inverno è sempre più comune andare alla ricerca di soluzioni economiche e pratiche che possano riscaldarci. Per questa ragione vogliamo oggi presentare lo scaldino elettrico, un oggetto molto utile a rendere meno rigide le serate invernali. Si tratta di un oggetto ormai molto comune in commercio e di cui vogliamo approfondire le caratteristiche principali. Elencheremo quindi gli aspetti più importanti per capirne il funzionamento e l’utilizzo; risponderemo ad alcune delle domande più frequenti in merito all’oggetto in questione e aggiungeremo anche la descrizione di cinque dei migliori prodotti attualmente in commercio. Il primo tra questi è Ardes Sole Mio Scaldino Elettrico con Lampada Spia, ottimo perché molto rapido da riscaldare e decisamente economico. La seconda proposta è invece Ardes AR078 Manolo Scaldino Elettrico Forma di Cuscinetto, un modello confortevole e adatto a ogni parte del corpo, grazie al suo rivestimento in pile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior scaldino elettrico?

 

All’interno della nostra guida per scegliere il migliore scaldino elettrico inseriamo anche alcuni degli aspetti, che pensiamo possano esservi maggiormente di aiuto, nella scelta dell’articolo più adatto a voi. Elencheremo i tre più importanti e ne approfondiremo le specifiche, sperando di fare chiarezza su quelli che sono i modelli attualmente in commercio.

Morbido o rigido

Un primo aspetto utile a questo scopo riguarda la differenza tra i modelli rigidi e quelli morbidi: la prima distinzione da fare è infatti proprio questa. Gli scaldini rigidi sono generalmente di forma circolare e hanno un diametro che si aggira intorno ai 20 cm, non sono quindi modelli ingombranti e trattengono il calore per molto tempo. 

Questa tipologia si adatta a coloro che vogliono un oggetto che riscaldi il materasso sotto le coperte, per esempio, o i piedi qualora passiate molto tempo seduti. Inutile dire che non si adatta ad altre parti del corpo come la schiena o la pancia, per le quali è preferibile optare per articoli dalla consistenza più morbida.

Si tratta spesso di piccoli cuscini o sacchetti riempiti di un fluido, capace di surriscaldarsi una volta attaccato alla corrente e che sono perfetti da appoggiare sull’addome o come scaldamani.

Valutate quindi lo scopo per il quale desiderate acquistare un articolo di questo tipo e optate per quello che si adatta maggiormente alle vostre esigenze.

 

Tempistiche

Per sapere poi quale scaldino elettrico comprare, è opportuno valutare attentamente i dati riguardanti le tempistiche di utilizzo, che vedrete riportati online o tra le varie recensioni. Il primo dato riguarda la quantità di tempo necessaria affinché lo scaldino sia pronto per l’utilizzo.

Questo valore dipende anche dalla potenza e dal voltaggio riportati e varia in genere dai 5 ai 15 minuti. Ovviamente un articolo più grande in dimensioni impiegherà più tempo per riscaldarsi del tutto, ma garantirà anche una durata maggiore.

Il secondo dato da analizzare riguarda infatti per quanto tempo lo scaldino mantiene effettivamente la sua temperatura. Le informazione riportate online variano tra le 2 e le 6 ore e anche in questo caso il valore effettivo varia in base alla capacità termica del modello scelto e soprattutto delle condizioni in cui lo si utilizza.

Se tenuto sotto le coperte, per esempio, tenderà maggiormente a trattenere il calore: certi modelli consentono di percepirlo ancora tiepido al mattino, se tenuto all’aria aperta invece, il numero di ore totali potrebbe scendere.

 

 

Sicurezza

Un ultimo aspetto da tenere presente per sapere come scegliere un buon scaldino elettrico è quello riguardante alcune questioni di sicurezza. Trattandosi di un oggetto a funzionamento elettrico è infatti importante che presenti una spia o un sistema, che indichi quando è il momento di staccarlo dalla presa di corrente. 

In caso contrario potrebbe verificarsi un eccessivo surriscaldamento o un eventuale cortocircuito, che renderebbero di fatto impossibile un successivo utilizzo. Valutate quindi la presenza di questo sistema di sicurezza e anche di una tecnologia che eviti il raggiungimento di temperature troppo elevate, che potrebbero causare bruciature o talvolta ustioni.

Spesso infatti la temperatura massima che lo scaldino può raggiungere non è quella percepita una volta staccato dalla corrente, ma si avverte solo dopo qualche minuto.

 

I 5 Migliori Scaldini Elettrici – Classifica 2021

 

 

1. Ardes Sole Mio Scaldino Elettrico con Lampada Spia

 

Principale vantaggio:

Il punto di forza di questo scaldino risiede essenzialmente nella tempistica: in pochi minuti è pronto per l’utilizzo e rimane caldo per molte ore, da tre a sei, a seconda della temperatura esterna.

 

Principale svantaggio:

Durante i primi utilizzi potrebbe emanare un odore molto forte e rendere di fatto difficile e poco confortevole tenerlo vicino.

 

Verdetto: 9.8/10

Con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo, a detta degli utenti, questo scaldino si colloca tra le proposte del web più valide e fa felici molti di coloro che ne hanno fatto uso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tempistiche

Un primo aspetto che riteniamo importante, nella ricerca del miglior scaldino elettrico, è quello riguardante i tempi utili al suo funzionamento, in particolare quello necessario al suo riscaldamento.

L’azienda indica tre minuti per renderlo totalmente caldo, mentre gli utenti osservano che questo valore può arrivare fino a cinque o sei, ma non costituisce comunque un problema: una spia luminosa indicherà quando è il momento giusto per poterne fare uso.

Una volta trascorso il tempo necessario, la temperatura raggiunta è davvero molto alta ed è necessario utilizzare la copertura in pile per non sentire eccessivo calore sulla pelle. La massima si sprigiona dopo ancora qualche minuto di attesa e il tempo totale in cui rimane ben caldo può variare. 

Se nelle indicazioni sono riportate le tre ore come tempo massimo, gli utenti osservano che questo dato cambia molto in base all’ambiente in cui viene conservato. Nel caso infatti vogliate farne uso a letto, il calore delle coperte e la scarsa dispersione termica consentono di percepire ancora del tepore anche una volta svegli al mattino.

Dimensione e forma

Un secondo aspetto che vogliamo approfondire riguarda la sua conformazione, le dimensioni e la forma. Trattandosi di un oggetto che deve accompagnare molti momenti della giornata infatti, è importante puntare su qualcosa che sia quanto più confortevole possibile.

Non è un modello morbido, si tratta piuttosto di un disco dal diametro di 19 cm e di 5 cm di  altezza: questo viene poi coperto da un sacchetto molto soffice dalle dimensioni di 71 x 71 cm.

In molti osservano che il fatto che si tratti di un oggetto rigido non sempre è la soluzione  migliore per coloro che vogliono tenerlo vicino al corpo; si presta maggiormente per essere posto sotto le coperte o a terra per poter appoggiare poi i piedi, senza il rischio di romperlo. 

Per altri invece questa struttura ricorda molto i vecchi scaldini artigianali e costituisce quindi una ragione per così dire romantica per puntare a questo tipo di acquisto.

 

Dettagli e funzionamento

Veniamo ora a quello che è il funzionamento vero e proprio di questo scaldino elettrico. Presenta un involucro in lamiera stagnata colore oro e, per quanto riguarda alcuni dati tecnici, lavora con una potenza di 550W e con un voltaggio di 220 V. 

Si tratta di un oggetto totalmente sicuro: a differenza di molti modelli che presentano un liquido al loro interno, in questo caso sono evitate fastidiose e pericolose perdite. Il motoprotettore di sicurezza, inoltre, interviene se l’apparecchio dovesse rimanere in carica più del dovuto.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Ardes AR078 Manolo Scaldino Elettrico Forma di Cuscinetto

 

Tra i migliori scaldini elettrici del 2021 rientra questo modello tanto apprezzato dal web: si tratta di un articolo morbido e adatto quindi a scaldare diverse parti del corpo con estrema comodità.

A renderlo ancora più pratico poi, c’è un soffice rivestimento in pile che consente di trattenere il calore accumulato e di evitare di bruciare la pelle non appena staccato dalla corrente. Il suo funzionamento infatti prevede semplicemente l’attesa di qualche minuto una volta collegato: un segnale luminoso dirà poi quando è il momento di staccarlo dalla presa.

Gli utenti contano circa otto minuti per il riscaldamento totale e sei ore di calore assicurato, valore che cambia a seconda che si tenga all’aperto o in luoghi riparati. Si tratta di un modello estremamente sicuro perché munito di sistemi interni di protezione e molto comodo perché il rivestimento consente di essere lavato e quindi mantenuto sempre pulito.

Gli utenti ne consigliano l’acquisto e osservano soltanto alcuni difetti per quanto riguarda la presa che può essere talvolta oggetto di malfunzionamenti.

Vediamo nel dettaglio quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi del modello appena descritto.

Pro
Comodità:

La sua forma a cuscinetto e il suo soffice rivestimento in pile fanno sì che questo scaldino elettrico sia morbido e comodo su ogni parte del corpo.

Versatilità:

Sia che vogliate utilizzarlo come scaldamani, sia come scaldapiedi, questo è il prodotto che fa per voi perché si adatta infatti a molteplici utilizzi.

Prezzi bassi:

Con un prezzo davvero concorrenziale, questo è forse l’articolo più economico del web ed è un altro dei motivi per cui risulta tra i più venduti online. 

Contro
Presa di corrente:

La spina che serve a collegare lo scaldino alla corrente risulta difettosa e crea talvolta malfunzionamenti e rotture durante i tentativi di inserimento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Wintem Scaldino Elettrico 500W

 

Dalla nostra comparazione emerge poi questo modello firmato Wintem, molto apprezzato online per diverse ragioni. Il tempo necessario per scaldarlo è di circa 10 minuti e mantiene la temperatura per circa tre ore, ma può essere talvolta eccessiva e creare fastidiose bruciature, se a contatto diretto con la pelle.

Per questo ci sono ben due rivestimenti disponibili in stoffa, uno dei quali munito di chiusura a clip e quindi ideale per poter trasportare lo scaldino con facilità e renderlo confortevole. Infatti il corpo è in plastica e presenta un indicatore luminoso che avverte quando la ricarica è completata.

Tra i vari accessori in dotazione poi, troverete una fascia che consente di poter avvicinare lo scaldino a qualsiasi parte del corpo, grazie alla sua chiusura a strappo. La sua forma consente un perfetto adattamento perché morbida e ben sagomata.

Vediamo ancora una volta quelli che sono i pregi e i difetti di questo prodotto così apprezzato sul web. 

Pro
Rivestimenti:

Con un unico acquisto avrete non solo lo scaldino in questione, ma anche due rivestimenti in stoffa, perfetti per poter rendere l’oggetto più confortevole e per poterlo trasportare con facilità.

Fascia:

Un altro accessorio in dotazione è quello della fascia sagomata, munita di chiusura a strappo, che permette di adattare lo scaldino a ogni parte del corpo senza che si muova.

Aspetto:

Perfetto anche come idea regalo, questo scaldino apparirà, una volta rivestito, con la simpatica forma di un orsetto, ideale quindi anche per i più piccoli.

Contro
Temperatura:

Può accadere che la temperatura massima raggiunta sia così alta da causare bruciature se messo a diretto contatto con la pelle.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Imetec BW 02 Boule Elettrica con Tecnologia Ceramica

 

Tra le varie offerte del web includiamo anche questo prodotto marcato Imetec, che conquista la maggior parte di coloro che ne hanno fatto uso. Il tempo necessario per riscaldarlo è di pochi minuti ed è dotato di una tecnologia che consente di mantenere la temperatura molto alta fino a due ore, per poi iniziare a diminuire. 

La sua forma è molto caratteristica e, sebbene rigida, consente comunque una certa ergonomia e adattabilità al corpo: per attenuare il calore iniziale poi, troverete anche una foderina in cotone che potete lavare all’occorrenza.

Si tratta di un oggetto molto sicuro perché dotato di tutti i sistemi di sicurezza: spegnimento una volta raggiunta la temperatura massima, termostato e spia luminosa per il controllo del tempo di carica.

Il sistema con cui è fabbricata poi, consente una dispersione del calore molto più uniforme e quindi adatta anche a riscaldare non solo il corpo ma anche il letto prima di andare a dormire.

Come di consueto analizziamo quelli che sono i suoi vantaggi e i suoi svantaggi.

Pro
Tecnologia ceramica:

Consente di percepire la temperatura massima raggiungibile per ben due ore, per poi iniziare il raffreddamento comunque molto graduale.

Forma:

Pur trattandosi di un modello rigido, la sua forma a mo’ di quadrifoglio consente comunque una certa ergonomia.

Rivestimento:

Per evitare il contatto con la pelle una volta caldo, questo scaldino presenta anche una sacchetta in cotone flanellato lavabile, che non assorbe il calore acquisito durante la fase di riscaldamento.

Contro
Prezzo:

Il costo proposto è il più alto del web, molto maggiore rispetto ad altri articoli analoghi per delle prestazioni che sono comunque paragonabili a questa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Innoliving INN-765 Scaldino Elettrico Materiale Sintetico

 

Proseguiamo i nostri consigli d’acquisto con un altro degli articoli che, secondi i pareri degli utenti, risulta tra i migliori in commercio. Si tratta di un modello morbido e rivestito da un soffice strato di pile grigio a fantasia, che lo rende comodo da utilizzare e molto elegante da vedere.

Il tempo necessario per il suo riscaldamento è leggermente più lungo di quanto osservato per altri articoli e può arrivare anche a 20 minuti; una volta pronto, un LED rosso indicherà quando è il momento di staccare la spina.

Il tempo totale per cui rimane caldo invece è molto lungo e può arrivare fino a otto ore, le prime delle quali presentano una temperatura davvero molto alta. La sua struttura consente di poter inserire le mani all’interno della tasca superiore, per percepire la sensazione di calore in maniera davvero distinta.

Gli utenti ne sono soddisfatti e consigliano l’acquisto, ma osservano che il tempo di riscaldamento è superiore rispetto ad altri modelli analoghi in commercio.

Insieme al link per scoprire dove acquistare questo scaldino elettrico, inseriamo anche una comoda lista dei suo pregi e dei suoi difetti.

Pro
Aspetto:

Lo scaldino presenta un elegante rivestimento in pile grigio a fantasia, che lo rende molto particolare e bello da vedere.

Calore:

Il calore massimo raggiunto è sufficiente per riscaldare mani o piedi per diverse ore, fino a otto, in maniera molto efficace.

Tasca:

Per una più intensa sensazione di calore poi, una comoda tasca sul davanti consente di inserire le mani al suo interno e di beneficiare quindi del tepore in maniera ancora più confortevole.

Contro
Tempo:

Il tempo totale di riscaldamento supera i 15 minuti e questo è un valore maggiore rispetto ad altri articoli già analizzati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare lo scaldino elettrico

 

Una volta approfondite le caratteristiche essenziali per conoscere al meglio questo oggetto ed elencati anche alcuni dei prodotti più venduti, passiamo adesso ad analizzare il funzionamento dello scaldino elettrico. Vedremo quindi i passaggi da seguire e le regole da rispettare per un utilizzo pratico e sicuro di questo fedele alleato nelle più fredde notti invernali.

 

 

Il riscaldamento

La prima cosa da fare per poter fare uso di questo oggetto è certamente quella di prepararlo al suo funzionamento. Insieme allo scaldino stesso infatti, riceverete a casa anche il cavo dell’alimentazione che va collegato alla corrente tramite una presa solitamente da 220 V. 

Non sono generalmente presenti tasti di accensione perché il meccanismo di riscaldamento dovrebbe attivarsi non appena entra in circolo la corrente. A questo punto dovrete aspettare il tempo necessario per il completamento dell’operazione. Questo valore, come abbiamo visto,  varia di modello in modello ed è comunque solitamente riportato sulla confezione.

Spesso inoltre è presente una spia luminosa che avverte quando è il momento di staccarlo: nel caso doveste dimenticarlo o nel caso non abbiate tempo di toglierlo al momento opportuno, alcuni sistemi di sicurezza dovrebbero poter interrompere la circolazione dell’energia e quindi evitarne il surriscaldamento o peggio ancora il cortocircuito.

 

L’utilizzo

Una volta staccato dalla presa, il vostro nuovo scaldino elettrico è pronto per essere utilizzato. Non sempre la temperatura percepita è quella massima; può accadere infatti che occorrano ancora pochi minuti affinché il meccanismo di riscaldamento entri pienamente in funzione.

I modelli più moderni dovrebbero fare in modo che lo scaldino non risulti troppo caldo, tuttavia è opportuno fare attenzione soprattutto durante i primi utilizzi, qualora non conosciate ancore bene le sua caratteristiche.

Solitamente lo scaldino elettrico arriva munito di una o più sacchette in materiali diversi, che servono per evitare il contatto diretto con la pelle. Questo può essere molto utile durante le prime ore, ma potreste sentire la necessità di rimuovere il rivestimento successivamente, qualora rileviate che trattenga eccessivamente il calore a sé.

Potete decidere se tenerlo vicino a una specifica parte del corpo o se utilizzarlo sotto le coperte per riscaldare il materasso. Dopo alcune ore, lo scaldino tenderà a intiepidirsi fino a completo raffreddamento.

 

 

Alcune regole

A seconda del modello che avete scelto, avrete la possibilità di attaccarlo nuovamente alla corrente quando è ancora tiepido o al contrario dovrete attendere il completo raffreddamento prima di procedere con un nuovo utilizzo. Questo aspetto è certamente riportato nel libretto delle istruzioni, che come sempre vi invitiamo a leggere con attenzione.

Può accadere che, durante i primi utilizzi, il riscaldamento provochi un forte odore che non sempre è gradito agli utenti. Se il modello scelto è di buona qualità, questo aspetto dovrebbe risolversi nel giro di qualche giorno.

Valutate sempre la temperatura raggiunta dallo scaldino con una mano, prima di applicarlo sulla pelle, perché non tutti i modelli possiedono questo meccanismo di monitoraggio che evita fastidiose bruciature.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona uno scaldino elettrico?

Uno scaldino elettrico è un oggetto capace di generare calore una volta messo a contatto con una presa di corrente. Si presenta morbido o rigido e in entrambi i casi ha al suo interno una resistenza elettrica che, una volta in contatto con l’elettricità, è in grado di generare calore. 

Questo avviene grazie al fenomeno dell’effetto Joule: è possibile trasformare l’energia elettrica, quella proveniente dalla presa di corrente, in energia termica ossia quella che consente di percepire la sensazione di calore sulla pelle.

 

Come funziona lo scaldino elettrico morbido?

Il funzionamento di uno scaldino elettrico morbido è analogo a quello che caratterizza i modelli rigidi: esiste una resistenza elettrica che consente di generare il calore. I modelli morbidi presentano questo circuito all’interno di un fluido di natura chimica, che ha lo scopo di mantenere per maggior tempo la temperatura acquisita grazie al meccanismo dell’inerzia termica. 

Per inerzia termica si intende la tendenza di un corpo a rimanere nel suo stato termico per maggior tempo possibile. Questo valore cambia in base al fluido scelto e al materiale che costituisce il rivestimento dello scaldino: per mantenere a lungo la temperatura acquisita infatti è necessario optare per un materiale che abbia poca dispersione termica.

 

Quanto consuma uno scaldino elettrico?

Il fatto che lo scaldino faccia uso di una resistenza elettrica potrebbe far pensare a un alto consumo. In realtà la potenza di un oggetto di questo tipo è quasi sempre di 500 W ossia di 0.5 kW e, come sappiamo, il tempo necessario per il suo completo riscaldamento è di pochi minuti. 

Il costo di 1 kWh è di circa 20 centesimi, per cui l’impatto dello scaldino elettrico sulla bolletta sarà davvero molto basso. Alcuni studi inoltre mostrano come l’utilizzo continuato di questo oggetto richieda un abbassamento del termostato di 1-2 gradi centigradi, un’ulteriore forma di risparmio sia economico, sia energetico.

 

Lo scaldino elettrico è pericoloso?

I modelli attualmente in commercio dovrebbero essere pensati per non apportare nessun rischio a chi ne fa uso. Tuttavia, alcuni articoli molto economici potrebbero effettivamente risultare pericolosi per la salute, perché presentano quantità significative di idrocarburi, molto maggiori rispetto a quelle previste e consentite dalla legge.

La pericolosità di questi articoli si manifesta in particolare per la presenza di odori molto forti, sia da acceso, sia da spento, la cui inalazione potrebbe causare un alto rischio cancerogeno.

 

Dove comprare lo scaldino elettrico?

Trattandosi di  un oggetto ormai molto comune, reperire uno scaldino elettrico è al giorno d’oggi piuttosto semplice. Oltre alle varie opzioni online ci sono anche molti negozi che propongono modelli diversi, a seconda delle preferenze e delle esigenze degli utenti.

I negozi di elettrodomestici per esempio presentano varie tipologie di scaldino elettrico, talvolta anche molto costose. Alcuni supermercati poi, specie se particolarmente forniti, potrebbe avere modelli più basilari nel reparto tecnologia.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status